Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 22 giugno 2017

Il Giornaletto di Saul del 23 giugno 2017 – 73° compleanno, liberi dalla civiltà, USA: qualcosa di troppo, uomo: estinzione garantita, le api stanno morendo, rapporto uomo natura animali, vaccini pesanti...


Risultati immagini per compleanno di paolo d'arpini vedi


Care, cari, nei giorni del solstizio estivo ci sentiamo tutti più aperti verso la vita, è normale che sia così… Infatti la maggiore durata della luce porta ad una maggiore attenzione verso le cose che ci circondano. Nell’antichità era consuetudine festeggiare il solstizio con grandi aggregazioni e feste che duravano diversi giorni, la ricorrenza cristiana del San Giovanni ne è una riprova A Spilamberto sono iniziati i festeggiamenti per il santo che battezzò Gesù nel Giordano. Ci sarà una fiera paesana per le vie del paese ed altri intrattenimenti, anche Caterina ed io parteciperemo oggi a qualche evento, anche perché è il mio compleanno, e spero di poter trovare, come gli altri anni, un po' di liquirizia calabrese integrale. Domani invece saremo a Montecorone di Zocca per il Collettivo Ecologista, che inizia alle ore 16.30 con una passeggiata erboristica alla ricerca di erbe e fiori per la preparazione dell'acqua di San Giovanni. Appuntamento all'inizio di via Ca' Lamari, lasciate le auto nel parcheggio adiacente in via Tintoria e proseguite a piedi... Info. 333.6023090

Liberi dalla civiltà – Scriveva Roberto Anastagi: "Le forme simboliche della cultura. A guardare le cose senza timori reverenziali, pare davvero che il sistema delle parole più che facilitare la comunicazione la complichi. A noi erroneamente pare che il linguaggio sia assoluto nella capacità di rendere gli altri partecipi di quello che pensiamo. Di ciò sono bene informati gli psicologi che cercano di scovare quelle 'verità' che il linguaggio non è in grado di rivelare. Una linguista inglese disse: la vera natura della realtà giace al di là del dominio del linguaggio...." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/06/22/vista-verso-ovest-e-liberi-dalla-civilta/

Mio commentino: "Mi sembra una buona introduzione per il discorso che faremo il 24 giugno alle ore 18 a Ca Lamari durante la presentazione del libro "Ecologia della Parola" di Massimo Angelini. L'autore sarà presente all'incontro"

USA. Il troppo stroppia – Scrive Andrea Visconti: "Perché gli americani sono obesi e incapaci di limitare le spese? E perché sono infelici? È colpa della storia. E di un gene. L' America è un esperimento genetico che ha portato a una selezione della specie. È un 'affermazione azzardata che avrebbe un sapore razzista se fosse avanzata da membri del Ku Klux Klan, o da seguaci di un gruppo neonazista. A sostenerlo invece è Peter Whybrow, un 64enne tranquillo neurobiologo britannico che..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/06/il-troppo-stroppia-la-devianza-genetica.html

Chi darà rifugio a chi da rifugio ai rifugiati? Scrive Filippo Mariani: "...ad oggi si sono levate voci atte a mettere in guardia i vari governi italiani sul fenomeno rifugiati. Queste voci avevano già previsto quello che oggi sta accadendo, non solo, ma avevano cercato d’informare i nostri politici che l’invasione non si sarebbe fermata a poche decine di migliaia di migranti, ma a decine di milioni. L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), attraverso uno studio pubblicato tempo fa, ci dice che pronti a sbarcare in Europa saranno da qui al 2020 forse oltre 60 milioni di persone..."

Uomo. Estinzione garantita – Scrive AGI: "Allarme degli scienziati, l'umanità verso l'estinzione. La Terra è entrata in un nuovo stadio di estinzione e l'uomo potrebbe scomparire, proprio come accadde ai dinosauri 65 milioni di anni fa. Sono le conclusioni choc di tre studi americani condotti dalle università' di Standford, Princeton e Berkeley. Secondo gli scienziati, riferisce la BBC, il Pianeta ha varcato la soglia del "sesto grande evento di estinzione di massa". Il quinto era avvenuto, appunto, 65 milioni di anni fa, quando i dinosauri furono spazzati via. "Se non faremo nulla per fermare questo processo, per la vita ci vorranno milioni di anni per riprendersi e la nostra specie sarà tra le prime a scomparire", ha avvertito uno dei responsabili della ricerca, Gerardo Ceballos. Lo studio, pubblicato sulla rivista Science Advances, ha analizzato il tasso di scomparsa dei vertebrati - specie a cui appartiene anche l'uomo - attraverso i resti fossili di quelli già persi; il risultato è stato sconvolgente: il ritmo di estinzione è infatti 114 volte più veloce del normale. Dal 1900, più di 400 specie sono già sparite, un numero che gli esperti si sarebbero aspettati in 10mila anni..."

