Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 6 luglio 2010

Il Giornaletto di Saul del 7 luglio 2010 – Sonia Baldoni, URSS e Benito Mussolini, Halal Italia, Eco-news ed incontro bioregionale a Monte Rufeno

Care, cari,

Scrive Sonia Baldoni: “Carissimo Paolo anche se sono diversi pleniluni che non ci si vede da umani continuiamo a tessere questa stupenda ragnatela anche a distanza.... sono stata ospite per una settimana dell’orto botanico di CAPRACOTTA consumando i pasti con Antonio D’Andrea a tutti gli ospiti che insieme abbiamo invitato per i percorsi erboristici.. tra questi due persone che Antonio ha conosciuto a Calcata e che verranno SICURAMENTE alla GRANDE FESTA di VERONA dal 30 luglio al primo agosto per la data celtica del ringraziamento e dove ci saranno tanti operatori olistici a disposizione portando da mangiare ognuno qualcosa... tutto sul sito di www.viverecongioia.org la stupenda creatura nata in terra di Molise dei sanniti e li vissuta per i primi tre anni e che ora sta VOLANDO in tutta Italia per attivare nelle cellule l‘idea dello scambio!”

Mia rispostina: “…e noi due scambieremo le nostre esperienze e conoscenze alla celebrazione di Luna Piena di Luglio (Gurupurnima) a Treia: http://www.circolovegetarianocalcata.it/?s=treia

Scrive Maurizio (maufil@alice.it) commentando un pezzo di storia patria degli anni della presa del potere del Fascismo in Italia e dei rapporti con l’URSS di Stalin: “..non era il particolare del riconoscimento dell'URSS nel 1924 a dover essere tenuto nascosto (da tutti conosciuto), ma semmai, l'interesse di Stalin era nel fatto che in quegli anni Italia e URSS sottoscrissero accordi segreti che impegnavano i comunisti italiani a non fare terrorismo in Italia. E mantennero l'impegno fino al giugno del 1941. Poi c'è anche il fatto degli approcci del primo semestre 1943 per far uscire la Russia dalle guerra. Tutte vicende da tenere segrete per ragioni di prestigio e di opportunità politica ed ideologica. C'è anche chi sospetta che Bombacci e Gatti vennero fucilati, innocenti, a Dongo, proprio perché erano diretti testimoni di quelle vicende oltre che dei segreti sul delitto Matteotti.. PS. Per chi ne fosse interessato invito a leggere il mio articolo recente su Rinascita. Una disamina che cerca di intuire chi diede l'ordine di assassinare sbrigativamente Mussolini…”

Scrive Francesca: “…Finalmente la volpe sembra che abbia svezzato i suoi piccoli ed abbia terminato le sue incursioni diurne a scapito del nostro pollaio (l'ho vista due volte ed una volta fuggiva con la sua preda in bocca, una bellissima volpe rossa). Si è portata via 22 galline di cui tre chiocce con una quindicina di pulcini. Se vi sembra poco…”

Scrive Guido Petrangeli: “Cari amici e tecnici di European Consumers, è uscito su MondoBio.net, il portale dove collaboro e che, tra l'altro, ci fece da sponsor per il convegno del 13 febbraio all'Altra Economia, un bando della Commissione Europea. Il bando finanzia progetti in materia di eco-innovazione per 35 milioni di euro da finanziare nell'ambito del Programma per la Competitività e l'Innovazione (CIP) denominato Eco-innovation, ecco il link:
http://www.mondobio.net/ecosostenibilita/218-bando-eco-innovation-35-milioni-di-euro-per-lanciare-sul-mercato-la-vostra-eco-innovazione”

Scrive Massimo Andellini, segnalandoci il nuovo progetto dei salami finti di “Halal Italia” ideati dall’imprenditore carnario Antonio Fernando Salis, per soddisfare le esigenze “religiose” musulmane relative ai salumi… Leggere tutto:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/07/06/presentato-alla-farnesina-il-progetto-halal-italia-ovvero-come-ammazzare-con-%e2%80%9cfede-islamica%e2%80%9d/


Nel Blog di “Paolo D’Arpini” ho pubblicato la presentazione del bimestrale nazionale d’informazione ecologica “Eco-news” che nel numero corrente parla anche del parco di Monte Rufeno (Acquapendente) in cui è previsto il prossimo incontro di fine ottobre della Rete Bioregionale Italiana:
http://paolodarpini.blogspot.com/2010/07/eco-news-di-simonetta-badini-e.html

Scrive Silvana Mariniello, al proposito dell’incontro della Rete a Monte Rufeno: “..cari tutti, mi piace molto sapere che tutte e tutti avranno uno spazio rispettoso del cerchio, con un tempo prestabilito, per potersi esprimere sulla rete e sul suo futuro. Se si fanno altri gruppi di discussione io proporrei di parlare del teatro, in particolare le tecniche per individuare spazi con cavee e acustica naturali adatti per regalare teatro all'interno della Rete e non solo. Se il cibo fosse gestito da noi, tempo permettendo, per me andrebbe meglio…”

Scrive Rita De Angelis: “Caro Paolo ti invio un pezzo che ha scritto mia cugina Roberta Valeriani e… sarebbe utile farlo leggere per i ciechi e per la giornata della vista”. Ecco l’articolo menzionato:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/07/roberta-valeriani-ancora-sul-tema-del.html

Anche stavolta è fatta e possiamo salutarci, vostro Paolo/Saul

……..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La vostra casetta, Furio, non è esposta
ai venti di scirocco o di ponente,
né di una tramontana gelida o di euro,
ma a quello di quindicimiladuecento sesterzi..
ed è vento tremendo, non perdona!”
(Catullo)

Nessun commento:

Posta un commento