Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 27 luglio 2010

Il Giornaletto di Saul del 28 luglio 2010 – Programmi al Circolo di Calcata, irraggiamento alimentare venefico, Roma sul Tevere, Anna Maria Tarantino

Care, cari,

ricomincio a produrre il Giornaletto di Saul... ieri pomeriggio un simpatico e bravo tecnico telematico di Treia ha istallato e revisionato un vecchio computer donatoci da Piero, cugino di Caterina, che funziona! Abbiamo attivato la connessione ad internet ed ora possiamo ripartire....
Nel frattempo a Calcata le attività procedono ho ricevuto nuove da Sofia e Felix che stanno attivando vari programmi al Circolo. Ecco le comunicazioni: “Caro Paolo! Spero che state bene! Qui tutto a posto, i bambini stanno tutti bene e ti salutano tanto! Hanno già telefonato per il corso della saponificazione fatta in casa, quindi abbiamo pensato di fare domenica 1 agosto, un laboratorio di sapone fatto in casa con le erbe della valle del Treia e un pranzo con le stesse (certo magari del tipo diverso, ma questi sono dettagli..). Ho pensato on po' e credo che sia meglio fare il laboratorio la mattina, poi il pranzo e una passeggiata..
Un altro evento che volevamo organizzare è una giornata con un monaco "quasi" laico tibetano, Lama Yulu (colui che mi ha portato a Calcata).. ma il Lama ancora dovrei sentirlo quindi quello non è ancora sicuro.... Poi ho aperto il mio shop di ARTE e SAPONE su internet - sofiart.etsy.com .. se vuoi farmi un po' di pubblicità ti sarei molto grata! Scusa se scrivo in modo sconnesso, ma mi devo sbrigare ed è difficile concentrarmi!”

Mia rispostina: “Cara Sofia, grazie per tenermi informato delle novità che si svolgono con voi nella sede del Circolo di Calcata inserisco il tutto sul Giornaletto di Saul che da oggi riprende ad uscire... Salutami Felix, Sava, Mila e Teo, auguri per tutte le belle attività concrete che state avviando...”

Scrive Sonia da Iesi: “..nel ringraziarvi dal cuore per il fantastico plenilunio del 25 e 26 luglio nella magia di Treia auguro a Paolo e Caterina i più scintillanti risultati per la loro permanenza nel cuore delle Marche insieme all'energia di Matteo Ricci e Federico Secondo nati in queste terre..”

Mia rispostina: “Cara Sonia è stato un piacere per noi averti qui ospite e speriamo di reincontrarci presto... auguri di cuore e grazie per la collaborazione...”

Scrive Laura Lucibello: “Il 26 luglio u.s. si sono tenute le esequie di Anna Maria Tarantino, l'amica giornalista scomparsa il 4 luglio 2010 in modo violento, che molti di noi ricorderanno la sua presenza a Viterbo come membro della giuria nell'ambito del concorso della 1a Biennale d'Arte Creativa. La nostra amica e socia Michela Mezzomo Stucchi l'ha salutata così per tutti noi:
Carissima Anna Maria, siamo il gruppo di artisti appartenenti all'A.P.A.I., organizzazione che si occupa di promuovere l'Arte in Italia. La nostra recente ed intensa conoscenza è iniziata professionalmente. Spesso eri presente alle manifestazioni e scrivevi articoli su queste per il quotidiano "Il Tempo" per il quale collaboravi. La solarità della tua personalità, il tuo mesto sorriso, l'atteggiamento cordiale e disponibile e le affinità che ci legano, hanno fatto sì che la tua presenza divenisse necessaria e beneaugurante. Ci accomuna l'amore per l'Arte, per il bello, il desiderio di libertà d'espressione nelle sue varie forme. Libertà, parola permeante nel nostro percorso di vita, libertà che  non hai avuto quando volevi respingere una situazione che non desideravi.
Hai avuto paura, eri sola, hai sofferto, eri sola. Non sapevamo e non potevamo aiutarti, eri sola e questo ci fa male, ci addolora profondamente. L'affronto che hai subito ci offende, la dignità violata ci mortifica, ma il tuo "soffio di vita" rimarrà con noi teneramente. "Soffio di vita" è il titolo del libro che hai dedicato alla tua mamma, improvvisamente  scomparsa. E' di prossima pubblicazione e lascerà in ogni casa un persistente alito di te. Ti vogliamo bene...”

Scrivono Barbara ed Alessia da Bazzano: “Carissimi amici vi annuncio che lo staff di Bamalé si prenderà una bella settimana di ferie cuneesi (che significa sicuramente fresco, frutta buona e vino omg free e soprattutto montagna!).. ci rivediamo la prima settimana di agosto, poi saremo nuovamente chiusi per risistemazione dei locali... a settembre ci saranno gradite sorprese e tanti nuovi appuntamenti, quindi buone vacanze a tutti! Non scordatevi però di venire a trovarci alla Città degli Alberi di Bosco Albergati dove lo staff di Bamalé sarà presente per le iniziative dell'associazione "IL CACOMELA"..; in allegato il programma completo delle iniziative della Libreria degli Alberi: http://www.pdcastelfranco.it/blog/wp-content/uploads/2010/07/LIBRERIA-DEL-BOSCO.pdf -”

Scrive Domenico Scilipoti: “L’energia solare arriva dovunque, non costa nulla e si rinnova. Questo il mio parere in riferimento al fabbisogno di energia, rapportato alla necessità di tutelare l’ambiente. L’ambiente non è veicolo di opportunità per fare business a qualunque costo. Si persegua una crescita tecnologica posando i binari della locomotiva antropologica dritti su un percorso di ecologia profonda, perché il futuro ha bisogno del progresso eco-sostenibile, e non di scorie radioattive pericolose che mettono in  pericolo, per milioni di anni, la vita degli esseri viventi tutti. Costruiamo  1 milione di tetti solari in ogni Regione e viviamo in pace...”

Scrive Noemi Longo: “LA GUERRA DEL SANGUE NOSTRO CONTRO L'ORO LORO... e viceversa. Non si può non trionfare quando si prova il fantastico piacere di scambiarsi delle opinioni. ...E che siano mie, tue, sue, nostre, vostre o loro è davvero poco importante! Buon tutto e buone vacanze a tutti!”

Nel sito del Circolo Vegetariano ho pubblicato l'allarme di Franco Libero Manco sulle conseguenze deleterie per la salute dell'irradiamento sterilizzante dei cibi industriali in vendita nei supermercati:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/07/27/veleni-nel-piatto-con-lalimentazione-industriale-%e2%80%9ccibi-irradiati-e-malattie-perniciose-%e2%80%9d/

Scrive Rita: “Caro Paolo quando sarai di nuovo disponibile con il pc, un pezzo su l'estate a Roma ed il suo Tevere. Leggete tutto sul blog “Altra Calcata.. Altro mondo”:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/07/estate-romana-sul-tevere-ed-allosteria.html

Nel blog di “Paolo D'Arpini” ho inserito una congrua ipotesi sul trasferimento della “pazzia” (squilibrio mentale) dall'animale ucciso violentemente all'uomo che si ciba delle sue carni:
http://paolodarpini.blogspot.com/2010/07/ecologia-sociale-e-tecnologie-la.html

Siamo giunti alla fine, vi saluto, vostro Saul/Paolo

…...............

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando siamo centrati nella cosa corretta veniamo nutriti direttamente e viviamo nel mondo con la bellezza in corpo. Poiché ognuno di noi è fonte di nutrimento nel mondo sarebbe bene cercare di essere un buon cibo..”
(Sara Laurencigh)

Nessun commento:

Posta un commento