Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 24 febbraio 2017

Il Giornaletto di Saul del 25 febbraio 2017 - Treia: cominciamo con Aurora, pensiero poetico, le Votaziò si avvicinano, l'inciucio meraviglioso, Afrodita, il paganesimo resiste, lenoni e leoni...


L'immagine può contenere: 9 persone

Care, cari, in questi giorni Paolo sta lavorando all'organizzazione del programma della Festa dei Precursori, che corrisponde alla celebrazione del compleanno del Circolo vegetariano VV.TT. L'evento, che è giunto al suo 33° anno, inizia sempre con una passeggiata erboristica ed anche quest’anno sarà così, la mattina del 23 aprile 2017, alle ore 10. Ad accompagnarci lungo i sentieri attorno al borgo antico di Treia stavolta ci sarà una persona veramente speciale, Aurora Severini, di Staffolo. Già il suo nome è bellissimo. Penso ai suoi genitori cosa devono essersi augurati per questa figlia, per averle dato un nome così: Aurora. Che avrebbe portato la luce ovunque sarebbe andata, allontanando le tenebre. Ed in effetti Aurora è una delle persone più “solari” che io conosca.... (Caterina Regazzi)... Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/02/24/treia-festa-dei-precursori-cominciamo-dal-primo-evento-la-passeggiata-erboristica-del-23-aprile-2017-con-aurora-severini/

Buona giornata! Ore 5 di mattina: idea, voglio scrivere a Paolo. Ore 8 leggo il Pensiero poetico, ma tu mi leggi nel pensiero!? Voglio farli belli perché se le azioni seguono i pensieri... Caro Paolo, ogni giorno è come rompere l'uovo di Pasqua, c'è sempre una sorpresa! Cerco di essere breve. Da un po' di tempo suggerisco agli amici di fare spesso questo esercizio. Se vi trovate davanti una persona, nella quale vedete tanti limiti, andate oltre e scorgete le sue qualità. Quando le notate (tutti ne hanno) diteglielo e osservate come vi sentite mentre lo dite, rimarrete piacevolmente sorpresi della reazione di chi vi sta davanti. Si aiuta una persona, dando Valore alle sue qualità, vedendo in lei la parte Divina. Se ci saranno lettori che vogliono mettersi in gioco, Buon divertimento! Grazie ancora per la possibilità di esprimermi. Due caldi abbracci.... (Maria)

Rispostina di Caterina: “Beh, Maria, io , spontaneamente faccio già un po' questo "gioco" sul mio lavoro. Quando vado da un allevatore, per esempio, mostro di apprezzare molto le cose che secondo me fa bene ("come sono tranquilli questi animali! E come sono puliti! E che bel fieno da loro da mangiare! E fa proprio bene a prendere i torelli da quell'altro allevatore, che ha proprio dei bellissimi e buonissimi animali! ecc. ecc.). In mezzo poi ci metto qualche critica, qualche suggerimento, cercando di dimostrare l'efficacia che scaturirebbe da queste mie osservazioni. Comunque rispetto sempre la loro buona volontà e la loro buona fede (almeno nella maggior parte dei casi) soprattutto quando vedo delle persone giovani e appassionate del loro lavoro. E' una sorpresa quasi tutti i giorni... Ciao”

Le Votaziò si avvicinano - Ho ricevuto proprio ieri, da Fabio Macedoni, la locandina del nuovo spettacolo della compagnia Fabiano Valenti: “Le Votaziò” che andrà in scena a Treia verso la fine di marzo 2017. Tira aria satirica elettorale e Fabio Macedoni non si è fatto mancare l’occasione per tornare sul discorso “politico” -dopo il suo precedente lavoro “Basta che voti”- ovvero di come la politica sia diventata un “affare”, come un altro, con le sue regole “commerciali e pubblicitarie” per conquistare il pubblico degli elettori. Mi sono già prenotato per andare ad assistere alla commedia e contemporaneamente mi sono ricordato di un fatto attinente la “politica di mercato”, che avvenne un po’ di tempo fa... - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/02/24/le-votazio-si-avvicinano-come-quella-volta-che-a-treia/

Pensiero unico dominante. A cura di ex grillina – Scrive Giuseppe Magliacane: “Credo siate tutti già informati del grave tentativo di mettere la museruola alla Rete. Grandi manovre finalizzare a questo obiettivo sono già in corso in USA, Francia, Gran Bretagna, Germania. In Italia ci stano provando, oltre a quasi tutti i media-mainstream, anche un nutrito gruppo di parlamentari. A seguito di una risoluzione del Consiglio d’Europa, la Senatrice Gambaro (ex 5 Stelle, oggi con Verdini) ha presentato un disegno di legge che appare come una vera e propria intimidazione nei confronti di tutto ciò che suona e risuona come antagonista, non conformista e comunque difforme dal “pensiero unico” dominante...”

