Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 17 febbraio 2010

Il Giornaletto di Saul del 18 febbraio 2010 - Biennale arte creativa Viterbo, Umberto Veronesi, Torino ecologica, papa Ratzinger alla frutta

Care, cari,

siamo arrivati, nel contatore del sito del Circolo Vegetariano, al millesimo articolo, ho pensato di festeggiare pubblicando l'annunzio della prossima Biennale d'Arte Creativa di Viterbo:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/02/17/annunciazione-%e2%80%9cviterbo-dal-29-maggio-al-6-giugno-2010-prima-edizione-della-biennale-d%e2%80%99arte-creativa%e2%80%9d-%e2%80%93-millesimo-articolo-sul-sito-del-circolo-vegetariano-vv-tt/

Mi scrive Giuliana Conforto: "Caro Paolo, visto che parli di Giordano Bruno ti segnalo l’omaggio poetico che gli abbiamo reso iersera. Ciao: http://www.giulianaconforto.it/Italiano/Appuntamenti.htm -"

Scrive Emy Blesio: "Per la PRIMA VOLTA in MILANO il 27 e 28 Febbraio 2010: "MASSIMO CORBUCCI E IL VUOTO QUANTOMECCANICO" Info: 02.89150917 -"

Scrive Elvira Dones: "Durante il recente incontro con Berisha, il premier Berlusconi ha attaccato gli scafisti e ha chiesto più vigilanza all'Albania. Poi ha aggiunto: "Faremo eccezioni solo per chi porta belle ragazze". Io quelle "belle ragazze" le ho incontrate, ne ho incontrate a decine, di notte e di giorno, di nascosto dai loro magnaccia, le ho seguite da Garbagnate Milanese fino in Sicilia. Mi hanno raccontato sprazzi delle loro vite violate, strozzate, devastate. In nome delle belle ragazze albanesi Signor Berlusconi, basta battutacce"

Scrive Marcello Dell'Eva: "Ecco come si è espresso Umberto Veronesi riguardo l'emendamento che propone la riduzione dei limiti della stagione venatoria e il suo parere riguardo la caccia: «Sono per l'abolizione totale. Istinti primitivi, non divertimento». info@no-alla-caccia.org -"

Scrive Claudio Martinotti: "La Provincia di Torino dichiara lo Stop al Consumo di Territorio. La notizia è dello scorso Venerdì 12 Febbraio ed è un autentico scoop (che dobbiamo ancora verificare negli atti documentali, ma che ci pare debba subito essere conosciuto da tutti): la Giunta dell'amministrazione Provinciale di Torino ha approvato un nuovo piano di coordinamento del territorio che prevede che non si potrà più costruire su terreni vergini non ancora intaccati dal cemento ... L'iter procedurale prevede l'approvazione del Consiglio provinciale entro l'estate, quindi la ratifica della Regione Piemonte"

Scrive Franca: "Oggi 18 FEBBRAIO 2010, ore 20.30.Centro Culturale U.N.L.A. Via Antonio Serra, 93/b Roma 06-33218727. Serata pro-TIBET con Videha. Con la proiezione del film "I Guardiani della Montagna". Il contributo della serata di 10 euro verrà devoluto a sostegno del Tibet. Durante la serata saranno offerti: tè, tisana, biscotti.. è gradita la prenotazione al 347-5475827 (Nirmana) o unla.serra@alice.it -"

Nel sito del Circolo Vegetariano potete leggere il secondo articolo di Paola Botta Beltramo sulle scoperte straordinarie del dr.Ryke Geerd Hamer:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/02/17/le-rivoluzionarie-scoperte-del-dr-ryke-geerd-hamer-seconda-parte-traumi-psichici-da-diagnostiche-genetiche-e-gli-agenti-karmici/

Nel blog "Altra Calcata... altro mondo" ho inserito due articoli, di Peter Boom e di Luigi Cascioli, sulle malefatte del vaticano:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/02/papa-ratzinger-e-alla-frutta-pedofilia.html

Anche oggi vi saluto con affetto, vostro Paolo/Saul

Macchè... ancora una notizia, anzi un appello, ce lo invia Marco Bracci che chiede ai volenterosi antinuclearisti di associarsi all'ANTER:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/02/17/anter-associatevi-per-promuovere-le-energie-alternative-e-contrastare-il-nucleare-in-italia-appello-di-marco-bracci/

...............

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Mi abbeveri di baci la tua bocca
Perchè il tuo amore inebria più del vino
E' il mio sacchetto di mirra l'amico mio
Pernotta tra i miei seni
Come sei bella amica mia come sei bella
Hai per occhi colombe
Come sei bello e caro amico mio
La nostra casa ha per trave il cedro
Ha per volta il cipresso
E il nostro letto è di fiori

(Cantico dei Cantici di Salomone)
...............

Ai trapiantisti

Voi, stuolo dei più
che come sterpaglia contaminate la terra,
noiose uniformi a cui pensare è sconsigliato,
e seguire il gregge non costa fatica alcuna
Voi, che avete abbandonato il trono della volontà
e come macchine procedete vostri insulsi giorni uguali,
spavaldi striscianti, speculatori, pusillanimi
veniste al mondo già con l'anima torbida e castrati
Voi, che vi affannate senza sosta per inezie,
terrorizzati di non avere mai abbastanza,
pronti ad uccidere sempre col timore di essere uccisi,
viscidi traditori che avete trasformato tutto in una merce di scambio
Voi, che avete perduto lo stupore nel guardare il cielo
Stranieri a voi stessi che errate nell'oscurità
addormentati in un sonno senza sogni
ciechi disperati che vi aggrappate al prima piglio
Sappiate che le catene che vi tengono prigionieri vi hanno tolto anche il desiderio di libertà
e non sarà il fluire del tempo ad assassinarvi, non abbiate tale preoccupazione,
perché voi, che siete convinti di vivere,
in realtà siete già morti.

(Stefano Andreoli)

Nessun commento:

Posta un commento