Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 9 febbraio 2010

Il Giornaletto di Saul del 10 febbraio 2010 - Marzia Marzoli, Marziale, Marzo, amare senza compromessi, interscambio laico, acqua nostra, Cina altra

Care, cari,

comincio con il programma per la manifestazione per la luna piena, del 28 febbraio 2010, intitolata "Marzo ed il sol dell'avvenir!" alla quale per buon auspicio abbiamo invitato Marzia Marzoli della Rete dei Cittadini e lo scrittore Giorgio Vitali, che reciterà strofe di Marziale in latino:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/02/09/%e2%80%9cmarzia-marzoli-marziale-marzo-ed-il-sol-dell%e2%80%99avvenir%e2%80%9d-calcata-28-febbraio-2010-sortilegi-sacrifici-preghiere-di-luna-piena/

Commento di Giorgio Vitali: "OTTIMISSIMA IDEA. ADESSO DOVRò DIVENTARE MATTO PER CERCARE UN LIBRO CHE HO TENUTO FINO A POCHI GIORNI FA SUL MIO TAVOLO, SCRITTO DA UN GRANDE POETA IN VOLGARE DI ROMAGNA CHE ERA ANCHE MEDICO, PROPRIO SU MARZIALE E SUI SUOI SCRITTI DEDICATI AI MEDICI. IN OGNI CASO.... CONTACI E... LAUDETUR PRIAPUS"
Commento di Marzia Marzoli: "Gtazie dell'invito. Ci vediamo il 28 all'appuntamento...se riesco porterò i miei amici a conoscervi...."

Mi scrive l'amico Matteo Micci: "Ciao Paolo! Sulle corde dei raggi di questo sole freddo, in bilico tra certezza ed incertezza, ho ricevuto il tuo Giornaletto di Saul ed è stata una freccia al cuore. Quando mi arriva vado sempre subito in coda, a leggicchiarmi il pensiero poetico del giorno; un po' come si fa col giornale, a cercare il cruciverba, o la vignetta umoristica... Alle volte sono davvero illuminanti, i tuoi pensieri poetici. Altre volte, come oggi, sono addirittura troppo grandi per essere sorbiti passivamente.
La poesia sull'Amore di Gibran che hai trascritto... E' enorme. E' troppo grande per il mio cuore, tanto che quando l'ho letta ho avuto la sensazione di soffocare, di respirare a fatica... E' di uno splendore unico. Grazie, perché sei come Mercurio, o un lesto Eolo, sul cui zefiro i pensieri e le parole trovano ali e raggiungono i cuori dei loro destinatari. Proprio ieri meditavo sull'Amore. E mi chiedevo una cosa, che ti ripropongo con piacere, per sapere il tuo parere... A volte l'Amore può procurarti dei vantaggi. Intendo, pur trovandoti in uno stato di "Amore generalizzato", in cui non necessiti di nulla, una persona invece potrebbe venirti a "chiedere" di darle il tuo Amore. E tu potresti, perché ovviamente le vuoi bene, però non ami solo lei. Per di più, alle volte intravedi che il rivolgere a una persona il tuo Amore, potrebbe portarti dei vantaggi concreti, materiali... E quindi la cosa diviene piuttosto allettante... "Donandosi" in questo modo si rischia molto di finire nel triviale "una botta e via". In qualche modo, temo che il rivogere le attenzioni verso una sola persona porti sempre dei problemi... (Va bene, a meno che l'altra persona non sia più che consapevole... Ma che devo fare, andare in giro come Diogene a dire "Cerco l'Uomo", e poi prendere a bastonate chi si professa tale?). E poi non scordiamo i compomessi. Si può scendere a compromessi in Amore? Chissà cosa direbbe Afrodite in proposito... Forse mi prenderebbe a bastonate, come Diogene..."

