Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 11 giugno 2017

Il Giornaletto di Saul del 12 giugno 2017 – Ridere fa bene alla salute, il tempo passa e non aspetta, il sultano appoggia il Qatar, se l'ombra vale più della sostanza, morte di un topo di campagna...


Risultati immagini per osho ride

Care, cari, il mio compito è riportare il sorriso all'intera umanità, che lo ha dimenticato. E quando dimentichi di ridere, ti dimentichi sempre di cantare, di amare, di danzare... non solo di ridere. La risata è unita ad altre qualità,così come alla serietà si uniscono altre cose:se ti dimentichi di ridere, ti dimentichi di amare. Come fai, con una faccia lugubre, a dire a una donna: 'Ti amo'? Per lo meno un sorrisino dovrai pur farlo! Con un volto serio,non riuscirai più a dire nulla... e la gente prende le cose con tale e tanta serietà, che tutto diventa opprimente. Impara a ridere sempre di più.... (Osho) – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/lintelligenza-della-risata-secondo-osho.html

Roma. La solita scampagnata vegana – Scrive AVA: "Quest’anno il luogo scelto, per l’ormai consueta scampagnata estiva AVA, è il bellissimo agriturismo de “Il Poggio dei Cavalieri” nella località La Storta, dalla via Cassia a pochi chilometri dal raccordo anulare di Roma. L’appuntamento è direttamente sul posto verso le ore 12.00 – 12,30. Durante il pranzo sottofondo musicale con il flauto di Mario Graffeo. Dopo pranzo consueta chiacchierata sui grandi temi vegan con Franco Libero Manco. Verso le ore 16,00 passeggiata all’esterno dell’agriturismo per visitare il posto ed entrare in contatto con la natura circostante. Info e prenotazioni: 333.9633050"

“Il tempo passa e non aspetta” dice il saggio, e non sappiamo quando e come avverrà la chiamata finale. Dobbiamo perciò essere accorti e attenti a vivere il giorno per giorno, nella consapevolezza che domani è solo un’ipotesi. Ed allora che senso ha programmare un qualcosa oltre l’oggi? Perché non lasciare che le cose avvengano senza il nostro intervento? Immaginate una scultura alla quale state lavorando ogni giorno. Se vi fermate gradualmente la bellezza svanirà. Così non possiamo mai smettere di purificarci, di migliorarci e di coltivare la bellezza che è in noi. Un giorno otteniamo buoni risultati ma appena interrompiamo lo sforzo ecco che subito scivoliamo all’indietro. E il tempo ci sorpassa senza avvisarci!... - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/06/11/il-tempo-passa-e-non-aspetta-montecorone-di-zocca-24-e-25-giugno-2017-solstizio-estivo-collettivo-ecologista-e-compleanno-di-paolo-darpini/

P.S. Caterina dice che finalmente sto attuando il bioregionalismo poiché sono “presente” ovunque c’è la mia presenza…

Sion amica dell'ISIS e vogliosa del petrolio siriano – Scrive Claudio Martinotti Doria: "Svelati dalla stessa ONU i motivi per cui Israele collabora con l'Isis e vuole accorpare definitivamente il Golan. Un altro dei motivi per cui Israele combatte ferocemente in tutti i modi possibili contro gli Hezbollah è dovuto al fatto che tale organizzazione libanese, che è anche un partito politico sciita, negli ultimi tempi si è dotata di un temibilissimo esercito composto da circa 50 mila effettivi armati fino ai denti e dotati delle più moderne tecnologie belliche..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/06/11/lentita-sionista-amica-dellisis-vuole-accorpare-definitivamente-il-golan-siriano-ed-il-suo-petrolio/

Colpi di sole – Scrive Fabrizio Belloni: "Perché in questo squinternato e meraviglioso Stivale non si parla mai di RENDICONTAZIONE circa l’utilizzo dei fondi pubblici? Se la casta volesse rottamare sul serio la vecchia partitocrazia, basterebbe una semplice, chiara, corrosiva disposizione di legge: ogni centesimo di denaro pubblico deve essere immediatamente messo a disposizione della conoscenza della pubblica opinione. Con particolare severità circa gli sprechi (la responsabilità deve essere individuabile e perseguibile immediatamente), che in Italia pesano circa 70 miliardi all’anno; e con duplice severità verso la corruzione, circa 60 miliardi all’anno. Poi i soldi per la crescita produttiva ci sarebbero, evidentemente. Ma la casta non vuole.."

