Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 16 febbraio 2015

Il Giornaletto di Saul del 17 febbraio 2015 - Al centro del cuore, Giordano Bruno, Shivaratri, la Madonna e Vladimir Putin, le riforme “democratiche” del novello duce



Care, cari, domenica 15 febbraio 2015 sono andata a Vignola all’Agriturismo I Toschi per partecipare al Seminario di Francesco Balestro “Al centro del cuore – Viaggio nell’Anahata Chakra” organizzato da Aria di Stelle di Mara Lenzi. Aria di Stelle ha avuto la fortuna e il privilegio di incontrare in un suo momento particolare e difficile una persona, un’anima che ha saputo trasmettere col cuore la sua vicinanza e le sue conoscenze. Sono spesso un po’ restia a partecipare ad eventi “spirituali”; come dice Paolo, sono un po’ come San Tommaso, spesso non mi fido di primo acchito. Mara aveva caldeggiato la partecipazione di tutti. Francesco sarebbe venuto per offrirci gratuitamente la condivisione delle sue conoscenze. Per cui, finito l’impegno di lavoro a Spilamberto, del mercatino degli animali da cortile, un attimo a casa per rifocillarmi un po’ e via a ... (Caterina Regazzi) - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/02/16/francesco-balestro-al-centro-del-cuore-viaggio-nellanahata-chakra-incontro-del-15-febbraio-2015-con-aria-di-stelle-a-vignola/

Mio commentino: “Nel resoconto di Caterina si fa menzione di Baba Muktananda, il mio Guru. Quindi ho approfittato di questa occasione per riportare il primo incontro che ebbi con lui, (vedi all'interno del resoconto soprastante)”

Maha Shivaratri - In India nel mese di Phalguna (febbraio – marzo), da 5115 anni, inizio della presente era Kali Yuga ma forse anche nelle ere e tempi precedenti, si celebra lo Shivaratri, letteralmente la notte di Shiva, nei giorni immediatamente antecedenti la luna nuova. Questa notte sacra è dedicata all’unione mistica di Shiva e Parvati, il maschile e il femminile, la coscienza intelligenza e l’energia manifestativa della vita. Nel 2015 la celebrazione del Maha Shivaratri è fissata al 17 febbraio e questa sera reciterò lo Shiva Manasa Puja, un inno dedicato a Shiva. L'inno fu scritto da un demone, Ravana, imperatore di Sri Lanka.... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/02/maha-shivaratri-la-mistica-unione-di.html

Fra le culture di India, Cina ed Occidente ci sono somiglianze ed abissi, parallelismi e differenze….. eppure non ho potuto far a meno di notare come questo periodo, a cavallo tra febbraio marzo, in concomitanza del manifestarsi della luna nuova, sia in tutte le tradizioni elemento di grande importanza, per l’inizio di un nuova sequenza lunare stagionale ed annuale. Tra l'altro il 19 febbraio entriamo nel nuovo anno della Capra di Legno... https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/02/03/zodiaco-cinese-la-capra-di-legno-arriva-con-il-capodanno-del-19-febbraio-2015/ - Ed ancora una volta rammento ai lettori che se si fosse risvegliato un interesse, in qualcuno, ad approfondire questi argomenti, mi si può contattare: circolovegetariano@gmail.com”

Giordano Bruno e l'eterna pulsazione degli universi - Il 17 febbraio in tutto il mondo si commemora la figura di Giordano Bruno, finito sul rogo per aver mantenuto fede alle sue intuizioni sulla non separazione fra Dio e la sua creazione. Purtroppo l'inquisizione vaticana, per salvare il suo potere politico religioso, basato sul dualismo, lo punì crudelmente bruciandolo vivo. Giordano Bruno però non è morto, le sue idee sono risorte e si fondono nel nuovo filone della Spiritualità Laica...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/02/16/giordano-bruno-e-l%E2%80%99eterna-pulsazione-degli-universi-che-si-espandono-e-si-comprimono/

Gheddafi e la scelta – Scrisse Laurent Valdiguié su Il Corriere del 2 marzo 2011: “Gheddafi da Tripoli: «La scelta è tra me o Al Qaeda L’Europa tornerà ai tempi del Barbarossa. Il Mediterraneo sarà invaso»... La profezia si sta avverando”

Nazi-mostri NATO – Scrive Marinella Correggia: “...Il dolore per la povera Africa, il povero Medio Oriente rovinati dagli ignavi e dai mascalzoni si mescola con una grandissima rabbia. L'Occidente è un posto maledetto, rovinato da decenni di consumismo, i cui cittadini lasciano che la NaziNato generi nazimostri come l'Isis...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/02/no-nazi-nato-no-alla-guerra-in-ucraina.html

