Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 7 gennaio 2010

Il Giornaletto di Saul del 7 gennaio 2010 - Shakti, diavolo e dio, Valle Faul, Napoli bioregionale, dopo Treia, Sant'Antonio Abate, Antonello Palieri

Care, cari,

quando si è nati in questo mondo il successivo passaggio obbligato è la dipartita... scusate se inizio il numero odierno con questo discorso... Stamattina ho ascoltato il messaggio dolente di Nerina, la moglie del caro amico Antonello Palieri, essa mi ha comunicato che il corpo di Antonello non è più animato dalla sua presenza vitale. Egli se n'è andato due giorni fa. Alcuni di voi ricorderanno Antonello, egli fu l'amico che per primo, allorché lavorava all'ADN Kronos, credette nei nostri messaggi e nella nostra filosofia ed aiutò moltissimo la causa dell'ecologia profonda, del bioregionalismo e del vivere su questa terra con spirito amorevole. Fu lui a coniare il termine "Spiritualità Laica". Per noi che qui restiamo vale l'insegnamento di una partenza da questo mondo con la serenità di aver sempre compiuto il proprio dovere, sia nel sociale che nell'ambito familiare. Ecco cosa mi ha scritto sua figlia stamattina: "Sono la figlia di Antonello e purtroppo devo comunicarvi che Antonello ha lasciato questa terra il 5 gennaio e oggi 7 gennaio 2010 alle 12 si terranno i funerali nella chiesa di S. Cleto in Via Nicola Maria Nicolai. (zona Nomentana poco dopo il raccordo)" La riconoscenza e l'affetto che provo verso l'amico Antonello giunga a lui nello spirito. Vi invito a leggere alcuni dei suoi scritti che sono presenti nel nostro sito: http://www.circolovegetarianocalcata.it/?s=Antonello+Palieri

Dedico inoltre alla memoria di Antonello Palieri il programma della prossima manifestazione a favore degli animali, che si svolge qui nella valle del Treja, per Sant'Antonio Abate il 17 gennaio 2010:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/01/06/17-gennaio-2010-sant%e2%80%99antonio-abate-rapporto-uomo-natura-animali-una-manifestazione-due-luoghi%e2%80%a6-nella-valle-del-treja/

Mi scrive Luca Bellincioni: "Ciao caro Paolo stavolta niente Cena vegetariana, visto che io e la mia compagna siamo praticamente andati in eremitaggio nella nostra casa al Piglio (vicino Subiaco). Speriamo che il vostro festeggiamento nella Valle del Treja sia andato bene come sempre. Ti volevo segnalare una mia gallery fotografica http://www.flickr.com/photos/44697075@N03/?saved=1, se puoi mettergli un link sul tuo giornalino… ciao!"

Scrive Margherita Hack De Rosa: "...a quei medici che dicono che un bambino non può crescere senza carne, dico che io non ho MAI mangiato carne, perché quando sono nata i miei genitori erano già vegetariani.
Eppure sono stata campione di salto in alto e lungo e ora, a 79 anni, faccio 100 km in bicicletta, gioco a pallavolo e non ho mai avuto malattie serie...."

Scrive Stefano: "Comunico variazione dell'uscita del nostro Documento di Intesa sul sito www.cittadiniecologisti.it spostata al 6 gennaio per dare spazio al Manifesto del Contadino Impazzito di Wendel Berry (peraltro bella coincidenza con il libro dei saggi dello stesso autore che abbiamo messo in programma)"

Scrive Beppe Sini: "Domenica 10 gennaio 2010, con inizio alle ore 16, presso "Valle Faul" a Viterbo, si svolgerà un nuovo incontro di studio del percorso di formazione/informazione nonviolenta iniziato da alcune settimane. Il centro sociale autogestito "Valle Faul" si trova in strada Castel d'Asso snc, Viterbo. csavallefaul@autistici.org"

Mi scrive Valentina: "..ok Paolo, aspetto le ultime e presto ti vengo a trovare e visto che ci stò ti ringrazio per aver parlato della shakti! Un saluto Miao anche dai miei due gatti Monsieur Merlino e Lady Pippi Maria Iside Ninetta Alda Edit Isthar(ha un nome un po' lungo la mia gatta)"

Mi scrive Angelina: "La tua gita ha comportato un insieme di reazioni a catena, che hanno smosso a loro volta situazioni analoghe, ma con altri interpreti e altri scenari. Mi frullava nella mente una frase, che mi scrivesti ancor prima di conoscerci, in pieno passaggio di Saturno sul tuo ascendente (e in parte sul mio che sono una cuspide) e che scrivesti proprio a ridosso della "calata" di Caterina e che mi è tornata in mente leggendo il resoconto che hai scritto sul sito (non ti preoccupare, questa volta non riporto nelle virgolette il raglio che ti è uscito dalla bocca in quella occasione) che ho letto con la dovuta attenzione. Mentre tu passavi dal Treja a Treia..." Articolo di riferimento:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/01/05/da-treja-al-treia-oppure-dal-treja-a-treia%e2%80%a6-un-viaggio-nel-se/

Mia rispostina sintetica: "interessante intrigo... in cui ti sei cacciata, tu il destino la responsabilità di chi è? Prestarvi attenzione è deleterio ignorarlo è da sciocchi... Ognuno funge da traino e da causa concatenata, in un tutto inscindibile. I risultati...? Li scopriamo quando le cose accadono... e comunque: Buon divertimento!"

Mi scrive Peter Boom: "Caro Paolo, qui sotto un'interessante comunicazione da parte del professor Haeberle. Inoltre vorrei che prendessi visione del seguente sito: http://www.thezeitgeistmovement.com . Ho visto alcuni dei
loro filmati sul canale 130 di SKY che si chiama Cult e dovrebbe essere ispirato (e forse di proprietà) di Al Gore. Meno male che stiamo in collina e l'acqua va giù, un abbraccio. http://www.pansexuality.it -"

Nel sito del Circolo Vegetariano potete leggere un divertente racconto sulla religione che unisce il diavolo e dio:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/01/06/la-religione-degli-opposti-%e2%80%9cpovero-diavolo%e2%80%a6-assunto-a-tempo-pieno-al-servizio-di-dio%e2%80%9d/

Nel blog "Altra Calcata... altro mondo" ho pubblicato un parere partenopeo bioregionale di Gino Sansone:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/01/rete-bioregionale-italiana-un-punto-di.html

Null'altro che salutarvi con immutato affetto, vostro Saul/Paolo
...........

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Qui a natale
gli alberi si spogliano
dalle foglie gialle
raggi di sole
caldo
pioggia
scirocco d'afrika
tra due parentesi
di gelo
è Napoli...
(Gino Sansone)

Nessun commento:

Posta un commento