Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 1 settembre 2015

Il Giornaletto di Saul del 2 settembre 2015 – UFO fra noi, libera agricoltura, qualità dei pensieri, spese militari in aumento, gerarchia patologica, il monopolio dell'aldilà...



Care, cari, gli extraterrestri non son più “extra”, ormai sono terrestri come noi. “il contatto ufficiale con alcune razze ET, ci sarà nei prossimi anni, quindi nel nuovo millennio (terzo millennio)… “In passato i capi di governo hanno avuto contatti con razze aliene, ma tutto è avvenuto segretamente. Loro ci hanno dato tante possibilità. Ci hanno dato molta tecnologia, che purtroppo oggi viene usata per costruire armi sempre più potenti. Questa tecnologia ci è stata data sin dai tempi in cui caddero alcuni dischi volanti nei pressi di Roswell. Non si può dire che questi dischi siano caduti perché abbattuti dalla contraerea americana, o perché hanno subito avarie ma, al contrario, ci sono stati episodi in cui le ETI ci hanno elargito doni. Come è accaduto alla base dell’Esercito di Fort Bliss molti anni fa, quando venne ritrovato nel bel mezzo dell’installazione un disco volante completamente intatto.” (Segni dal Cielo).. - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/09/01/gli-extraterrestri-sono-gia-fra-noi-teniamoci-pronti-al-contatto/

Mio commentino: “Non son diventato un appassionato di UFO, però credo che ogni tanto una parolina su questo fenomeno misterioso tocca mettercela nel Giornaletto..”

Libera agricoltura e libera conservazione dei semi – Scrive Teodoro Margarita: “L’agricoltura, attività primaria, fonte basilare per l'approviggionamento alimentare dell’uomo, si fonda su alcuni elementi imprescindibili: la disponibilità di terra, l’abbondanza d’acqua, la conoscenza di buone tecniche agronomiche. Da tempo immemorabile, da quando il primo uomo o donna ha posto a dimora un seme ed ha appreso a curarlo, allevarlo, seguirlo fino ad ottenere la pianta voluta, le sementi sono sempre state riproducibili...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/09/agricoltura-naturale-e-liberta-di.html

Incontro Collettivo Ecologista – Scrive Alessandra in risposta e commento del nostro appello per trovare un luogo adatto per il prossimo collettivo ecologista del 2015 - : “se non ci fosse il mare di mezzo e "complicanze" varie di aerei da prendere e relativi costi.. ti direi venite in Sardegna..” - Al che Caterina le ha risposto: “Sarebbe meraviglioso, ma un po' complicato.... ehehe!”

Incontro Collettivo Ecologista 2 – Scrive Paola Igliori da Ronciglione: “Villa Lina è disponibile e libera per il weekend 25/26 giugno 2015 Posso mettere a disposizione 18 stanze doppie fammi sapere se bastano pensavo di fare uno sconto dal mio solito. Fammi sapere che ne pensi. Un caro abbraccio anche a Caterina”

Mia rispostina: “Cara Paola, non credo ci sarà bisogno di tutte quelle stanze, ci saranno solo pochi amici che vengono da fuori la maggior parte verranno da Roma e dintorni e possono anche fare avanti ed indietro. Ci sentiremo per telefono per spiegarti meglio cosa è il Collettivo Ecologista e di cosa avremmo bisogno...”

Qualità dei pensieri e alimentazione – Scrive Franco Libero Manco: “La cattiva alimentazione in genere, ed in modo particolare la carne, influenza i pensieri, il cervello e non permette una evoluzione culturale pacifica, armonica, positiva ma protesa verso l’interesse egoistico. Gli uomini di potere, a differenza del popolo, hanno sempre consumato grandi quantità di carnami ed imposto il loro pensiero bellicoso alle masse e le masse a loro volta hanno cercato di imitare le classi aristocratiche ereditando le tendenze meno edificanti. Per contro i grandi saggi, gli uomini più illuminati della terra che si nutrivano in modo vegetariano, i loro pensieri erano improntati alla pace, alla mitezza, alla tolleranza, alla socievolezza...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/09/01/la-qualita-del-pensieri-e-delle-emozioni-deriva-dallalimentazione/

Borghetto San Carlo. Terre per l'agricoltura – Scrive Coop. Coraggio: “Da Maggio di quest'anno abbiamo la responsabilità di gestire i 22 ettari di Borghetto San Carlo (Roma), con l'idea di realizzare il parco agricolo multifunzionale, dove produrre buon cibo di prossimità, tutelare la biodiversità, aprire le porte alla fruibilità di un'area verde finora abbandonata, garantire servizi di svago, sociali e di formazione. Stiamo per questo partecipando al bando "Make a Change", promosso da UBI Banca, che mette in palio un prestito a tasso zero per 50mila euro. Oltre che per la qualità del progetto, si rientra nei 5 vincitori del prestito anche grazie al sostengo della rete: per questo vi chiediamo un click, da inserire a questo link --> http://bit.ly/1JuvK4q ...e si vi va, aggiungete anche un commento su di noi e sul nostro lavoro!”

Spese militari in crescita, come le guerre... - Scrive Alfonso Navarra: “Una prima premessa la possiamo porre subito: l’intervento militare possiamo considerarlo una cura ex post – il più delle volte sbagliata oltre che dolorosa – a problemi che hanno cause ex ante nella ingiustizia, nella sfiducia, nella paura: è stato calcolato che si spende 1 euro per la prevenzione dei conflitti armati contro almeno 10.000 euro per fare le guerre (vedi: Alberto L’Abate, “L’arte della pace”). Sarebbe meglio lavorare sulle cause che non impegnarsi sugli effetti con soluzioni draconiane e violente, che spesso gettano ulteriore benzina sul fuoco dei conflitti....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/09/01/le-spese-militari-nel-mondo-crescono-e-fomentano-guerre-e-pericoli-per-l%E2%80%99umanita%E2%80%99/

Putin ha ragione - Scrive Jonas E. Alexis: " In risposta alla nozione che prevale tra i sostenitori del Nuovo Ordine Mondiale (NWO), secondo i quali Putin sarebbe la reincarnazione di Hitler, un dittatore,un aggressore, una brutta copia di James Bond, e che la Russia avrebbe violato il diritto internazionale, Putin ha dichiarato: “Vi invito a pubblicare la mappa del mondo nel vostro giornale e sottolineare tutte le basi militari esistenti degli Stati Uniti in essa. I sommergibili nucleari americani si trovano in allerta permanente di fronte alle coste norvegesi; sono equipaggiati con missili che possono arrivare a Mosca in 17 minuti. Al contrario noi abbiamo smantellato tutte le nostre basi a Cuba già da molto tempo, anche quelle non strategiche. Dunque saremmo noi quelli denominati aggressori?"

2 ottobre 2015. Nonviolenza – Scrive Peppe Sini: “Il 2 ottobre si celebra in tutto il mondo la "Giornata internazionale della nonviolenza", istituita dall'Onu nell'anniversario della nascita di Mohandas K. Gandhi. Sarebbe di grande valore se il Senato della Repubblica volesse promuovere una solenne celebrazione dell'evento..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/09/celebrazione-per-il-2-ottobre-2015.html

Discorso sulle vittime del cristianesimo – Franca Oberti riprende il discorso, affrontato ieri, sulle vittime (al femminile) del fondamentalismo cristiano: le streghe. E fa una proposta: “di dichiarare un giorno dell'anno "il giorno delle streghe". Ma non in senso negativo, semplicemente per dare una memoria a ciò che si poteva essere e non è stato. Quei 3, 5, 6 milioni di ebrei e non solo, morti nei campi di concentramento sono ricordati il 27 di gennaio. Noi potremmo ricordare i danni dell'inquisizione in un giorno dell'anno che ricorda una delle vittime. Preferirei tralasciare Giordano Bruno, perché saremmo ancora all'interno di quello stupido quadro maschilista che impera anche oggi nel cristianesimo. Eppure, come direbbe Lorenzo de Seta, nel Vangelo Gesù cercava di conversare con le donne... poi, dopo averlo perseguitato, ecco che arriva San Paolo e ci frega subito. Insomma, Alberto Frenzi suggeriva Orsola, Lucia, io ho parlato di Ipazia che era lontana dall'inquisizione, ma è stata una donna eccezionale, sacrificata alla misoginia di una certa Chiesa dominante dell'epoca, con il Vescovo Cirillo, poi nominato pure santo!”

Mia rispostina: Non entro in merito al discorso di una giornata in memoria delle donne perseguitate dal cristianesimo, non credo che sia nelle nostre forze e possibilità promuoverla ma possiamo sicuramente “proporla”. Nel frattempo, per chi volesse approfondire il discorso sulle incongruenze delle religioni di origine semita (giudaismo, cristianesimo e islam) e della misoginia e maschilismo efferato da esse sostenute, potrebbe leggersi un libro sintetico molto interessante scritto da studiosi che hanno fatto accurate ricerche sul tema suddetto. Il libro in questione è intitolato: "Il libro che la tua chiesa non ti farebbe mai leggere" a cura di Tim C. Leedom e Maria Murdy. Sicuramente aiuterà i credenti a fare chiarezza sulle nozioni in cui credono. Le fonti esaminate sono le stesse riconosciute da ebrei cristiani e musulmani, quindi non si tratta di semplici opinioni"

Commento di Caterina: “A proposito delle religioni che fanno o non fanno stragi.... ma che gli atei le stragi non le hanno mai fatte (URSS, Cina, Serbia)? Non credo sia una questione di religione, è l'uomo, che pur di avere la giustificazione per portare avanti i propri interessi, o tramite la religione o l'anti-religione, o con le ideologie (come i razzismi) cerca di fare "piazza pulita" di quelli che considera i propri nemici, siano essi donne evolute, gatti neri, miscredenti, ebrei, popolazioni autoctone dei vari paesi terre di conquista, ecc. ecc. Meditate gente meditate...”

