Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 2 gennaio 2017

Il Giornaletto di Saul del 3 gennaio 2017 - Le parole di Hilarion Capucci, vampiri democratici, No guerra No Nato, il tempo lineare, il senso della solitudine, tasse per debiti...


Risultati immagini per Hilarion Capucci a roma

Care, cari, monsignor Hilarion Capucci è morto a Roma il 1 gennaio 2017, dunque in occasione della cinquantesima giornata mondiale della pace (istituita da Paolo VI e celebrata per la prima volta il 1 gennaio 1968). E' morto, a 95 anni, pochi giorni dopo la fine della battaglia di Aleppo, sua città natale. La guerra in Siria era stata fonte di grande dolore per lui, da decenni rifugiato in Italia con status sempre incerto a causa delle sue note vicissitudini come vicario di Gerusalemme... (Marinella Correggia) – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/01/roma-hilarion-capucci-e-la-pace.html

Altro lutto. Andrea Bellini - Scrive Piotr: "Il giorno di Santo Stefano è morto Andrea Bellini, storico compagno del Sessantotto milanese. La sua "banda" costituì un nucleo fondamentale nei servizi d'ordine delle manifestazioni di quel periodo. Peccato però che il nome di Andrea sia principalmente associato a quello, appunto, della sua "banda". In realtà - e mi sembra più rilevante - nel quadro di un movimento di figli di borghesi, Andrea e il fratello spiccavano come i pochi veri proletari. E proletario era il quartiere da dove provenivano e dove erano politicamente inseriti, il Casoretto. Un nome che era quasi mitico nella Milano sessantottarda."

Democrazia che si nutre di sangue – Scrive Gianfredo Ruggiero: "I partiti "democratici" fanno riferimento alla Chiesa la quale per mille anni ha esercitato un potere a dir poco dispotico macchiandosi di crimini indicibili. Basti pensare alla santa inquisizione con il suo corollario di donne al rogo, torture e giudizio di Dio, alle crociate con il massacro di Gerusalemme e di come ha evangelizzato le Americhe al seguito dei conquistadores. Quanti dei responsabili dello sfacelo in cui si trova oggi l’Italia stanno pagando per la loro incapacità, interesse personale e bramosia di potere?" - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/01/le-radici-della-finta-democrazia.html

L'augurio di un prete - Scriveva Don Luigi Ciotti: "Vi auguro di essere eretici. Eresia viene dal greco e vuol dire scelta. Eretico è la persona che sceglie e, in questo senso è colui che più della verità ama la ricerca della verità. E allora io ve lo auguro di cuore questo coraggio dell’eresia. Vi auguro l’eresia dei fatti prima che delle parole, l’eresia che sta nell’etica prima che nei discorsi.  Vi auguro l’eresia della coerenza, del coraggio, della gratuità, della responsabilità e dell’impegno. Oggi è eretico chi mette la propria libertà al servizio degli altri. Chi impegna la propria libertà per chi ancora libero non è. Eretico è chi non si accontenta dei saperi di seconda mano, chi studia, chi approfondisce, chi si mette in gioco in quello che fa. Eretico è chi si ribella al sonno delle coscienze, chi non si rassegna alle ingiustizie. Chi non pensa che la povertà sia una fatalità. Eretico è chi non cede alla tentazione del cinismo e dell’indifferenza. Eretico è chi ha il coraggio di avere più coraggio."

No Guerra No NATO – Scrive Giuseppe Padovano: "No alla Guerra ma soprattutto no alla Nato (portatrice di guerre). Ricordiamo la prima guerra del Golfo come l'inizio alla giustificazione delle guerre successive; ricordiamo la notte del 16/17 gennaio con la richiesta della cacciata della Nato dall'Europa. Perché dopo 50 anni di sostanziale pace, dopo il crollo del muro di Berlino, dopo il dissolvimento del "nemico" Unione Sovietica e la scomparsa del "nemico" Patto di Varsavia, proprio da allora e grazie alla Nato sopravvissuta a se stessa l'Europa è stata coinvolta in guerre di disfacimento e di aggressione a tutela di interessi estranei ai popoli dell'Europa" – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/02/no-guerra-no-nato-rinunciamo-alla-violenza-che-si-nutre-di-violenza-facciamola-digiunare/

