Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 27 marzo 2017

Il Giornaletto di Saul del 28 marzo 2017 – Politica bioregionale, Tevere: contratto di fiume, baratto amministrativo, denaro bancario, l'Europa che non c'è, 2020: la fine del mondo...


Risultati immagini per politica bioregionale

Care, cari, ...tornando ai programmi per l'attuazione di una politica bioregionale, Caterina ed io, abbiamo sentito che la cosa migliore da fare è stabilire un calendario di eventi ben strutturato. Tanto per cominciare abbiamo pensato di anticipare  la Festa dei Precursori del Circolo VV.TT., che quest'anno si tiene a Treia dal 23 al 25 aprile 2017 riportandola così verso la data originaria (il circolo è stato inaugurato il 26 aprile 1984) in modo da creare un piccolo distacco dalla successiva manifestazione, l'Incontro Collettivo Ecologista, e che solitamente si tiene in corrispondenza del solstizio estivo. Quest'anno l'incontro è previsto per il 24 e 25 giugno 2017.... - Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Le-radici-del-sistema-multipolare-bioregionale

Commento di Rosario Borrelli: “Grati a Paolo e Caterina per condividere questa esperienza molto ‘territoriale’. Per un attimo prescindendo dai contenuti, citerò Ignazia, una mia amica ‘militante’, che pure aveva posizioni piuttosto diverse dalle mie, per una sua frase in …merito alla politica : sosteneva che “ci vuole continuità”. E difatti pur avendo fatto e disfatto gruppi e associazioni, il risultato si stabilizza solo grazie a una struttura che resiste nel tempo...“ - Continua in calce al link soprastante

Viterbo. Baratto amministrativo bocciato – Scrivono consiglieri di minoranza: “ E’ più di un anno che avevamo proposto il baratto amministrativo così da consentire ai viterbesi in difficoltà economiche di sostituire il pagamento delle imposte comunali con lavori socialmente utili. che oltre a rispettare la dignità del singolo, che può evitare di essere iscritto quale debitore nei confronti del comune, rappresenta anche un risparmio per lo stesso comune che evita le spese inerenti appalti...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/03/viterbo-baratto-amministrativo-lavoro.html

Yemen martoriato – Scrive Federico Pieraccini: “Giornalisti dei grandi gruppi editoriali non hanno come missione di informare i cittadini. Per questo motivo, l'editore del corriere o l'inviato della CNN che coscientemente omettono le notizie su Sana'a sono complici del massacro Saudita in Yemen. Nell'era dell'informazione, un giornalista, editore, direttore di Rete/Testata hanno la stessa colpa e responsabilità del pilota di F-15 Saudita che giornalmente trucida i civili Yemeniti....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/27/stampa-malsana-le-proteste-contro-putin-a-mosca-tengono-banco-dei-bombardamenti-sauditi-contro-lo-yemen-non-se-ne-parla/

Commento di Marinella Correggia: “Il 26 marzo 2017 si è tenuta una manifestazione in Piazza San Pietro a Roma, organizzata da NO WAR, per ricordare i due anni di bombe sullo Yemen (l'Arabia saudita ha fieramente dichiarato di averne sganciate 90.000) e di fame (per milioni di abitanti) si sono tenuti presidi in varie città del mondo, anche se solo a Sanaa si è registrata una folla oceanica. Purtroppo malgrado le notizie tremende, per lo Yemen ci si muove pochissimo.”

L'albero che prende l'acqua del cielo - Scrive C.M.D.: “...un architetto italiano ha creato una semplice struttura di nylon e giunchi che cattura l'acqua nell'atmosfera risolvendo il problema della siccità nel Corno d'Africa. Ennesima conferma della genialità italica e del genere umano, quando ci si dedica liberamente senza subire interferenze, alla ricerca di soluzioni ai problemi, partendo ovviamente da... – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/03/lalbero-di-canne-che-prende-lacqua-del.html

Morbillo. Il virus è incerto – Scrive Paola Botta Beltramo: “La Corte Suprema tedesca nel gennaio 2017 ha confermato la sentenza della Corte d’Appello del 2016 che ritenne insufficienti le prove scientifiche presentate dal medico David Barens a sostegno dell’esistenza del virus del morbillo: http://wissenschafftplus.de/blog/de?caribaCMS=624e8acd548d3e8fa7387dde66f23a0a qui sul sito di Stefan Lanka gli atti del processo relativo all’inesistenza del virus del morbillo...”

