Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 21 febbraio 2010

Il Giornaletto di Saul del 22 febbraio 2010 - Sicilia orientale, reincarnazione a Milano, Pannella alieno, amare l'altro, società umana...

Care, cari,

inizio con una previsione un po' catastrofista: "In caso di sisma la Sicilia orientale rischia 50 mila morti".
Sull'argomento ho pubblicato uno studio di Domenico Ciardulli:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/02/21/giuseppe-zamberletti-in-caso-di-sisma-la-sicilia-orientale-rischia-50-mila-morti-analisi-di-domenico-ciardulli-sui-mezzi-di-prevenzione-e-soccorso-approntati-dalla-protezione-civile/

Scrive Sandro Nardi: "Buongiorno Paolo, volevo chiederti cortesemente se puoi inviarmi l'idirizzo per partecipare alla Biennale D'Arte di Viterbo".

Mia rispostina: "Gli artisti possono scrivere a info.apai@virgilio.it"

Scrive Sara: "Buongiorno! Perchè Fausto non organizza una bella giornata di condivisione in Val Susa? ..in primavera...oramai è alle porte..... Con strumenti musicali,canti,balli...silenzi...un giorno in cui l'uomo può vivere con ciò che è in armonia con se stesso e con la terra su cui cammina.."

Scrive Franco Libero Manco: "Giovedì 25 febbraio 2010 alle ore 17,30, presso la sede AVA in piazza Asti 5/a Roma, conferenza del Prof. Vincenzino Siani, Docente in Ecologia della Nutrizione Umana. "STILI DI VITA, ECONOMIA E NUTRIZIONE: EFFETTI SULL’IMPRONTA ECOLOGICA" - Le nostre scelte quotidiane possono contribuire a risanare l’economia e salvare il pianeta. Ingresso libero"

Scrive Marco Bracci: "Comunico che sono in programma 4 incontri sul tema REINCARNAZIONE, organizzati da Vita Universale, che si terranno a MILANO, in Via Belgirate (ang. Via Stefini) nei giorni 21 e 28 febbraio - 7 e 14 marzo, alle ore 10 esatte. Ingresso libero. CANDELIS di Marco Bracci
Via Silvio Pellico, 14 20050 Lesmo MB - www.Candelis.eu -"

Mi scrive Hari Atma: "Ciao Paolo, sento forte la voglia di "scriverti"! Ti percepisco con nuova energia, vitale e determinato... credimi, in questo momento mi scendono le lacrime.. come se avessi "spezzato" qualcosa che "non andava bene" per te! Non mi chiedere che significa tutto questo.... qualcosa dentro mi dice che devo comunicarti questa sensazione. Sei benedetto Paolo, un nuovo sorriso e l'amore della tua splendida Terra sono ora con te! Sembra che le "catene" di un inverno un po' "rigido" stiano per lasciare il posto ad un momento di maggiore "benessere"! Illusione? Chissà, ma la tua immagine sorridente e determinata è bella..... Spero di sentirti presto.."

Mia rispostina: "Ah, che bello, Atma... sono felice mentre un raggio di sole entra nella mia stanzetta buia e mi illumina la fronte... leggo la tua lettera e ti penso. I tuoi amorosi intenti mi riempiono di speranza e fiducia e così posso idealmente abbracciarti come "mia". Sarò a Poggio Mirteto il 20 marzo... che dici ci potremo incontrare?
http://www.circolovegetarianocalcata.it/?s=poggio+mirteto+20+marzo+2010"

Scrive Massimo: "Ringrazio Sara della Sua risposta sul tema dell'Amore. Ella dice di non credere che io scelga le persone che mi giudicano ma quelle che mi permettono di crescere. Il crescere è l’aspetto finale, il giudicare o criticare è lo strumento. E’ solo attraverso una costruttiva critica che possiamo rimuovere i nostri pensieri. Altrimenti, se ugualmente li rimuoviamo, voleva dire che i medesimi non erano il frutto di proprie analisi o elaborazione mentale, ma la conseguenza di un superficiale condizionamento ambientale. Il giudizio degli altri io non l’ho mai sentito come una gabbia, ma eventualmente come una porta aperta di una gabbia. Infine, il termine amorevole può essere inteso in tanti modi. Innanzitutto amorevoli con noi stessi, attraverso la rinuncia ad ogni tipo di contrapposizione, anche la più banale, al fine di perseguire l’"affettuosità" degli altri; in questo caso siamo di fronte ad una amorevolezza opportunista. L’altro modo, che è quello che io ritengo sostanziale, è il perseguire l’amorevolezza e il bene degli altri, con il rischio anche di perdere un nostro prossimo. Ad esempio, l’amorevolezza di un padre, non sta nello stare lì con dolcezza, ma contrapporsi, in caso di necessità, al figlio, che da adulto scoprirà la vera amorevolezza del padre. Lo stare bene lo possiamo trovare sia nella dolcezza sia nella rigidità, quello che è importante è ritenere di esserci comportati nei singoli casi come ritenevamo che fosse giusto, non seguendo i nostri istinti, ma in relazione agli interessi degli altri. Io non ho mai amato il cristiano precetto, ama il prossimo tuo come te stesso, ma ho seguito il principio: ama il prossimo tuo come questi desidera essere amato"

Scrive Econew: "Benevento e Val di Susa, dura repressione del Governo Berlusconi: riesumati il reato di lesa maestà e le cariche di polizia contro donne e studenti, a Benevento prossima provvidenziale alluvione.
Pugno duro della Polizia di Torino e di Benevento per gli Ambientalisti in lotta (contro lo scempio della Val di Susa e l'inquinamento della Valle del Calore). Siamo alle PROVE GENERALI PER LA REPRESSIONE DELLE ORMAI PROSSIME MANIFESTAZIONI ANTINUCLEARI? - Cosa ne pensano Cota/Bresso in Piemonte e Caldoro/De Luca in Campania? Gli elettori sono molto, molto, molto curiosi di saperlo. Per ora questi sono i fatti. Continua >>> http://www.eco-news.it -"

Scrive Diana: "22 e 23 febbraio 2010, Auditorium Di Via Rieti a Roma: UN FUTURO PER ROMA, un nuovo modello di sviluppo per un nuovo policentrismo metropolitano e regionale. Info. d.agostinello@lazio.cgil.it -"

Nel sito del Circolo Vegetariano ho pubblicato una lettera sul significato di laicità in termini sociali ed umani, soffusa di leggero criticismo:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/02/21/sulla-protesta-di-marco-pannella-e-sulle-opinioni-laiche-dialogo-o-preconcetto-quando-la-dialettica-e-solo-sofismo-di-massimo-sega/

Nel blog "Altra Calcata... altro mondo" ho pubblicato uno studio sulle conseguenze dell'inquinamento elettromagnetico per i casi di leucemia infantile:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/02/ancora-casi-dleucemia-infantile-milano.html

Anche questa è fatta... cordiali saluti a voi, Paolo/Saul
..........

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"La promozione del senso di universalità e fratellanza è il più alto fine. Con la fratellanza universale regna la pace universale, ed il mondo intero assomiglia ad una singola casa" (Ramana Maharshi)
...........

Il vero santo
vive in mezzo agli uomini
e mangia e dorme con loro
e compra e vende al mercato
e si sposa come gli altri
e prende parte alla società
e mai dimentica Dio
per un solo attimo.

(Abu Said Ibn Abi-l-Tkayr)

Nessun commento:

Posta un commento