Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 16 luglio 2017

Il Giornaletto di Saul del 16 luglio 2017 – Alla scoperta della vita, l’orgia sfrenata della finzione, il messaggio dell'anima, cinesi in Africa, ha da venì Baffò, incendi nei parchi, memoria su Moreno Marchi...


Risultati immagini per Alla scoperta della vita

Care, cari, la mia vita è una continua scoperta, un viaggio leggero, senza bagagli ingombranti. Tutto ciò che faccio, pur essendo estremamente significativo, è sempre nell’ambito dell’oggi, del carpe diem. Infatti non ho accumulato alcunché e se qualcosa è stata accumulata nel corso degli anni ho anche provveduto ad abbandonarla. Perciò non ho nulla da difendere e quindi il “mio campo” è un campo in cui crolli e cambiamenti, scavi e riempimenti avvengono in continuazione come natura comanda, con poco o nulla di mio intervento intenzionale. Questo è un bene ed un male allo stesso tempo, dal punto di vista personale è un bene perché in tal modo non persiste attaccamento verso una specifica forma, ma è un male, dal punto di vista sociale, perché poco o nulla di costruito è a me riferibile… - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/07/15/il-tempio-della-spiritualita-della-natura-e-larte-di-vivere-in-un-luogo-senza-danneggiarlo/

P.S. Da molto aspetto il momento del ritorno a casa. E' un mio sogno ricorrente ed ogni volta ci sono intoppi: il volo viene cancellato, oppure non trovo più il visto, il biglietto, il passaporto... Non so più come contattare l'agenzia di viaggio che mi ha venduto il biglietto. L'agenzia ha chiuso, od ha cambiato numero di telefono, o non risulto nella lista. Però ieri pomeriggio ho fatto un passo avanti nel sogno, l'agenzia si è ricordata di me anche se non era proprio la stessa con la quale avevo preso accordi per il viaggio. La vecchia agenzia ha chiuso i battenti ma il biglietto è stato conservato, forse ci sarà un volo disponibile, se riesco ad arrivare all'aeroporto. Caterina mi accompagna, perché io non ho più la patente da parecchi anni, forse farò in tempo...

Destati oh uomo! Guarda, hai creato religioni e dottrine, ti sei abbagliato nelle ideologie, hai imprigionato la tua mente rendendola serva della limitazione e dell’inferiorità. Hai creduto ottusamente nella scienza legittimando così la sola dimensione materiale. Hai sostituito la consapevolezza innata dell'essere con la sterile informazione sul divenire. La tua cultura è accumulazione. La tua sperimentazione si è arresa passivamente alla dialettica, ti sei lasciato abbindolare, ubriaco di nozioni sterili, e vaghi untuosamente pregno di niente, tronfio e senza discernimento preda d’inganno e truffa auto-indotti. In balia di stimoli malsani, oh mio buon uomo, hai serrato gli occhi alla verità cedendo all’orgia sfrenata della finzione e l’hai definita “successo” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/destati-oh-uomo-dallillusione-della.html

Yemen, nell'aula di Montecitorio – Scrive Marco Palombo: "Lunedì 17 luglio nell'ordine del giorno dei lavori dell'Assemblea della Camera dei Deputati è prevista la discussione e il voto di due, per ora, mozioni sulla guerra in Yemen nelle quali è incluso anche un punto che riguarda la vendita di armi italiane all'Arabia Saudita utilizzate per bombardare lo Yemen, uccidendo bambini, civili e provocando una enorme crisi umanitaria con epidemia di colera che ha ucciso 1.600 persone e una carestia che ne ha messo alla fame milioni. Le mozioni sono: di Sinistra Italiana, Possibile, Articolo 1 MDP (Bersani-D'Alema) e Democrazia Solidale, un gruppo di 12 deputati tra i quali Mario Marazziti, ex presidente della Comunità di Sant'Egidio"

