Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 7 febbraio 2017

Il Giornaletto di Saul del 8 febbraio 2017 – La necessità di un maestro, Val di Vara: carne radioattiva, unità corpo-mente, sacerdozio gerarchico, i media sono “nudi”, l’isola dei pazzi…


Risultati immagini per La necessità di un maestro

Care, cari, la ricerca spirituale, senza un istruttore che indichi la via, si presenta come impresa titanica, quasi impossibile. E’ come se un esploratore che dovesse attraversare la giungla avesse come scelta la possibilità: o di avere una guida esperta che lo accompagni nel viaggio e, strada facendo, apprendere i pericoli che infestano la giungla, o cercare di conoscere anticipatamente ogni pericolo che si annida nella giungla, con lo scopo poi di evitarlo… (Luciano De Bei) – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/02/la-forza-spirituale-del-maestro-e.html

Milano. Risk management – Scrive Assolombarda: “Il  9 febbraio 2017 evento sui rischi ambientali, ore 9.30, Auditorium Giò Ponti, Via Pantano 9 Milano,  per presentare il lavoro del Gruppo di Lavoro Qualità Ambientale di Assolombarda, che  ha sviluppato un "tool" online che consente alle imprese di effettuare l'autoanalisi della gestione dei rischi alla luce della nuova ISO 14001:2015  - Info. 0258370344"

Val di Vara. Carne biologica radioattiva – Scrive Claudio Martinotti Doria: “…ottenere certificazioni di qualità ambientale e di produzioni biologiche e poi riscontrare che il foraggio con cui si nutrono le mucche è radioattivo, crea un certo scompiglio e fa perdere fiducia non solo nelle istituzioni (che già è ai minimi termini da tempo) ma anche nella filiera del biologico, che dovrebbe essere un poco più accorta e meglio organizzata nei controlli, prevedendo anche simili rischi e non limitandosi solo a ricercare residui chimici negli alimenti. Inoltre scoprire che in Italia importiamo frumento dall’Ucraina e quindi anche da zone limitrofe alle aree contaminate non è certamente indice d’avvedutezza e rassicurazione…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/02/radioattivita-nelle-carni-bovine-in-val.html

Commento di Massimo Bonfatti: “In definitiva, come per ogni problema riguardante i cittadini, non si tratta di fare dell’allarmismo ingiustificato, ma di fare e dare un’informazione corretta e giustificata. In ogni caso, è sempre meglio una precauzione in più, che il rischio di un danno che potrebbe manifestarsi certo: non lo richiede solo il buon senso e la ricerca della verità che ad esso si accompagna, ma l’etica  nei confronti del cittadino e delle future generazioni…”

Psicologia, alimentazione ed unità corpo/mente  – Scrive Ciro Aurigemma – “…la mente e il comportamento umano sono influenzati da molti fattori interni ed esterni, i quali risultano poco controllabili scientificamente. Come è noto si è sviluppata una medicina che separava i vari organi, il sistema nervoso e la mente, che invece sono tutti collegati. In seguito lo sviluppo della psicosomatica, che studia proprio l’influsso reciproco tra la psiche e il corpo, ha dimostrato questa unità in modo chiaro … Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/02/07/psicologia-alimentazione-e-unita-corpomente/

Incostituzionalità delle missioni militari all’estero – Commento di Patrik Boylan all’articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/02/06/missioni-militari-allestero-basta-con-le-aggressioni-facciamo-rispettare-la-costituzione/ -: “Per me, la Legge quadro che regola le missioni militari all'estero svuota l'art. 11 della Costituzione di ogni significato. C'è dunque una abrogazione, de facto, di una norma costituzionale senza voto popolare.  Dovrebbe pertanto essere possibile invalidare la  Legge quadro…”

Il sacerdozio gerarchico non  può essere  cristiano – Scrive Arrigo Colombo: “la comunità cristiana deve essere aiutata non col potere ma con l'esempio. In tutto il Nuovo il sacerdozio è riconosciuto solo all'intero popolo dei credenti, un sacerdozio popolare e universale, in 1 Petri e in tre passi dell'Apocalisse…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/02/07/il-sacerdozio-ministeriale-e-gerarchico-non-e-cristiano/

