Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 19 gennaio 2017

Il Giornaletto di Saul del 20 gennaio 2017 – "Insidiamento" di Donald Trump e trame democratiche, lingua italiana discriminata, il sorriso di Buddha, il cinema USA, gli imperi a volte ri-crollano...


Risultati immagini per Insediamento Donald Trump

Care, cari,  oggi, 20 gennaio 2017,  c'è l'insediamento (o "insidiamento") di Donald Trump e domani insiste una mobilitazione contro-democratica – Scrive Jimmie Moglia dagli USA: "Lampante è l’inasprimento della polarizzazione ideologica tra le due neo-correnti che trascendono la divisione democratici-repubblicani. Fatto che riflette un’inoppugnabile realtà - “sinistra” e “destra”, nel contesto attuale sono termini fuori-uso, o certamente inadatti a rappresentare la situazione, sia politica, che ideologica. La polarizzazione ideologica ha esposto il pensiero di gente "insospettabile"...." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/19/usa-20-gennaio-2017-insediamento-di-donald-trump-e-grandi-contro-manovre-democratiche/

Integrazione di Gaetano Briguglio: "Mettendo in guardia da un "colpo di stato soft" contro Donald Trump, il presidente russo Vladimir Putin ha detto che vede i tentativi degli Stati Uniti di "delegittimare" il presidente americano eletto Ddonald Trump con metodi "in stile Maidan" utilizzati in precedenza in Ucraina, dove, si ricorderà, il presidente Yanukovich è stato estromesso nel 2014 a seguito di un violento colpo di stato, che molti sospettano sia stato condotto sotto gli auspici del Dipartimento di Stato USA e operazioni di intelligence degli Stati Uniti. Putin ha anche suggerito che una lotta politica interna è in corso negli Stati Uniti, nonostante il fatto che le elezioni presidenziali siano finite, e ha aggiunto che i rapporti di presunti dossier russi su Trump sono falsi dal moento che "i nostri servizi di sicurezza non inseguono ogni miliardario americano.".. - Continua in calce al link soprastante

Commento di Fabia Petri: "Sembra che questa democratica America non accetti il loro nuovo presidente. Le manifestazioni contro Trump, prima che abbia ancora detto bau, sono il contraltare del nobel per la pace dato ad Obama per "simpatia" prima ancora che avesse cominciato a bombardare mezzo mondo. Questa democrazia comincia ad assomigliare sempre più ad una bieca dittatura..."

Proposte agricole bioregionali – Scrive Giuseppe Altieri: "Proposte per la Festa dei Precursori che si tiene a Treia dal 23 al 25 aprile 2017: 1. Non mangiare carne ed alimenti d’origine animale se non di allevamenti biologici ed al massimo una volta alla settimana, o meglio, al mese. Anzi, è molto meglio essere vegetariani… si diventa più sereni e, soprattutto in pace con la “coscienza planetaria”, si corre di più nello sport e si fa anche meglio l’amore, vivendo più a lungo..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/01/proposte-agricole-bioregionali-per-la.html

Commento di Dario Del Veneziano: "Ammetto che sono un vigliacco perché se la bistecca la trovo al supermercato ogni tanto (non spesso) la compro e la mangio ma se dovessi essere io a uccidere la mucca sai quanto latte berrei? Credo che per fame riuscirei ad uccidere e farla a pezzi la mucca o anche una gallina ma solo per fame. Però il diventare vegetariano lo sento un passo in una direzione che non conosco..."


UE. Lingua italiana discriminata – Scrive Maurizio Magalini: "Ci risiamo. Tutti spingono perché si ami questa Europa che, oltre ad averci limitato la sovranità e sommerso di nuove e spesso assurde regole, non ricambia minimamente il sentimento. E lo vediamo ogni giorno, anche nelle cose che non hanno l’onore di finire in prima pagina. Come la discriminazione della lingua italiana in seno all’Unione europea. Per l’ennesima volta la Corte di Giustizia Ue ha annullato tre concorsi, organizzati da Epso (l’Ufficio europeo di selezione del personale), che richiedevano il tedesco, l’inglese o il francese come lingua di comunicazione e come seconda lingua da conoscere dopo quella madre...." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/19/lingua-italiana-discriminata-in-seno-alla-ue/

Commento di Athena: "Come già Prodi, all’epoca in cui era Presidente della Commissione Europea, Tajani non difende affatto l’italiano ma individua nella discriminazione verso la nostra lingua un modo subdolo per promuovere l’inglese. Ma che politici che abbiamo, povera Italia! l’inglese non detiene alcun primato se non quello del globish-livello-culturale-zero. Colui che, invece, ha capito tutto è Claude Hagege: l’inglese distrugge la nostra forma mentis e, a termine, la nostra civilizzazione, la civiltà greco-latina...” - Continua in calce al link sopra segnalato

Commento di Giorgio Mauri: "Prodi è stato il peggior traditore dell'Italia, insieme alla classe dirigente del PD. Vanno trattati a pesci in faccia e emarginati definitivamente. Occorrerebbe una nuova Yalta. Quanto ai moderati sono la feccia d'occidente da sempre. Dopo aver alimentato il fascismo e il nazismo si fa ancora appello alla loro dabbenaggine per perpetuare politiche idiote, volte soltanto a garantire un posto al sole a qualche babbeo di troppo..."

