Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 15 maggio 2016

Il Giornaletto di Saul del 15 maggio 2016 – Vivere il luogo nel luogo, Collettivo Ecologista: aggiornamenti, svincolarsi dalla carne, ferrovia Civitavecchia-Orte, pane e armi, la favola di Cristo...



Care, cari, un saggio disse che noi non possiamo essere altro che una parte integrante della manifestazione totale e del totale funzionamento ed in nessuna maniera possiamo esserne separati. Eppure l´uomo tende a dare maggiore importanza al contesto urbano in cui egli vive. Ma è nella società umana, con le sue esigenze e movimenti, che si fa la storia e si sancisce la caratteristica di un posto, molto spesso dimenticando l'appartenenza al tutto, ignorando l'inscindibile co-presenza della natura e degli animali. Ma per manifestare una vera "idealità" dovremmo riscoprire le nostre radici naturali, continuando a prendere ad esempio un certo modo naturale di vivere il luogo e nel luogo...- Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/05/treia-come-vivere-il-luogo-e-nel-luogo.html

Cessapalombo. Raccoglitori di erbe – Scrive Antonello Andreani: "Caro Saul, ti invio il programma (provvisorio) della "Settimana dei raccoglitori di erbe spontanee" che organizziamo a Palazzo Simonelli di Cessapalombo, dal 22 al 28 agosto 2016. Se pensi di poter esserci mi farebbe molto piacere poter inserire il tuo nome fra gli esperti. Eventualmente  potrai decidere il giorno o i giorni dove intervenire con un argomento/contributo che potrai scegliere sul tema..."

Mia rispostina: "Caro Antonello, ti ringrazio per l'invito, in effetti potrei esserci per il 22 agosto, poi Caterina dovrebbe tornare in Emilia. Se per te va bene il pomeriggio di quel giorno potrei fare un intervento sul significato di forma, colore, sapore delle piante... http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/01/forma-colore-sapore-delle-piante-e-loro.html - Si potrebbe integrare con una breve introduzione alla alimentazione bioregionale "

Ronciglione. Collettivo Ecologista: Aggiornamenti - L'incontro Collettivo Ecologista si tiene quest'anno il 25 ed il 26 giugno 2016, nel Lazio, a Ronciglione, in provincia di Viterbo, presso la struttura denominata  lo “Studio nel Fienile”, che è una delle abitazioni storiche di Villa Lina (in Viale Della Resistenza, 65) ove un tempo dipingeva il pittore Sandro Chia. Questa casa è molto caratteristica ed è dotata di un camino, di una mini cucina e di un grande loft con servizi. Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/05/ronciglione-incontro-collettivo.html

P.S. Ricordo a tutti che aspettiamo, entro il 1 giugno 2016, gli articoli da pubblicare sul numero cartaceo "Quaderni di Vita Bioregionale", che verrà presentato il 26 giugno durante l'incontro collettivo ecologista di Ronciglione.

Commento di G.V.: "C'è ancora un mese ma siate solerti ad avvisarci per tempo con dettagli..."

Mia rispostina: "Vogliamo essere sicuri che alla fine troviate la strada..."

Svincolarsi dalla carne – Scrive F.L.M.: "...la carne contiene anche le malattie dell’animale, i farmaci dati agli animali, il terrore dell’animale e tutte le cosiddette ptomaine, prodotti di derivazione degli organismi in via di decomposizione (putrescina, cadaverina, istamina, fenoli, ammoniaca ecc.), altamente tossici. Non v’è nutriente nella carne che non sia presente nel mondo vegetale, senza gli effetti spesso letali della carne. Per svincolarsi dal potere affaristico delle grandi lobby chimiche, agro-alimentari- zootecniche la nostra sola speranza è l’agricoltura biologica..." - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/05/14/come-restare-in-buona-salute-non-con-la-carne-ma-con-i-vegetali-da-agricoltura-biologica/

La religione della Natura – Scrive Lucilla Speranza a commento dell'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/05/la-vera-religione-e-quella-della-natura.html -: "Imparare dalla Natura e il Rispetto della stessa, ci permette di Amare e rispettare Noi stessi, comprendendo che Noi ne siamo parte... negli ultimi decenni ci siamo allontanati dalla Madre Terra, ci siamo dimenticati chi siamo, non rispettando i cicli naturali, torturando e perpetrando scempi sulla stessa, con grandi danni anche per il nostro benessere psico-fisico! Dovremmo ritornare a ricordarci che Siamo la Stessa Cosa... Amore e Rispetto per Madre Terra, significa Amore e Rispetto per Noi"

Tuscia. Il futuro è la ferrovia Civitavecchia-Capranica-Orte – Scrive Raimondo Chiricozzi: "Il Comitato chiede a gran voce, anche a seguito della manifestazione espressa dall’assemblea, a tutte le associazioni ambientaliste e alle Istituzioni che hanno a cuore la salute dei cittadini di attivarsi fortemente per supportare la riattivazione di una infrastruttura già esistente: la ferrovia Civitavecchia-Capranica-Orte...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/05/non-con-lasfalto-ma-col-ferro-richiesto.html

UE. Passi anticinesi e pro TTIP - Scrive Marco Bracci: "Si stanno sempre più stringendo i confini e delineando le due opposte coalizioni, che saranno gli interpreti principali dello scontro finale. Dove sarà installato il ring per chi, a pagamento,* s’intende, vorrà assistere allo spettacolo? In Israele. * A pagamento: perché tutta l’Umanità ne uscirà sconvolta..."

