Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 21 luglio 2010

Il Giornaletto di Saul del 22 luglio 2010 - Spazzatura preziosa, Maria Maddalena, SOS Creatività, morire per Maastricht, globalizzazione civile...

Care, cari,

vi scrivo da Calcata, potete trovarmi qui, stasera alle 21 c'é la recita in piazza a Faleria.. Vi informo che nei prossimi giorni il Giornaletto di Saul potrebbe subire interruzioni... a causa di riaggiustamenti telematici (a casa di Caterina a Treia non c'é ancora un computer ed il collegamento internet). Portate pazienza!

Mi scrive Rita De Angelis: "Ti allego un pezzo sulla spazzatura e l'amore per il mondo ecologico. La spazzatura si tinge di colore. Ama e sarai amato" Leggi tutto:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/07/21/rsu-la-produzione-che-non-entra-mai-in-crisi/

Scrive Giorgio Vitali commentando la precisazione di Noemi Longo: "CONCORDO: LA GUERRA DEL SANGUE NOSTRO CONTRO L'ORO LORO!"

Sullo stesso tema scrive Antonio Pantano: "Noemi Longo invoca l'aggettivo NOSTRO da accollarsi al "SANGUE". In apparenza Noemi ha ragione!
Ma senza voler apparire razzista o classista, considero: è "sangue" quella roba che circola nell'organismo di chi angària i propri simili, o non rende conto ad essi, o impone che gli si baci la mano o ci si genufletta avanti "al superiore", o NON rispetti - anche se destinato a giudicare- gli altri, o "governi per proprio tornaconto"? Lungi da me simpatìa per "filosofi" dialettici! Il PARADISO è qui in terra, e chi lo nega, additandolo altrove, concreta triviale ABUSO ARROGANTE sugli altri! Purtroppo, molti "cretini" hanno fede in tanti soprafattori! Ecco perché - e quanto costa! - la guerra del sangue contro l'oro (elemento che non genera!)"

Scrive Antonella Pedicelli ai membri della Rete Bioregionale: "..si depongano le armi e ci si sieda insieme davanti al fuoco, per condividere! Offrite tutto ciò che ha il sapore di un "incontro" tra voi e la Terra." Leggi tutto: http://paolodarpini.blogspot.com/2010/07/invito-alla-pacificazione-ecologista-da.html

Scrive Sonia Baldoni: "Caro paolo, mi dai una mano a diffondere piu che puoi la cerimonia di Maria di Magdala? Oggi ore 18 ci si unisce tutti nel lavaggio dei piedi. Info. sachiel8@virgilio.it"

Scrive Teodoro Margarita: "Non ne so di più ma un mio amico, animatore de "La ragnatela" a Napoli sta andandoci, è l'incontro degli Ecovillaggi italiani, presso Montieri in Toscana, famiglia Rais. Non so altro. Tema di quest'incontro: Le relazioni, la comunicazione"

Scrive Raffaella Rosa: "Mostra Convegno: FREE ENERGY e OVERUNITY Le Ultime Frontiere della Scienza, sabato 24 luglio alle ore 10.00. Roma - Città dell'Altra Economia"

Scrive Domenico Scilipoti: "“L'attuale e progressivo impoverimento culturale dell’Italia trae origine dalla cronica disattenzione normativa verso tutte le capacità creative, artistiche e scientifiche, che il Paese sempre e comunque genera. Faccio con ciò riferimento alla nascita del primo Forum Nazionale su ARTE, SCIENZA E CREATIVITA', al quale hanno aderito SOS Creatività, (compagine di SOS Utenti), nonché artisti e ricercatori. Col contributo degli addetti ai lavori il Forum intende far luce sul disagio e l’abbandono dei creativi italiani, così come sulla loro impossibilità di poter esternare o mettere a frutto, per il buon destino del Bel Paese, tutte quelle potenzialità, indispensabili alla valorizzazione di eccellenze nel campo artistico e scientifico. Parliamo di un capitale umano prezioso in assenza del quale nessuna programmazione di sviluppo economico e civile potrà competitivamente attecchire”.

Scrive Enrico Del Vescovo: "Salve a tutti, in questo periodo di pausa estiva desidero invitarvi a riascoltare le conferenze registrate sul sito.
www.alternativamente.info cliccando sui banner appositi ed aspettando un poco. Purtroppo non tutte le iniziative realizzate in questi ultimi due anni sono state registrate e la qualità della registrazione non sempre soddisfacente ma, comunque, riteniamo di potervi offrire una discreta antologia che tocca molte importanti problematiche attuali. Saluti"

Scrive Giovanna Canzano: "Giovedì 22 luglio 2010, alle ore 12,00, presso la sede della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, ROMA, corso Vittorio Emanuele II, 349 sala Azzurra (primo piano). CONFERENZA STAMPA «Morire per Maastricht»: la crisi economica internazionale ed italiana attraverso gli articoli de «il Borghese»"

Nel blog "Altra Calcata... altro mondo" ho pubblicato un interessante scritto sulla globalizzazione civile, conflitti ed intolleranze sociali:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/07/la-censura-e-la-globalizzazione-civile.html

Abbiamo chiuso anche stavolta, vi lascio al vostro destino, Paolo/Saul

..............

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Il maestro non è colui che ti insegna qualcosa ma piuttosto colui che ti mette nella condizione di imparare...per questo i veri maestri sono maestri di vita,perchè è da lì che si inizia,dalla propria quotidianità..

Sara Laurencigh

1 commento:

  1. E' già stato detto. Se combatti in armonia con l'Universo, non puoi non trionfare. Se combatti perchè è l'unico modo per recuperare l'equilibrio perduto non puoi non trionfare.Se combatti perchè hai già provato tutte le alternative, non puoi non trionfare.

    RispondiElimina