Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 22 marzo 2017

Il Giornaletto di Saul del 23 marzo 2017 – Voucher o marchette?, acqua sorgente di vita, i grembiulini sporchi del PD, attentati: si stringe il nodo scorsoio, il limite dell'etica, morte e rinascita...


Risultati immagini per marchette casino

Care, cari, dopo la decisione del governo di cancellare i voucher, per evitare il referendum indetto dalla CGIL, ho letto sui giornali diverse prese di posizione da parte di “imprenditori”, i quali si lamentano dicendo che tale provvedimento “rovina l'economia”, “non si potranno più pagare le baby sitter”, “i lavori estemporanei saranno penalizzati”, etc. La verità è che con i voucher, bastano 10 euro lordi per comprare un’ora di prestazione oraria comprensiva di assicurazione e versamento previdenziale. Niente controlli né verifiche. E ben fece la CGIL a raccogliere le firme per il referendum poiché il buono occupazionale è stato l’ultimo attacco al salario e ai diritti dei lavoratori. Con il voucher il lavoro è stato reso sempre più povero e meno tutelato, e poi non si capisce perché usare un termine inglese, in italiano si direbbe “marchetta”. Si compra un “servizietto”, scardinando, così, l’idea complessa di regolazione dei rapporti tra datore di lavoro e lavoratore che si manifesta in un contratto, anche il più precario e instabile. Insomma, il voucher, voluto dall'ex premier Renzi, rappresentava la frontiera ultima dell’attacco al contratto di lavoro... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/03/in-risposta-chi-difende-il-voucher.html

Ancona. Pacatezza, ci vuole pacatezza – Scrive Maria Lampa: “Osservo con stupore ed un po' di amarezza lo stile dilagante utilizzato per comunicare, rapportarsi con le persone in ogni contesto e vedo che raramente si tiene conto dell'educazione, della pacatezza e delicatezza, tenerezza anche in momenti e circostanze in cui risulterebbe ottimale. Parliamo un po' insieme il 27 marzo alle ore 21.00 ad Ancona nel Centro Crisalide (via del Commercio, 10-c, vicino alla Croce Rossa). Info. 335-8374212”

Il fiume come sorgente di vita e di identità culturale – Scrive Ministero Ambiente: “I fiumi – spiega il ministro Gian Luca Galletti – sono al centro della sfida climatica, ambientale e di sviluppo economico globale. C'è dunque un filo conduttore che lega il Po e il Mississippi, il Reno e il Fiume Azzurro con i più piccoli corsi d'acqua italiani. L'obiettivo della Conferenza sarà scambiare esperienze e sentirci tutti parte di un'unica profonda sfida di tutela e di crescita. Prezioso sarà in questo senso lo sviluppo del progetto Aquamadre, per lavorare sulla cultura e l'informazione, lo scambio di modelli e progetti innovativi col resto del Mondo...” - Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/tracce-di-bioregionalismo-nelle.html?showComment=1490171783390#c8121360246818092337

Soratte magico – Scrive William Sersanti: “25 Marzo 2017, ore 14.45 – Sant’Oreste. Escursione tra i boschi del Monte Soratte, che ci consentirà di raggiungere la vetta, dalla quale il panorama si offre in tutta la sua magnificenza. Seguirà, al crepuscolo, l’intimo concerto de “Il Regno dei Ragni”, all’interno dell’eremo di San Silvestro. Concluderemo in bellezza ammirando lo spettacolo del tramonto, per poi tornare in paese, avvolti dal tenero abbraccio della sera. Info. 339-8800286”

In memoria di Martin McGuinness – Scrive Fulvio Grimaldi: “Erano le cinque della sera e anche in Irlanda a quell’ora si finiva di morire. E iniziava l’inganno dei vivi, di quelli che lo subirono, di quelli che lo inflissero. Erano le cinque della sera tra il 30 e il 31 gennaio 1972 e si era compiuta la mattanza di Derry, quella che poi avremmo chiamato la Domenica di Sangue. Gli U2 ci avrebbero fatto una canzone, Paul Greengrass ci avrebbe fatto un film che avrebbe perpetuato l’inganno scaricando la mattanza ordinata dal governo di Sua Maestà su qualche militare fuori di testa...” - Continua: https://paolodarpini.blogspot.it/2017/03/lirlanda-oggi-e-meno-libera-in-memoria.html?showComment=1490200884736#c4034668956670706136

Post Scriptum - Il funerale di Martin McGuinness, https://www.facebook.com/176817059041033/videos/1337739349615459/ comandante dell’IRA, eroe della resistenza nordirlandese fino all’accordo del 1998 che avrebbe portato un’apparente pace, ma nessuna soluzione ai problemi sociali e civili della comunità repubblicana e tanto meno alla questione storica della riunificazione nazionale. Martin McGuinness, nonostante i dissensi di coloro che non hanno accettato gli accordi, resta profondamente nel cuore della comunità repubblicana. Il suo contributo alla resistenza, al risveglio delle coscienze, è incancellabile. Era un mio amico e ha salvato me e la mia documentazione della Domenica di Sangue dal tentativo degli stragisti britannici di liquidarci.

