Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 2 febbraio 2017

Il Giornaletto di Saul del 3 febbraio 2017 – La dolce morte, "Pietà" a Londra, populismo, giù le mani dalla Siria, critica alla causalità, la storia insegna, in nuovo futuro...


Risultati immagini per la dolce morte

Care, cari, all’Assemblea della Camera dei deputati inizierà presto la discussione sul ddl in materia di DAT (Disposizioni anticipate di trattamento). Il testo base adottato prevede che il medico sia vincolato dalle dichiarazioni anticipate (magari rese molto tempo prima) di un paziente (o di un suo “fiduciario”) anche quando in queste c’è la richiesta di sospensione della nutrizione e dell’idratazione. In altre parole, si può obbligare il medico a uccidere il malato di fame e di sete. Il testo introduce a tutti gli effetti l’eutanasia passiva... (Daniela Turrini)

Mio commentino: "Eutanasia o libertà di scelta? Su questo tema avevo già espresso il mio parere: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/discussione-aperta-e-serena-sulla-dolce.html -"

Emergenza sociale – Scrive CGIL: “L’emergenza occupazionale nel nostro Paese sta assumendo sempre più le caratteristiche di un’emergenza sociale, che colpisce prevalentemente una generazione, quella dei giovani, ormai schiacciati da un tasso di disoccupazione del 40%. Per invertire la tendenza occorre investire concretamente sui processi di istruzione e formazione: il Governo ricostruisca su questi temi un terreno di confronto con le forze economiche e sociali”

"La Pietà" da Viterbo a Londra? Quel viaggio non sa da fare! - Scrive Massimo Erbetti: "Il M5S Viterbo vuole vederci chiaro sull’inconsueto iter che ha portato alla cessione temporanea della preziosa opera “La Pietà” di Sebastiano del Piombo alla National Gallery di Londra per la mostra “Michelangelo & Sebastiano” che si terrà dal 15 Marzo al 29 Giugno 2017... - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/02/la-pieta-da-viterbo-londra-un-viaggio.html

Ferrovia dei due mari. Civitavecchia /Ancona – Scrive Marina a commento dell'articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/02/01/gallese-3-febbraio-2017-convegno-per-lapertura-della-linea-ferroviaria-dei-due-mari-civitavecchia-orte-ancona/comment-page-1/#comment-235 -: "Una parte di me è portata a lasciare le cose come stanno e magari a spingere per una migliore fruizione dei luoghi senza alcun impatto ambientale , come potrebbe essere nell'ipotesi di una pista ciclabile attrezzata. Un'altra parte di me,  sempre fiduciosa, ritiene comunque valida una prospettiva di più ampio respiro che comporta, se attuata nei giusti modi, ripercussioni favorevoli in più ambiti (naturalistico, sociale, lavorativo, economico) e che andrebbero a coinvolgere più realtà geografiche. Sentiremo di cosa si tratta!..." - Continua in calce al link segnalato

Mia rispostina: "Cara Marina,  vai anche tu al convegno così sei in grado di poter interloquire con gli organizzatori, in particolare con Raimondo Chiricozzi che puoi anche salutare da parte mia, e sottoporre i tuoi dubbi e proposte..."

Populismo. Avanti tutta – Scrive Debora Di Gioacchino: "Per le sue composite caratteristiche il populismo appare non riconducibile alla distinzione tra destra e sinistra ed è considerato compatibile con entrambe. Cruciale è l’elemento di volta in volta considerato unificante: se è l’identità culturale, etnica e religiosa, allora il populismo sarà di destra e prenderà forme razziste e nazionaliste; se invece è la condizione economica dei meno abbienti, allora il populismo sarà solidaristico e di sinistra..” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/02/02/populismo-di-destra-e-di-sinistra-avanti-tutta/

Commento di V.Z.: "Oltre 100.000 persone emigrano ogni anno dal'Italia, paese con il 14% di disoccupazione (durante la "prima repubblica" si gridò allo scandalo quando, nel 1973, raggiunse appena il 7,5%), 40% giovanile (che indica il trend per il futuro. Ogni anno perdiamo oltre 100.000 connazionali, che avevano casa (non loro: quella della famiglia nativa) ma non lavoro, e "guadagniamo" oltre 150.000 immigrati stranieri (nel 2016 sono stati 180.000) senza casa né lavoro..."

Commento di V.B.: "...in Italia i “democratici” seppelliscono sotto un cumulo di accuse l’infelice Virginia Raggi (che sicuramente ci ha messo del suo con la sua testardaggine), cercando di colpire l’unica forza che in questo momento sembra poterli scalzare, e che – nonostante tutto – continua a crescere: il Movimento 5 Stelle. E’ triste constatare quanto siano irrilevanti, ed in stato confusionale, in questo momento, i brandelli dell’ex-sinistra come Rifondazione Comunista e Sinistra Italiana, e come questa situazione si verifichi anche in molti altri paesi europei. Questo vuoto lascia spazio ai movimenti “populisti” europei che, raccogliendo la bandiera dell’antimperialismo lasciata cadere da tanta parte dell’ex”sinistra”, rivendicano un rilancio della sovranità nazionale contro la globalizzazione imperialista e migliori relazioni con la Russia nell’ottica di un mondo multi-polare..."