Antropologia del paesaggio – Scrive Ferdinando Renzetti a integrazione  dell’articolo http://retedellereti.blogspot.it/2017/02/bioregionalismo-e-antropologia-del.html -: “seconda parte dei saggi sul paesaggio anima mediterranea tra ricordi e racconti. Blues apotropaico: dopo la selvaggia conquista del meridione da parte dei sabaudi e la costituzione del regno d’Italia fu costruita la ferrovia lungo la costa adriatica.…” – Continua in calce al link segnalato

“Vietato vietare” – Scrive Caterina Regazzi: “Qualche giorno fa, entrando in un ufficio pubblico, ho letto distrattamente un cartello che mi si presentava davanti: "Vietato vietare".... mi è parso un po' "strano", ed infatti, ad una lettura più attenta, diceva, semplicemente "vietato fumare".... Ho sorriso da sola dentro di me, ma ho pensato che questa svista mi indicava la mia insofferenza a divieti ed imposizioni, di cui la nostra società è piena. Le leggi si susseguono, sempre più numerose, complesse e a volte.. – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Vietato-vietare-e-le-leggi-dell-inutile

Cadere in basso – Scrive E.C.: “Siamo veramente caduti in basso. Oggi al Supermercato una ragazza di 21 anni, che faceva la promoter al reparto detersivi, mi ha chiesto di fare sesso con lei se in cambio pubblicizzavo, a tutti i miei contatti Whatsapp e Facebook, una nuova marca di detersivo. Ovviamente non ho accettato perché sono sposato ed ho una morale molto forte e resistente. Forte e resistente come il nuovo AXON, detersivo liquido, super sgrassante, che da oggi potrete trovare anche con aroma di vaniglia e limone!! A soli € 7,90!”

I media mainstream sono “nudi” – Scrive Adriano Colafrancesco: “E’ in corso finalmente - e a tutte le persone di buona volontà tocca il compito grave di incoraggiarla – “una diffusa presa di coscienza nei confronti dell’informazione: i media mainstream appaiono sempre più palesemente per  ciò che sono! Squallide macchine di propaganda controllate da banche, governi e multinazionali!! Per questo sempre più spesso le persone preferiscono informarsi attraverso voci alternative, e di conseguenza l'influenza dei 'vecchi' media va sgretolandosi a vista d'occhio…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/02/a-breve-su-questi-schermi-i-media.html?showComment=1486469280026#c1958811559233117665

Commento-integrazione  di  Giorgio Mauri: "SCALFARI attacca il Fatto Quotidiano perché non ammette di essere un organo del M5S, ma tace sul fascista ordine dei giornalisti e sul finanziamento alle testate giornalistiche. Tace anche sul suo asservimento a De Benedetti, e sul suo stipendio pagato da noi italiani con cui versa le tasse in Svizzera...” – Continua in calce al link segnalato

Commento di A. C.: “…su gran parte dell'Italia piove e pioverà questo ciò che hanno detto in televisione i meteorologi.  Su Gaza da ieri piovono bombe sioniste,  questo è ciò che non hanno detto in televisione i giornalisti. Questioni di priorità?...”

Commento di F.C.: “ALZARE LO SPREAD PER FAR CREDERE CHE SIAMO SPORCHI E CATTIVI, È COME CHIUDERE IL RUBINETTO PER FAR CREDERE CHE è COLPA NOSTRA SE NON C'è ACQUA.... MANOVRA VOLONTARIA DEL POTERE, CHE NESSUNA RELAZIONE HA CON LA SCIENZA ECONOMICA REALE!”

L’isola dei pazzi - …nelle fredda isola di Spitsbergen nel mare di Barents hanno  costruito una mastodontica superbanca di tutte le sementi presenti nel mondo. Una banca scavata nel granito, con speciali aeratori, portelloni e muraglie in cemento armato a prova di bomba. Forse ci si aspetta la fine del mondo? Oppure si cerca attraverso i brevetti di appropriarsi  dei diritti d’autore della vita sul pianeta?...” – Continua:  http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/01/lisola-dei-pazzi-e-la-capacita-di.html

Anche oggi a tocchi e bocconi ma ce l’abbiamo fatta! Ciao, Paolo/Saul

……………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“La mente è sempre all’affannosa ricerca di qualcosa di nuovo. Questo è il suo modo di tenersi legata al futuro, da qualche parte nel futuro…” (Osho)

Nessun commento:

Posta un commento