Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 18 settembre 2015

Il Giornaletto di Saul del 19 settembre 2015 – Porta Pia (ingresso empio), saggezza femminile, scorie nucleari, il senato massonico di renzie, rivoluzione russa rivisitata, azione presenza...



Care, cari, 20 settembre 1870, ricordate? Ricorre l’anniversario della presa di Roma, ovvero si festeggia la breccia di porta Pia attraverso la quale i “nostri” bersaglieri poterono penetrare in città. Il papa Pio IX aveva emesso una scomunica su chi avesse consentito l’accesso degli stranieri nella città eterna e siccome i militi piemontesi erano tutti cattolici e non si trovava nessuno disposto ad accollarsi la maledizione papale, l’ordine di aprire il fuoco e praticare la fessura fu impartito da un ufficiale ebreo, così le anime cristiane furono salve e il merito della presa di Roma restò ai giudei.. - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/09/18/roma-20-settembre-1870-ricordate/

Mio commentino: “Com’è giusto che sia anche quest’anno ricorderemo la breccia di Porta Pia stazionando, alle ore 19 del 20 settembre, davanti alla porta storica di Vallesacco a Treia, ove si racconta che fu fatto prigioniero Corradino d’Antiochia, che combatteva contro il papato. Da lì proseguiremo verso le coste treiesi che costeggiano le mura, fino ad un alberello di fichi, che forse ne avrà di maturi. Info. 0733/216293”

Commento di Ettore Stella: “Ciao caro Paolo, non potendo essere con voi, mi farò un pellegrinaggio a quello che dalle nostre parti si chiama "il Sasso di Garibaldi" in quel di Cala Martina (Golfo di Follonica) da dove nel settembre del 1849 Garibaldi si imbarcò per trovare la libertà verso la Liguria, dopo essere fuggito da Roma, passando per Ravenna (dove perse Anita). Quando per le mie camminate passo di là, mi fermo sempre a parlare con Peppone davanti al suo monumento...”

Caro Paolo.. - Scrive Caterina: “..ti racconto qualcosa. Mi ha telefonato Morena, voce dolce ed emozionata, leggero accento toscano, personalità sognatrice e spontanea, emotiva ed emozionante, emozione da vendere, forse un po' da canalizzare, per non soffrire. Abbiamo parlato un po' di noi, di suo figlio Gabriel (con un nome così può non essere un Angelo?), della voglia di abbracciare e di abbracciarci, in questo mondo in cui siamo tutti così restii a farlo, a darci, a dare affetto e a riceverlo. Le ho detto che possono venire quando vogliono sia a Treia che a Spilamberto..” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/09/18/grandi-donne-diventano-sagge-a-spilamberto/

Burkina Faso in guerra – Scrive Olivier Turquet: “Cari colleghi, segnaliamo a questo link http://www.pressenza.com/it/2015/09/burkina-faso-la-gente-fa-il-vuoto-ai-golpisti/ - l'ultima testimonianza, di stamattina, dal nostro corrispondente a Ouagadougou Stefano Dotti. Ne consigliamo e proponiamo la lettura e la ripubblicazione, vista la scarsa copertura dal Burkina Faso in pieno golpe...”

Siria. Un cambio di rotta - La Russie a accru l’intensité de son engagement en Syrie, après avoir déployé dans un premier temps une nouvelle base aérienne près du port de Tartous. Ce sont à présent les redoutables fusiliers marins russes – surnommés “la Mort Noire” – qui sont entrés en action contre les djihadistes de l’Etat Islamique. ..” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/09/syrie-la-mort-noir-en-action.html

Roma. Psicologia – Scrive Marina Salvadore: “Il 3 ottobre 2015, dalle 10.00 alle 12.30, si terrà a Roma la Conferenza del Professor Michele Trimarchi dal titolo "Neuropsicofisiologia delle differenze uomo/donna - dalla Genetica alla Coscienza". L'ingresso è libero. Info. isn.npf@gmail.com”

Villar Focchiardo. Scorie nucleari ed affini – Scrive Alfonso Navarra: “Sabato 26 settembre 2015 a Villar Focchiardo - Valle di Susa - la discussione di un Seminario antinucleare (che inizia il 25 settembre sul "diritto al disarmo nucleare") è più focalizzata sull'attuazione del referendum del 2011, quindi sul deposito unico dei rifiuti radioattivi e sui trasporti nucleari che attraversano la Valle...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/09/villar-focchiardo-25-e-26-settembre.html

Torino. Pro Tortora – Scrive Valter Vecellio: “Chi, a Torino, transita nella centrale galleria che mette in comunicazione via Pietro Micca con piazza Solferino, si imbatte, da qualche giorno, in due targhe, che a quella Galleria danno il nome: “Galleria Enzo Tortora”. L’omaggio a una persona vittima di una gravissima persecuzione giudiziaria che si è consumata a partire dal 17 giugno 1983, e che è rimasta impunita. Ringrazio i promotori e gli organizzatori di questa iniziativa.”