Commento di S.P.: "Con una recessione infinita e la disoccupazione giovanile al 40% uno Stato dovrebbe fare una cosa sola: investire e fare politiche espansive (cioè, spesa pubblica, che è ricchezza privata). Invece "l'europa" ci chiede ancora tagli ai servizi e più tasse (cioè politiche restrittive, come facciamo con ottimi risultati da anni), perché l'importante è avere i conti in ordine, se poi diventiamo un deserto non gliene frega niente. Questa è la UE, un'altra non esiste..."

Giù le mani dalla Siria – Scrive Fulvio: "Inoltro la petizione di Global Network, promossa dalla deputata Tutsi Gabbard's al suo rientro dalla Siria e dall'incontro con il presidente Assad, contro la continuazione dei finanziamenti Usa ai terroristi in Siria..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/02/02/giu-le-mani-dalla-siria-petizione/

Rovigo. Bagno di gong – Scrive Giuseppe Ferrara: "Nella palestra Miani, via Corridoni, 1 - Rovigo, dalle 16 alle 18, del 5 febbraio 2017: Tai Loi Gong. Celebriamo e sosteniamo il ritorno della luce, la vita che si risveglia. I gong ed altri strumenti ancestrali ci aiuteranno ad assorbire l'energia di questo momento bello ed importante. Info. giuseppeferrara81@hotmail.it"

Critica alla teoria della causalità – Scrive Vincenzo Brandi: "Hume ritiene utile e necessario al processo di conoscenza postulare l’esistenza del mondo esterno ed usare anche il principio di causalità, anche se ritiene che esso abbia più un fondamento empirico che razionale e dimostrabile. Si è discusso a lungo se Hume sia giunto a posizioni scettiche integrali, o se piuttosto il suo intento sia quello di distruggere ogni residuo metafisico nella ricerca scientifica, basandola su una filosofia “naturale”.. ." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/02/critica-alla-teoria-della-causalita.html

Roma. UAAR – Scrive Cinzia Visciano: "4 febbraio 2017, ore 17.30, Caffè Letterario via Ostiense 95, Roma. Dagli esorcismi ai miracoli. 500mila riti ogni anno per presunti indemoniati. Dibattito con Raffaele Carcano, Marco C. Mastrolorenzi, Armando De Vincentiis. Modera Cinzia Tocci. Info. 3383163509

La storia insegna – Scrive Enrico Galavotti: "Gran parte dei territori bizantini furono presi dai turchi anche per colpa delle crociate latine, che destabilizzarono ulteriormente quella regione, fino a occupare la stessa Bisanzio (1204), tanto che i bizantini si videro costretti ad allearsi con gli stessi turchi pur di cacciare i latini, i quali non facevano distinzione, quando dovevano massacrare le persone, tra turchi, arabi e bizantini (quest'ultimi cristiani come loro, seppur scismatici dal 1054). I bizantini odiarono così tanto i latini, a causa delle crociate, che arrivarono a preferire la sottomissione sotto il turbante che non sotto la tiara. E quando, nell'imminenza della conquista turca di Costantinopoli, i bizantini arrivarono a vendere la loro dignità al Concilio unionista di Ferrara-Firenze (1438-39), accettando la superiorità del papa su qualunque concilio e figura ecclesiastica, in cambio della promessa di un aiuto militare (mai mantenuta), il patriarcato di Mosca se ne risentì, al punto che arrivò a dire: sono cadute due Rome, noi siamo la Terza, l'unica vera erede di Bisanzio..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/02/medio-oriente-arabi-turchi-bizantini.html

Treia. La mancanza della cicerchiata – Scrive Caterina: "Fra pochi giorni saremo di nuovo a Treia, spero di trovare al forno i dolcetti classici di Carnevale: frappe, scroccafusi, castagnole, cicerchiata.... Ah la cicerchiata di mia zia Augusta o di Silvana, la cugina di mamma, ricordo che quando l'ho vista l'ultima volta le ho chiesto se me l'avrebbe fatta ancora e poi, quanto mi piacerebbe imparare a farla. Nel frattempo mi ero procurata dall'edicolante di Treia, che mette spesso in vetrina libri e libretti di cultura locale, un testi di ricette "Le Marche dolci" di Gianfilippo Centanni e Rolando Ramoscelli, lì c'è la ricetta di quel dolce a me tanto caro e che mi ricorda i tempi andati..."

Un nuovo futuro – Scrive Giuliana Conforto: "Potremmo eliminare la povertà, l’emarginazione e lo sfruttamento, le spese di amministrazioni incapaci e corrotte, soprattutto i conflitti e la loro causa: la concezione meccanicista e divisa dell’Universo. La Natura è organica e tutta unita, non ha i confini che molti vogliono “difendere” e per questo sono disposti a offendere il prossimo. L’unità è evidente nel Bambino Gigante cui siamo collegati tramite il Cristallo al centro della Terra..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/02/2017-lanno-della-biforcazione-natura.html

Qui c'è da rifletterci sopra. Ciao, Paolo/Saul

........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Ci sono solo due errori che si possono fare nel cammino verso il vero: non andare fino in fondo e non iniziare." (Buddha)




Nessun commento:

Posta un commento