Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 27 febbraio 2017

Il Giornaletto di Saul del 28 febbraio 2017 – L'opinione è un venticello, vivere nel luogo, tutto il male di HAARP, capitozzatura dannosa, USA: servizietti, Fukushima: l'inquinamento continua...


Risultati immagini per L'opinione è un venticello vedi

Care, cari, perché attaccarsi o farsi condizionare da qualsiasi opinione? Una volta capito che tutte le opinioni sono solo aspetti esteriori del nostro sentire, della nostra educazione, del nostro bagaglio genetico, come si può ritenere che una qualsiasi opinione, pur ben espressa o motivata, possa influire sui nostri comportamenti o convincimenti, in antitesi con noi stessi? L’opinione è una proiezione mentale, un meccanismo proiettivo del proprio identificarsi con un set di pensieri e credenze... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/02/spirito-come-sintesi-fra-intelligenza-e.html

Renzie. Pubblicità – Scrive A.C.: “Dopo i giorni dell’information balley di Renzi in California per “studiare il futuro” (e non già perché chiamato a rapporto dal Grande Fratello per ragionare sui falliti disastri riformatori del 4 dicembre, come sospettano i maligni), ecco la chiusura del week end televisivo col bugiardo di Rignano su Rai tre e, in parallelo, Angelino Super Ministro su La 7, alle prese, rispettivamente, con Fazio e Minoli, entrambi molto attenti ad evitare di approfondire affari di carattere familiar-istituzionale dei loro ospiti...”

Integrazione di Massimo Rigucci: "Al rientro dal viaggio in California, l'ex premier ospite del programma 'Che tempo che fa: "La scissione è stata ideata e prodotta da D'Alema". La scissione l'avrà anche ideata D'Alema (che a confronto tuo è "7 cervelli") come ultima ratio, ma la scissione l'hai innescata tu con la tua arroganza dopo avere personalizzato anche un REFERENDUM COSTITUZIONALE da novello dittatore, come se il REFERENDUM fosse una "cosa tua" e non di tutti gli italiani che l'hanno bocciato a stragrande maggioranza bocciando anche te che però fai finta di non capire."

Vivere nel luogo in cui si è - Per quanto riguarda l'appartenenza al movimento del bioregionalismo va detto che questo termine non denota una appartenenza etnica bensì la capacità di rapportarsi con il luogo in cui si risiede considerandolo come la propria casa, come una espansione di sé. La definizione diviene appropriata nel momento in cui si vive in sintonia con il territorio e con gli elementi vitali che lo compongono. Infatti chiunque può essere bioregionalista indipendentemente dalla provenienza di origine se segue la pratica dell’ecologia profonda, del vivere cercando di essere in sintonia il più possibile col mondo che ci circonda... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/02/bioregionalismo-elettivo-e.html

Piove – Scrive Teodoro Margarita: “Oh, che meraviglia! Che meraviglia gli uccelletti sul frassino, qui fuori. Incuranti della pioggia, dell'abbassamento repentino di temperatura, essi cinguettano e cinguettano e cinguettano. Incuranti del grigio, indifferenti alla plumbea nebbia di stamane alle sei, e se ne stanno lì a chiacchierare e chiacchierare per ore... spengo la radio, sto a sentirli... e chissà se indovino tutti i loro pettegolezzi ma che avranno da chiacchierare così tanto... io dico che sono felici per i fiori del susino che stanno sbocciando, per il verde luccicante dell'erba, per le goccioline di pioggia che cadono e non devono che aprire il becco ed ecco, han bevuto...”

Per amore degli animali – Scrive Franco Libero Manco: “...abbiamo deciso di organizzare una CATENA DI ENERGIA SPIRITUALE tra tutte le persone che credono nell’efficacia della preghiera e che vogliono aiutare gli animali. L’impegno consiste nel collegarsi mentalmente con coloro che nello stesso momento sono impegnati nel medesimo obiettivo, inviando il proprio sostegno spirituale a tutti gli animali che in quel momento stanno soffrendo a causa della privazione della libertà, della fame, della sete, nei mattatoi, negli istituti di sperimentazione, nelle reti dei pescatori, nei boschi, negli allevamenti intensivi, nelle arene, nei circhi, negli zoo...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/02/27/amare-gli-animali-e-naturale/

Il coraggio di sopravvivere – Scrive Azzurro Pellegrino a commento dell'articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/02/26/il-coraggio-di-sopravvivere-malgrado-tutto/ -: “Io invece ho la netta impressione che a qualcuno molto ma molto in alto faccia comodo , nonostante abbiamo ancora i mezzi per combattere e scongiurare il collasso civile , esasperare la situazione nella società , fino al momento che sono maturi i tempi , affinché lor signorie possano agire al piano B e poter fare scacco matto a quella giusta libertà che spetta di diritto alla gente che sgobba tutti i santi giorni . ricordate il film di stallone "dred , la legge sono io " ? in questo lassismo ci vedo proprio quel tipo di fenomeno...”

Tutto il male di HAARP – Scrive Alex Focus: “Le complesse e potentissime irradiazioni di HAARP agiscono sulle DISPERSIONI ATMOSFERICHE di NANOPARTICOLATO di ALLUMINIO, OSSIDO di BARIO, ALTRI METALLI PESANTI (dei quali ALCUNI RADIOATTIVI), comunemente note come SCIE CHIMICHE, le quali permettono ad HAARP di causare SICCITA’ o BOMBE d’ACQUA, INONDAZIONI, TIFONI, TSUNAMI e persino TERREMOTI SUPERFICIALI. A riguardo di quest’ultimo fenomeno ricordo che..” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/02/tutto-il-male-di-haarp.html

Vegani ed avvinazzati certificati – Scrive Silvia Premoli: “Esisteva una lacuna nell'analisi dei consumi di vini vegani certificati, in assenza di regolamentazione europea e nazionale inerente a sistemi di certificazione appropriata per il vino vegano ovvero privo di stabilizzanti e chiarificatori di origine animale. Il marchio di autocertificazione più accreditato è VEGANOK, che grazie ai suoi severi disciplinari risulta il più affidabile in assoluto, anche perché riconosciuto e approvato da Associazione Vegani Italiani....”

