Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 11 settembre 2015

Il Giornaletto di Saul del 12 settembre 2015 – Treia e Spilamberto unite per la Pace, sion getta la maschera, cibo spazzatura e malanni, Paleo Tevere, religiosità o spiritualità?



Care, cari, oggi ricorre la nascita dell'Associazione Vegetariana Italiana, il primo sodalizio di questo genere, che fu fondata dal filosofo Aldo Capitini, e di cui il Circolo Vegetariano VV.TT. è sostenitore. La fondazione avvenne il 12 settembre 1952, in un momento in cui parlare di non violenza e di vegetarismo sembrava un’utopia. Il mondo era appena reduce da una guerra mondiale e si viveva in piena guerra fredda, mentre il messaggio della bistecca facile cominciava ad imporsi come nuovo modello alimentare e sociale. Aldo Capitini maturò la sua esperienza vegetariana e non violenta attraverso lo studio e l’esempio di Gandhi, il liberatore pacifico dell’India dal giogo coloniale inglese. Capitini fu anche l'iniziatore della Marcia Pacifista Perugia / Assisi ed in memoria di ciò, vista la violenza sempre più virulenta che si sta manifestando nel mondo con il rischio di una nuova guerra, nelle nostre due sedi di Spilamberto e Treia invitiamo gli aderenti e simpatizzanti del Circolo VV.TT. a partecipare ad una breve marcia commemorativa... - Continua:

Mia precisazione: “All'interno dell'articolo sono segnalati gli appuntamenti e gli orari per le piccole “Marcette per la Pace” di Spilamberto e Treia...”

Sion getta la maschera – Scrive SFP: “Dopo che l’esercito siriano ha praticamente ripulito l’area di Zabadani dalla presenza di bande terroristiche, con poche sacche di resistenza in fuga, ecco che l’esercito ‘Kazaro’ (sionista) interviene in loro soccorso bombardando alcune postazioni militari siriane. Questa è un’altra prova evidente della vera natura dell’entitá sionista d'israele, un’entitá coloniale terroristica, che pratica criminali attività contro i popoli mediorientali [a cominciare da quello palestinese] da oltre 60 anni. Sarebbe ora di porre fine alle prepotenze di questo stato canaglia e dei suoi sostenitori...” - Continua con analisi di Gianandrea Gaiani: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/09/11/siria-sion-israele-getta-la-maschera-ed-interviene-direttamente-in-aiuto-ai-tagliagole/

Commento di Tiziano Cardosi: “A volte i giornalisti di destra danno lezione a quelli sinistri... leggere queste cose mi fa questo effetto. Obama si conferma il miglior alleato dei jihadisti!”

Tutti in piazza contro la guerra – Scrive Rete dei Comunisti: “...I paesi d’origine del flusso umano che sta investendo l’intera Europa disegnano la geografia degli ultimi 25 anni di ingerenze “umanitarie”, di interventi economici, finanziari e politici i cui i responsabili sono ben noti a tutti: USA, Unione Europea, NATO, Israele, petromonarchie del Golfo persico, multinazionali di riferimento...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/09/in-piazza-contro-la-guerra-e-i-suoi.html

Mio commentino: “Questo testo della Rete dei Comunisti di Bologna era integrato dai motivi per cui la Rete non ha aderito alla Marcia delle Donne e degli Uomini Scalzi di Bologna tenuta ieri 11 settembre: “Per questo l’11 settembre noi non parteciperemo a quella marcia, ma saremo nei presidi promossi da chi in questi anni si è battuto coerentemente contro tutte le guerre...” - Continua al link soprastante

Greenpeace “ong” e debunker – Scrive Carlo Cruciani: “Come alcuni di voi sapranno si è data ampia risonanza ad un comunicato di Greenpeace che, dopo alcune analisi estive compiute scarpinando per i nostri monti, ha rilevato tracce sensibili di PFC (Perfluorocarburi) nel Lago di Pilato vero gioiello dei Sibillini, attribuendone la responsabilità alle solite emissioni nell'atmosfera di fantomatiche industrie tessili. Senza minimamente nominare la possibilità delle scie chimiche. Non c'è che da "ringraziare" Greenpeace e quanti altri reggono il codazzo del sistema...” - Continua:

