Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 5 luglio 2017

Il Giornaletto di Saul del 6 luglio 2017 – Ecologia botanica, emergenza immigratoria, la critica non esclude l'amore, ius soli e legge coranica, c'era una volta l'America, la religione eterna e le religioni finite, confucianesimo e I Ching...


Risultati immagini per Ecologia botanica canapa

Care, cari, ...non sono affatto d'accordo sulla "legalizzazione della cannabis" ma sono assolutamente favorevole alla libertà di coltivazione e di spontanea crescita della canapa e di ogni pianta che la natura ha creato. Soprattutto se tali piante possono avere una funzione di utilità, donare benessere e disinquinare anche i terreni, come ad esempio può fare la canapa. Apprendere poi il suo corretto uso  - come avviene per qualsiasi altra erba o sostanza naturale - è più un fatto di “educazione e conoscenza” che di “regolamentazione”, poiché la dipendenza la da un cervello portato alla dipendenza, all’alcool, al sesso, alla coca cola… non la pianta in sé... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/ecologia-botanica-e-liberta-di.html

P.S. Intervento per l'incontro previsto per il 19 luglio 2017 a Vignola, presso l’azienda agricola La Bifolca, alle ore 18.30, in Via dei Gelsi. L’incontro è propedeutico per avviare una raccolta firme per una proposta di legge popolare.

Sull'emergenza immigratoria – Scrive Claudio Martinotti Doria: "...ormai è chiaro che non esiste alcuna UNIONE EUROPEA ma solo strutture burocratiche istituzionali al servizio degli interessi delle multinazionali anglosassoni e teutoniche e delle politiche geostrategiche e bellicistiche neocons e made in USA, che sono la vera causa del fenomeno immigratorio che col tempo e progressivamente frantumerà ogni ipotesi di reale unione continentale per favorire i nazionalismi e la frammentazione, esasperando sempre più animi e fomentando focolai di rivolta e conflitti interni e sovranazionali. L’Europa diverrà di nuovo terreno fertile per conflitti bellici alimentati dagli americani, e gli europei pagheranno caro il loro servilismo e la mancanza di autonomia politica e lungimiranza... – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/07/europa-in-bilico-vittima-della-geo.html

Auser provinciale di Macerata. Chiusura estiva - Scrive Antonio Marcucci: "La sede provinciale dell'Auser dal 12 al 20 agosto 2017 resterà chiusa per dare la possibilità ai volontari di usufruire di qualche giorno di riposo. Verrà interrotto anche il servizio "taxi sociaòle" di Macerata. Le attività riprenderanno il 21 agosto. Buone vacanze a tutti! Info. macerata.auser@marche.cgil.it"

La critica non esclude l'amore - Se dovessimo lasciare il nostro compagno, la nostra compagna, gli amici, i parenti, in definitiva tutti coloro che incontriamo nella nostra strada solo perché in un qualche momento ci hanno criticato o noi abbiamo criticato loro... che senso avrebbe la comune appartenenza? Che senso avrebbe il fatto di sapere che siamo componenti della stessa esistenza? Anche se critico aspramente qualcuno non significa che lo allontani dal mio cuore… - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/07/05/lamore-non-esclude-la-critica/

Commento di Rosa Solito: "Condivido totalmente il pensiero. La critica scuote, la critica è speranza e attenzione come il complimento. Spesso se faccio una critica è perché ci tengo a quella persona, diversamente non mi importerebbe perdere tempo in critiche. Ovviamente entrambe nella giusta misura. Mi permetta una critica anche per lei signor D'Arpini,visto che la leggo volentieri, una tantum rispondere ai commenti renderebbe più umano il Blog..."

Mia rispostina: "Rendere più umano il blog rispondendo ai commenti? Ove ci fossero domande…"

C'era una volta l'America - Scrive Marcello Foa: "L'economista Paul Craig Roberts, ex-assistente del presidente Reagan, da anni denuncia le condizioni di povertà in cui versano milioni di americani. Informazioni che in un paese che "esporta" la democrazia in tutto il mondo dovrebbero essere di dominio pubblico, ma che nei fatti sono annacquate dalle istituzioni che ritoccano i dati sull'economia, e vengono dimenticate dai media, succubi del frame impostato dagli spin doctor... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/05/incubo-usa-il-nord-america-e-come-loro.html

Napoli. Attuare la Costituzione – Scrive CARC: "Il 15 luglio 2017 a Napoli, all’interno della Festa della Riscossa Popolare (Galleria Principe, h.17:00-20:00) si terrà il dibattito nazionale “Attuare le parti progressiste della Costituzione, prendere in mano le redini del paese!”. Info. carc@riseup.net"

Ius Soli e legge coranica – Scrive Arrigo Colombo: "Alcune osservazioni sulla legge "Ius Soli" la quale considera i necessari presupposti formali – di nascita in Italia, di età, di soggiorno della famiglia in Italia ecc. per ottenere la cittadinanza italiana. Ma non considera il fatto che per essere italiani bisogna possedere una cultura italiana, o italo-europea. Con particolare riferimento all'Islam, che non ha avuto un processo di modernizzazione, e che ancor oggi segue precetti che il Corano ha assunto dalle tribù primitive dell'Arabia del tempo..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/07/a-proposito-dello-jus-soli-e-della.html

ONG. Scafisti "gentili" – Scrive Paolo Sensini: "Il "codice sulla condotta" degli scafisti delle ONG richiesta dal governo italiano all'UE è una proposta semplicemente ridicola. O al massimo un pannicello caldo che non cambia pressoché nulla. Sarebbe come dire che, durante l'incendio che sta devastando una casa, il titolare si limitasse ad accendere l'aria condizionata per rendere un po' più gradevole la temperatura mentre tutto sta andando a fuoco..."

Cortesia automobilistica – Scrive Maria Bignami: "...hai parcheggiato la macchina e quando la vai a riprendere, facendo manovra ne urti un'altra. Te ne accorgi, scendi a controllare e noti che il fanalino posteriore della tua auto è rotto. Osservi bene anche l'altra auto e vedi due graffi e una lieve ammaccatura. Il parcheggio è deserto, non c'è una telecamera, nessuno ti ha visto. Tu da persona prevenuta sei assicurato, cosa fai?" - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/07/auto-in-citta-in-modalita-cortese.html

Roma. Culinaria palestinese – Scrive UDAP Italia: "All'interno del contesto di Eat Up 2017, presso exSnia (Via Prenestina 173 - Roma), giovedì 6 e venerdì 7 luglio, a partire dalle ore 19:00, degustazione contro l'espropriazione della tradizione e della cultura culinaria arabo-palestinese. Info. udap48@gmail.com"

La religione eterna e le religioni "finite" – In occidente si presuppone che la religione debba essere controllata e gestita da nuclei di potere ecclesiastico, proprio in considerazione della sua finitezza ed imperfezione, e questo per “evitare” devianze o eresie dal dogma e dal credo scritturale. Forse l’esempio ideologico di un potere sacerdotale centralizzato derivò dalla figura di Mosè il quale riportò ordine e regole nella religione “madre”, regole fatte in seguito proprie sia dal cristianesimo che dall’islamismo. Ma il potere centralizzato è soprattutto presente nel cattolicesimo, formandosi nei secoli un diritto assodato del vescovo di Roma di gestire in modo autonomo ed assolutistico le cose religiose e mondane connesse alla fede cristiana..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/05/la-religione-eterna-il-pensiero-monistico-e-la-sintesi-panteista-di-giordano-bruno/

Tuscia. Geotermia perniciosa – Scrive Emanuele Rinaldi: "Un “No” alla geotermia a media ed alta entalpia nella Tuscia è stato ribadito il 30 giugno u.s., presso la sala conferenze della Provincia di Viterbo dagli esponenti del M5S, sia per la tecnologia utilizzata, ormai obsoleta, sia per la mancanza di studi approfonditi sulla geologia e sismicità. I dubbi risultano ancor più fondamentali parlando del viterbese, dove la naturale vocazione agricola e la tutela dei tanti prodotti di alta qualità sono gli elementi prioritari su cui impostare la gestione del territorio."

Confucianesimo e I Ching – Esiste in Cina un libro che rappresenta sinteticamente tutto ciò che sta fra Cielo e Terra, si chiama I Ching. Veramente questo libro è un compendio di indicazioni per la vita quotidiana, un prontuario di saggezza attiva. E, come spesso accade, esso affonda le sue radici nell’antichissima tradizione orale cinese. Esso forse più di altri testi raffigura la filosofia di vita e la cultura della Cina partendo dal periodo matristico sino all’affermazione buddista, integrando Confucianesimo e Taoismo in una unità di pensiero e di tradizione... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/07/confucianesimo-e-libro-dei-mutamenti-i.html

Ciao, Paolo/Saul

...................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Qualunque cosa accada occorre sempre conservare quello che è dentro i nostri cuori." (Pensiero Zen)




Nessun commento:

Posta un commento