Coincidenze e scie chimiche – Scrive Giorgio Vitali: "HO SPESSO SOSTENUTO CHE LA VITA è FATTA DI COINCIDENZE, e di questo continuo ad essere convinto, indipendentemente dalla lettura dei libri dedicati alle profezie di Celestino, peraltro molto interessanti, e di quanto scrivono autori spiritualisti e post-quantisti. CASUALMENTE in questo momento, una voce mi cita alcuni versi di una canzone del 1997... "nel vostro inferno brucerete solo voi, trasmettendo morte con un'onda che affonda l'anima, brucerete. Siate maledetti per l'eternità....". TORNANDO AL CASO, LE SCIE CHIMICHE SONO ALTERNATIVAMENTE VERE O FALSE... ma se vogliamo tutelare la nostra salute LE DOBBIAMO CONSIDERARE VERE..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/07/le-scie-chimiche-sono-alternativamente.html

Cancro e la medicina di Hamer – Scrive Giorgio Vitali a integrazione dell'articolo https://retedellereti.blogspot.it/2017/07/dipartita-del-dr-ryke-geerd-hamer-e-la.html?showComment=1500117629890#c4639110296246906910 -: "...Tornando alla questione principale, nella MIA esperienza ho potuto constatare la costante correlazione psiche (generalmente una "perdita", un "lutto") ed insorgenza del cancro. (Ad esclusione del cancro da inquinamento che colpisce in prevalenza la vescica). Hamer è andato oltre, ed ho potuto in seguito constatarne la veridicità intuitiva. Salvo alcune varianti, il CANCRO colpisce gli ORGANI del corpo direttamente interessati a quella perdita..." - Continua con risosta di Paola Botta Beltramo al link

Il messaggio dell'anima – Scrive Paolo Buttiglieri: “Aumenta la sofferenza nel mondo e la non consapevolezza di ciò che la causa. E così un popolo di disperati passa il tempo in attesa della morte leggendo insulsi giornali, pregando davanti a monitor, e soprattutto partecipando a notti bianche per nascondere le proprie disperate notti in bianco. D’estate feste della birra ricordano ai giovani che per loro c’è solo lo sballo alcolico per sopportare una vita senza senso...” - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/07/il-messaggio-dellanima-fuggire-da-se.html

Altarini vaccinatori scoperti – Scrive G.T.: "E come si diceva una volta o prima o dopo i maroni vengono fuori, pensare che la Lorenzin di destra eletta con sforza Italia di Berlusconi fa la ministra nel governo di sinistra la dice tutta del degrado tradimenti e infamia dei politici che si fanno gli affari propri e interessi con i soldi nostri, e ancora gente idiota vota Berlusconi e Renzi, e non hanno capito che sono la stessa cosa, Renzi sembra il figlio di Berlusconi. Ultime notizie da Codacons: Ranieri Guerra, dirigente del Ministero della Salute e presunto fidanzato della Lorenzin, pare fosse nel consiglio di amministrazione della Glaxo, produttrice dei vaccini"

"Ha da venì Baffò!" - Scrive Vincenzo Brandi: "Il Prof. Henry Reznik è un docente all'accademia statale russa di giurisprudenza e si è dimesso per protesta. Perché nell'accademia è ricomparsa in questi giorni una lapide commemorativa di un discorso di Stalin. Dopo aver definito Stalin “il becchino del diritto”, il Prof. Reznik se la prende anche con Vladimir Putin, “grande amico di Bashar Assad, di Donald Trump e di Silvio Berlusconi”. Insomma, l’attuale Russia di Putin e Putin stesso assomiglierebbero sempre più alla Russia di Stalin e a Stalin stesso..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/15/ha-da-veni-baffo-stalin-nella-memoria-popolare-e-ancora-un-idolo/

