Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 13 novembre 2009

Il Giornaletto di Saul del 13 novembre 2009 - Non volli dirti nulla, immagini mentali, verso la notte scura, amare non professare, Vittorio Marinelli

Care, cari,

volete sapere come si fa a diventare Buddha in tre semplici mosse? Cliccate sul link qui sotto e lo scoprirete:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/11/12/come-diventare-buddha-in-tre-mosse-con-i-tre-codici-di-disciplina-buddhista-citta-samadhi-e-prajna-che-servono-a-superare-le-illusioni-dellego-cioe-conferiscono-lesperienza-dellassenza-di/

Mi scrive Antonella: "Una domanda al volo...l'erba "spaccapietra" dove posso trovarla? Ha anche un altro nome? Per caso stasera ho trovto un vecchio foglietto in cui c'era scritto:"ricordati di acquistare l'erba
spaccapietra"..sicuramente l'avrò scritto in qualche momento particolare... ma sono giorni che "chiedo" al mio "spirito" di guidarmi nella scelta di qualche valido "rimedio" per drenare i liquidi.."

Mia rispostina: "Cara Antonella, quest'erba spaccapietra è la prima volta che la sento nominare... posso inserire la richiesta nel giornaletto che viene letto da diversi erboristi e specialisti in cure naturali. Proverò anch'io a cercare in qualche libro che mi ritrovo a casa. Ad occhio e croce mi pare che "spaccapietra" significhi che scioglie le pietre che si formano nei reni, tipo l'acqua di Fiuggi... ed in effetti quest'acqua è rinomata per lo scopo che dici tu. L'hai provata?!"

Mi scrive Caterina: ".. il Muro di Berlino è stato fatto crollare il 9 novembre 1989. Lo so solo perchè l'ho letto recentemente, mi ricordo il giorno, dove e con chi ero io quel giorno, quando l'ho saputo, come mi ricordo dove e con chi ero il 2 agosto (ma che anno era?) della strage alla stazione di Bologna e dove ero quando han tirato giù le Torri Gemelle..... ma che giorno era? L'11 settembre di che anno? Ricordo le emozioni, non le date. Ricordo però che sono venuta da te la prima volta il 20 agosto di quest'anno.."

Scrive Franco Libero Manco: "VENERDI' 27 NOVEMBRE 2009 SIT-IN IN PIAZZA DI PORTA S. GIOVANNI A ROMA PRESSO LA STATUA DI S. FRANCESCO PER PROTESTARE CONTRO L'INDIFFERENZA DELLA CHIESA CATTOLICA VERSO LA CONDIZIONE DEGLI ANIMALI. SI AUSPICA LA MASSIMA ADESIONE DA PARTE DI QUANTI HANNO CAPITO CHE PER COMBATTERE UN MALE E' NECESSARIO INTERVENIRE SULLE CAUSE CHE LO GENERA. SE GLI ANIMALI SONO, DALLA STRAGRANDE MAGGIORANZA DELLE PERSONE, CONSIDERATI OGGETTI AD USO E CONSUMO DELL'UOMO (CON TUTTI I MASSACRI CHE NE DERIVANO) CIO' E' IN GRAN PARTE DOVUTO ALLA VISIONE ANTROPOCENTRICA DELLA VITA DA MILLENNI PROPINATA DALLA CULTURA CATTOLICA"

