Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 9 luglio 2017

Il Giornaletto di Saul del 10 luglio 2017 – Ignorare l'ego, politica e religioni, l'orda biblica, Monti Cimini: la faggeta patrimonio dell'umanità, Roma: no alla chiusura delle fontanelle...


Immagine correlata

Care, cari, possiamo tranquillamente ignorare il nostro ego, che ci porta sempre e comunque a contrapporci, a differenziarci, a metterci in opposizione con ciò che noi, ciecamente, vediamo diverso, ma che fa parte dello stesso Uno. A volte  l’ego viene smascherato  ed allora esce dal cuore una sonora risata: ti ho scoperto! Anche se lui spesso è ancora lì a prendersi, immotivatamente e dannosamente, di nuovo, il suo spazio. Ad ognuno compete la sua parte nel gioco della Coscienza. E quando arriviamo a conoscerci e accettarci completamente, le nostre azioni sono consone alle circostanze ma non hanno finalità particolari, non abbiamo bisogno di combattere contro qualcuno, possiamo amare indefinitamente e senza condizioni noi stessi come il resto del mondo.... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/il-risveglio-in-cui-il-se-stesso-si.html

Gran Sasso. Biodiversità in cammino – Scrive L'Eco: "Dal 20 al 23 luglio torna il Cammino della biodiversità in Appennino, quest’anno dal Gran Sasso alla Majella. È un cammino aperto a tutti, ed è accompagnato da ricercatori e scienziati, promosso e organizzato dalla Forestale (ora Carabinieri Forestali). Momenti speciali saranno i “bioblitz”, dove ricercatori e appassionati volontari lavoreranno insieme a caccia di tesori botanici. Info. utb.laquila@forestale.carabinieri.it"

Politica e religioni – Scrive Giorgio Vitali: "Chi vuole veramente fare politica, cioè imprimere qualcosa DENTRO la società, deve tenere presenti una serie di fattori che COSTITUISCONO l'ESSENZA di questa società. Ciò significa l'OBBLIGO di investigare, e cercare di CAPIRE, il nesso che lega le associazioni liberamente sviluppatesi nell'arco dei secoli. Diciamo LIBERE associazioni per distinguerle da forme associative NON liberamente scelte quali le RELIGIONI preesistenti alla nascita dei singoli futuri appartenenti..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/07/religioni-e-alta-finanza-la-grande.html

Bologna. Orda biblica – Scrive R.T.: "Un’orda biblica affascinata da un messia a pagamento, 230mila spettatori paganti per gli organizzatori, 220 per la questura. Di ogni età, livello culturale, condizione sociale, religione e latitudine, affrontano felici tanti disagi e privazioni. Pur di vedere solo un puntino da lontano e sentirne le vibrazioni. Alcuni per dividere con altri un momento di gioia. La maggior parte per eludere la solitudine. Un misto di fede e fanatismo. Un tentativo di ottimismo e oblio. Per qualche ora non ci sono polemiche né litigi. È un mondo d’amore. Con l’illusione di volersi bene. Ma, appena spente le luci e ci si separa, ricominciamo a odiarci. Come mai Vasco non usa la propria magia per rendere migliori i suoi fans? Purtroppo il successo serve solo a fare quattrini..."

Abolire le bombe atomiche non conviene alla NATO – Scrive Rossana: " Il 7 luglio 2017, una volta firmato il trattato, ha riaffermato la sua convinzione che altri Stati aderiranno al trattato. L’asserzione è stata in seguito alla domanda della giornalista del giornale Giapponese Nikke, su come fosse stato possibile che il Giappone, l’unica nazione afflitta da un attacco nucleare diretto, non avesse firmato il trattato. Ci sono state, indubbiamente, pressioni da parte degli stati nucleari che hanno determinato la non partecipazione di molte nazioni. In un documento gli Stati Uniti hanno avvisato altri membri della NATO che gli sforzi per negoziare un trattato che vieta armi nucleari o vuole delegittimizzare la deterrenza nucleare sono fondamentalmente in contrasto con le politiche fondamentali della NATO sulla deterrenza...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/07/onu-nonostante-i-boicottaggi-dei-grandi.html