Il meraviglioso inciucio delle sette sorelle (come i sette pianeti scoperti dalla NASA) – Scrive Fulvio Grimaldi: “Cari amici e interlocutori, affezionati come me al ruolo di contenimento, se non di contrasto, che la Russia di Putin svolge nei confronti del bellicismo delirante dello Stato Profondo attivo negli Usa, sembrano non voler vedere le difficoltà che Mosca sta avvertendo e soffrendo. Difficoltà che si accentueranno una volta che la variabile impazzita Trump sarà stata spazzata via e che l’apparato atlantico-liberal-pseudosinistro avrà ripreso il controllo di una situazione da mantenere costantemente sul filo altamente remunerativo della tensione con la Russia – provocazioni Nato dirette e da far condurre ai subalterni europei...” - Continua:

Commento di Orazio Rosati: “...ma davvero credete che il viaggio di Matteo Renzi & Marco Carrai in California, sia a scopo "informativo" su quel modello di Economia?! Egli invece incontrerà gli emissari di Soros, Bush padre, Rothschild, Rockefeller... e apprenderà (insieme all'amico Carrai) come portare avanti la "distruzione", oltre che dell'Economia Italiana, anche e sopratutto la "distruzione" dell'anima degli Italiani! Adesso che tornano "attenti a quei due" ne vedremo delle belle!”

Grottammare. Afrodita – Recensione – Scrive Sara Di Giuseppe: “...l’attore veste idealmente panni femminili, per questa “Afrodita” nata dalla penna di Isabel Allende e dal suo viaggio dei sensi “là dove i confini tra l’amore e l’appetito sono talmente labili da confondersi completamente”. Con la femminilità dell’autrice - e, peculiari della donna, la sensibilità l’ironia il cinismo - si amalgama senza sforzo..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/02/grottammare-afrodita-recensione.html

Sish.. sione. E nuovo sistema elettorale – Scrive Michele Rallo: “.....insieme al destino del PD si deciderà il destino del sistema elettorale italiano: se si dovrà rimanere ancorati al sistema anglosassone dei grandi contenitori fungibili (centro-destra e centro-sinistra, repubblicani e democratici, conservatori e laburisti, eccetera); o se, invece, si dovrà prendere atto dell’anima pluralista (e proporzionalista) della democrazia italiana, muovendosi in direzione di aggregazioni omogenee e non di insalate miste, a sinistra come a destra...” - Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/02/shis-sione-e-nuovo-sistema-elettorale.html?showComment=1487941905599#c5837924505490387159

Commento di Giorgio Mauri: “Io credo che Orlando sia molto più renziano di Emiliano. Le sue dichiarazioni in occasione del referendum sono orribili, disse che le pressioni dei poteri forti non c'erano, che da tempo si dice di semplificare il sistema decisionale, ma non per danneggiare la democrazia. Il suo commento all'elezione di Napolitano è un esempio di insuperabile ruffianeria, con un "ma cosa volete, abbiamo eletto il miglior presidente del mondo". Costui è molto più intelligente e scaltro di Renzi, e ha anche un physique du role più idoneo per rassicurare il popolo coglione, perché è minuto, educato, di ottime maniere, rispettoso, e quindi rassicura l'elettore ingenuo e anche quello meno ingenuo. La soluzione è la separazione, non ce ne sono altre...” - Continua in calce al link segnalato