Commento di Agnia Russo: "...Nel frattempo proseguiranno i piani eversivi globali di lobby, multinazionali, massoneria ed alta finanza.... fino a quando l'implosione popolare smaschererà un volto sempre meno nascosto ,ed è' allora che la ferocia di questi psicopatici si mostrerà in tutto il suo essere sopprimendo rivolte e punendo ribelli . Parliamo di gente che rovina risparmiatori in nome delle banche Parliamo di gente che devasta il lavoro in nome dei potenti. Parliamo di gente che fomenta malattie allo scopo di business. Parliamo di gente che accondiscende ad invasioni e genocidi per il reperimento delle materie prime. Anzi, non parliamo di gente ma di demoni..." - Continua in calce al link segnalato

Istambul. L'inizio della fine Scrive Uberto Tommasi a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/01/istambul-1-gennaio-2017-festeggiare-il-nuovo-anno-cristiano-e-da-infedeli-ed-e-subito-strage/ -: "L'attentatore non è un islamico con tendenza a morire per autopunirsi, è agile e molto abile, un buon agente di un servizio segreto, che uccide 39 persone, e con freddezza si cambia e va via. Il tutto nel locale di un armeno, luogo famoso con tendenze laiche e con vittime in parte straniere, con ragazzine, calciatori attrici e guarda caso una delle vittime era una deputata dell'opposizione. No No qui non c'entrano i servizi segreti come nel caso dell'ambasciatore russo, qui c'entrano tutti i servizi segreti. Anzi il servizio segreto americano aveva già avvisato che in quel luogo ci sarebbe stato un attentato, forse un gentlemen agreement..."

Frascati. Befana – Scrive Mercato Contadino: "Una piccola sorpresa per il giorno della Befana, 6 gennaio 2017: il Mercato Contadino aprirà a Frascati (come ogni venerdì e martedì, in via Grotte Portella, 12 - nel piazzale del bar Dolce Amaro) anche in questo giorno speciale in cui i mastri panificatori offriranno in degustazione gratuita ‘le ciambelle della befana’ in segno di buon augurio per il nuovo anno appena iniziato! Il mercato rimarrà aperto dalle 8.30 alle 13.30."

Agricoltura, uomo, ecosistema – Scrive Guido Bissanti: "L’agricoltura, i rari piani di sviluppo e quasi tutti i progetti e bandi europei parlano di mercato, produttività, concorrenzialità, ecc. senza comprendere che si stanno incrinando i due fattori principali del Pianeta, senza i quali nulla ha più senso: l’Uomo e l’Ecosistema. Ci corre l’obbligo di porre rimedio a tutto questo prima che tutto questo ponga rimedio alla specie umana e al nostro pianeta..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/12/ecosistema-tradito-dalla-tradizione.html

Sisma. Scosse continue – Forte scossa ieri notte in provincia di Perugia. Alle 4.36 la terra ha tremato ancora con una magnitudo di 4.1 e una profondità di 8 km. L'epicentro è stato individuato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia tra Spoleto e Trevi, a Campello sul Clitunno..."

Il tempo lineare, che piace alla Chiesa ed Potere – Scrive Ferdinando Renzetti: "L'impero romano alla fine del suo ciclo politico, sublimandolo, si è trasformato in potere spirituale che afferma il credo cristiano (esplicato a livello formale) uno dei credo più forti e duraturi della storia. I romani, nel ruolo di cultura dominante, hanno imposto allo sviluppo dell'umanità qualcosa di ancora più "grande" il concetto del tempo lineare unico, una linea crescente verso l'infinito, che ha un suo inizio: l'anno zero e non si sa dove andrà a finire. Quindi i romani dopo avere dato una impronta determinante all'urbanistica delle città impongono una nuova religione e un nuovo concetto del tempo, oscurando l'antico sistema ciclico del tempo circolare..." - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/01/02/il-computo-del-tempo-lineare-che-tanto-piace-alla-chiesa-ed-al-potere/

Emissione forme pensiero – Scrive Gilbert Diben: "...comunichiamo che il 22 Marzo 2017 verrà generata sulla nostra Madre terra una forte energia elettromagnetica (potrebbero avvenire eventi tellurici poco piacevoli) forse il 3 Aprile.. Invitiamo tutti gli amici che stanno attivando in positivo la focalizzazione su Michael’s Gate, a direzionare possibilmente la sera, cinque minuti prima della mezzanotte, le singole energie mentali affinche il pianeta cambi in positivo. Ricordate che tutti siamo dotati di cervelli radianti e mettendoli insieme per un unico fine diventiamo una potenza."