I grembiulini sporchi non si lavano in casa – Scrive Paolo Lami: “Francesco Boccia, ex-compagno di strada di Matteo Renzi e oggi grande sponsor del concorrente alla segretaria Michele Emiliano, non ci va leggero. E lancia contro l’ex-premier e (fra poco) anche ex-segretario di partito l’accusa, infamante, di aver fatto una “lottizzazione da basso impero” sulle nomine dei gran commis, dimentico che i panni sporchi andrebbero lavati in famiglia. Volano gli stracci nel Pd, dilaniato dalle polemiche e dalla parcellizzazione in mille correnti in fuga...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/22/i-grembiulini-sporchi-non-si-lavano-in-casa-pd-ed-ex-pd-fratelli-coltelli/

Mio commentino: "Renzie e la mejo gioventù – La grande ammucchiata dei magna magna si sta coagulando, con Renzi che fa da catalizzatore. La via potrebbe essere quella di una unificazione con Forza Italioti di varia estrazione per poi, insieme a Verdini, Alfano ed a Scelta Civica, convergere verso il Partito della Nazione di Matteo Renzi, che nel frattempo si è liberato della minoranza di Bersani & C....”

Commento di Luigi Caroli: “Se oggi continua a spadroneggiare (le ultime importanti nomine pubbliche le ha fatte lui) pur avendo perso sonoramente, ve l’immaginate la sua boria – esaltata come carisma da TV e giornaloni asserviti – se fosse anche ufficialmente al comando? Con i due sopranominati scassatori della Costituzione già facenti parte di una Corte Costituzionale assurta a ludibrio delle genti? Ma, per fortuna, vi siete dati un pizzicotto e vi siete svegliati. Purtroppo per gli italiani non è ancora finita.Lui se ne andrà solo dopo aver distrutto il PD...”

Invasione ed attentati. Si stringe il nodo scorsoio – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Siamo stati resi schiavi del sistema, non fosse altro che tramite le pressioni esercitate ormai a livelli parossistici a livello fiscale, finanziario, lavorativo, previdenziale, sanitario, ecc., siamo cioè già ridotti in schiavitù in tutti i settori essenziali per poter vivere una vita decente e dignitosa. L'invasione programmata e gli attentati terroristici teleguidati di cui l'Europa è vittima hanno probabilmente lo scopo di ridurre al silenzio ed all’inerzia i più recalcitranti, quella esigua minoranza ancora in grado di pensare autonomamente e dubitare delle mistificazioni propinate dai mass media...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/22/invasione-programmata-utile-alleconomia-di-guerra-ed-al-controllo-delle-masse/

Commento di Agnia Russo: “Ti rendi conto di che livello abbiamo raggiunto quando un capro espiatorio con un auto uccide 2 persone ed i tg di mezzo mondo aprono la solita patetica blasfemia chiamandolo terrorismo. Da lunedì in Italia si son tolte la vita 16 persone. Gente onesta che davanti alle speculazioni bancarie ed economiche hanno perso tutto, ma la chiamano... OPPORTUNITA' UE.”

Commento di Fabia Petri: “...i terroristi sono quasi sempre immigrati di terza o quarta generazione e ciò nega alla base il concetto di integrazione...”

Da Blera al Cilento. Trasporto suppellettili e pentole – Scrive CIR: “Si avvicina l'incontro di Primavera. Abbiamo bisogno d'aiuto per concretizzarlo! CERCHIAMO QUALCHE FRATELLO O SORELLA VOLENTEROSI PER RECUPERARE IL MATERIALE (pentole, teli, ecc..) da Enzo il pastore a Blera (Viterbo) per portarlo in CILENTO. Contattare Giangi entro il 30 MARZO:  hippygian@yahoo.it”

Roma. Congresso Nonviolento – Scrive Mao Valpiana: “...il lavoro costruttivo della nonviolenza è faticoso e quotidiano. Il nostro Congresso, che si tiene a Roma l'1 e 2 aprile, sarà una ricerca corale di qualche parola di verità, sarà un incontro sobrio, con la necessaria tensione e la giusta familiarità. “Ascoltare e parlare” era il motto capitiniano...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/03/roma-1-e-2-aprile-2017-congresso.html

Russia e confini. Mosse e contromosse – Scrive C.C.: “"Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato il 14 marzo di incorporare le forze militari dell’Ossezia del Sud nella catena di comando e controllo delle forze armate della Federazione Russa. L’ordine è stato pubblicato sul sito ufficiale del governo e permetterà ai militari del territorio autonomo abitato da russi ma rivendicato dalla Georgia di entrare ufficialmente a far parte delle forze armate russe. Il rafforzamento di questa cooperazione e l’integrazione militare sul piano operativo e delle procedure dell’Ossezia del Sud nella Federazione Russa sembra costituire una risposta alla pretesa della Georgia di entrare a far parte della NATO e alla presenza sul territorio georgiano di truppe dell’Alleanza Atlantica e consiglieri militari statunitensi."