Commento rilevato – Scrive The Daily Telegraph: “Dichiarazione di David Bowie: "Mi inchino al coraggio e alla volontà di essere liberi dei cittadini dell'Ucraina orientale. Combattono per la loro indipendenza contro la cosiddetta "democrazia" occidentale che è oppressiva e ingannevole”

Betlemme. Muro anticristiano – Scrive Franca Oberti a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2015/02/palestina-muro-ancristiano-betlemme.html -: “Non c'è fine alle miserie umane e alla stupidità dell'uomo.... si butta giù un muro da una parte del mondo e se ne tira su un altro... a cosa servirà? A rendere ancora una volta i popoli insicuri, togliere altre libertà, soffocare le intenzioni.... lacrime e desolazione!”

Messaggio della Madonna indirizzato a Vladimir Putin – Scrive Movimento d'Amore: “..la Consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria Santissima, come chiesto dalla Madre di Dio a Fatima, è avvenuta per Volere di Dio da parte mia, Conchiglia della Santissima Trinità, in modo particolarmente singolare, per scongiurare il pericolo di un’eventuale Guerra Mondiale. Faccio appello alla Sua lungimiranza, e Le assicuro le mie preghiere per la Russia e tutto il Popolo russo...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/02/consacrazione-della-russia-documento.html

Il mondo salvato dalla Russia – Scrive IRIB: “Vladimir Putin è riuscito per la seconda volta a salvare Barack Obama dal confronto estremamente pericoloso tra la Russia e l'Occidente a seguito del conflitto tra autorità di Kiev e le Repubbliche separatiste della Novorossiya, ritiene il politologo e giornalista americano Eric Margolis. La prima volta che grazie agli sforzi del presidente russo si è riusciti ad evitare un conflitto su larga scala tra Mosca e l'Occidente è stata durante la crisi siriana. "Il premio Nobel per la Pace Barack Obama e "le sue vestali" (consulenti strategici) hanno quasi trascinato gli Stati Uniti nella guerra in Siria, che avrebbe potuto provocare un confronto diretto con la Russia, sostenitrice del governo di Damasco. Dopodichè è arrivato inaspettatamente il portatore di pace Vladimir Putin, che ha presentato a Washington isolatasi in un angolo, il piano per una soluzione diplomatica della crisi,"- rileva Margolis. Secondo il politologo, la situazione si è ripetuta di nuovo, questa volta in Ucraina: grazie agli accordi di Minsk, Mosca è riuscita ad evitare un probabile scontro tra le due potenze nucleari, sebbene il piano sconsiderato degli USA di armare l'Ucraina e di inviare personale militare rischi di vanificare gli sforzi di pacificazione, così come i movimenti dell'ultranazionalismo ucraino nel governo di Kiev, sostenuto dagli americani, che non riconoscono e non accettano il piano di Putin"

La guerra di Gentiloni alla Libia – Scrive Vincenzo Brandi: “Il ministro Gentiloni prospetta l’invio di 5000 militari italiani per andare a fare una nuova guerra in Libia, dove il caos e la lotta tra le varie bande di tagliagole jihadisti (ISIS, miliziani di Misurata, Alba Libica, Ansar Al Sharia, ecc.) si è tradotta in una situazione tragica per i cittadini di quel paese, prospero e pacifico fino a 4 anni fa (se ne discuterà anche giovedì 23 febbraio 2015 in Parlamento). Nemmeno un accenno di autocritica troviamo nelle parole di Gentiloni...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/02/guerra-alla-libia-laltra-gentilezza-di.html

Commento di Piotr: “Concordo col tuo atto d'accusa. Sono senza pudore. Purtroppo Del Boca e Zanotelli si sono adeguati al giudizio sinistro-buonista su Gheddafi. Anche se è stupefacente per Del Boca, purtroppo avremo sempre a che fare con personaggi che pur avendo guizzi notevoli di dignità e autonomia di pensiero, sono suggestionati dal mainstream sinistrorso che non ha nulla da invidiare a quello dei corporate media. Cosa che, nello specifico, non permette loro una critica radicale e fondata all'aggressione alla Libia del 2011..”

