Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 15 gennaio 2017

Il Giornaletto di Saul del 16 gennaio 2017 – Spilamberto quotidiano, gli incantatori di serpenti, i racconti dal lungo silenzio, India: diritto alla sopravvivenza, ipnotismo, spiritualità della Natura...


L'immagine può contenere: pianta, spazio all'aperto e natura

Care, cari, fine settimana all'insegna del riposo e della tranquillità: le nostre solite colazioni al bar, un po' di modesta cucina, divertente e poco impegnativa, ma gustosa, la macchina in garage (e speriamo stamattina di riuscire ad uscirne), un po' di buona compagnia, riordino della casa, a piccoli passi, qualche bella passeggiata al fiume, al sole, quando c'è, un bel (si fa per dire) filmetto alla sera dopo cena (Nirvana di Salvatores, ma mica tanto bello!), qualche buona lettura (un po' di La Figlia del Sarto della cara Lucilla e Molte vite un solo amore di Brian Weiss, regalatomi anni fa dall'amica Rosalba).... e la sorpresa, domenica 15 gennaio, della neve al ritorno dal baretto. Viene giù bene ed in pochi minuti la strada è tutta bianca! (Caterina Regazzi) – Album fotografico: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10210952789126184&set=a.10210952801006481&type=3&theater

Banche passive – Scrive Marco Saba: "Le banche simulano di essere in passivo perché non contabilizzano la moneta elettronica creata dal nulla nelle attività di cassa, come invece prevedono i principi contabili internazionali (IAS 7). I politici, i giornalisti, gli economisti, i "mitomatici", simulano di essere tutti dei coglioni che non si sono accorti che i flussi di cassa bancari sono sempre negativi... un'assurdità logica. Lo Stato simula di sovraintendere a questa buffonata seguendo i dettami costituzionali... E, sulla base di questa enorme sòla, stabiliamo la nostra politica estera e scegliamo tra i complici i nostri alleati, e tra quelli che resistono i nostri nemici. Prima crolla e meglio è...."

Viterbo. Canna di eternit rotta – Scrive Emanuele Rinaldi: "Presso la scuola “De Amicis” (V. Emilio Bianchi) di Viterbo, giace una canna fumaria in eternit (amianto) rotta ed abbandonata in un cortiletto interno sul quale si affacciano finestre utilizzate dai giovanissimi frequentatori della stessa..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/01/viterbo-scuola-de-amicis-alla-canna-di.html

Donetsk. "Vade retro" – Scrive S.B.: "..."Fuori i filo-russi dall’Italia". Pd presenta interrogazione bavaglio ad Alfano e chiede la chiusura del Centro di Rappresentanza della Repubblica Popolare di Donetsk, recentemente inaugurato a Torino. Dopo aver partecipato allo sterminio delle popolazioni del Donbass dove le forze occidentali hanno utilizzato pure le bombe al fosforo, ora si vuole imbavagliare del tutto qualsiasi informazione con la chiusura del centro di rappresentanza. A questo si aggiunge che in TV invece di chiedere i mandanti americani dei fratelli Occhionero che per loro conto hanno spiato per 7 anni 16.000 utenti, diciamo che c'è stato un fallito attacco di hackers russi. Ma per carità.... Sempre peggio!"

"Gli incantatori di serpenti" di Simon Smeraldo. Recensione – Scrive Editore: "Una raccolta di racconti ispirati in buona parte agli Arcani Maggiori dei Tarocchi e in parte alla visione alchemica della vita. Storie che raccontano uno squarcio su realtà definite “altre”, che sempre vanno a insistere sul coinvolgimento della psiche con mondi paralleli, dove i protagonisti come in una sorta di percorso onirico si trovano stretti nel dilemma tra vita ordinaria e impresa straordinaria..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/01/gli-incantatori-di-serpenti-di-simon.html

Cibo invernale per gli uccelletti – Risponde Caterina alla richiesta di M.C. (vedi: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/15/cappellani-militari-discriminazione-e-giudizio-inquinamento-da-allevamento-simbologia-fiabesca-terra-morte-certificata-inquinamento-acustico/) -: "... la maggior parte degli uccelletti che frequentano le nostre terrazze sono insettivori (merli, pettirossi), quindi per loro dovresti prendere della roba apposta. Ci sono sacchetti di miscele di insetti secchi, lo so, può fare schifo ma è così. I passerotti e le cinciallegre invece sono granivori per cui potrebbero anche mangiare i semi di girasole...." - Continua in calce al link

I racconti dal lungo silenzio – Scrive Ferdinando Renzetti: "...in questo ricordo c'è tutta la mia estate con messaggi poesie frasi paradossi aforismi e quanto altro, ci sei un po' pure tu! Estratto dai miei appunti estivi sorta di dialogo tra i poeti blu del mare e oro della rena con amrita bambung artista psicogeografa e rudraska abheda spirituale ed esoterica incontratisi nella città di othia nel garganistan orientale..." - Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/01/i-racconti-del-lungo-silenzio-di.html?showComment=1484473718592#c9051368183642783080