Il significato della "solitudine" nella spiritualità laica – Scriveva Alberto Mengoni: "...Anche se parlare di solitudine, per la coscienza, non ha un vero e proprio significato, il concetto che essa richiama apre tuttavia lo spazio figurativo della mente proprio alla stessa situa­zione, poiché noi veniamo al mondo circondati di solitudine.  E da questa solitudine sviluppia­mo poi i primi approcci col multiforme..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/01/la-coscienza-e-sempre-sola-in-se-stessa.html

Dall'empirismo allo scientismo (e ritorno) – Scrive Rosa Solito a commento dell'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/12/dallemipirismo-allo-scientismo-e.html?showComment=1483351278152#c764481489671217640 -: "La scoperta di Copernico è importante.....la scienza è bloccata perché deve sempre dimostrare secondo formule e teorie. Solo ora la scienza quantistica comincia a considerare il nesso tra il sistema circolatorio umano e il movimento delle galassie.... il corpo umano e l'universo. Diamo valore alle scoperte...."

Bastia Umbra. Yoga ed Energia – Scrive Yogaroma: "Il 21 e 22 gennaio 2017 ritiro di Yoga ed Energia nell' affascinante Monastero Sant'Anna di Bastia Umbra, un luogo magnifico, carico di energie positive. Passeremo il tardo pomeriggio di sabato nella magica cornice del Borgo medievale di Assisi e concluderemo nella famosa Locanda sotto la "Volta Pinta". Info. info@yogaroma.it"

Signoraggio e tasse per debiti. Repetita Iuvant - ...non vi saranno "forze" politiche coraggiose abbastanza da sfidare il golem finanziario e bancario mondiale ormai consolidato. Prova ne siano anche le norme che dal 2014 sono entrate in vigore con il Patto di Stabilità - come scrive Loretta Napoleoni - tra queste c’è l’impegno del nostro paese a ridurre il rapporto tra debito pubblico e Pil al 60 per cento attraverso una maxi manovra finanziaria all’anno per i prossimi 20 anni. Dato che al momento questo rapporto supera il 132 per cento (equivalente a 2080 miliardi di euro circa) bisogna ridurlo di almeno 900 miliardi di euro, il che equivale a circa 45 miliardi l’anno per due decadi, in forma di diminuzione dei servizi, aumento di tasse e svendita di beni comuni. Tutto per soddisfare la cima della piramide del NWO... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/01/signoraggio-debito-pubblico-tasse.html

Mio commentino: "Cosa possiamo fare dunque nel "piccolo" per sfuggire minimamente alla catena e magari lanciare un messaggio di cambiamento? La mia soluzione è semplice: diventare vegetariani, ridurre od eliminare i consumi di prodotti industriali, ritirare i fondi dalle banche e operare economicamente in modi ed ambiti ecosolidali. Forse dovremmo anche ripensare il nostro stato sociale, restringere la delega allo Stato e cominciare ad attuare forme di autorganizzazione modello banca del tempo. Perché semplificando i bisogni, cercando l'essenziale e scartando il superfluo, avremo sempre meno bisogno di soldi e di tempo per soddisfarli... insomma sopravvivere in silenzio. Come dice I Ching: in tempi bui il nobile si ritira nella sua virtù, non accetta cariche pubbliche né emolumenti in modo da non confondersi con il malgoverno..."

Ciao e buona continuazione della sopravvivenza! Paolo/Saul

.....................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La superstizione religiosa è incoraggiata con l’erezione, mediante il denaro del popolo, di chiese, con processioni, con i monumenti, le feste, con l’incenso che inebria e più di tutto col mantenimento del clero, la cui missione è l’abrutimento degli uomini, che esso mantiene in codesto stato con l’insegnamento, in solennità delle cerimonie e col suo intervento nella vita privata per la nascita, il matrimonio, la morte” (Leone Tolstoi)



Nessun commento:

Posta un commento