Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 18 marzo 2017

Il Giornaletto di Saul del 19 marzo 2017 – Treia: Le Votaziò, un governissimo è possibile?, geopolitica e gioco d'azzardo, c'è ancora speranza?, canapa libera, destino prefissato o libero arbitrio?...


Risultati immagini per Treia: Le Votaziò

Care, cari, il 18 marzo, sera, sono andato nella sala conferenze dell'Ex Ipsia, a Treia, dove veniva presentato il libro “Teatro” di Dante Cecchi, maceratese di grande spessore culturale, uomo politico, docente universitario ed anche autore dialettale. La pubblicazione, curata da Pierfrancesco Giannangeli per conto della Carima, è stata presentata da Rosaria Del Balzo Ruiti, presidente della fondazione. Fra i relatori anche Giovanni Cecchi, figlio dell’autore, che dopo aver ringraziato quanti hanno concorso all’organizzazione dell’iniziativa, ha ricordato che: “Il dialetto non è subordinato all’italiano ma è una lingua a sé, che esterna i valori e i sentimenti di quella gente che mio padre considerava la sua gente. Dante Cecchi ha elevato i valori e i sentimenti dei marchigiani – onestà, vera fede, spirito di sacrificio, forza d’animo e coraggio – a elementi di civiltà”. All'incontro, moderato dall'Assessora alla Cultura di Treia, Edi Castellani, era presente anche il regista Fabio Macedoni... - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/03/treia-18-marzo-2017-le-mani-in-pasta-e.html

Per l'ennesima volta vi ricordo che oggi saremo in Piazza della Repubblica a Treia, con un nostro banchetto, per presentare libri, riviste, giornali e distribuire volantini vegetariani ed animalisti ed anche i programmi della Festa dei Precursori che si tiene al Circolo Vegetariano dal 23 al 25 aprile 2017...

Differenze – Scrive Paolo Mario Buttiglieri: “Qual'è la principale differenza tra un uomo e una donna? E' che l'uomo ha una autonomia sessuale di poche ore e quindi nelle sue relazioni con le donne, conosciute o sconosciute, ha una tensione sessuale sempre attiva che lo spinge a provarci continuamente in modo esplicito o più spesso camuffato. Più corteggia e più è in forte crisi di astinenza sessuale. La donna è così abituata alla costante pressione sessuale maschile che pur avendo anche lei desiderio sessuale si rilassa di più quando il maschio pur apprezzando la sua bellezza psicofisica non esercita nessuna pressione sessuale. Il guaio è che se il maschio non esercita nessuna pressione sessuale la donna tende ad annoiarsi.”

Sarà dura. Il sistema sta facendo di tutto per far collassare lo stato italiano. Attualmente non c'è una legge elettorale che possa consentire la formazione di un qualsiasi governo, forse nemmeno di un “governissimo”. La politica in Italia è rappresentata da vari partiti nessuno dei quali può costituire una maggioranza coerente e sono tutti l'un contro l'altro armati. Evidentemente si presume che l'Italia venga commissariata dalla UE... - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/03/italia-futura-se-non-il-governissimo-ci.html

Commento di V.Z.: “A proposito: solo pochi mesi fa in Italia la legge elettorale non era una urgentissima priorità assoluta ?”

Torino. Oltre il mare – Scrive Patrizia: “Vi informo che il progetto relativo all'unico villaggio palestinese in cui non ho mai visto un bambino sorridere è stato finanziato dalla Fondazione Vik Utopia ed ha ottenuto il patrocinio del Comune di Torino che ci ha invitato a presentarlo con cerimonia pubblica nella Sala Colonne del Palazzo Civico il 22 marzo 2017. Info. associazioneoltreilmare@gmail.com”