Roma. Verso il Contratto di fiume del Tevere – Scrive Consorzio: “ Il Consorzio Tiberina verso il "Contratto di Fiume del Tevere nell'area urbana di Roma". I Contratti Territoriali rappresentano strumenti di attuazione programmata delle misure rivolte sia a interventi strutturali sia a indirizzi e prescrizioni... Interessante sarebbe puntare alla conclusione dello svolgimento dello stesso per il Tevere nell’area urbana di Roma proprio al cadere dei 150 anni della proclamazione a Capitale d’Italia, a inizio 2021...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/verso-il-contratto-di-fiume-del-tevere.html

Cologna Veneta. Impastare in casa – Scrive Marisa Saggiotto: “1 aprile 2017 a Cologna Veneta (Vr) al Circolo Corte Moranda: Laboratorio di cucina. La pasta fatta in casa anche le RAGAZZE non solo le NONNE possono farla ...EVVIVA la pasta fatta in casa, con tanto amore. Info. marisasaggiotto@hotmail.com”

La finta economia del denaro bancario – Scrive Claudio Martinotti Doria: “...finché la gente sarà tenuta all’oscuro di come funziona il sistema monetario e finanziario, finché il popolo sarà ignorante, il sistema si protrarrà e l’oligarchia ne gioverà, finché non avverrà un collasso provocato da eventi imprevedibili ed incontrollabili, un “battito d’ali di una farfalla” che provocherà una tempesta finanziaria. A quel punto la stampante monetaria non risolverà il problema, avendolo causato, e con il denaro di carta potranno tappezzare le pareti degli uffici e con quello virtuale potranno giocare al poker online …” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/03/la-finta-economia-del-denaro-bancario.html

Commento di Maurizio Blondet: “...Mario Draghi darà alle banche un prestito a tasso negativo dello 0,4%. Il che significa: su 100 euro presi in prestito, la banca non solo non paga interessi, ma riceve 0,40 euro. Su un miliardo di euro, sono 40 milioni. Su cento miliardi, è un regalo di 4 miliardi alle banche...”

Roma. Celebrata l'Europa che non c'è - Mentre i giornaloni e le televisioni del potere titolavano che Roma è tornata “Caput Mundi”, mentre le polizie ed i servizi segreti hanno tenuto sotto controllo le tiepide proteste popolare, dirottando le manifestazioni in zone periferiche ed allontanando con foglio di via i facinorosi, mentre i capi di stato si aggiustavano le cravatte e le cape di stato facevano svolazzare le gonne, e mentre i giornaloni e le televisioni di cui sopra potevano osannare la comunità che ci fa uni, noi, con epitaffi brevi, piangiamo l’Europa che non c’è… - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/27/roma-dopo-il-25-marzo-2017-celebrata-leuropa-che-non-ce/

Commento di Enrico Galoppini: “... cercano di convincerci dell'assoluta necessità dell'UE, terrorizzandoci sul "caos" che deriverebbe dalla fine dell'UE stessa. Penso invece che senza questa camicia di forza dell'euro, di Schengen, di Maastricht, dell'oligarchia europoide, di Bruxelles, di Strasburgo, della Corte europea, del "commissariamento" sine die, del "patto di stabilità", del pareggio di bilancio, del MES, dell'Eurogendfor e del Mandato di cattura europeo (e scusatemi se mi sono dimenticato qualcosa) vivremo tutti meglio, senza alcun dubbio.”

2020. La fine del mondo? Parecchi anni fa aiutai l'amico Peter Boom a rendere in italiano “2020 - Il nuovo Messia” un libricino di fanta-ecologia in cui si immagina la fine del mondo in seguito ad una serie di catastrofi ecologiche causate dall'uomo. A quel tempo, primi anni '90 del secolo scorso, già facevo parte del nascente filone bioregionale e della “deep ecology” (come allora si diceva), e trovai interessanti le tesi di Peter, che immaginava un goffo tentativo da parte dei potenti di salvarsi dalla distruzione planetaria per mezzo di “una nuova arca” (che accogliesse loro stessi e le loro donne) e finì miseramente in un boato atomico autodistruttivo...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/03/2020-il-nuovo-messia-e-la-fine-del-mondo.html

E' fatta, è fatta! Ciao, Paolo/Saul
….......................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“Che cos'è la "coscienza"? Non è forse questo il senso di essere presente, di essere vivo? E quella sensazione di presenza consapevole che in realtà non ha nulla a che vedere con la presenza di un individuo in particolare: questa è la sensazione di presenza consapevole in quanto tale.” (Nisargadatta Maharaj)

Nessun commento:

Posta un commento