Mio commentino: "Per dar manforte a Vincenzo Brandi riporto la nostra esperienza del 14 luglio 2017, giorno della celebrazione della Rivoluzione Francese, in cui siamo andati Caterina, Renzo, Grazia ed io a fare una passeggiata sul fiume Panaro con l'intento di parlare della rivoluzioni passate e di quelle a venire. Stranamente tra i momenti radicali del cambiamento avvenuto a livello politico sul pianeta ci siamo trovati tutti  concordi nell'importanza avuta da Stalin per ristabilire una giustizia popolare, soprattutto per il ruolo svolto contro il nazismo. Non dimentichiamo infatti che se la guerra contro il nazismo ed il fascismo risultò vittoriosa è dovuto al sacrificio del popolo russo ed alla determinazione di Stalin che giunse ad occupare Berlino ed a liberare gli ebrei detenuti nei campi di concentramento ben prima che gli americani mettessero piede in Germania." - Continua in calce al link soprastante

Gli africani emigrano in Europa ed i cinesi vanno in Africa – Scrive Giampiero Venturi: "Africa. La presenza militare cinese in diversi paesi del continente cambia gli equilibri geopolitici globali. Se prima la penetrazione del gigante asiatico in Africa si limitava all’aspetto economico (e conseguentemente politico), ora le regole del gioco cambiano: Pechino muove i soldati e si appresta a ufficializzare il suo nuovo ruolo di potenza globale. Lo spunto per l’importante appunto geopolitico lo offre Gibuti, piccolo Stato del Corno d’Africa, dove la Cina ha iniziato a costruire una base militare permanente..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/07/il-continente-nero-si-fa-sempre-piu.html

Israele alla conquista del mondo – Commento di Claudio Martinotti Doria all'articolo https://paolodarpini.blogspot.it/2017/07/israele-alla-conquista-del-mondo-suon.html?showComment=1500131889746#c7083565522509484610 -: "E’ vero, la piccola, geograficamente e demograficamente, Israele, è forse la nazione più influente al mondo, e qualche studioso lo motiva storicamente ed altri antropologicamente e psicologicamente, per la loro unità e coesione comunitaria indotta dai numerosi patimenti subiti nel corso dei millenni. In realtà Israele, come entità statuale, non è solo confinata in quella piccola porzione del Medio Oriente, ma è estesa in molte altre influenti parti del mondo (in primis gli USA)..." - Continua in calce al link segnalato

Incendi nei parchi. Non solo danni ambientali ed animali – Scrive ENPA: "Urge fermare la controriforma dei parchi che indebolisce le tutele per la biodiversità. Le fiamme che in questi giorni stanno devastando il territorio italiano da nord a sud pongono con ancora più forza la questione della controriforma dei parchi naturali; dello smantellamento cioè di quel sistema di tutele previsto dalla legge 394/91 che per più di 25 anni ha permesso al nostro Paese di tutelare le sue riserve di biodiversità e che in queste settimane potrebbero andare in fumo ad opera del Senato." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/incendi-nei-parchi-enpa-mentre-alberi.html

Viterbo. I rischi della geortermia – Scrive La Città: "Incontro pubblico sulla gestione del territorio "I rischi della Geotermia" il 17 luglio ore 17:00 Sala Regia, palazzo dei Priori. Durante l'incontro, organizzato dal Comitato salute e Ambiente, che affronterà i temi in relazione alla geotermia, interverranno anche i rappresentanti del comitato Pirro Baglioni, dell'associazione Irriducibili Liberazione Animale e del comitato Ribelli di Montagnano."

In memoria di Moreno Marchi – Scrive Gianni Donaudi: "Sono passati 20 anni esatti dalla scomparsa dello scrittore e studioso sanremese Moreno Marchi... (...). Al di là di alcune divergenze che ci separano, al di là di certe sue posizioni non sempre condivisibili, intendiamo comunque ricordare Moreno Marchi per il vasto contributo culturale che ha dato alle giovani generazioni, per il suo viscerale anticonformismo e antagonismo di fronte al Moloch occidentale del Pensiero unico…" - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/07/gianni-donaudi-in-memoria-di-moreno.html

E con ciò vi saluto, ciao, Paolo/Saul

...............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Preferisco molestare con la verità che compiacere con le adulazioni.” (Seneca)





Nessun commento:

Posta un commento