Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 23 novembre 2009

Il Giornaletto di Saul del 24 novembre 2009 - 4 animali a Narce, scuola di vita, reincarnazione, Russia, bocca di rosa, olio fritto...

Care, cari,

leggete subito dell'incontro fra 4 animali che liberano le proprie energie nella natura... a Narce, il resoconto mitico della passeggiata compiuta il 22 novembre 2009, giorno di entrata nel Sagittario o Topo:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/11/23/era-l%e2%80%99inizio-della-stagione-del-topo-una-scimmia-due-cinghialetti-e-una-cavalla-si-incamminarono-in-tarda-mattinata-verso-la-collina-di-narce-anticamente-chiamata-fescennium-ove-sorse-la/

Scrive Angelina: "...Ah, è più forte di me! Ho letto quello che hai risposto alla lettera di Alba Montori: in chiave "profana" quello che hai risposto equivale a dire che se si riconosce una "categoria" se ne riconosce la "diversità" dalla quale se è vero che potrebbe derivarne una "tutela" è pur vero che ne consegue una "discriminazione" (di genere, ovvero avviene la famosa "separazione") e questo è il ragionamento, se vuoi, che c'è dietro le famose "quote rosa" in Parlamento: ma per favore! Ed è anche il "filo" che ha portato Laura a sottolineare l'unicità dell'Eva/Lilith ma anche qui vale lo stesso ragionamento, solo al rovescio.....!" Oltre a questo commento la brava Angelina ha scritto la descrizione secondo i Tarocchi del momento presente:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/11/23/tarocchi-ed-astrologia-%e2%80%9cla-temperanza-del-sagittario%e2%80%a6%e2%80%9d-%e2%80%93-siamo-entrati-nella-stagione-oscura-l%e2%80%99ultima-fase-dell%e2%80%99autunno-prima-del-solstizio-invernale/

Scrive Alba Montori: "Il Premio Sakharov, il più alto riconoscimento del Parlamento europeo nel campo dei diritti umani, è stato assegnato quest´anno a Memorial, un´organizzazione russa che lotta contro gli abusi del potere: nel ricordo di Natalja Estemirova, l´attivista uccisa l´estate scorsa a Grozny, il premio è andato ai suoi tre colleghi, Oleg Orlov, Ljudmila Alekseeva, Serghej Kovaljov, definito da Amnesty international «la coscienza della Russia»"

Scrive Lisa: "Carissimi amici e amiche, sono trascorsi i primi 7 anni della "Scuola della Vita e della Pace" in Perù, e quest’anno proseguiamo nel progetto, facendo un passo importante verso la costruzione di nuovi spazi destinati alla scuola media e alla scuola materna. Per questo abbiamo bisogno del vs aiuto, uno sforzo importante che ci vede uniti nel regalare la possibilità ai bambini di Arequipa di proseguire un cammino rivelatosi una tappa fondamentale per la loro educazione. I bimbi nella nostra scuola hanno recuperato l’interesse per la conoscenza, l’autostima e l'allegria di vivere che avevano perduto. Interrompere il percorso scolastico significherebbe perdere questi importanti successi raggiunti, indispensabili per la loro crescita. Adesso la sfida è sempre più importante e dovremo unire le nostre forze per proseguire nel nostro scopo: la futura UNIVERSITA' DELLA VITA E DELLA PACE. Con l'Amore si contribuisce ad un utilizzo della scienza e della tecnologia per il benessere dell'umanità intera. Per questi motivi abbiamo organizzato "Una giornata con Mamani" il 20 dicembre 2009 "La sessualità come via di guarigione" per raccogliere fondi per il Progetto della Escuela de la Vida y de la Paz di Arequipa. Lisa: 339/6155553 segreteria.pravida@gmail.com"

Scrive Giovanna Lombardi autrice dell'articolo sotto menzionato: "Riguardo all'argomento reincarnazione, le specifico che il mio punto di vista non è completamente svincolato da un "credo" religioso, poichè io pratico il buddismo da 12 anni, anche se sono tra quelli che lo ritengono una filosofia di vita e non una religione. La pratica buddista mi ha senz'altro preparata sull'argomento della reincarnazione a quella che successivamente è stata anche un'esperienza "concreta". Per alcuni anni infatti ho studiato l'argomento, ho fatto delle interviste agli psicoterapeuti e mi sono sottoposta io stessa, con l'obiettivo di riportare il tutto in un programma tv che poi non si è più fatto.."

Mia rispostina: "Cara Giovanna. Mi ha fatto piacere leggere i ragguagli sulla sua ricerca... in effetti é anche vero che il buddismo non è propriamente una religione, tant'è che la posizione buddista sulla reincarnazione é alquanto anomala rispetto alla visione tradizionale indiana. Comunque non voglio qui disquisire sull'argomento, ne avremo modo, chissà, in qualche occasione futura..."

Sul sito del Circolo vegetariano potete leggere il primo articolo di Giovanna Lombardi sul tema della "reincarnazione", non perdetelo:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/11/23/%e2%80%9cesistono-le-vite-precedenti%e2%80%9d-una-ricerca-laico-scientifica-sul-fenomeno-della-reincarnazione-o-metempsicosi-%e2%80%93-a-cura-di-giovanna-lombardi/

Sul blog "Altra Calcata... altro mondo" ho inserito l'allarme per i danni causati dall'olio fritto di cucina:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2009/11/i-danni-ecologici-delle-fritture-fatte.html

Voilà, anche oggi il Giornaletto é finito, a la prochaine, Paolo/Saul

..........

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

Quando...
quando due anime
diventano un luogo
il tempo
si nasconde
dietro l'eternità

Siràne

...........

La chiamavano bocca di rosa
metteva l'amore metteva l'amore
la chiamavano bocca di rosa
metteva l'amore sopra ogni cosa.
Appena scese alla stazione
del paesino di Sant'Ilario
tutti si accorsero con uno sguardo
che non si trattava di un missionario.
C'e' chi l'amore lo fa per noia
chi se lo sceglie per professione
bocca di rosa ne' l'uno ne' l'altro
lei lo faceva per passione.
"Addio bocca di rosa
con te se ne parte la primavera".

Ma una notizia un po' originale
non ha bisogno di alcun giornale
come una freccia dall'arco scocca
vola veloce di bocca in bocca.
E alla stazione successiva
molta più gente di quando partiva
chi manda un bacio, chi getta un fiore,
chi si prenota per due ore.
Persino il parroco che non disprezza
fra un miserere e un'estrema unzione
il bene effimero della bellezza
la vuole accanto in processione.
E con la Vergine in prima fila
e bocca di rosa poco lontano
si porta a spasso per il paese
l'amore sacro e l'amor profano.

Fabrizio de Andrè

Nessun commento:

Posta un commento