E continuo con un'altrettanto romantica lettera di Sara: "L'essere umano può possedere una casa, una macchina, ma non l'amore. Nessuno è nella posizione di dare amore.Questa è una delle grandi bufale raccontate all'uomo. L'essere umano può vivere l'amore, che è uno stato d'animo,il riflesso di ciò che lui è in grado di accogliere. Le relazioni sono una grande possibilità per essere, diciamo, investiti un po' di più da questa energia che ci governa. Nessuno può togliere amore a qualcun altro. Una relazione sbagliata può decentrare... ma anche questo è utile per chi veramente vuole conoscere l'amore. Perdersi nel compiacimento di se stessi è limitarsi incredibilmente. La relazione, quando è libera è importante per se stessi prima che per l'altro"

Mia rispostina congiunta: "Ah, a proposito dell'amore senza compromessi vi invito entrambi a leggere alcune poesie dedicate alla Madre: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/04/08/pensieri-e-parole-inni-rimproveri-e-richieste-al-dio-ed-alla-madre%e2%80%a6/
Ancora un'ultima cosa, vi ricordo che il 14 febbraio, oltre che esserci la festa degli innamorati e il capodanno cinese, la sera alle 18.30 c'è qui a Calcata lo spettacolo in cui recito anch'io... "Agenzia Fregoli" facendo due parti, quella del maschio e pure quella della femmina..."

Mi scrive Cesare Foschi: "Ciao Paolo, ho visto la data ed il programma del "Mese Bruniano" a Poggio Mirteto, sarei molto interessato a partecipare, nella veste che tu e gli altri organizzatori pensiate sia la più idonea. Ti ricordo la mia laurea in filosofia della religione e il mio attuale lavoro di educatore, perchè tu possa pensarci su e magari individuare quali spunti interessanti potrei apportare alla discussione"

Mia rispostina: "Ottimo, caro Cesare, la tua laicità storica ti pone in una posizione privilegiata, secondo me sarebbe sicuramente opportuno un tuo intervento o per l'inaugurazione o per la chiusura... magari anche per presentare la mostra organizzata da Apai sul tema della libertà espressiva nell'arte"

Scrive Laura: "Grazie Massimo Ages, vedo che siamo perfettamente in sintonia. E rileggendo il testo de "L'appartenenza" di Gaber mi sentivo profondamente immersa"

Mi scrive Alberto Mengoni: "Ciao Paolo... mi gusto i tuoi Giornaletti ed ogni tanto pubblico qualcosa di tuo sul nostro sito... ecco l'ultimo articolo pubblicato: http://www.centronirvana.it/testimonianzealtrefonti132.htm
Grazie... Un abbraccio, Aliberth"

Mia rispostina: "Caro Fratello, laico e spirituale, Aliberth, son contento di poter condividere con te informazioni che tu apprezzi... il tuo parere mi è caro! Ovviamente sono sempre pronto a ricambiare pubblicando qualcosa di tuo sul nostro blog..."

Scrive Marco Attac: "Giovedì 11 febbraio alle ore 15.30. Tutti a Piazza del Campidoglio a Roma per dire NO alla ulteriore privatizzazione di Acea! Per ribadire che Acea deve essere ripubblicizzata! Giovedì 11 febbraio si terrà un Consiglio comunale straordinario in cui verrà definito il destino di Acea. Il Sindaco Alemanno ha già più volte manifestato la propria intenzione di ridurre ulteriormente la partecipazione del Comune di Roma dall'attuale 51% al 30% e dunque giungere alla definitiva privatizzazione dell'azienda romana"

Scrive Benclaro: "Festa dei musei, biblioteche e archivi storici del Lazio Bolsena, Teatro S. Francesco Piazza Matteotti, Sabato 20 febbraio 2010 - Info: postmaster@benclaro.it"

Mi scrive Giorgio Vitali: "COLGO L'OCCASIONE PER INVIARTI UN PAIO DI POESIE ROMANE, DI QUELLE AUTENTICHE, DI MARZIALE (vedi sotto nel dopo Giornaletto). Con questo considerazione: Quale maggiore saggezza è mai apparsa al mondo che quella dei nostri ANTICHI PADRI ROMANI?
Chi può insegnarci qualcosa di più?"

