Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 11 luglio 2010

Il Giornaletto di Saul del 11 luglio 2010 – Alternative fuels, Bergamo Alta, Belgio, Rete Bioregionale Italiana, Impero Ottomano, questioni di stile

Care, cari,

sentivo il bisogno, dopo le lettere da Spilamberto intercorse fra me e Giorgio Vitali (http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/07/lettere-da-spilamberto-fra-paolo.html ), di approfondire il tema della canapa come fonte alternativa di produzione energetica, avendo perciò ricevuto da un’amica un interessante ed esauriente articolo in inglese di Angel Calianno l’ho pubblicato sul sito del Circolo Vegetariano:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/07/09/alternative-fuels-like-%e2%80%9ccolza-oil%e2%80%9d-and-the-secrets-of-the-hemp-also-said-%e2%80%9cmarijuana%e2%80%9d-%e2%80%a6/

Scrive Eco-news: “Belgio cattolico, ma laico: clamorosa «Operazione Chiesa» contro la pedofilia religiosa. Giornali e TV italiani (inondati dalle sdegnate dichiarazioni del Papa e dei Cardinali) hanno censurata la troppo laica e scomoda dichiarazione DEL CATTOLICO E DEMOCRISTIANO Van Rompuyha, Primo Ministro Belga: In questo paese c’è separazione di poteri tra Stato e Chiesa e la Giustizia agisce in modo autonomo. Lo sapevate che anche in Italia una volta era così ? Continua >>> http://www.eco-news.it”

Scrive Franco Farina: “Domenica 11 Luglio 2010, dalle 9.00 alle 19.00, in Città alta a Bergamo in Piazza Vecchia. Mostra di pittura organizzata dalla pro loco di Bergamo. Vi sarò io ed altri pittori con nuovi quadri, colori e nuove emozioni per voi. Info. artefarina@tiscali.it”

Scrive Rita De Angelis: “Caro Paolo visto che mi diletto con la scrittura, ho pensato di scrivere qualcosa sullo stile e la semplicità e la chiarezza, concetti basilari per essere compresi da tutti, laureati e non". Nel blog di “Paolo D’Arpini” ho pubblicato la lettera in cui si analizzano i vari modi espressivi della comunicazione scritta, in chiave di “ecologia sociale”:
http://paolodarpini.blogspot.com/2010/07/ecologia-sociale-e-questioni-di-stile.html

Scrive Etain Addey ai membri della Rete Bioregionale Italiana: “Cari amici.
Esco dalla Rete con grande rammarico: spero di collaborare in futuro con chi sento in sintonia con la visione dell'ecologia profonda. Un abbraccio”

Rispostina/commento di Stefano Panzarasa: “Cara Etain, ho risposto a Giuseppe e in parte anche a te, ma questa è la tua lettera e allora qui ti dico che non è giusto che tu faccia intendere che nella Rete ci sarebbe gente non in sintonia con l'ecologia profonda. In futuro pensi di fare un esame o che cosa per decidere se uno è in sintonia o meno? Tu sei depositaria di un qualche sapere che a qualcuno di noi era sfuggito? Personalmente mi sento in sintonia con l'ecologia profonda, potremo collaborare ancora in futuro? Un saluto”

Leggete altra corrispondenza sul tema dell’ecologia profonda e delle defezioni dalla Rete Bioregionale Italiana:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/07/10/rete-bioregionale-italiana-il-vero-senso-dell%e2%80%99ecologia-profonda-e-la-fuoriuscita-ideologica-di-alcuni-membri-rinunciatari%e2%80%a6-etain-addey-giuseppe-moretti-%e2%80%a6/

Scrive Gianfranco Paris: “Valentina Ierrobino ha ragione ad essere arrabbiata per il Lazio. A Rieti da circa due mesi il comune propaganda una differenziata di cui non si vede ancora l'arrivo con spot pubblicitari a nostre spese. Intanto l'ASM in periferia non ritira regolarmente nemmeno i cassonetti, Così i cittadini riempiono i dintorni come in Campania. Ho pubblicato le foto su Mondo Sabino, ma l'ASM non si vede! I veri monnezzari siamo noi tutti perché accettiamo tutto senza protestare. Manca il midollo spinale! Ciao e statevi bene se potete…”

Scrive Antonella Pedicelli: “..voglio assolutamente rivolgere un GRAZIE speciale a Marco Bracci e dirgli "Sei GRANDE"..erano, mesi, anni che non sentivo più questa forza e determinazione nelle parole, nella "Vita" stessa....leggendo il suo messaggio nel Giornaletto di ieri, mi devi credere, ho sentito la voglia di affacciarmi alla finestra e urlare, così senza senso, in modo del tutto istintivo... urlare per piacere, per diletto, perché veramente questa cara Italia (ne parlo come se fosse una persona vera) merita di recuperare tutte le sue magiche energie e mostrarle al mondo! La magia di questa terra non è una "partita di calcio".. è il sentimento nobile che l'ha resa speciale da sempre....ce lo stiamo ricordando. Grazie Marco e continua a benedirci con il tuo dolce coraggio...”

Nel blog “Altra Calcata.. altro mondo” ho pubblicato un’analisi “laica” sugli interessi che legano i Turchi all’Europa e le motivazioni recondite del loro ingresso nella UE (deciso dagli USA):
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/07/limpero-ottomano-entra-in-europa.html

Che sia meglio salutarci così? Ciao, Paolo/Saul

………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

May auspicious works, unmolested, unimpeded, and subversive (of foes), come to us from every quarter; may the Deva, turning not away from us, but granting us protection day by day, be ever with us for our advancement."
(Ṛg Veda 1.89.1)

Nessun commento:

Posta un commento