Occidente, dove si trova? - Scrive Vincenzo Zamboni: “Oggi sul giornale del bar (L'Arena di Verona) ho visto in prima pagina un nuovo delirio manicomiale: "L'occidente deve ricompattarsi", titolava un pennivendolo di regime (ma sospetto che altri sicofanti, su altri fogliacci disinformativi, abbiano scritto considerazioni analoghe). Questa è una frase semplicemente senza senso: non esiste alcun occidente da ricompattare. "Occidente" è una direzione di circolazione sulla superficie terrestre. Scambiarlo per un ente ricompattabile è manifestazione di malsanità mentale. La propaganda di regime di Al Mass Media è un intossicante disgustoso: emerita stupidità. E' ridicolo dare credito a simili insensatezze.”

Renzi, novello duce – Scrive Vincenzo Zamboni: “Appena ricevuto l'incarico, il non eletto Renzi incontrò Beppe Grillo in streaming nei colloqui per la formazione del nuovo governo, e appena riuscì ad aprire bocca dichiarò subito: "Io voglio superare (sic) il titolo V della costituzione". Renzi-killer viene spesso presentato come una odierna riedizione di Mussolini: giunto a Palazzo Chigi 39enne (come Mussolini nel '22) senza essere stato eletto dal popolo (come Mussolini nel '22) ha subito invocato nuove leggi truffa elettorali e la riforma del parlamento (come Mussolini nel '22)....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/02/renzi-il-nuovo-duce-pero-peggio.html

Festa dei precursori. Presenza – Scrive Ferdinando Renzetti in risposta al programma https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/02/14/treia-festa-dei-precursori-31a-edizione-25-e-26-aprile-2015-presentazione/ -: “Traballo, te la cavi bene a smanettar informazioni... anche se a volte ho impressione che perdi qualche passaggio, ah ah ah ah. Scherzi a parte voglio  dirti che alla Festa dei Precursori mi piacerebbe parlare in generale della memoria delle cose, in particolare della memoria dell'argilla e ancora più in particolare....vabbeh mò non ti anticipo niente così non sovraccarico la tua mente già satura di informazioni. Tutto questo anche con un piccolo laboratorio di manipolazione dell'argilla, molecole d'argilla, suoni e parole attraverso l'ascolto della materia tra volontà scelta e adattamento..”

Mia rispostina: “Caro Ferdinando, da quanto dici mi sembra di capire che  ci sarai anche tu alla Festa dei Precursori, ne sono  lieto.  Durante la sessione pomeridiana del sabato 25 aprile c'è un susseguirsi di interventi a giro, con il bastone della parola come avviene durante gli incontri bioregionali, la mattina del 26 aprile in cui ho preventivato la visita alla casa di terra di Treia potrai sfogarti con i tuoi interventi e proposte e magari in giardino a fare anche qualche esperimento con la creta. Il 26 aprile pomeriggio ci sarà un giro di memorie sulle esperienze vissute a Treia, relative al libro che viene presentato "Treia: storie di vita bioregionale. Durante le due serate si terranno canti sacri, mantra, musica, etc. . Insomma non sarà molto diverso da quanto abbiamo condiviso e vissuto a Pizzone, per cui non puoi sbagliare...

Salvare il Pianeta. Fermare il TTIP – Scrive A Sud: “...come associazione aderente alla campagna Stop-TTIP Italia ci siamo chiesti quali siano i reali costi sociali, economici ed ambientali a fronte di una timida crescita dello 0.5% del PIL a tre anni dall’entrata in vigore del trattato come dichiarato dalle stessa relazione di impatto commissionata dal governo italiano. A inquietare non è soltanto la segretezza con cui stanno avvenendo i negoziati, ma anche quel principio di armonizzazione delle normative che vorrebbe adeguare le regolamentazioni americane ed europee anche in settori particolarmente delicati per la salute pubblica come la produzione ed il commercio di beni alimentari (tra cui OGM e carne agli ormoni) o la salubrità dell’ambiente minacciata da una possibile esportazione del pericoloso gas di scisto...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/02/salviamo-litalia-e-leuropa-dal-ttip.html

Siamo giunti sull'orlo del baratro... Facciamo come in quella storia zen della fragola, che è meglio! Ciao, Paolo/Saul

…................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il lieto fine delle favole, il mito, e la divina commedia dell'anima, devono essere letti non come una contraddizione, ma come una trascendenza della universale tragedia umana. Il mondo oggettivo rimane sempre quello che è. Dove formalmente la vita e la morte si confrontano, è in questo modo che si manifesta il perpetuare dell'esistenza - indifferente alle evenienze come una pentola di acqua bollente lo è verso il destino di una bolla sulla sua superfici, o come lo è per il cosmo, l'apparire o la scomparsa di una galassia di stelle.” (Joseph Campbell)




Nessun commento:

Posta un commento