Il nuovo senato massonico di renzie – Scrive Fernando Rossi: “I corrispondenti parlamentari, ci illustrano le posizioni di Renzi sulla 'Riforma' che dovrebbe togliere/mantenere il Senato facendolo nominare dalle regioni (PD). Il 'nuovo Andreotti', per parte sua alterna ricatti a bischerate, l'ultima è stata quella di gabbare le persone teledipendenti, ri-presentandosi come vittima dei partiti conservatori che non vogliono fare quelle 'riforme' costituzionali che il paese aspetta da 70 anni...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/09/larma-segreta-di-renzie-per-il-nuovo.html

Commento di R.B.: “Bah .... Io trasformerei tutto il governo in un museo … Successe che il Belgio qualche tempo fa stette più di un anno senza governo … In Italia rifioriremmo”

Commento di Giorgio Mauri: “Il senato ostacola il flusso di emanazione delle leggi ? è un peso? allora si elimini. Altrimenti lo si lasci. Ma lasciarlo togliendogli il suo compito (secolare) per farlo diventare una camera di accoglienza di trombati e delinquenti è da mafiosi, da massoni. E di gente di questo genere non ne abbiamo più bisogno, perché sono una iattura per un sano sviluppo del paese...”

Roma. Ambiente – Scrive Marco Tiberti: “Si terrà il 19 settembre 2015 a Roma, il seminario formativo “PER UNA NUOVA POLITICA DELL’AMBIENTE”, per tutta la giornata rappresentanti regionali dei GRE e esperti si alterneranno nell’approfondimento di criticità ed opportunità su cui si incardineranno le future azioni..” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/09/18/per-una-nuova-politica-dellambiente/

Erdogan peggio di Attila – Scrive Salviamo le foreste: “Sarebbero frutto di una strategia di guerra dell'esercito turco, gli incendi estesi alla zona montana del Kurdistan settentrionale. E' quanto sostiene l'associazione ambientalista Movimento ecologico della Mesopotamia. Il governo turco ha infatti unilateralmente interrotto l'armistizio con la guerriglia curda, sferrando un attacco in forze alle basi del PKK"

Treia. Nascita del comitato per la Comunità Ideale – Scrive Simonetta Borgiani: “Il Comitato civico tematico "Treia Comunità Ideale" è nato, grazie ad un gruppetto molto eterogeneo di 12 fondatori con intenti nobili e all'insegna della informalità. 
Sottoscritto il documento di fondazione ufficiale, che è stato depositato in Comune la mattina del 18 settembre 2015, si sono già stabiliti due eventi da organizzare nei prossimi mesi (il primo in data 8 dicembre). Vorrei inoltre sottolineare che non è nostra intenzione interferire o competere con altri comitati ed associazioni esistenti, ma piuttosto collaborare e promuovere le loro attività in sintonia.....” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/09/treia-costituito-il-comitato-civico.html

Grecia silente – Scrive Diego Fusaro: “Domenica prossima in Grecia vi saranno le elezioni. Perché nessuno ne parla? Perché ora nessuno dice più niente della Grecia? Che fanno il circo mediatico e il clero giornalistico? Non ne parlano affinché non se ne parli. Tutto deve avvenire nel silenzio: il voto non conta nulla, decide la finanza, decide Bruxelles, decide la Banca Centrale. Della democrazia non resta nemmeno il nome. E' deriva oligarchico-finanziaria allo stato puro...”

La rivoluzione russa rivisitata – Scrive Nicoletta Varnier: “..ecco qualche riga veloce.. Viene riportato che i Rothschild erano furiosi con i zar Russi perché non erano favorevoli a permettergli di formare una banca centrale nella loro nazione. Quindi essi radunarono gruppi di spie Ebraiche e le inviarono in Russia per stimolare una rivoluzione a beneficio dell'uomo comune, che era in realtà la presa della Russia da parte di una élite Ebraica controllata dai Rothschild...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/09/rothschild-e-la-storia-delle.html

Boves. Memoria – Scrive Peppe Sini: “Il 19 settembre 1943 i nazisti massacrarono l'inerme popolazione di Boves. Di quell'orrore non si estingua la memoria. Di quelle vittime il lutto sia seme di impegno incessante per la pace e i diritti di tutti gli esseri umani.”

Azione presenza - Disse Nisargadatta Maharaj: “...(riferito allo stato di Uppaluri Gopala Krishamurti) L'immobilità e il silenzio non sono inattivi. Il fiore colma lo spazio di profumo; la candela, di luce. Non fanno nulla; eppure, con la loro sola presenza, tutto cambia. Puoi fotografare la candela, non la sua luce. Puoi conoscere l'uomo, il suo nome e l'aspetto, non la sua influenza. La sua stessa presenza è azione.” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/09/essai-da-io-sono-quello-di-nisargadatta.html

La vera presenza è sempre silenziosa. Ciao, Paolo/Saul

…..............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"La democrazia occidentale
nelle sue attuali caratteristiche,
è una forma diluita di nazismo o fascismo.
Al più è un paravento
per mascherare le tendenze naziste e fasciste dell'imperialismo.
Perché oggi vi è la guerra,
se non per la brama della spartizione
delle spoglie del mondo?"
(Mohandas Gandhi)



Nessun commento:

Posta un commento