Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 29 settembre 2015

Il Giornaletto di Saul del 30 settembre 2015 - Treia: fine della vacanza, Putin all'ONU, USA contro la canapa, iniziative anti NATO, complottisti astuti, la mente non esiste...



Care, cari, ieri ultimo mio giorno a Treia, per fine vacanza settembrina, io e Paolo abbiamo approfittato del bel tempo per fare diverse cosette utili. Dopo la colazione al Baretto, assieme a Lorenzo, siamo andati in cartoleria da Viviana a far stampare la bozza di programma per la festa di presentazione del comitato “Treia comunità ideale” dell’8 dicembre prossimo... (…)... La sera un’ultima passeggiata per le strade di Treia per salutare la città ed alcuni passanti. Per finire in bellezza siamo andati alla pizzeria da Miché e con una bella pizza ai funghi sotto il braccio siamo tornati a casa. E, il 30 settembre 2015, al mattino, parto per Spilamberto (Paolo mi sembra molto triste). Au revoir Treia!.. (Caterina Regazzi).. - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/09/29/treia-29-settembre-2015-ultimo-giorno-della-vacanza-di-caterina-regazzi/

Mio commentino: “Caterina è stata con me in questi giorni come se fossimo sempre stati assieme, non ho sentito nessuna interruzione nel nostro “stare insieme” sarà così anche ora che è tornata a Spilamberto”

Putin ha parlato all'ONU – Alle 18.44 del 28 settembre 2015 si è concluso il discorso di Putin, con applausi in sala, all'Assemblea Generale dell'ONU. Alcuni delegati si sono alzati in piedi per applaudire e sono poi stati redarguiti dal presidente Mogens Lykketoft. Altri sono andati direttamente da Putin a stringergli la mano...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/09/29/alle-18-44-del-28-settembre-2015-si-e-concluso-il-discorso-di-putin-allonu/

Commento di Fernando Rossi: “Non sarà l'intervento del Papa a convincermi dell'esistenza di un Dio creatore, da cui dipende il presente del mondo, così come non sarà quello di Putin a rendermi 'simpatici' Berlusconi e Salvini; ... ma sono stati due grandi interventi, che riconciliano con la specie umana 'sapiens'..”

Siria. All'ONU il delegato siriano avverte la Francia: “Butteremo giù i vostri aerei” - Scrive Controinformazione: “Dopo di aver accusato il governo di Parigi di appoggiare i gruppi terroristi che operano nel suo paese, il funzionario siriano all'ONU ha sottolineato che l’intervento francese in Siria viola le leggi internazionali e le decisioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Allo steso modo ha messo in questione la volontà della Francia nella sua pretesa lotta contro il nefasto fenomeno del terrorismo in Siria, visto che il paese europeo cerca di bombardare le posizioni dello Stato Islamico mentre omette di colpire le posizioni dell’altro grande gruppo terrorista che opera in Siria, il Fronte di Al Nusra, collegato ad Al-Qaeda...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/09/29/la-siria-avverte-la-francia-butteremo-giu-i-vostri-aerei-intervento-di-bashar-al-yafari-allonu/

Siria. ISIS secondo Maghdi Cristiano Allam: “La Francia intende conquistare uno spazio all’interno di una strategia che vuole porre fine a quella che è stata finora una vera e propria follia, ovvero sostenere i terroristi islamici dell’Isis e altre formazioni islamiche che hanno scatenato la guerra civile nel 2012, frammentato il Paese, provocato 250mila morti.”

Commento di Franco Iacch: “L'isolamento dell'Occidente nei confronti della Russia, a seguito delle sanzioni imposte dopo la vicenda Ucraina, ha in un certo senso autorizzato Putin ad agire senza alcun tipo di consenso internazionale. Anzi, proprio per i russi, riscoperti patriottici dopo la vicenda Ucraina, Putin è stato il solo ad allinearsi con il regime siriano in nome della lotta al terrorismo e l'estremismo. Gli Stati Uniti, invece, sarebbero coloro che avrebbero facilitato l'ascesa dello Stato islamico con il fallimento della loro strategia. Mosca, infatti, non fa parte della coalizione internazionale contro l'Isis. Ci si chiede, adesso, chi potrebbe opporsi alle iniziative della coalizione russo-cinese. La risposta è semplice: nessuno”

Osimo. Seminasogni e ricerca letame – Scrive Giovanni: “Ben trovati a tutti, solo due righe per farvi sapere che il prossimo mercatino del Seminasogni sarà ad Osimo il 25 Ottobre 2015. Saremo ospiti da Fabrizio Bartoli dove ci siamo già incontrati in altre occasioni. Di seguito un annuncio di Petra: “Cerco un po di lettame maturo da alevameto biologico per il mio orto. Posso offrire in cambio del auito p.e. potattura (proffessionale), racolta olive o altro. Contattare: Petra 3291693369”