Il paganesimo resiste.... ed insiste – Scrive Fabio Calabrese: “Noi ci siamo, siamo qui, esistiamo e resistiamo, e se dopo due millenni di persecuzioni ci siamo ancora, ormai dovrebbero aver preso ogni illusione di riuscire a sradicarci. Siamo noi pagani, invece, che stiamo assistendo al declino e con ogni probabilità domani assisteremo alla sparizione del cristianesimo. Tutto questo lo sappiamo bene, ne siamo ben consapevoli, ma forse la nostra realtà risulta ancora poco visibile alla maggior parte della gente che ci circonda, che continua a praticare forme sempre più stereotipate e sempre meno sentite di cristianesimo formale, imbevuta di relativismo post – cristiano che esprime soprattutto la mancanza di convinzioni....” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/02/il-paganesimo-resiste-ed-insiste.html

Mio commentino: “Viviamo in un mondo dove il falso e l’artifizio hanno preso il posto del vero e del semplice. Questo è il meccanismo dell’apparenza - che prende il posto del “naturale” - dell’intrinseca verità. E ciò avviene attraverso una caleidoscopica mascherata che sterilmente si avvicenda nel riflesso degli specchietti. Gira e rigira il caleidoscopio e gli specchietti mostrano fugaci composizioni. Nel gioco sterile dell’esteriorità...”

Addio Montelupone? – Sono mancato dalle Marche per alcuni mesi e non so come sia andata a finire con l'accorpamento dei piccoli comuni del basso maceratese. In cui andrebbe cancellata anche l'identità di Montelupone, accorpandolo ad altri paesi per realizzare un grande "comune metropolitano".. era uno dei progetti di "unione dei piccoli comuni" nelle leggi scellerate del renzie. Qui un mio articolo dell'anno scorso in cui si spiega tutto: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/02/in-difesa-delle-piccole-comunita.html

Lenoni e leoni – Scrive Adriano Colafrancesco: “Di quante notizie veniamo privati dalla laboriosa macchina dell’insabbiamento giornalistico di sistema, non ci rendiamo neanche più conto. Basta essere professionisti di provata onestà intellettuale e, soprattutto, cittadini desiderosi di contribuire alla crescita autentica e responsabile del vivere civile che, a cura dei lenoni della disinformazione, scatta l’oscuramento (quando non il vilipendio). E’ il caso, per fare un esempio eclatante, di...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/02/porno-gay-news-le-checche.html

Commento di G.M.: “Vendola e compagni dicono che bisogna cacciare gli “omofobi” dal governo.... Ma voi siete dei goffi fannulloni, vecchie volpi di circolo, cialtroni dalle frasi a effetto, meno utili e meno intelligenti di una vecchia prostituta. E così avete preferito una barocca messa in scena, gelosi del vostro nulla, senza nessun riguardo per gli elettori che, alla fine, dovranno evitare di perdere il loto voto con desueti aristocratici del piffero. L'accozzaglia di viscidi esponenti del nulla è saltata per aria, con la Boldrini rappresentante dell'establishment, Vendola che è stato il Renzi del secolo scorso. Ora tenetevi le vostre belle cariche...”

Pesaro. Mangia come parli – Scrive Agernova: “Vi invitiamo a questa importante Conferenza:  Pesaro, 25 febbraio 2017 - h. 15: "Mangiacomeparli" - Alimentazione, Agricoltura, Fertilità e Salute Ambientale, con Giuseppe Altieri - Presso Agrimarche - Fiera Agricola...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/02/pesaro-agrimarche-25-febbraio-2017.html

Il discorso non è mai finito! Ciao, Paolo/Saul

…..........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Le lampade sono diverse la luce è la stessa.
Ci sono così tante luci abbaglianti
nel negozio di lampade
del cervello morente;
dimenticati di loro.
Concentrati nell’essenza,
concentrati nella luce.
La luce fluisce verso di te da tutte le cose,
tutte le persone, tutte le possibili combinazioni
del bene e del male, tutti i pensieri
e tutte le passioni.
Le lampade sono diverse ma la luce è la stessa.
Una sostanza, un’energia, una luce, una mente-luce,
che emette tutte le cose, senza fine.
Un diamante rotante e bruciante,
uno, uno, uno.
Spogliati davanti al silenzio avvolgente ed amorevole.
Resta lì,
finché non vedi la luce con i suoi stessi occhi eterni.”
(Rumi)

…...........

“Un D'Arpini perfetto non sa di esserlo, non cerca di esserlo, non si rifiuta di esserlo!”



Nessun commento:

Posta un commento