Tuscia. Nemici del verde all'opera – Scrive Pietro Labate: “Il più bel tratto naturalistico tra Capranica e Sutri, lungo il fosso Tinozzà con alberi grandissimi, felci maestose, rocce coperte da strati di muschi, sentieri che costeggiavano il corso d'acqua dove la magia sella natura incantava i pellegrini, ora non c'è più. Il mercimonio arboreo ha sconvolto uno dei più bei e rari angoli della ex selvaggia Tuscia...” Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/03/tuscia-in-mano-ai-barbari-la-via.html

Prenestina/Tenuta della Mistica. Festa in Comune – Scrive Antonio Castronovi: “ Il 1 aprile nella Tenuta della Mistica, Festa in Comune nell’azienda di agricoltura biologica di Capodarco, a Roma (sulla Prenestina), nota per la sua fattoria sociale. Nella mattinata presenteremo l’avvio di una ricerca, “Resistere è creare”, dedicata a Roma, mentre per i più piccoli tre splendidi laboratori. Mangeremo insieme e ci prenderemo il tempo che ci vuole per stare bene. Info. info@comune-info.net”

Il limite dell'etica - Nel Hua Hu Ching è detto: “Agli altri esseri comuni spesso si richiede tolleranza. Per gli esseri integrali non esiste una cosa come la tolleranza, perché non esiste nessuna cosa come le altre. Essi hanno rinunciato a tutte le idee di individualità e ampliato la loro buona volontà senza pregiudizi in qualunque direzione. Non odiando, non resistendo, non contestando. Amare, odiare, avere aspettative: tutti questi sono attaccamenti. L’attaccamento impedisce la crescita del proprio vero essere. Pertanto l’essere integrale non è attaccato a nulla e può relazionarsi a tutti con una attitudine non strutturata.” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/10/14/il-limite-delletica/comment-page-1/#comment-247

Commento di Enrico Galoppini: “Ma allora, domando, che sarà dell’uomo? Senza Dio e senza vita futura? Tutto è permesso dunque, tutto è lecito?” (F. M. Dostoevskij, I fratelli Karamazov). E commento: È la nozione del "limite", infatti, che è saltata... Per molti "Dio" significava darsi un limite, un contegno. Ed era il "minimo sindacale", poiché essendo Dio l'Assoluto ovviamente non Gli sono pertinenti dei "limiti" ...” - Continua in calce al link soprastante

Morte e Rinascita – Scrive Psicologi Italia: “Ogni anima, incarnandosi, non fa che porre in atto un destino già scelto e tracciato; un destino che, in potenza, è già presente, immutabile e che la nascita dell’individuo, la sua discesa nel corpo, non fa che reificare e vivificare. Questo è quanto asserisce il mito di Er, fornendo una peculiare risposta ad alcune delle domande esistenziali che da sempre tormentano gli uomini alla ricerca di una chiave segreta per capire i significati occulti del proprio vivere. La chiave che dà Platone è questa: dopo la morte, ogni anima è destinata a reincarnarsi, scegliendo, in un luogo al di là dello spazio e del tempo, le caratteristiche fondamentali di quella che sarà la propria nuova vita terrena...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/08/morte-e-rinascita-ed-illusione-di.html

Sorella Morte tutti ci attende, prima o poi..., o no? Ciao, Paolo/Saul

….........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


"Nel mio stato di unicità e integrità io non sapevo di esistere. E poi un giorno mi fu detto che ero 'nato', che un particolare corpo era 'me', giorno dopo giorno, e così ho costruito una pseudo-personalità soltanto perché avevo accettato l'accusa di essere nato, pur essendo pienamente consapevole che non avevo esperienza di essere nato, che non avevo mai acconsentito a nascere e che il mio corpo era stato posto su di me. Gradualmente, il condizionamento è diventato sempre più forte ed è cresciuto in tale misura che non soltanto ho accettato l'accusa di essere nato come un particolare corpo, ma anche che un giorno futuro sarei ' morto' e la parola stessa 'morte' è divenuta per me una parola terribile, che sta a significare un evento traumatico. Può qualcosa essere più ridicolo?” (Nisargadatta Maharaj)

Nessun commento:

Posta un commento