Alberi. Capitozzatura dannosa – Scrive AK: “La capitozzatura rende le piante pericolose poiché i rami generati dalle gemme avventizie, anche detti “succhioni”, sono molto lunghi e si caratterizzano per un’inserzione debole e superficiale dei tessuti: tali rami si possono quindi facilmente rompere. Il taglio di sezioni di grosso diametro può causare inoltre la mancata o solo parziale cicatrizzazione della ferita di taglio favorendo ad esempio l’attacco di funghi cariogeni dei tessuti legnosi...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/02/alberi-capitozzatura-dannosa-potare-non.html

La (vera) Forbice, per tagliare i debiti – Scrive Marco Saba a commento integrazione di http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/02/roma-la-forbice-per-tagliare-il-debito.html -:"La Chiesa-banca o la Chiesa della gente ? Dopo la regina d'Inghilterra e la famiglia reale saudita, il Vaticano è il terzo latifondista più grande del mondo con proprietà che superano i 177 milioni di acri, ovvero 716mila chilometri quadrati. Per fare un paragone, tutta l'Italia occupa appena 300mila km quadrati. La più grande invenzione delle Chiese è stata quella di prendere, loro, le elemosine per perdonare peccati commessi contro altre persone. Invece di indennizzare direttamente le vittime, così si mette di mezzo un intermediario tra il carnefice e la vittima lasciando quest'ultima a bocca asciutta ma arricchendo notevolmente la Chiesa...” - Continua in calce al link segnalato

Servizi USA “deviati” fanno il “servizietto” ai russi scomodi – Scrive Alessandro Lattanzio: “Il 20 dicembre, a Mosca veniva rinvenuto il cadavere di diplomatico russo, Pjotr Polshikov, poche ore dopo l’assassinio dell’ambasciatore russo in Turchia, Andrej Karlov, per mano di un sicario di Gladio, Mevlut Mert Altintas. Accanto al cadavere di Polshikov erano stati trovati due bossoli vuoti di pistola. Il 25 dicembre scompariva sul Mar Nero un aereo di linea Tupolev Tu-154 con a bordo 92 passeggeri, di cui più di 60 membri del Coro dell’Armata Rossa....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/02/27/usarussia-diplomazia-sul-filo-del-rasoio-cia-e-servizi-deviati-fanno-il-servizietto-ai-russi-scomodi/

Sul riuso – Scrive M.B.: “Anche noi abbiamo tante cose da regalare, oggetti, libri, mobili.... Il mio dire è: - L'usa e getta inquina - Riciclare (trasformare) inquina - Riusare no....”

Fukushima. L'inquinamento nucleare continua – La perdita di liquami radioattivi sta pian piano distruggendo la vita del Pacifico, il flusso arriva sino alla California. Così possiamo intuire quale sarà il destino del mondo a mano a mano che anche le scorie da nucleare civile, sotterrate o gettate nei mari, cominceranno a spargere il loro veleno. La vita umana sul pianeta è destinata ad estinguersi? Ma non contenti gli USA di Trump hanno appena annunciato che vogliono costruire nuove bombe atomiche, più micidiali che pria... - Quanti sono attualmente gli ordigni nucleari pronti a distruggere il mondo? Potete scoprirlo leggendo l'articolo di Giorgio Nebbia:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/09/17/%e2%80%9cquante-sono-le-bombe-a-fissione-nel-mondo%e2%80%9d-%e2%80%93-stipati-in-vari-arsenali-usa-russia-cina-regno-unito-francia-israele-pakistan-india-migliaia-e-migliaia-di-ordigni-a/

Treviso. Cittadella fortificata – Scrive Daniele Ferrazza: “Un muro alto tre metri per il primo quartiere fortificato della città. A Santa Bona il Borgo San Martino nasce a Treviso il primo quartiere a modello americano, praticamente fortificato, con videosorveglianza e la possibilità di ingaggiare un guardiano privato. All’interno sono previste cinquantacinque case abbinate destinate ad ospitare almeno centocinquanta persone. L’unico ingresso, controllato, è costituito da un portone automatizzato, la cui altezza impedisce la vista del quartiere, dove sono stati realizzate strade, marciapiedi, parcheggi, giardini privati e una piscina come spazio aggregativo....”

Sulla giustizia – Scrive Caterina: “... la parola "giustizia".... non è una parola che mi piace molto. Presuppone che qualcuno o che qualche "norma" abbia stabilito cosa è bene e cosa è male, cosa è giusto e cosa sbagliato...” - Scrive Paola: “L'uguaglianza non è giustizia, vedi crescita dei figli e sul posto di lavoro, dove sono trattati in modi uguali, quando la loro sensibilità è diversa...” - Proseguono P.B.B. e M.B, …” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/02/riflessioni-sulla-giustizia.html

Mio commentino: "Astenersi da azioni innecessarie è giustizia!"

Beh, ci sarebbe ancora molto da dire sulla “giustizia”... Ciao, Paolo/Saul

…...........................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Senza rompere le uova non si può fare la frittata” (Stalin)




Nessun commento:

Posta un commento