India. Guerra al diritto alla sopravvivenza e proibizione dell'uso del contante – Scrive Claudio Martinotti Doria: "L'India rappresenta una delle economie sommerse maggiori al mondo, essendo prevalentemente ancorata ad un’economia di scambio e sussistenza, nei suoi molteplici stati, regioni e villaggi nell’entroterra, ed è quindi interamente basata sull’uso di contante e su costumi estremamente frammentati e localistici. Imporre l’uso del denaro digitale in India significa non solo compiere un gigantesco esperimento coercitivo di emersione dell’economia sommersa per far guadagnare la finanza con le transazioni ed incrementare le entrate fiscali governative, ma di controllo, omologazione e schiavizzazione sociale e culturale..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/15/india-dietro-lesperimento-di-lotta-al-contante-ce-la-grande-finanza-apolide-e-sionista/

Mio commentino: Qui è spiegato perché la moneta elettronica piace alle banche: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/04/la-moneta-elettronica-che-piace-alle.html -"

Ciampino. Inquinamento acustico – Scrive Comitato: "Anche la prossimità di aeroporti è causa di malessere . Un aeroporto provoca gravi danni alla salute della popolazione che vive nei dintorni: sia attraverso l'inquinamento dell'aria, che causa gravi malattie; sia attraverso l'inquinamento acustico. Chiediamo che sia rispettato il diritto alla salute ed al silenzio e la diminuzione del traffico aereo, nonché lo spostamento delle piste dal contesto urbano (vedere l'esempio di Ciampino)"

Ipnotismo o vampirismo? - Scrive Paolo Mario Buttiglieri: "Si discute molto in Europa sull'ipnotismo ed è molto utilizzato nelle terapie mediche. Tuttavia, la conoscenza che si ha di esso è molto superficiale e questo spiega i frequenti insuccessi della terapia. Si può dire che la cura di un uomo malato avviene quando in modo del tutto casuale viene fatto ciò di cui il paziente ha bisogno...." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/01/ipnotismo-terapeutico-o-vampirismo.html

Triste addio di bomb.obama – Scrive Paolo Sensini: "L'icona del "buonismo" internazionale, Barack Hussein Obama, chiude i suoi 8 anni di presidenza americana con un bilancio davvero ragguardevole: 7 Paesi bombardati per "esportarvi la democrazia" (con Bush "solo" 4), quasi uno ogni anno, e 278 miliardi di dollari di armi vendute (con Bush erano "solo" la meta: 140 miliardi di dollari). Se il mondo è un posto più "tranquillo" per viverci, lo dobbiamo anche a lui: il Premio Nobel per la Pace. Yes, we can!"

Spiritualità della Natura – Scrive Subramanyam: "...soltanto se la Natura viene abbracciata, amata e compresa in quanto realtà inseparabile da noi stessi, essa ci permetterà di accedere agli stati sovraformali dell’Essere o, addirittura, al Risveglio nell’Ineffabile, da cui non c’è ricaduta cieca nella ruota del samsara. Se ne evince un’enorme disponibilità a confrontarsi con la complessità delle interpretazioni dottrinali e con l’indefinita varietà delle forme..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/01/bioregionalismo-e-spiritualita-della.html

C'era una volta la FIAT – Scrive Roberto Tumbarello: "Rappresentava la laboriosità e il genio italici. Quando la produzione diminuiva metteva in cassa integrazione i dipendenti perché li pagasse lo stato, cioè i contribuenti. Ne eravamo orgogliosi, seppure costasse a tutti qualche sacrificio. Oggi è quotata in borsa, ha incrementato le vendite e moltiplicato gli utili. Ma, complice l’informatizzazione e il cinismo dei grandi manager, ha decimato i posti di lavoro. La sede legale, un tempo a Torino, ora è a Lussemburgo o chissà dove. Paga le tasse in Inghilterra. Ha persino cambiato nome. Investe e produce in America, senza identità né più orgoglio nazionale. Anzi, è accusata pure di inquinare, come una Volkswagen qualsiasi. Così non si sporca solo il tricolore, ma anche il sudore della gente del sud di cui le prime auto erano impregnate..."

Treia. Preparazione di "One Billion Rising" – Scrive Caterina: "Care amiche treiesi (ed amici) qualcuna di voi ricorderà che lo scorso anno abbiamo organizzato la manifestazione "One Billion Rising" a Treia. Anche quest'anno vorremmo ripetere l'iniziativa e vi invitiamo a partecipare a questo evento che si svolge in contemporanea in varie parti d'Italia e del mondo il 14 febbraio 2017 per sensibilizzare l'opinione pubblica contro la violenza di genere...." - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/01/treia-14-febbraio-2017-preparazione-di.html

P.S. Sono benvenuti corpi di ballo femminili, ciao, Paolo/Saul

.........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"NON CI PUÒ ESSERE PROVA DELLA REALTÀ AL DI FUORI DELL'ESSERLA. In effetti TU SEI ciò e lo sei sempre stato. La coscienza se ne va con la fine del corpo (ed è perciò vincolata nel tempo) e con essa se ne va la dualità che è la base della coscienza e della manifestazione" (Nisargadatta Maharaj)




Nessun commento:

Posta un commento