L'Italia è già in guerra – Scrive Tatiana Santi: “Basi militari americane sparse per tutto il territorio, 80 bombe atomiche, sistemi di spionaggio elettronico e di comunicazioni satellitari per guidare droni. Di quale Paese parliamo? L'Italia, che diventa un vero laboratorio di guerra della Nato. Si continua a giocare alla guerra infatti, ma questa volta l'Italia lo fa a casa sua. A fine settembre prende il via la più grande esercitazione NATO dalla fine della guerra fredda. La "Trident Juncture 2015" con l'utilizzo di quasi 40 mila uomini, 60 navi e 200 aerei si svolgerà in Italia dal 28 settembre al 6 novembre 2015. La Nato mostra così i muscoli a Mosca...”

Il pericolo “rosso” in Siria – Scrive Sputnik: “Sembra ancora una volta che gli Stati Uniti cerchino di convincere il mondo che la Russia sia colpevole di tutto. Perché serve questa menzogna lo si trova nei commenti di “RIA Novosti”. I media occidentali sono pieni di notizie sulle truppe russe in Siria. Anche in questo caso il tema è legato alla "base militare" russa nel porto siriano di Tartus. Secondo le stime dei blogger russi, nel 2015 sono passate attraverso il Bosforo in direzione della Siria circa 40 navi russe con carico di vario genere, ma finora nessuno ha confermato che Mosca stava inviando soldati ed armi per prendere parte ai combattimenti...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/09/siria-in-ambasce-kerry-il-menzognero.html


Conferme – Afferma Dmitri Peskov: “la Russia sta fornendo assistenza alle truppe siriane perché sono “l’unica forza che può opporre resistenza ” all’Isis, ha detto il portavoce del Cremlino. Che ha poi aggiunto che nella regione non esistono altre forze organizzate ed efficienti. Ma il ruolo dei militari di Mosca non sarà operativo: il compito degli specialisti russi è quello di addestrare i soldati di Damasco nell’uso delle attrezzature belliche arrivate dalla Russia e non partecipano al conflitto”

Commento di F.P.: “Anche l'11/9, in questa fatidica data, mi tocca sorbirmi una delle tante litanie ... Obama sentenzia, tronfio, che il terrorismo non è stato ancora sconfitto ma che i tiranni sono stati abbattuti. Appunto, se li avessero lasciati al loro posto, l'Isis non ci sarebbe e non scorrazzerebbe per il mondo distruggendo ed uccidendo. Del resto, ogni scarrafone è bello a mamma soja...”

Mio commentino: “Intanto aumentano le voci nei media main stream (tra cui lo stesso Corriere), della presenza militare russa in Siria. Tale presenza verrebbe imputata al fatto che sul campo le forze fedeli ad Assad sono di molto indebolite con conseguente progressiva perdita di terreno nei confronti di ISIL/Daesh. Insomma danno già per morto il governo di Assad. Sarà vero?”

No alla macellazione rituale – Scrive Mara Muratori a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2015/09/basta-riti-sanguinolenti-di-ebrei-e.html -: “Salve Paolo, sono avversa da sempre ad ogni tipo di macellazione particolarmente a quella rituale.... Sono anni che, in qualsiasi modo, mi batto contro questo orrore. Con cartelli, manifestazioni e raccolta firme. Non so quante, in passato, ne abbia inviate. Nessuno ha mai fatto qualcosa. Non c è la volontà di farlo. Soprattutto ora che, ormai per numero di presenze, sono quasi più di noi coloro che la pretendono come un
diritto alla loro fede religiosa. Il dovere subire questa atrocità nel mio Paese mi crea una sofferenza indicibile. In che modo lei pensa che si possa abolire?”

Mia rispostina: “Gentile Mara, da parecchi anni ci stiamo occupando, come Circolo vegetariano VV.TT., di questo doloroso problema, sin dai tempi in cui il ministro “verde” pecoraro scanio, a quel tempo nostro referente politico poi masaniellato, consentì la macellazione rituale Halal (islamica), visto che quella Kosher (ebraica) era già in vigore. Dubito che con i tempi che corrono lo stato italiano voglia intervenire per modificare le cose, anche considerata la sempre maggiore influenza nella politica italiana delle lobby ebraiche e musulmane... Che posso dirle? Continuiamo a combattere cercando di fare informazione...”

