Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 24 settembre 2015

Il Giornaletto di Saul del 25 settembre 2015 – Treia: puliamo il mondo, cieli siriani israel free, Italia vista da Pasolini, stato sociale dismesso, il garante napoletano, memoria di quand'ero casalingo a Calcata



Care, cari, puliamo il mondo. Anche nelle Marche eventi un po’ ovunque per sensibilizzare le persone contro l’abbandono dei rifiuti “Puliamo il mondo” è l’edizione italiana di “Clean up the world”, nata a Sydney nel 1989, e divenuto il più importante avvenimento di volontariato ambientale nel mondo. Noi abbiamo consigliato all'assessore all'ambiente di Treia di indirizzare le scolaresche lungo le scarpate di Treia per effettuare una bella raccolta di rifiuti gettati nel verde. Ma soprattutto è importante che si educhino i giovani, oltre che a ripulire dove si può una volta all'anno, a non sporcare essi stessi l'ambiente. Infatti spesso ho notato ragazze e ragazzi che gettano senza pensarci lattine di cocacola ed altre bevande industriali, bicchieri di estatè, carte di caramelle e di merendine, gomme da masticare, etc. etc. - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/09/24/treia-puliamo-il-mondo-e-soprattutto-impariamo-a-non-sporcarlo/

Memento – Oggi e domani saremo a Montesilvano al Festival dello Yoga Adriatico https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/09/23/montesilvano-yoga-festival-adriatico-abstract-degli-interventi-di-paolo-darpini-del-25-e-26-settembre-2015/ - Il 27 settembre saremo invece a Jesi http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/09/jesi-27-settembre-2015-festa-dautunno.html – per presentare il nostro libro Vita senza Tempo. Per informazioni Chiamate al 333.6023090.

Sui cieli della Siria israele non c'entra.. - Scrive Fernando Rossi: “Il premier russo ha informato il suo omologo israeliano che gli aerei israeliani non possono entrare nei confini siriani, perché qualsiasi intervento dagli aerei israeliani nello spazio aereo siriano è considerato l'inizio di una battaglia aerea con gli aerei russi. Putin, avrebbe dato, inoltre, istruzione ai piloti russi di colpire qualsiasi aereo che incrocia il suo cammino nelle loro missioni di combattimento, tranne gli aerei della coalizione, che avranno un coordinamento con loro sui tempi dei bombardamenti. Il Presidente russo, come riporta Addiyar, ha annunciato che gli aerei russi voleranno 24 su 24 nello spazio aereo siriano e bombarderanno l'Isis ininterrottamente...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/09/23/putin-mette-in-guardia-netanyahu-sui-cieli-della-siria-voi-non-centrate-punto/

Commento di Anonimo romano: “...paradossale al Cibali: lo stato giuda, pardon lo stato guida, dal Medio Oriente a tutto l'Occidente iugulato atlantico (compresa l'italia di renzie) E' DOVUTO ANDARE A CANOSSA, dallo Csar Vladimiro Adriano, e proprio nella 'maschera' di un Premier, Netanyahu il quale, alle recenti elezioni politiche, HA ESCLUSO DAL NUOVO GOVERNO IL PARTITO RUSSOFONO, 'ISRAEL BEITHENU' DI AVIGDOR LIBERMANN, benché questo rappresenti ben 1.500.000 elettori, con un punteggio del 15% dei voti scrutinati; mentre vi sono entrati partitini integralisti con non più del 2 o 3% dei consensi...”

In Siria si gioca il futuro del mondo – Scrive Parmen Posokhov: “La Siria è la Stalingrado di oggi. Non può essere consegnata e non lo sarà. La posta in gioco non lo consente. Come la resa di Stalingrado nel 1942 fu una catastrofe geostrategica, la resa di Assad, con il crollo conseguente dell’esercito e dello Stato siriani, sarebbe una catastrofe geopolitica inammissibile in Asia centrale. Dopo il crollo dell’Unione Sovietica, il piano per lo smembramento della Russia era così evidente che può essere chiaramente definito. Sembra che la leadership russa non volesse crederci fino alla fine, ma quando capì entrò in azione in modo estremamente veloce e molto efficace. Se si guarda la mappa etnico-confessionale, appare chiaro che l’attacco principale contro la Russia si svolgerà sul ventre, da sud attraverso l’Asia centrale, le repubbliche dell’Asia centrale, con il SIIL che apre un nuovo fronte contro di esse. La difficile situazione economica in questi Paesi, la disoccupazione e la povertà, porterà nelle file del SIIL centinaia di migliaia di locali arrabbiati che potranno in breve tempo spazzare via gli attuali regimi di Turkmenbashi, Karimov e Rakhmonov, e poi espandersi sul territorio relativamente sicuro del Kazakistan, che comincia ad agitarsi per il calo dei prezzi delle materie prime. E non è garantito che la situazione sarà sotto controllo. La Russia in via di principio può farlo, ma usando eccezionalmente tutte le sue risorse. In caso di fallimento il SIIL apparirà a Omsk, Tatarstan e Bashkiria, e la meta agognata degli statunitensi di smembrare la Russia sarà molto vicina…. - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/09/in-siria-si-gioca-il-futuro-del-mondo.html