Mi scrive Laura: "..(argomento epurato da nomi e riferimenti personali...) Quando ascoltavo il "luminare" mi era venuta la voglia di dirgli che lui non aveva né inventato né scoperto nulla di nuovo sotto questo cielo ma aveva solo raggiunto una consapevolezza... Altri uomini come lui ci sono arrivati, Mamani, Luciano Laffi (te ne accorgerai quando leggerai il suo libro), ma ci sono arrivati col cuore o con la sofferenza. Ma ho taciuto. Infatti, e questa è semplicemente una mia considerazione del tutto personale, non mettendoci il cuore non è riuscito neanche a dare una semplice risposta a quel signore intervenuto (di cui non ricordo mai il nome), e questo perchè ha la "sua conoscenza", i "suoi studi", ma non ha le giuste chiavi di lettura in mano da donare agli altri. Non tutti gli esseri umani sono uguali, c'è chi certe cose c'è l'ha già dentro per natura, perchè predestinato, ma c'è anche chi deve essere condotto. Quindi la chiave non può essere una, ma una diversa per ciascun individuo. E questo a lui manca, saper aprire la porta giusta con la chiave giusta al momento giusto, che poi è la chiave della porta del cuore e dell'amore. Cosa che invece ha fatto con semplici e poche parole la "sua allieva" (donna). E mentre tutto questo si svolgeva, mi tornava alla mente uno spaccato avvenuto circa un mese fa a Caprarola quando andai a fare l'assistente al mio Maestro affrescatore.
Eravamo tre donne, tre età differenti (40, 55, 65). Stavamo con gli occhi alzati verso la volta del portico affrescato con pergolati di fiori ed animali, soprattutto uccelli.
La ragazza di 40 anni dice "... guarda lì c'è un fagiano, a me piacciono molto questi uccelli, e chissà com'è in effetti anche nella vita mi ritrovo circondata di "fagiani", tanto belli ma cervello niente".
Io (55) dico "... là invece c'è il pavone, a me è sempre piaciuto molto questo uccello tant'è che ne ho dipinti anche nei miei quadri, ed anche io nella vita mi ritrovo contornata da "pavoni"...".
La quarantenne mi risponde "si ma almeno i pavoni pur essendo belli almeno hanno anche qualcosa in più".
La terza signora (65), moglie di un grande accademico dell'arte - nonchè amica di Simona Weller-, dice ".... ascoltate ragazze! Merli, tordi, fagiani, pavoni, son tutti uguali ... sanno tutto loro, fanno tutto loro, vogliono essere coccolati e viziati, e noi scompariamo".

Giorgio Vitali ha inviato una intrigante risposta social-economica-politica alla Velina D'Arpina:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2009/11/profezie-vitali-giorgio-vitali-risponde.html

Scrivono Marco e Marina: "Cari amici, Sabato 14 e Domenica 15 Novembre a Blera si svolgerà la FESTA DELLE CANTINE "Ogni mosto diventa vino". Ci saremo anche noi dell'ass. Luni, con il forno a legna per preparare pane e dolci... naturalmente biologici, in vicolo Civitella 26. Ci sono belle iniziative, tra cui la mostra dell'erbario di Lucia Menicocci, le poesie dialettali di Gianni, i quadri di Alfonso Lecce, il teatrino di Marco, passeggiate naturalistiche, archeologiche, ecc. Per info lunisulmignone@vodafone.it oppure tel 3384476764 -"

Mi scrive Enrico: "Ciao Paolo, come stai? E' da diverso tempo che noi non ci vediamo ma leggo sempre la posta. Ricordo che avevamo un comitato per la tutela ambientale, credo sia arrivata l'ora di farlo lavorare poiché Bianchi e la sua amministrazione sono intenzionati a partire con il parco eolico e tante altre porcate varie. Sentiamoci per fissiamo un incontro per questo fine settimana, sempre che tu sia disponibile"
Mia rispostina: "...mando questa tua per conoscenza a Vittorio Marinelli di European Consumers, con il quale eravamo d'accordo di costituire il comitato (all'interno del suo movimento) appena risponde prendiamo appuntamento.."

Nel sito del Circolo Vegetariano ho pubblicato il programma del 22 dicembre 2009 per l'entrata nella stagione del Sagittario (o Topo):
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/11/12/verso-la-notte-scura-scura-22-novembre-2009-inizio-del-periodo-piu-tenebroso-dellanno-ed-entrata-nel-segno-del-sagittario-o-del-topo/

Vi lascio al vostro destino, Paolo/Saul
............

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

All'orecchio di una ragazza..
Non volli.
Non volli dirti nulla.
Vidi nella notte due alberelli folli.
Di brezza, di riso e d'oro.
Oscillavano.
Non volli.
Non volli dirti nulla.

Angela Braghin
........

E' strano: la nostra vita intima è ciò che più conta per ognuno di noi, eppure dobbiamo sempre fingere di viverla senza quasi avvedercene, con disumana sicurezza.

Alba de Céspedes
..........

Chiudi gli occhi e vedrai con chiarezza
Smetti di ascoltare e sentirai la verità.
Resta in silenzio e il tuo cuore potrà cantare.
Non cercare il contatto e troverai l'unione.
Sii quieto e troverai l'onda dello spirito.
Sii delicato e non avrai bisogno di forza.
Sii paziente e compirai ogni cosa.
Sii umile e manterrai la tua integrità.

Meditazione Taoista

Nessun commento:

Posta un commento