Buddismo e psicanalisi. Il sorriso come pratica – Scrive Angelo Bona: "Il sorriso del cuore è la frequenza animica che percepirà ogni persona che incontrerà il Buddha lungo la sua peregrinazione.

 Siddharta non rinnega l’antica cultura dei Veda, dei Brahmana, delle Upanishad, ma ne fornisce una interpretazione rivoluzionaria. Tutto è dolore, tutto è impermanente e perituro, ma solo il sorriso nel cuore può consentire all’uomo di attraversare invulnerabile la sofferenza emancipandosi dal samsara..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/01/secondo-buddha-sorridere-fa-bene-alla.html

Roma. Attuare la costituzione – Scrive Cristiana Mancinelli Scotti: "SI SEGNALA IL CAMBIO DI SEDE DELL'INCONTRO "ATTUARE LA COSTITUZIONE", DOMENICA 22 GENNAIO 2017, ORE 10.00 / 18.00, Centro Congressi Cavour, Sala Quirinale, Via Cavour, 50/a – Roma. Info. c.mancinelliscotti@gmail.com"

USA. Il cinema – Scrive Simon Smeraldo: "Nel melting pot statunitense, ottenuto dalla simbiosi abbastanza artificiale di molte razze umane e fondato sull’obliterazione di una razza, il cinema viene a colmare dei vuoti di identità culturale notevoli e sostanziali, mescolando l’ingenuità dell’epopea di un Nuovo Mondo tutto da costruire con la velleità di proporsi come il paradigma del “buono” per eccellenza; viaggiando sulla scia dell’antica – e prestigiosa - figura mitologica dell’eroe, riveduto e corretto a stelle e strisce..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/01/usa-il-cinema-e-ancora-unarte.html

Chi risarcisce i terremotati che hanno avuto la casa crollata? - Scrive La Legge per Tutti: "Chi ci risarcisce se la nostra casa dovesse essere distrutta dal terremoto? E che succede se c’è un mutuo in corso? Non sarà, purtroppo – come i poco informati credono – lo Stato a ridarci i soldi o a garantirci un secondo tetto, né ci sarà qualche fondo di garanzia o di solidarietà. Salvo infatti ad aver stipulato un’apposita assicurazione contro il terremoto, ogni rischio di crollo ricade sul proprietario. Sarà al “buon cuore” delle casse erariali prevedere benefici e sostegni come, ad esempio, la collocazione provvisoria in containers o la sospensione dall’obbligo di pagamento delle tasse. Quasi ridicola, a riguardo, la decisione adottata l’anno scorso, in favore delle popolazioni terremotate del centro Italia, di non richiedere il versamento del canone Rai: passata come una misura “umanitaria” – per un totale di 100 euro annui – in realtà era impossibile pensare che, in assenza di una casa, le famiglie potessero guardare la televisione e, magari, accenderla a un impianto della luce non più funzionante..."

Imperi. A volte ri-crollano - Il crollo del grande Impero... E’ uno dei problemi storici più dibattuti da sempre. La ricerca della cause della caduta dell’impero romano e dunque della fine della civiltà antica in Occidente è uno dei dilemmi mai completamente risolti. Come poté, una costruzione talmente formidabile franare in pochi decenni e il mondo sprofondare nelle tenebre del medio evo? Un breve e elenco in ordine di importanza..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/01/decadenza-e-crollo-dellimpero-altro.html

Le notizie dalle zone terremotate non sono belle, ma voglio riportare una letterina scritta da una nostra amica di Treia, Francesca, che dice: ""Ciao a tutte/i ragazze/i marchigiani! Siamo qui abbiamo tutti paura, siamo tutti spaventati depressi tristi e giù di morale, ma siamo anche un popolo vivace allegro sereno fatto di piccole cose e piccole persone che all'occorrenza possono anche diventare grandi forti coraggiose! E' ora di dimostrarlo e di farci valere... Forza Marche!"

Modena. Un buon policlinico merita una poesia – Scrive Maria B.: "Per motivo famigliare sono entrata in ospedale in reparto quarto piano dove cercan di sanare. Questa lunga permanenza mi ha permesso di osservare tanto impegno più presenza per pazienti l’accoglienza. Infermieri ed inservienti non li ho mai sorpresi lenti, il compenso a loro dato di gran lunga meritato. Presto all’alba ed al tramonto..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/01/istituto-ospedaliero-policlinico-di.html

Ieri sera siamo stati a Montecorone, a casa di Pietro, per festeggiare il compleanno di Giuseppe Finamore che è venuto su apposta da Arezzo per stare con noi. La strada era ghiacciata ma siamo arrivati senza intoppi, guidava Peppino Moscatello. Abbiamo festeggiato molto familiarmente con dolcetti da ognuno portati ed una buona tisana allo zenzero. La stufa a legna accesa ha scaldato i nostri cuori e le nostre membra. Malgrado il freddo e le condizioni non ottimali eravamo un bel gruppetto, almeno una dozzina... Buon compleanno Giuseppe! - (vedi album fotografico: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10210453435084023&set=pcb.10210453436844067&type=3&theater)

Ciao, Paolo/Saul

..................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


"Questo senso di essere sia la tua casa! Impregnati di questa certezza e poi torna ad occuparti delle tue attività necessarie per vivere, ma lasciati prendere completamente da questa rivelazione, da questo fatto. Questo fatto “IO SONO” sarà il tuo maestro." (Nisargadatta Maharaj)

Nessun commento:

Posta un commento