Mattei un eroe italiano – Scrive Gianni Donaudi a commento dell'articolo su Enrico Mattei - http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/09/15/enrico-mattei-litaliano-che-infastidi-7-sorelle-anglo-americane-e-pago-con-la-vita/ - “E' doveroso ricordare un uomo come Mattei, a$$a$$inato dalle Mulinazionali - E questo da parte di ogni punto di vista. La vecchia SX lo vedeva positivamente (anche se egli non era un "marxista" ) - Gianmaria Volonté lo interpretò in un film oggi introvabile e che chissà perché non viene più riproposto). Mattei guardava al futuro e non al passato - Nel suo team vi erano tecnici e professionisti dai passati politici diversissimi tra loro, ma tutti uniti nel tenere testa al MOLOK americano . Pur non essendo "marxista" Mattei trattò non solo con le Giovani Nazioni afroasiatiche (Egitto, Algeria, etc.) ma anche con l' U.R.S.S. e i paesi socialisti"

Stato sociale. Sperequazione e diseguaglianze accentuate – Scrive A.M.: “Continua senza sosta il cammino del governo verso la liquidazione dello stato sociale ...un ennesimo decreto è in arrivo che pone 208 esami in regime di restrizione per cui si potranno prescrivere solamente in casi gravi e non come normali elementi diagnostici di cura e di prevenzione. E non ci vengano a parlare della necessità di ridimensionare le spese quando un governo che mantiene legioni di scaldasedie a stipendi principeschi, non può cercare di risparmiare compromettendo la salute e la vita dei cittadini..!” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/09/stato-sociale-fatto-pezzi-dal.html

Profughi in arrivo – Scrive Marco Palombo: “Dai dati presenti sul sito OIM.int si ha la dimostrazione che l' annuncio della Merkel di sospendere gli accordi di Dublino per i rifugiati dalla Siria ha provocato una esplosione degli arrivi in Grecia, passati da 157.000 al 24 agosto 2015 ai 360.000 del 23 settembre...”

Roma. Giornate italiane mediche dell'ambiente – Scrive ISDE: “L’evento è promosso da ISDE Italia e Federsanità ANCI in collaborazione con Cittadinanzattiva e European Association of Consumers Information (EACI). Si svolgerà a Roma il 9 e il 10 Ottobre 2015. L’evento ad ingresso libero tratterà i seguenti argomenti in singole sessioni: La gestione sostenibile dei rifiuti urbani; Pesticidi, pratiche agricole, ambiente e salute; La sostenibilità dell’ambiente abitato e della mobilità..” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/09/roma-9-e-10-ottobre-2015-giornate.html

Un pensiero incoraggiante – Scrive Paulo Coelho: “A volte il Guerriero della Luce ha l'impressione di vivere due vite nello stesso tempo. In una è obbligato a fare tutto ciò che non vuole, a lottare per idee in cui non crede. Ma c'è un'altra vita, ed egli la scopre nei sogni, nelle letture, negli incontri con uomini che la pensano come lui. Il Guerriero consente sempre alle due vite di avvicinarsi. "C'è un ponte che collega quello che faccio con quello che mi piacerebbe fare", pensa. A poco a poco, i suoi sogni cominciano a impadronirsi della vita di tutti i giorni, finché egli avverte di essere pronto per ciò che ha sempre desiderato. Allora basta un pizzico di audacia, e le due vite si trasformano in una.”

Italia 2015? - Scrisse Pier Paolo Pasolini: “....distruzione paesaggistica e urbanistica dell' Italia, responsabilità della degradazione antropologica degli italiani (responsabilità questa aggravata dalla sua totale inconsapevolezza), responsabilità della condizione, come suol dirsi, paurosa, delle scuole, degli ospedali e di ogni opera pubblica primaria, responsabilità dell'abbandono "selvaggio" delle campagne, responsabilità dell'esplosione "selvaggia" della cultura di massa e dei mass media, responsabilità della stupidità delittuosa della televisione, responsabilità del decadimento della Chiesa, e infine, oltre a tutto il resto, magari..." – Continua:

I progetti di Hitler realizzati dalla NATO – Scrive Voltaire.net: “Chi ha dato alla NATO il diritto di governare il mondo? Robert S. Rodvik chiarisce come le élite occidentali, molte delle quali furono sostenitrici di Hitler, salvarono numerosi gerarchi nazisti e li misero nella condizione di continuare l’ultradecennale lotta contro la Russia. L’uno per cento dell’epoca e l’uno per cento di oggi, condannarono a morte milioni di persone per attuare quello che nel 1918 Winston Churchill indicò come "strangolare nella culla" la minaccia bolscevica. Il controllo totale dei cosiddetti media mainstream favorì tale azione odiosa."