Geopolitica e gioco d'azzardo – Scrive Fulvio Grimaldi: “Un interrogativo si pone sul ruolo dei russi nel casinò incasinato del Medio Oriente e Ucraina annessa. Quale è la parte in commedia di Putin? Non era il caso di piantare un casino della madonna contro l’invasione in Siria dei lanzichenecchi Usa, e prima ancora di quelli turchi, tuttora legati anima e corpo ai jihadisti e operativi di conserva con loro, che violano in maniera tanto proterva la sovranità di un paese riconosciuto dall’ONU, oltreché da tutto il mondo, e già martirizzato da sei anni di orrori del mercenariato terrorista? Forse si pensa, che, a fare i pazienti, tornerà il giorno in cui Trump e i suoi si rivelano per quello che sembravano (e forse non erano) prima di entrare nella Casa Bianca?” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/18/casino-medio-oriente-e-dipendenza-ucraina-gioco-dazzardo-fra-russi-statunitensi-ed-altri-croupiers-di-rango/

Perugia. Elemento acqua – Scrive Elena Bussolotti: “Continuano gli incontri rivolti a bambini e adulti di Artò EcoCustodiAttiva alla Biblioteca di San Matteo degli Armeni a Perugia. Presentiamo tra 31 Marzo e 7 Aprile un Percorso tra Arte e Arte Terapia sull'Elemento Acqua. Omaggeremo l'Acqua, nostra componente e fonte di vita e di trasformazione. Info e prenotazioni: regioneumbriaart@gmail.com”

C'è ancora speranza? - Scrive Claudio Martinotti Doria: “...essere ottimisti in questi frangenti non è frutto di saggezza ma di disinformazione, ma è anche difficile fare prevenzione ed agire socialmente con efficacia, possiamo solo cercare di ridurre quantomeno la disinformazione e demistificare la propaganda, di suscitare un legittimo sgomento nell’opinione pubblica, che possa in qualche modo destarsi dall’indifferenza e superficialità che gli fa sottovalutare il pericolo. Sono consapevole che è veramente poca cosa di fronte alle minacce che si stanno sempre più approssimando....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/03/chi-di-speranza-vive-disperato-muore.html

Genova. Il Trump trombato – Scrive P.S.: “Con l'avvento di Trump si annunciava un deciso cambio di passo degli Stati Uniti in Medio Oriente, ma tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare. Riparliamo di ISIS e strategia del caos Lunedì 20 marzo a GENOVA, Piazza Dante 9/18, ore 17”

Canapa libera. Subito! La via d'uscita dalla situazione ridicola in cui l'Italia si è cacciata per accontentare gli USA risiede nella totale liberalizzazione della coltivazione della canapa bioregionale, allo stato naturale, e non nel proibizionismo o nella legalizzazione , che avvantaggiano le mafie e la corruzione. La canapa è una pianta naturale utilizzata dall'uomo da millenni e proibita in Italia alla fine della seconda guerra mondiale per assecondare i desiderata dei vincitori USA... - Continua:

Corea. USA pronti alla pugna – Scrive Mario Albanesi: “Gli Stati Uniti annunciano che la loro pazienza nei confronti della Corea del Nord è esaurita. C'è una cura per loro: cessare subito le provocatorie grandi manovre, andarsene a casa e meditare sui tanti loro delitti...”

Destino prefissato o libero arbitrio? - Ci si pone una domanda, da dove sorge? Diamo una risposta da dove è venuta? Ora, ad esempio, son qui che mi interrogo sulla realtà del manifestarsi della nostra vita. Essa è compiuta da un insieme di forze ed elementi congiunti che si combinano secondo loro leggi, o dettami del caso, oppure è il risultato di un agire volontario che cerca di forgiarne forma e contenuti? Questo investigare è alla base di ogni concettualizzazione ed azione fisica o metafisica… - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/01/allorigine-dei-pensieri-destino.html

Ed anche questa è fatta! Ciao, Paolo/Saul

…................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

”A quiet mind is all you need. All else will happen rightly, once your mind is quiet. As the sun on rising makes the world active, so does self-awareness affect changes in the mind. In the light of calm and steady self-awareness, inner energies wake up and work miracles without any effort on your part." (Nisargadatta Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento