Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 3 luglio 2010

Il Giornaletto di Saul del 4 luglio 2010 - Anima Gemella a Spilamberto, ecologia umana, no aeroporto a Viterbo, scampagnata AVA, Monferrato libero

Care, cari,

vi ricordo l'appuntamento del 6 luglio a Spilamberto, sulle rive del Panaro, per la festa dell'anima gemella:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/06/05/spilamberto-osservando-lo-scorrere-dellacqua%e2%80%a6-aspettando-lanima-gemella-incontro-sulle-rive-del-fiume-panaro-martedi-6-luglio-2010/

Scrive Marco Bracci: "Un calorosissimo BUON VIAGGIO! e che un sentito GRAZIE! ti accompagni"

Scrive Anna Maria: "Caro Paolo non potrò mai dimenticare i tuoi occhi lucidi e il sorriso felice che mi hai donato martedì a Calcata la donna che hai vicino è davvero fortunata ad averti accanto il vostro cammino insieme ne sono certa è già in salita sarebbe perfetta una foto che vi ritrae mano nella mano mentre vi guardate negli occhi uno di fronte all’altro fronte mare..."

Scrive Jacqueline Fassero: "Incontro Rete Bioregionale di fine ottobre 2010. Cari amici, tenendo conto degli interventi ricevuti fino ad oggi, cerco di riassumere: il tema essenziale è Il futuro della Rete (inteso come organizzazione, progetti, comunicazione interna ed esterna,...) di cui dobbiamo parlare tutti in cerchio, condotto da un mediatore, in cui ognuno dice la sua (tempo di parola uguale per tutti). Per gli altri argomenti, le persone interessate possono formare dei piccoli gruppi di discussione. Anch'io sono del parere che il nostro incontro è un momento gioioso di ritrovo e che si debba dare spazio al gioco, al canto, alla danza, alla creatività. Dite la vostra.."

Mia rispostina: "Concordo con Jacqueline che il tema principale sia il futuro della rete e suo modo funzionale. Non vorrei però penalizzare argomenti importanti come l'ecologia umana e la dieta naturale dell'uomo e la spiritualità naturale di cui fin'ora non si é ancora mai parlato all'interno della rete, se non in modo marginale e schivando i punti essenziali. Dal punto di vista pratico ho proposto a Jacqueline di prendere in mano la gestione della cucina in modo da prepararci il nostro pranzo e cena, anche contribuendo con il cibo da noi stessi portato.... non sono d'accordo di farmi servire i pranzi a pagamento da un altro ente... Per la data non ho problema basta che sia deciso con dovuto anticipo per potermi organizzare e garantire la mia presenza..."

Scrive Franco Libero: "Si conferma la scampagnata AVA prevista per domenica 11 luglio, ma non nella località citata nel precedente documento (Borgo di Tragliata) bensì al Casale Malatesta di Velletri a 40 km da Roma. L’indirizzo esatto per il navigatore è: via Casale di Malatesta 21 Velletri. L’appuntamento è previsto direttamente in loco per le ore 11,30-12,00. Chi volesse contattare tale casale il tel. è; 06 96196073. Alle ore 13,00 pranzo didattico vegan. Ore 15,00 passeggiata esplorativa nei pressi. Per costi e prenotazioni comunicare a me medesimo entro e non oltre lunedì 5 luglio p.v. al 333.9633050 – 06/7022863"

Scrive Alberto Riccio: "Si porta a conoscenza che l’Associazione Nuove Frontiere ha organizzato per la serata di giovedì 8 luglio alle ore 21, presso l’Hotel Candiani di Casale Monferrato, un Forum di discussione con argomento la Provincia Federata Vercelli Casale Monferrato. La serata è pubblica. Info. http://www.nuove-frontiere.eu -"

Scrive Adriano Rebecchi: "Martedì 29 giugno 2010 anche il nuovo Consiglio Provinciale di Novara, a forte connotazione leghista, ha discusso del progetto dell'assemblamento a Cameri (Novara) del nuovo super aereo Usa F-35 JSF e ha approvato un documento di sollecito alla Regione Piemonte per una rapida approvazione dei piani regolatori dei Comuni che gravitano attorno all'area militare. Nel documento si dice che ci saranno "enormi ricadute finanziarie sul territorio stimate attorno a 150 milioni di euro" ma anche che occorrono soldi per "le nuove strade, ferrovie, infrastrutture e aree destinate ad ospitare il personale impiegato nei cantieri". Quindi per ora l'unica cosa certa sono i costi a carico del contribuente per allestire l'area, costi che pesano specie in periodo di crisi e che si cerca di far digerire alla popolazione con il miraggio di migliaia di posti di lavoro quando tutti oramai sanno che si tratterà solo di qualche centinaio di posti e solo per affiancare il tecnici statunitensi e della Nato. Il documento è stato approvato con i voti della maggioranza di centrodestra e l'astensione della minoranza di centrosinistra"

Nel sito del Circolo Vegetariano ho pubblicato l'appello per la diminuzione del trasporto aereo e per evitare la costruzione di un mega aeroporto alle porte di Viterbo:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/06/05/spilamberto-osservando-lo-scorrere-dellacqua%e2%80%a6-aspettando-lanima-gemella-incontro-sulle-rive-del-fiume-panaro-martedi-6-luglio-2010/

Nel blog di "Paolo D'Arpini" ho pubblicato un interessante articolo sull'ecologia umana, inerente la dieta naturale per l'uomo, considerando che la durata della vita media dovrebbe essere di 130/140 anni:
http://paolodarpini.blogspot.com/2010/07/ecologia-del-corpo-umano-e-la-dieta.html

Siamo quasi giunti alla fine, sì ci siamo... e vi saluto, Saul/Paolo

...........

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Poi, dopo di ciò, essendosi levato [e portato] in alto, [il sole] non sorgerà né tramonterà più, ma resterà stabilito al centro come assolutamente unico. Riguardo a ciò vi è questo sloka: 'Certamente no. Là né tramonta né sorge mai. O Dei, possa io non oppormi mai al Brahman per [aver rivelato] quella verità!"
(Chandogya Upanishad 3.11.1-2)

................

I nostri occhi

Guardo i miei occhi
sono riflessi nello specchio del tempo
il tragitto che hanno fatto
tra ulivi in fiore dolci pendii
quando il sole cambiava direzione

è appena iniziato
Ho conosciuto sorrisi poi smarriti
colori attenuati da dolori non voluti
aspettando una mano
che carezzasse i miei capelli
accoccolato sul ventre
di una donna sola
che aspettava un amore più sicuro
tra sogni di bambina
e malinconie d’abbandono
mi sono assopito
aspettando che occhi nuovi

si accorgessero di me
i giorni scorrevano come sabbia tra le dita
l’alba di oggi sembra nuova
e pregna di una luce sconosciuta
il tempo mi fa trovare il tuo sguardo intenso
mentre abbraccia dolcemente
la mia fragile esistenza.
Ora le immagini riflesse sono di entrambi
e nostri occhi sono diversi hanno perso la tristezza
ed in loro si riflette il mare in un volo di gabbiani..

Anna Maria Gaglioli

Nessun commento:

Posta un commento