Insostenibile pesantezza della guerra – Scrive Vincenzo Zamboni: ”Il cosiddetto "equilibrio del terrore" ha costituito, e costituisce ancora, un deterrente efficace contro la possibilità di una nuova vera e propria guerra mondiale, ma non basta certo a fermare la violenza delle guerre locali attraverso le quali l'imperialismo cerca ancora sfogo fin dove può. In ultima analisi, nonostante le iniziative formali, che si rivestono anche di dignità legale internazionale, ciò che serve davvero è un coinvolgimento della popolazione, dell'individuo comune... ” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/09/linsostenibile-pesantezza-della-guerra.html

La Russia esamina la possibilità di una guerra chirurgica preventiva? – scrive G.Q.: “Armageddon? Secondo il sito http://www.whatdoesitmean.com/index1916.htm il ministero della Difesa russo starebbe studiando la fattibilità della distruzione di tutte le forze degli Stati Uniti in sole tre settimane. Iniziando con la disabilitazione dei 19 aerei statunitensi vettori che girano attorno al mondo 24 ore su 24, la distruzione o la disattivazione dei satelliti militari, e la cattura delle armi strategiche pesanti situate in Norvegia e Germania e nel Regno Unito. E continua su questo tono...”

Il garante è un napoletano... Ma chi ha messo sullo scranno questo dementino? - Scrive Anonimo: “Possiamo dirlo senza ombra di smentita: tutto ciò che Berlusconi ha fatto (o non fatto) o solo sognato in 20 anni, ora lo sta facendo renzie, ma in PEGGIO e in meno di 20 mesi. Figuratevi fino al 2018...” - Continua con lista delle malefatte: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/09/tutte-le-malefatte-del-rottamatore-in.html

Il macello dell'Eid al-Adha - Scrive Doriana Goracci: “Altro che Festa del sacrificio, è un vero e proprio macello, in tutti i sensi, centinaia di uccisi nella calca a Mina, città santa a 5 km dalla Mecca, Dovrei dire per umana compassione che ho pena di quei 717 morti al momento e 800 feriti (provvisori), finiti così nella calca disumana in pellegrinaggio . Per questo tipo di "eventi" alla Mecca si sono già viste e sapute decine di tragedie ma questa sembra la peggiore degli ultimi 25 anni. Mi spiace ma oltre lo sbigottimento delle cifre io non riesco a provare commozione se non pena per quella montagna di cadaveri di pecore e capre, morte dissanguate senza stordimento”

Memoria di quand'ero casalingo a Calcata - A Calcata c'erano i delegati dalle varie regioni, oltre ai due fondatori del movimento, Antonio D'Andrea e Paolo D'Arpini, che senza falsi pudori affermano: "Noi siamo per il ritorno del matriarcato". E se non fosse per l' aria un po' da comune agricola, post freak e vagamente pecorino-Zen il decalogo per gli uomini che vogliono scoprire la loro casalinghitudine potrebbe anche essere adottato tra le tante e bizzarre terapie di fine millennio che cercano di curare la Grande crisi di identità del maschio. (Tratto da Repubblica del 29 agosto 1997).. - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/09/memoria-di-quando-ero-ragazzo-padre-e.html

Poesia d'amore dedicata a Calcata: “Belle le vecchie facciate di CALCATA . .... quasi mi mancano. Colori sovrapposti e screpolati, scritte di graffiti nascosti e sovrapposti, vissute, vive … Oggi il grigio copre i ricordi e attende nuovi colori. Ti potranno vestire come vogliono, truccare con oro o povera polvere ma nel cambiamento sarai sempre la stessa .... sarai me ed io te, CALCATA ti AMO! (Felix D'Arpini)

Come passa il tempo! Ciao, Saul

…..........

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“The more you know. The less you understand.” (Lao Tzu)

…................

"Che ci piaccia o no,
siamo noi la causa di noi stessi.
Nascendo in questo mondo, cadiamo nell'illusione dei sensi;
crediamo a ciò che appare.
Ignoriamo che siamo ciechi e sordi.
Allora ci assale la paura
e dimentichiamo che siamo divini,
che possiamo modificare il corso degli eventi,
persino lo Zodiaco."
(Giordano Bruno)



Nessun commento:

Posta un commento