Il sultano appoggia il Qatar - Nella lotta interna, tra la Turchia di Erdogon e l’Arabia dei Saud, per la supremazia nel mondo islamico sunnita, era inevitabile che dopo la mossa araba contro il Qatar la Turchia corresse in soccorso della penisola vicina all’Iran. Non tanto per motivi ideologici quanto per convenienza geopolitica. Ed infatti puntuale giunge la notizia del sostegno a Doha da parte del sultano turco - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/06/11/la-turchia-comera-prevedibile-corre-in-soccorso-del-qatar/

Commento di Paolo Sensini: "Mentre il Qatar viene additato dai suoi dirimpettai sauditi di sostenere il "terrorismo", gli unici che sul terreno combattono realmente i tagliagole takfiri sono l'esercito regolare siriano e la Russia. Questi ultimi, per bocca del generale Sergej Surovikin, capo delle truppe russe in Siria, hanno dichiarato che "oltre 3.000 miliziani dell’ISIS sono stati eliminati in Siria nell’ultimo mese, tra cui diverse decine di comandanti"..." - Continua in calce al link segnalato

Commento di Fulvio Grimaldi: "Nella disputa Saudia-Qatar e nella presunta simpatia del Qatar per l’Iran, si tenga presente che questa presunta simpatia per  l’Iran sembra piuttosto essere una simpatia per Rouhani, un  presidente fellone che ha svenduto il diritto dell’Iran a dotarsi di un’industria nucleare civile, fondamentale per la medicina e l’energia, in cambio di investimenti delle multinazionali rapinatrici occidentali. Rouhani è esponente delle stessa cricca di Rafsanjani e Khatami, corrotti vessilliferi degli strati ricchi della borghesia iraniana, ansiosi di partecipare al banchetto della globalizzazione neoliberista..." - Continua in calce al link sopra segnalato

Comunicare su internet, dove l'ombra vale più della sostanza..." - ...come avviene in natura e nel mondo della fisica “nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si trasforma”. Ed anche la trasformazione comunicativa, sempre in corso perenne, ha subito una forte accelerazione con internet, una accelerazione che è iniziata prima in forma passiva con la radio e la televisione ed ora è diventata interattiva con il web..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/06/comunicare-su-internet-dove-lombra-vale.html

La democrazia che oggi conviene – Scrive Roberto Tumbarello: "Conviene a tutti impedire all’elettore di scegliere i parlamentari, che, così, debbono compiacere chi li designa. Ora sono alla pari: destra, sinistra e populisti. Complice la Consulta che consente i nominati. Nessuno può più accusare gli altri. Sono tutti d’accordo nel privare il cittadino dei propri diritti. Si degrada sempre più la classe dirigente, ormai costituita da questuanti. Se lo facessero a posta ad allontanare la gente dalla politica, non gli riuscirebbe altrettanto bene. Si cercano accordi che, però, non reggono. Nessuno pensa al paese. Si lavora in proprio o per la coalizione. La politica va da una parte e il popolo dall’altra. Nessuno si preoccupa, né si chiede quanto può durare questo andazzo..."

"Nou -au" in viaggio – Scrive Ferdinando Renzetti: "Tempo fa credevo che nou-au fosse un concetto giapponese tipo zen quando ho scoperto che si tratta semplicemente dell'inglese "know-how" - sapere come, saper fare, in un certo senso mi e’ crollato un mito e il termine  ha perso parte del suo fascino evocativo anche se continuo a usarlo alla giapponese nou-au: insieme di bagaglio culturale e esperienza pratica che ognuno possiede..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/06/edilizia-bioregionale-nou-au-e-la-terra.html

Roma. Docufilm – Scrive No Nato: "Mercoledì 14 giugno 2017, alle 17.00 nella SALA DELLA PROTOMOTECA del CAMPIDOGLIO, ROMA, Fulvio Grimaldi presenta il  docufilm “ERITREA, UNA STELLA NELLA NOTTE DELL’AFRICA”, girato pochi mesi fa tra i cittadini, operai, studenti, donne, contadini, artisti, politici, tra costa del Mar Rosso, altopiano, deserto e le bellissime città del paese. Info. fulvio.grimaldi@gmail.com"

Morte di un topo di campagna - Girovagavo nel tuo giardino, c’era un sacco di cibo sparso in giro per gli uccellini, molto di più di quanto potessero mangiarne, così, ho pensato: “Ho fame, darò giusto un morso.” Sono tornato il giorno dopo, e quello dopo ancora; continuavi a mettere tanto cibo per me. Poi, mi hai notato. “Schifo! Un lurido topo!”, ti ho sentito dire. La cosa successiva che ho visto, fu un uomo con delle scatole. L’ho sentito dirti tutti i pericoli che creo se non mi uccidi, tutte le malattie che dovrei portare. In verità, non ti avrei mai fatto nessun male... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/06/11/storia-di-un-topo-di-campagna-avvelenato/

Ogni vita merita di essere vissuta... Ciao, Paolo/Saul

....................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"...la verità intrinseca non può essere trasmessa, può essere solo riconosciuta quando appare evidente per diretta esperienza. L'unico modo per -in qualche modo- lasciarla trapelare è viverla come un fatto senza cercare di dimostrarla. Né più né meno come non cerchiamo di dimostrare di essere umani, lo siamo e basta....ed ognuno che sa riconoscere in se stesso questo "fatto" non ha bisogno di spiegazioni sul cosa significhi umanità. Ognuno di noi conosce quella verità... poiché lo siamo, e se lo neghiamo lo facciamo solo tramite la stessa verità che neghiamo di essere. Noi siamo coscienza, senza ombra di dubbio, null'altro c'è da conoscere..." (Saul Arpino)



Nessun commento:

Posta un commento