Informazione fasulla – Scrive Il Dialogo: "Quella dei mass-media è oramai una vera e propria emergenza democratica. Siamo molto oltre la “TV spazzatura” che si è evoluta in una vera e propria “TV fognatura”, soprattutto quando essa agisce in combinazione con i cosiddetti “social network” che sono una vera e propria “fogna sociale”. Le notizie non sono notizie se riguardano la guerra e l'Islam. Esagerazioni, bugie piccole e grandi, paura a gogò, giornali e giornalisti come elefanti che scaricano escrementi sui cittadini che li mangiano spesso volentieri e sono convinti che sia cioccolata. Prevale la "pornografia del dolore". Occorre opporsi a questa deriva che mina alla radice la nostra democrazia. Occorre fermare la guerra e la produzione di armamenti..."

La faggeta dei Monti Cimini diventa Patrimonio dell'Umanità – Scrive Unitus: "Il riconoscimento della faggeta vetusta dei monti Cimini come patrimonio dell'Umanità, ha sottolineato l'UNITUS, è il primo del genere mai concesso all'Italia per l’estrema rilevanza dei processi ecosistemici e biologici. Anche per questo motivo è ancora più grande la soddisfazione e il lustro che va all'Università della Tuscia e alla sua ricerca..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/il-bosco-come-ambito-bioregionale-la.html

ONU contro le bombe atomiche – Scrive Anita a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/08/onu-contro-le-bombe-varato-un-trattato-per-proibire-gli-ordigni-nucleari/ -: "Singapore si è astenuto. Olanda ha votato contro. North Corea  come italia usa israele e gli altri paesi nucleari sono usciti dall’aula. Invece di mandare comunicati trionfalistici sarebbe meglio tradurre il documento ONU per chi non mastica la lingua imperiale.”

Roma. No alla chiusura delle fontanelle – Scrive Marinella Correggia: "Sit-in di protesta, il 10 luglio 2017, ore 17,30, presso: scalinata della Protomoteca di Piazza del Campidoglio, Roma. Spero che questa protesta veda molti partecipanti contro la decisione, del Comune guidato dall'azzeccagarbugli Virginia Raggi in Totti, di chiudere le fontanelle anziché applicare saggi pulsanti risparmiacqua come in tutti i posti civili. Così alla faccia dell'ecologia: i senzatetto non sapranno più dove bere (come da allarme della Croce Rossa), e così gli animali vari vaganti, uccelletti e simili e tutti dovranno ricorrere alle bottigliette di plastica... - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/09/roma-10-luglio-2017-no-alla-chiusura-dei-%E2%80%9Cnasoni%E2%80%9D-uniniziativa-cinica-e-inutile-manifestazione-pubblica-contro-la-giunta-raggi-che-toglie-lacqua-ai-romani/

Chiudo, ciao, Paolo/Saul

.................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

«…un illuminato è qualcuno che parla schietto e dice pane al pane e vino al vino, è qualcuno che dice alle persone come vivere l’essenza, senza mai alterare o compromettere il messaggio. E quell’essenza è così rivoluzionaria che, se entri in comunione con il Tutto, la tua vita intera verrà radicalmente trasformata. Le istituzioni sono sempre andate in collera con gli illuminati: amano ogni sorta di prete e di pandit, ma ai politici gli illuminati non piacciono. E preti e pandit hanno sempre tramato con i politici: hanno sempre legato la religione alla politica, l’hanno sempre posta al servizio dei politici. Un illuminato è qualcuno che vive la propria vita immerso nell’essenza divina e non accetta alcuna condizione. Un illuminato è qualcuno che non fissa alcun limite e non accetta alcun limite. L’illuminazione è uno stato di ribellione, è qualcosa di simile a un carbone ardente: ti brucerà e ti ridurrà in cenere! Ed è solo dalle ceneri che il divino sorgerà.» (Osho)



Nessun commento:

Posta un commento