Anche le api stanno morendo – Scrive Giuseppe Altieri: "....le api stanno morendo ed in maniera sempre più accelerata, in Italia come in tutto il mondo, per il deterioramento del loro ambiente naturale, causato dalla chimica in agricoltura, in particolare pesticidi, diserbanti e fungicidi, fino ai terribili dissecanti totali, che oltre ad uccidere le api, tolgono loro il nutrimento, distruggendo la Biodiversità con i suoi infiniti fiori e distruggendo humus, foreste, siepi, il tutto per produrre biocombustibili, bioplastiche e mangimi OGM... Ma ora finalmente è stata almeno sviluppata una cura naturale contro la Varroa...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/06/salvare-le-api-termoterapia-controllata.html

Lotta per la vita – Scrive Daniela Turrini: "Il fronte pro-morte e anti-famiglia sembra sempre più scatenato:  giudici continuano a destrutturare la famiglia, riconoscendo una pluralità di "mamme" e di "papà" ai poveri bambini che sono stati fatti nascere con tecniche che li privano dei loro genitori biologici (pochi giorni fa la Cassazione ha ancora deciso in favore di due "mamme"); prosegue l'esame al Senato del disegno di legge sulle DAT, il quale prevede persino la possibilità di far morire i bambini per disidratazione (stiamo aspettando che ci convochino per l'audizione alla Commissione); nelle scuole ancora di recente (ad esempio in provincia di Bologna e a Modena) si sono visti progetti ispirati al gender oppure lezioni di sessualità al limite della pornografia per bambini alle elementari... - Info. d.turrini@notizieprovita.org"

Rapporto uomo natura animali - Siamo in una scala evolutiva che in parte noi umani abbiamo percorso, ci manca ancora molto per arrivare alla cima della comprensione ecologica e spirituale, possiamo però aiutare coloro che sono ai primi gradini senza doverci vergognare. Sapendo che il loro bene è anche il nostro. Questo vale anche per le piante, per l’aria, per l'acqua, per le risorse accumulate sulla terra nei milioni di anni. Secondo me non occorre decidere come rapportarci con gli altri esseri viventi e con gli elementi della natura sulla base di una ideologia, dovremmo invece sviluppare una coscienza ecologica sapendo che dove c’è sincerità, onestà e discriminazione automaticamente la verità ed il giusto comportamento prevalgono... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/06/bioregionalismo-e-rapporto-uomo-natura.html

Roma. Consip nascosto – Scrive A.C.: "A che titolo si divertano a denigrare la sindaca di Roma i giornalisti di regime, gli stessi che tacevano quando la politica metteva la “capitale d’Italia” in mano ai Buzzi & Carminati, non è dato d’intendere. Per quale motivo è invece assolutamente chiaro e lo spiega in modo eccellente oggi Mario Giordano sul quotidiano La Verità. Il gioco dell’estate: nascondere lo scandalo Consip sotto la Raggi..."

Vaccini con metalli pesanti – Scrive Sfumature: "E’ stato tutto insabbiato dai media, la TV ha ordini ben precisi: “Non ditelo in TV, la gente non deve sapere.” Questi dati scioccanti trovati nei vaccini per uso umano non sono come dire “nell’acqua hanno trovato tracce di alluminio”!! Qui la cosa è gravissima! I vaccini ci vengono iniettati nell’organismo e vanno nel sangue, negli organi e nelle cellule di tutto il corpo..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/06/metalli-pesanti-presenti-nei-vaccini.html

I veri razzisti – Scrive Paolo Sensini: "...a rifletterci un attimo, i sedicenti antirazzisti sono proprio coloro i quali ti spiegano che " i migranti fanno il lavoro che gli italiani non accettano più di fare" o che "domani ci pagheranno le pensioni", quindi sono essi ad esplicitare un concetto tipicamente classista e razzista. In pratica, dunque, auspicano l'arrivo di sempre più immigrati allo scopo di sfruttarli come carne da macello. Alla fine della fiera i veri razzisti sono quelli che favoriscono un'invasione sempre più pronunciata, perché secondo loro chi farà i peggiori lavori della società saranno proprio i clandestini di oggi, imbarbarendo e avvelenando in tal modo sempre di più la società dove sono stati trapiantati. Se coloro che fanno simili discorsi fossero dei semplici incoscienti li si potrebbe liquidare con una fugace alzata di spalle, il problema è che lo Stato e i mezzi d'informazione di massa sono cosa loro..."

Ieri pomeriggio con il sole cocente siamo andati a Vignola per farmi togliere i punti dalla gengiva, cuciti dal dentista la settimana scorsa, per un dente maligno che per essere estirpato ha richiesto tre diverse pinze (tra cui la più malvagia dal nome di "cavatappi") infine ieri sera finalmente abbiamo completato il dovere telematico assunto. Abbiamo provveduto all'acquisto di un nuovo computer fisso con nuova tastiera (che quella vecchia aveva le lettere illeggibili). La spesa è stata di 470 euro, di cui ringrazio tutti i benefattori che hanno contribuito ed in particolare Caterina... Vi sto scrivendo dal nuovo processore (come lo chiama Michele, il tecnico che ce l'ha montato) con cui mi debbo ancora familiarizzare considerando che ci sono nuovi programmi, etc... Terminato il montaggio dopo cena siamo andati nella cave a cantare mantra in ringraziamento. Ciao, Saul/Paolo

......................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


"Settanta per cento delle malattie nascono dalla mente. Queste malattie possono essere prevenute tramite l’ipnosi, prima ancora che prendano piede. Tramite l’ipnosi puoi scoprire di che malattia soffrirai nel prossimo futuro: nel corpo non ci sono ancora sintomi, una normale visita medica non mostra ancora alcun'indicazione che stai per ammalarti..." (Osho)

Nessun commento:

Posta un commento