Nel sito del Circolo Vegetariano ho inserito un parere "altro" sulla Cina, nella diversità caratteriale non si può vedere nello stesso modo, ma le diverse angolazioni servono a creare una visione panoramica:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/02/09/cina-vicina-nel-mio-dna-e-profondamente-lontana-altra-opinione-sul-celeste-impero/

Nel blog "Altra Calcata... altro mondo" ho pubblicato una analisi sul rapporto uomo/animali che tutti dovremmo leggere e meditare:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/02/mucche-e-barbabietole-etica-possibile.html

Pian piano siamo giunti alla fine... ecco, vi saluto con affetto, Paolo/Saul
.......

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

In Zoilum: Mentitur qui te vitiosum Te Zoile, dicit.
Non vitiosus homo es, Zoile, sed VITIUM.
Mente che dice che sei vizioso, Zoilo! Tu non sei un uomo vizioso. Tu sei il VIZIO!

In Polycharmum:
Cum futuis, Polycharme, soles in fine cacare.
Cum pedicarsi, quid, Polycharme, facis?
Quando finisci di fottere, Policarpo, ti piace di cacare.
Ma quando finisci di prenderlo in culo, che mi dici che fai??

Ad Papilum:
Mentula tam magna est, tantus tibi, Papile, nasus, ut possis
quoties arrigis, olfacere.
Con la nerchia che ti ritrovi, Papilo, e quel nasone, te la puoi annusare,
ogni volta che si arma.

De Manneia:
Os et labra tibi lingit, Manneia, catellus,
Non miror, merdas si libet esse cani.
Il tuo cagnetto, o Manneia, ti lecca la bocca e le labbra.
Non mi sorprende. Ai cani la merda piace.

De Diaulo Medico:
Nuper erat medicus, nun est Vespillo Diaulus
Quod Vespillo facit, fecerat et medicus.
Diaulo era una volta medico. Mò fa er beccamorto.
Ciò che fa da beccamorto faceva da medico.

De Lesbia:
Lesbia se jurat gratis nunquam esse fututam
Verum est! cum futui vult, numerare solet.
Lesbia giura che nessuno l'ha mai fottuta gratis..
E vero! Quando vuol farsi fottere paga sempre.

PITAFFI DE ROMA ANTICUA.
RESPICE ET CREDE!
HOC EST, SIC EST, ALIUT FIERI NON LICET.
LEGGI E CREDI. E QUEL CHE VEDI è PROPRIO COSì.
NON C'è ALTRA MANIERA.

VITAI CONSOLATIO:
QUID SUMMUS AUT LOQUIMUR, VITA EST QUIL DENIQUE NOSTRA?
VEL MODO NOBISCUM VIXIT HOMO, NUNC HOMO NON EST
STAT LAPIS ET NOMEN TANTUM, VESTIGIA NULLA.
QUID QUASI IAM VITA EST?? NON EST QUOD QUAERERE CURES.
CONSOLAZIONE DELLA VITA:
CHI SIAMO, DI CHE DISCUTIAMO, COS'è ALLA FIN FINE, QUESTO NOSTRO CAMPARE??
fINORA QUEST'UOMO VIVEVA CON NOI. ECCO CHE NON C'è PIù.
UNA LAPIDE, UN NOME, NIENT'ALTRO.
IN FONDO, COS'è LA VITA??
NON AFFANNARTI PER SAPERLO!

EVASI, EFFUGI. SPES ET FORTUNA VALETE!
NIL MIHI VOBISCUM EST.
LUDIFICATE ALIOS!!
SONO EVASO. SONO FUGGITO.
SPERANZA, FORTUNA...ADDIO!!!
NON HO PIù NULLA DA SPARTIRE CON VOI.
COGLIONATE QUALCUN ALTRO!!
(Marziale)

Nessun commento:

Posta un commento