Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 21 gennaio 2010

Il Giornaletto di Saul del 22 gennaio 2010 - Kalki Avatar, Collevecchio, it's only a paper moon, eolico pesante, psico-oncologia, Cristo e Mitra...

Care, cari,

annuncio il prossimo arrivo del decimo e vero Avatar: Kalki... Tutti gli altri sono solo invenzioni virtuali, non fatevi ingannare dai nomi:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/01/21/avatar-mondo-virtuale-dove-imperano-le-apparizioni-di-silvio-berlusconi-pier-luigi-bersani-antonio-di-pietro-niki-vendola-mago-zurli-emmavatar%e2%80%a6-e-tutti-gli-altri%e2%80%a6-ed-il/

Scrive Franca: "Chissà che quest'incontro colloquiale non possa piacere all'Angela, che ci incuriosisce con le sue dotte e personali incursioni astrologiche, e magari ad altri amanti di quella visione " stellare" che è dentro di noi e che "sembra" determini alquanto il nostro cammino e fu così che.....di stella in stella..... oggi 22 gennaio, alla Librei Aseq, Roma, alle 20.30. Relatori: Carla Boccherini Amselmi: Gli Dèi Dentro di Noi di Carla Boccherini Amselmi libro pubblicato dall´Autrice. Una rivisitazione dell´Astrologia osservata dalla parte degli archetipi planetari, i demoni interiori che configurano la nostra mappa psichica, la radiografia dell´anima. Info: 06 6868400 oppure info@aseq.it -"

Scrive Pina: "caro Paolo, ricordi?..... Pina .....la notte senza tempo del 31 dicembre!! Volevo ringraziarti per averci informato sulla ipotesi di costruzione della centrale nucleare tra Orte e Magliano Sabina. Noi siamo a Collevecchio e ti assicuro che siamo pronti a fare battaglia. Quanto prima passeremo a trovarti a Calcata per una chiacchierata. Teniamo sempre nel cuore quella notte, ciao e grazie"

Mia rispostina: "Certo che vi ricordo, cara Pina, e come potrei dimenticare quello che è stato il capodanno più intenso degli ultimi 30 anni? E' vero che la notte senza tempo è una tradizione da allora (o quasi) ma questo evento ultimo, forse proprio perché l'ultimo, è stato particolarmente significativo... non sappiamo quanto possiamo restare ancora su questo stage... ogni attimo è una gemma inestimabile...
Per la progettata centrale di Orte/Magliano Sabina, credo che non passerà anche perché molto probabilmente verrà fatta a Montalto di Castro dove già esisteva... a meno che, a meno che le cose cambino... Il 14 febbraio festeggiamo il capodanno cinese, venite?"

Mi scrive Dario Mazzalupi: "Salve, gli ambientalisti veri sono per il SI EOLICO! L'alternativa sono le centrali nucleari a Orte e Montalto, vogliamo quelle, vogliamo i radionuclidi nel Tevere e nel Tirreno e nell'ambiente della Tuscia? Le attuali torri eoliche si inseriscono nell'ambiente perfettamente dato il rinnovato e moderno design.
A tale proposito si veda www.vestas.com - Se vuole difendere l'ambiente istalli il mini-eolico o il fotovoltaico dando l'esempio in prima persona. Questo non vuole essere un'offesa ma un'opportunità a fare di più in prima persona dato che le attuali tecnologie pulite sono rivolte a tutti i cittadini. Per quanto mi riguarda io scriverei una lettera per complimentarmi con il comune di Piansano per la lodevole iniziativa a favore dell'energia verde rinnovabile. "

Mia rispostina: "Caro Dario Mazzalupi, apprezzo la sua franchezza e giro la sua mail all'autore della lettera, il dr. Luca Bellincioni, il quale le risponderà in merito. Nel frattempo le dico che sul nucleare siamo d'accordo e forse saremmo d'accordo anche sull'eolico... anzi son convinto di sì... certamente l'eolico è un buon sistema di produzione energetica pulita... magari occorre stare attenti a quello pesante.. soprattutto a dove vanno inseriti i piloni, per non rovinare il paesaggio. A questo proposito avevo consigliato l'istallazione di tali impianti lungo le autostrade oppure nelle zone industriali, in modo da servire direttamente le industrie con la corrente prodotta, senza dover costruire centraline ed elettrodotti.. le pare? Ah, a proposito per la mia posizione sul nucleare la invito a visionare gli interventi pubblicati sul nostro sito: http://www.circolovegetarianocalcata.it/?s=uranio -"