Canapa. L'erba che non piaceva agli USA – Scrive Claudio Martinotti Doria: “ La canapa, "cannabis sativa", era coltivata anche in Italia, molto diffusa, conosciuta ed utilizzata in tantissimi ambiti fino alla II Guerra Mondiale. Poi sono subentrati i vincitori americani a dettare le loro condizioni al mondo intero per favorire le loro multinazionali, in questo caso particolare la DuPont. E' stata infatti quest'ultima che, disponendo di brevetti di fibre sintetiche, aveva interesse ad eliminare la canapa naturale per sostituirla coi propri prodotti e lo fece tramite i mass media da essa controllati per avviare una massiccia campagna diffamatoria inventandosi il pericolo droga rappresentato dalla canapa..” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/09/la-canapa-da-erba-salvifica-multiuso.html

Alessandria. Veleni da chimica industriale – Scrive Medicina Democratica: “L'Arpa conferma l'amianto nelle terre del Tav Terzo Valico. Concentrazioni fuorilegge. Come sosteniamo da anni. Il procuratore capo Michele Di Lecce segue l'inchiesta di persona: è una garanzia, fu sempre lui ad avviare il processo Solvay ad Alessandria. Sputtanati i negazionisti: in prima linea i parlamentari Fornaro e Borioli e la presidente della provincia Rossa”

Roma. Iniziative anti NATO – Scrive Vincenzo Brandi: “E' partita l'organizzazione per il convegno internazionale a Roma per la formazione di una rete internazionale per l'uscita dell'Europa dalla NATO, con la partecipazione anche di alcuni parlamentari. Anche a causa dell'indisponibilità di alcune sedi parlamentari italiane, il convegno è fissato per il 26 ottobre 2015 Uffici del Parlamento Europeo di Roma...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/09/roma-26-ottobre-2015-iniziative-anti.html

UE. L'italiano dimenticato – Scrive Anna Maria Campogrande: "Agora of Euroland Citizens, Weekly online, ha dimenticato l’italiano, lingua ufficiale di uno dei quattro «grandi» Stati Membri dell’UE, Stato Membro fondatore e terzo contribuente netto al bilancio comunitario. Questa mi sembra una intollerabile discriminazione! AGORA non è dei cittadini europei ma solo di «certi» cittadini europei, scelti arbitrariamente e senza conoscere la struttura di base dell’Unione Europea, Agora non è neanche plurilingue se si può permettere il lusso di dimenticare l’italiano lingua madre di più di 60 Milioni di cittadini dell’UE e quarta lingua più studiata a livello mondiale...”

Chi e quanti sono i complottisti? – Scrive K. Barrett: “Recenti studi scientifici realizzati da psicologi e sociologi statunitensi e britannici hanno chiarito che le persone etichettate come 'teorici della cospirazione' (complottisti) siano più sane ed equilibrate rispetto a chi accetti supinamente le versioni ufficiali dei fatti contestati e siano in numero maggiore di quelli che supinamente credono alle fole del sistema...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/09/i-complottisti-hanno-ragione-lo-dicono.html

Mio commentino: ”Per come sono stati raccolti i dati descritti sono molto dubbi. Infatti coloro che non credono alle versioni ufficiali sono motivati a dirlo, a scrivere. Degli altri, dei creduloni, solo pochi si prendono la briga di dirlo. Tutti gli altri tacciono. In conclusione non credo proprio che NOI siamo il doppio di LORO... Altrimenti le cose nel mondo sarebbero già cambiate. Pertanto anche l'articolo soprastante dovrebbe essere letto con l'occhio del "complottista..."..”

L'io del Buddha e l'io del principiante – Scriveva Aliberth: “Esiste forse qualcuno che può dire di essere venuto al mondo per sua precisa volontà? Oppure qualcuno che può decidere di non morire mai? Chi potrebbe mai rispondere affermativamente a queste domande? Ciò può farci capire come il nostro dominio sulle cose è assai limitato, almeno per quanto riguarda l’influenza sulla nostra esistenza personale. Dobbiamo per forza ammettere che la volontà del nostro ‘Io’ è soltanto temporanea ed essa, il più delle volte, deve sottostare ad una Volontà ben più alta.” - Continua:

Io o non io? Ciao, Saul/Paolo

…...............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La mente non esiste come entità. Esistono solo i pensieri.” (Osho)





Nessun commento:

Posta un commento