Cibi spazzatura e malanni - Scrive Franco Libero Manco: "Temo che se la popolazione non prende coscienza del cibo di cui usa nutrirsi tenderà fatalmente all’estinzione. Infatti nessuna precedente generazione è stata più intossicata e ammalata dell’attuale, e la prospettiva è che le cose andranno peggiorando: La causa va ricercata nel bombardamento mediatico a favore del consumo dei cosiddetti cibi spazzatura e nel disinteresse della popolazione alla tutela della propria salute..." - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/09/11/13-motivi-per-cui-si-sconsiglia-la-carne/

Società dello spettacolo – Scrive Giorgio Vitali a integrazione dell'articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/09/societa-dello-spettacolo-sui-barconi.html -: “...chi organizza queste operazioni mediatiche è uno sceneggiatore di notevole cultura artistica. Ebbene, la questione è proprio questa: Il deja vu si insinua nella memoria visiva e quando, con altri mezzi, noi aggiungiamo immagini che ci richiamano quelle precedenti, tutto ci appare come vero. Il problema pertanto consiste nel riuscire a mostrare le scene che ci propina la tv nella loro veste originale. Quella cinematografica...”

Lungo il Paleo Tevere – Scrive Giulia Ruvidi: “Il 13 settembre 2015 è prevista una visita guidata durante la quale sarà possibile visitare i due borghi medievali del Parco, Calcata e Mazzano Romano. L’iniziativa prevede la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini nello studio, nella gestione e nella conservazione della biodiversità, creando un’attiva collaborazione tra gli stessi, la comunità scientifica e le istituzioni...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/09/paleo-tevere-da-mazzano-calcata-sulle.html

Spiritualità o religiosità? – C'è una sostanziale differenza fra religiosità e spiritualità. La religiosità è l'aderenza alle norme e ai dogmi  di una qualsiasi religione, quindi rappresenta un "atto di fede", cioè un "voler credere" e mettere in atto quei dogmi e quelle norme nella propria vita. Perciò essa appartiene al dominio della mente ed è opinabile. All'inverso la Spiritualità è la scintilla cosciente che qualifica ogni essere vivente e che nell'uomo si manifesta in forma di "consapevolezza di sé". Quindi la Spiritualità è la vera natura dell'essere e non è condizionata da alcuna precondizione o adesione ad una etica, morale o dir si voglia. Nella tradizione Taoista questa spiritualità è definita "Tao", nella tradizione buddhista è chiamata "Sunya", nella tradizione nondualistica è denominata "Atma o Assoluto". Da ciò se ne deduce che   la "spiritualità", intesa correttamente, è per sua propria natura "laica" ovvero aldilà di ogni contestualizzazione religiosa... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/09/la-spiritualita-e-la-religiosita-sono.html

Commento di Giuseppe Moscatello: “La religioni (monoteiste) servono solo a distogliere l'uomo dal sé stornando le energie spirituali verso centri energetici di controllo. I luoghi di culto sono pieni, oltre che di fedeli, di demoni ed esseri eterici di dubbia filiazione amorosa...”

Bene, abbiamo concluso pure questo viaggio, ciao, Paolo/Saul
…...................................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Sebbene fosse il giorno di silenzio del maestro un viaggiatore lo pregò di una parola di saggezza che lo guidasse nel cammino della vita. Il maestro annuì affabilmente, prese un foglio di carta e vi scrisse un'unica parola: «Consapevolezza». Il visitatore era perplesso. «È troppo poco. Potresti ampliare un po' il concetto?». Il maestro riprese il foglio e scrisse: «Consapevolezza, consapevolezza, consapevolezza». «Ma cosa significano queste parole?», chiese lo straniero sempre più confuso. Il maestro allungò la mano a riprendere il foglio e scrisse: «Consapevolezza, consapevolezza, consapevolezza significa CONSAPEVOLEZZA»...” (A. de Mello)

…........................

“Se oggi mio padre tornasse
a raccontarmi di ieri
gli parlerei di domani
e lo stesso di nuovo a mio figlio dirò del passato
per sapere il futuro.
Nani nel tempo”

(Cesare Manzini)



Nessun commento:

Posta un commento