Mi scrive Marco Bracci: "Caro Paolo, essendo toscano, e quindi polemico (così si dice), vorrei precisare due cose:
1- che l'affermazione sul terremoto di Haiti, riportata nel Giornaletto di ieri, non è mia, ma una citazione di altra fonte (anche se la condivido)
2- sempre nel Giornaletto, dove Angelina dice ....ecco che sbuca "il karma" o altresì detta "volontà divina"! Chi ci ha dato il libero arbitrio, ed è anche perfetto, non credo si permetterà mai di intervenire nel destino degli uomini imponendo la Sua volontà, come sembrerebbe essere dalle parole citate sopra. Il karma non è altro, secondo me, che la conseguenza delle nostre azioni (prima pensate e magari anche espresse a parole) contrarie alle Leggi divine. Tali pensieri/parole/azioni, memorizzate in quelli che R. Steiner chiama "libri dell'Akasha" e la Bibbia "libro della vita", al momento opportuno, cioè quando è passato il giusto tempo e il tempo stesso ha raggiunto la giusta qualità, la contro-azione ci ricade addosso. Quindi, incolpare Dio dei nostri guai non è giusto. Siamo noi che, disubbidendo alle Sue Leggi, ci siamo "scritta" la legge del karma. Se fosse Dio a punirci, sarebbe come dare la colpa al giudice perché ha applicato la legge e ti ha condannato all'ergastolo se hai ucciso qualcuno. La colpa è solo nostra e solo noi possiamo rimediare ai danni che abbiamo causato, pentendoci, chiedendo perdono e non rifacendo più quel che abbiamo fatto di male"

Scrive Angelina: "Ahahahaha! E' un pensiero nel pensiero... e poi, che importa, e soprattutto a chi importa, tutto ciò? "nothing really matters, love is all we need"......sì, credo conti solo l'amore e quello no, non è solo un'illusione. Paolo, Paoletto, maghetto e folletto....
Illuminerò il tuo Sogno, perchè sia, seppur "vanesio ed assurdo" dolcemente ispirato.. dalla "tua buona stella" e lo farò ogni "giorno". Buon viaggio e buona Luna......"

Scrive Poeti d'azione: "Il Circolo Janus, 23 gennaio 2010, ore 18, presenta lo spettacolo teatrale "8 ANIME IN UNA BOMBA" nel teatrino di Via del Collegio a Tivoli.Ingresso Libero - info@poetidazione.it -"

Nel sito del Circolo Vegetariano potete leggere l'interessante intervento del prof. Michele Trimarchi sulle cure oncologiche psico-naturali:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/01/21/intervento-di-michele-trimarchi-neuropsicofisiologia-come-terapia-per-la-patologia-oncologica-e-paragoni-con-il-metodo-luigi-di-bella/

Nel blog "Altra Calcata... altro mondo" la replica del dr. Massimo Ages al "perché la chiesa segue altri scopi da quelli di Cristo?" unitamente ad un intervento di Giorgio Vitali sul culto di Mitra:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/01/giorgio-vitali-e-massimo-ages-sul-tema.html

Anche oggi ce l'abbiamo fatta a chiudere il Giornaletto, siete contenti? Vostro Saul/Paolo

Ultima lettera ricevuta: "Caro Paolo, il Giornaletto è un momento di inizio sicuro della giornata, grazie per questo contributo al mio quotidiano. Mi catapulti un pezzo di questo pazzo mondo in casa... senza mai però dimenticare un raggio di luce; ammetto che mi piace più di tutto il finale filosofico-poetico che nutre quell'"essere umano" in me. Ti invio una riflessione sugli opposti ri-trovata nella mia caotica scatola virtuale dopo aver letto il bel testo di Giorgio Gaber. (vedi sotto)
...........

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Bianco/Nero

bianco/nero
luce/buio
destra/sinistra
grande/piccolo
bello/brutto
uomo/donna
cieli/inferni
finito/infinito
gli opposti ingrassano alla sorgente purpurea della guerra
urlano alla pace invocando la sua antitesi
e io ?
vorrei smettere di desiderare
vorrei semplicemente oscillare
oscillare come il fremito in una voce magica
soltanto oscillare
dentro un canto

Siràne

Nessun commento:

Posta un commento