Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 21 novembre 2009

Il Giornaletto di Saul del 22 novembre 2009 - Sorella Acqua, Lilith & Eva ed il Tao, Il Sole Invitto, io accolgo, Roma laica, influenza maiala...

Care, cari,

ho ricevuto la petizione appello di Alex Zanotelli che maledice i "privatizzatori" dell'acqua pubblica. Ovviamente aderisco, ed ho pure pubblicato il seguente appello sul nostro sito del VV.TT. con l'invito rivolto anche alle "comunità laiche" che sicuramente saranno d'accordo, indipendentemente dallo stile "religioso", con l'appello di Alex Zanotelli... che stimo per la sua presa di posizione! Infatti -secondo me- la difesa di "Sorella Acqua" (bene comune e necessario alla vita) va rivolto a tutte le forze morali e spirituali e sociali indipendentemente dal credo o affiliazione politica:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/11/21/le-maledizioni-di-alex-zanotelli-contro-i-privatizzatori-dellacqua-bene-comune-e-necessario-alla-vita-con-petizione-da-firmare-e-far-firmare/

Mi scrive Laura Lucibello al proposito di Lilith ed Eva: "Caro Paolo, perchè le donne devono e soprattutto, purtroppo, vogliono (e di conseguenza allevano mariti e figli con questo condizionamento) dividersi ancora in Lilith o Eva? Quanta strada bisogna ancora fare per il raggiungimento vero dello yin e yang? La vera unione non sta nella sottomissione di nessuna delle due parti, ma nel reciproco rispetto, amore, condivisione, aiuto, comprensione ed accettazione e forse ci sono ancora molti altri aggettivi e sostantivi che potrebbero definirlo. Ma l'unica unione vera in realtà è quella che viene da se spontaneamente e naturalmente dal cuore senza bisogno di parole, di sotterfugi e di competizioni. E' una condizione perfettamente paritaria. Purtroppo questa condizione di perfetta parità è ancora lontana. Dal canto mio, essendo parte della mia natura, ho cercato di praticare e insegnare perlomeno ai miei figli maschi questo concetto. Ma già 30 anni fa mi sono sentita dire da mio cognato "tu un uomo non sei capace di tenertelo", proprio perchè rifiuto l'idea della donna che con sotterfugi, moine e sesso si rigiri un uomo come le pare e piace. E' per questo che non mi paiacciono le Marie Maddalene, o quelle che dicono "addomesticami", e continueranno a non piacermi. Ma sembra che cercano di mantenere vivo questo andamento sentendosi così felici e gratificati (e presi in giro). Ovviamente non TU, tu sai navigare..."

Mia rispostina: "...in effetti la meditazione proposta per la notte senza tempo (del 31 dicembre) va esattamente nella direzione da te indicata, mi pare che siamo in perfetta sintonia..."

Scrive Umberto Cinalli: "Salve. Invio comunicazione inerente un incontro-seminario sul tema "Migrazione e Cittadinanza". I relatori invitati a parlare sono esperti del settore, ai quali è stato chiesto di intervenire - e partecipare ad una tavola rotonda - sulle prassi e sulle modalità di intervento nelle attività di accoglienza e di gestione delle politiche migratorie, con particolare attenzione agli ambiti amministrativo, scolastico e giuridico; una chiave di lettura di quello che sta accadendo con il "pacchetto sicurezza" in Italia. Giovedì 3 dicembre 2009 ore 17.00 - Sala AULA 3 - Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Moderne S. Maria in Gradi - Viterbo. Tel. 338.4356568"

Scrive Nico Sferragatta: "Per impegni universitari il prof. Piergiorgio Donatelli, in data 16 novembre 2009, ha rassegnato le proprie dimissioni da Coordinatore della Consulta Romana per la Laicità delle Istituzioni.
La Giunta Esecutiva, nel prendere atto con rammarico della decisione, ha espresso i propri ringraziamenti per l'impegno profuso e per il proficuo lavoro svolto in questo anno. La Giunta Esecutiva, nella stessa data, ha eletto il prof. Carlo Cosmelli a Coordinatore della Consulta Romana per la laicità delle istituzioni"

Scrive Rosa: "Caro Paolo, cari amici, a chi non ha paura di sapere come vanno veramente le cose, consiglio di guardare questo interessante video: http://video.google.com/videoplay?docid=968243479249159958&hl=it&emb=1 Nonostante tutto, la vita è bella..."

Mi scrive Nives Gobbo: "Carissimo Paolo, grazie per il suo notiziario, apprezzo molto tutto il suo impegno per lo sviluppo di una nuova coscienza. Vorrei segnalare la presenza a Roma di Sharon Gannon e David Life pionieri nell'insegnamento dello yoga per lo sviluppo di una nuova coscienza e di una più consapevole alimentazione per far cambiare la nostra economia e relative scelte politiche ed economiche. Certa che darà risalto a persone tanto coraggoise come lei. Grazie, Om Shanti - Associazione Culturale Hatha Yoga - nives.gobbo@libero.it
Via S. Onofrio, 25 - 00165 Roma Tel/Fax: 0039 06 68 80 30 72"

Un corso sulle api: "L'AgriBio Emilia Romagna (Associazione per l'agricoltura biologica e biodinamica) organizza per martedì 24 novembre alle 14.30 una lezione su: Varroa, cecità parassitaria e terapia - Lo stato dell'arte nella prevenzione e cura di questa grave patologia apistica, tenuta da Enrico Zagnoli, dottore agronomo esperto internazionale specializzato in profilassi e cura delle malattie delle api, a cui seguirà (per chi vuole) una cena intitolata "Apoteosi del gusto: i caprini e i mieli biologici" il tutto presso Villa Beccadelli Grimaldi Via Provinciale 73 Crespellano (BO), per informazioni telefonare al 3396862348"

Nel sito del Circolo Vegetariano potete leggere il programma generale della manifestazione denominata "Il Sole Invitto" che inizia a Calcata l'8 dicembre 2009 e termina il 6 gennaio 2010:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/11/21/calcata-20092010-il-sole-invitto-al-circolo-vegetariano-vv-tt-ed-al-centro-visite-del-parco-del-treja-%e2%80%93-eventi-in-programma-dall%e2%80%998-dicembre-2009-al-6-gennaio-2010/

Nel blog "Altra Calcata...altro mondo" ancora un articolo sulla truffa vaccinatoria per l'influenza maiala, lo scrive Franco Libero Manco:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2009/11/ancora-sullinfluenza-detta-anche-maiala.html

Abbiamo finito? Chissà... intanto vi saluto con affetto, vostro Saul/Paolo

.........

Pensierini poetici del dopo Giornaletto:

"Tutto passa tutto va via.. tutto comincia ancora una volta.. ed ogni volta é l'ultima volta ed ogni volta si ricomincia..." (Gino Paoli)

.....

Fà pure del tuo peggio per sfuggirmi
Fa' pure del tuo peggio per sfuggirmi
tu in me vivrai per tutta la mia vita
e vita non durerà più a lungo del tuo amore,
perché sol da questo affetto essa dipende.
Quindi temer non devo il peggior dei torti
quando nel più piccolo la mia vita ha fine;
mi par di meritare miglior sorte
di quella che è balia dei tuoi capricci.
Non puoi torturarmi con la tua incostanza
perchè nel tuo disdegno muore la mia vita:
o che beato titolo solo io posseggo,
felice del tuo amore, felice di morire!
Ma esiste felicità che nuvole non tema?
Tu potresti ingannarmi ed io non saperlo.

William Shakespeare

Nessun commento:

Posta un commento