Romania e Polonia. Nuove attrezzature NATO – Scrive Disarmo Peacelink: "Con l'entrata in funzione del sistema di difesa missilistica Nato in Romania e l'ulteriore implementazione di un sistema analogo in Polonia, potrebbero prospettarsi conseguenze per la partecipazione della Russia all'accordo New Start, il più recente trattato bilaterale sulla riduzione delle armi strategiche siglato fra Mosca e Washington nel 2010..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/05/romania-e-polonia-attrezzature.html

Segreti di Pulcinella – Scrive Massimo Acciai: "Buongiorno a tutti vi scrivo per informarvi che è uscito il numero nuovo di Segreti di Pulcinella (www.segretidipulcinella.it) dedicato ai mondi alieni. Su questo numero ci sono molti miei articoli. Buona lettura"

Dettami cristiani. Produrre armi di distruzione di massa peccato non è – Scrive Ciccio Schembari: "Tra i dieci comandamenti c’è 'non uccidere' ma non c’è 'non produrre armi'. Per armi intendo quelle pesanti con cui si fanno le guerre e gli stermini. Si proibisce l’uccisione ma non la produzione degli strumenti di uccisione. Certo, all’epoca di Mosè non c’erano armi terribili ma all’epoca della Costituzione Italiana c’erano e si conoscevano ed erano state sganciate due bombe atomiche, che avevano fatto strage indiscriminata di civili, donne e bambini, eppure l’art. 11 dice che l'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/05/14/dettami-cristiani-uccidere-e-peccato-ma-non-lo-e-produrre-armi-di-sterminio/

Frascati. Giornalisti nell'erba – Scrive Il Refuso: "Gentile collega, siamo lieti di invitarti alla conferenza stampa del 19 maggio 2016, ore 12, presso la Sala degli Specchi in piazza Marconi 3 a Frascati (Roma) per il lancio ufficiale Giornata Nazionale dei Giornalisti Nell'Erba, WorldWarmWar. Tantissimi eventi gratuiti nel centro storico di Frascati. Giochi, scrittori, quiz, scienziati e giornalisti contro i cambiamenti climatici e i loro effetti. Info. info@giornalistinellerba.org"

L’Aquila. Liquami e carne morta – Scrive Maria Trozzi: "Il fiume Aterno è invaso dai liquami prima sparsi sui terreni adiacenti a un allevamento intensivo di Capitignano (Aq). Le carcasse di alcuni animali accatastate in alcune fosse, è lo scenario da brivido che si è presentato agli agenti dei Nuclei speciali del Corpo Forestale .." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/05/laquila-aterno-o-inferno-lacqua-si.html

Commento di Luciano Romani: "...difendiamo sempre il Corpo Forestale dello Stato che questo governo vuole smantellare..."

TG3. Spot catto-catodico del tg3 per il Sì al referendum di ottobre – Scrive Adriano Colafrancesco: "padre Occhetta interviene su TG3 sul "consenso" che va da De Gasperi a Mattarella (e quindi, di tutto il mondo cattolico) al referendum di ottobre. Per quanto mi riguarda, come cattolico, ad esempio, credo, con ottime motivazioni, che NON SI POSSA VOTARE SI’ al referendum di ottobre sulla riforma costituzionale del governo di MATTEO RENZI, in quanto evidente prestanome dei poteri mondialisti che stanno affossando identità di popoli e di interi continenti, in un quadro di avvento dell’ANTICRISTO prefigurato nelle Sacre Scritture"

Siria affamata e sanzionata – Scrive Marco Palombo: "Il popolo siriano è in un territorio dove si svolge da anni una sanguinosa guerra. In Siria quindi vale il diritto internazionale per le situazioni di conflitto armato. Punirlo con le sanzioni oltre che immorale dovrebbe essere anche illegale, secondo un articolo della Convenzione di Ginevra.." - Continua:
 http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/05/14/siria-la-ue-affama-la-siria-con-lembargo-e-poi-si-lamenta-per-lesodo-dei-profughi/

Integrazione di Manlio Di Stefano del M5S: "Qualcuno si ricorda dei 500.000 bambini morti a causa del criminale embargo occidentale nei confronti dell’Iraq negli anni ‘90? Qualcuno sa che la stessa cosa sta accadendo in Siria? Il 9 maggio 2011, con la decisione 2011/273/PESC del Consiglio, l’Unione Europea, senza alcuna copertura da parte del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, ha dato il via all’embargo nei confronti della Siria..." - Continua in calce al link soprastante

La favola di Cristo - ...ho sentito l’esigenza di riportare qui alcune ragioni su  un argomento scottante, che già in passato fu per me motivo di discussione, si tratta della “Favola di Cristo”, una ricerca storica sulla non esistenza fisica di Gesù di Nazareth. Esiste un libro così intitolato scritto alcuni anni fa dal compianto amico Luigi Cascioli, e -dopo averlo letto- compresi come fosse importante ripristinare una verità storica su fatti alquanto nebulosi, che vengono in realtà confermati dalla sola voce ecclesiastica dei papi e del vaticano. La storia si sa è solo convenzione ma quando una religione come quella cattolica pretende di essere detentrice di una verità salvifica incontrovertibile occorre una certa cautela ed un’analisi approfondita… - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/05/il-cristianesimo-delle-origini-e-i.html

Uffa, pure ieri pioveva e tirava vento e oggi dovremmo andare al Cantamaggio... Chissà se pioverà? Ciao, Paolo/Saul

............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Molte persone hanno paura di svuotare le loro menti per non sprofondare nel Vuoto. Aihmé! Quello che non capiscono è che la loro stessa mente E’ il VUOTO…”. (Maestro Chan Huangbo)




Nessun commento:

Posta un commento