Sana libertà o gerarchia patologica? - Scrive Vincenzo Zamboni: “Nelle relazioni sane vi è simmetria data da mutualità di informazioni, elaborazioni e decisioni, le quali ultime assieme alle azioni conseguenti risultano perciò quanto meno compatibili una con l'altra. Diversamente, quanto più un ambiente sociale qualsivoglia è autoritario tanto più esso innesca la dinamica psichicamente patogena anzidetta sui suoi membri...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/09/societa-gerarchica-e-comportamenti.html

Viterbo. Conferenza - Scrive Gianluca De Dominicis: "Il Movimento 5 stelle di Viterbo, indice una conferenza il 2 settembre 2015 alle ore 11.00 presso il bar “Break time” a Viterbo in Via Genova 41, per commentare a caldo l’approvazione del bilancio di previsione 2015 del Comune di Viterbo"

Il pensiero positivo non aiuta la crescita – Scriveva Osho: “La tecnica del pensare in positivo non è una tecnica che ti trasforma: si limita a reprimere gli aspetti negativi della tua personalità. E’ una tecnica basata sulla scelta. Non può giovare alla consapevolezza: va contro la consapevolezza. La consapevolezza è sempre senza scelta. Pensare in positivo, significa semplicemente forzare il negativo ad andare nell’inconscio, e condizionare con pensieri positivi la mente cosciente. Ma il guaio è che l’inconscio è molto più forte, è nove volte più forte della mente cosciente. Per cui, quando una cosa diventa inconscia, essa diviene nove volte più forte di quanto non lo fosse prima. Magari non si manifesta più nella vecchia maniera, ma trova nuovi modi di espressione....” . Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/09/il-pensiero-positivo-e-come-il-buonismo.html

Mio commentino: “Non se ne può più dell'ipocrisia imperante. Sono assolutamente d'accordo con Osho, basta con questo buonismo e frustrazione dell'io. Su qualsiasi argomento non si esprime più ciò che si sente ma ciò che è conveniente e socialmente accettabile. Se sei veramente buono sei anche giusto e non fai finta di accettare quel che piace agli altri o viene considerato eticamente consono”

Stato e religione contro Natura – Scrive AVA: “I sistemi di gestione sociale, le grandi istituzioni come lo Stato, la Religione, i mezzi di informazione, sono ciò che maggiormente condizionano il pensiero, la coscienza, la salute e il vivere sociale. Questi centri di influenza e di potere dovrebbero avere l’obbligo istituzionale, morale, civile e spirituale di favorire la vera cultura, la conoscenza oggettiva della realtà, il senso critico costruttivo, l’autodeterminazione, la cultura delle cause. Diversamente essi finiscono col fare gli interessi della propria classe dirigente, delle corporazioni, delle lobby, dei potenti a danno del bene personale e dell’evoluzione collettiva...” - Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Se-lo-Stato-e-la-Religione-vanno-Contro-Natura

Flussi migratori. Cause reali – Scrive B.F. a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/08/31/intelligence-sulle-reali-cause-dei-flussi-migratori-di-massa-che-interessano-leuropa/ - : “Purtroppo queste verità non raggiungono la massa... Come scrivono i fratelli Marcianó nel loro libro (eccezionale) "Scie chimiche La guerra segreta": è più facile rifiutare informazioni valide o stare sulla difensiva, piuttosto che assumersi la responsabilità personale per le questioni critiche che hanno un impatto negativo sulle nostre vite”

Il monopolio dell'aldilà... - Scriveva Rutilio Sermonti: “Il discorso religioso si presenta come il più difficile da affrontare, dati i due significati completamente diversi che alla religione vengono attribuiti. Il primo è la convinzione profonda dell’esistenza di una legge superiore, mirabilmente coerente e che regola tutto l’universo. A tale legge nessuno può sottrarsi per effetto dell’ingegno umano. Esso quindi, per quella limitata possibilità di scelta che appare essergli concessa, altro non può che sforzarsi di pensare e agire conformemente a quella legge, per quanto i maggiori maestri possano apprenderne, osservando la natura che li circonda e di cui loro stessi fanno parte (conosci te stesso)...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/09/il-monopolio-dellaldila.html

La paura dell'aldilà è diventata la fonte di guadagno delle religioni. Ciao, Saul/Paolo

…......................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Schiavitù e liberazione esistono sinché esistono i pensieri di schiavitù e liberazione. Questi giungono a un fine, quando sia fatta una ricerca sulla natura di colui che è schiavo o libero; e il sempre-presente e il sempre libero Sé è realizzato” (Ramana Maharshi)




Nessun commento:

Posta un commento