Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 1 aprile 2016

Il Giornaletto di Saul del 2 aprile 2016 – La vita è bella senza la trivella, il dovere di Giorgio Vitali, renzie nel diluvio, Yemen nero, pianura alluvionale, zen alla portata di tutti...



Care, cari, ammetto di essere partigiano, come Circolo Vegetariano VV.TT. abbiamo aderito al coordinamento nazionale No Trivelle a Mare ma l'ho fatto per motivi "etici" ed umani, e non voglio qui discutere i pro ed i contro dell'economia... Anche se le trivelle non danno lavoro e non portano ricchezza... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/04/01/treia-2-aprile-2016-la-vita-e-bella-senza-la-trivella/

Commento di Stefania: “Per capire meglio perché è assolutamente necessario votare SÌ al referendum abrogativo no Triv del 17 aprile, consiglio questo semplice e molto fruibile schema di Legambiente: http://www.legambiente.it/referendum-stop-trivelle Qui vi sono tutte le risposte alle affermazioni che vorrebbero portare avanti il NO o l'astensionismo sul referendum. Ognuno di noi ha l'onere (diritto/dovere) di fare la sua parte per salvaguardare il nostro mare e l'ambiente del nostro pianeta devastati giorno per giorno sotto i nostri occhi. Oltre a votare SÌ è molto importante diffondere il più possibile il referendum del 17 aprile di cui si sa ancora troppo poco....”

Ancona. Festival benessere olistico – Scrive Michele Meomartino: “L’ Ancona Festival Benessere Olistico, che si tiene alla Mole Vanvitelliana il 2 e 3 aprile 2016, innanzitutto vorrebbe essere una grande festa per Ancona, città bella e accogliente. Due giorni all'insegna della convivialità in un luogo simbolo della città, dove sarà possibile riflettere, discutere, sperimentare e meditare insieme...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/04/ancona-2-e-3-aprile-2016-festival.html

Mio Commentino: “Il 3 aprile alla Mole Vanvitelliana ci sarò anch'io, accompagnato gentilmente da Sandro Capponi, per tenere una conferenza su I Ching e zodiaco cinese, prevista alle ore 16. Vi aspetto?!”

Comunicare. Dovere sociale – Scrive Giorgio Vitali, nel giorno del suo compleanno: “Credo nella rivoluzione informativa perché è l'unica rivoluzione possibile. Aumentare il grado di consapevolezza è l'unica VERA rivoluzione. Ritorno col ricordo a quando scrivevo su periodici liceali, e poi universitari. Negli anni cinquanta facevo lo strillonaggio di questi effimeri periodici (di cui ho ancora copie)...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/04/01/informare-e-un-dovere-sociale-il-percorso-comunicativo-di-giorgio-vitali/

Renzie ed il ballo di Sanguidi – Scrive F.R.: “La guidi, dopo l'inchiesta per favori resi al fidanzato e alla Total, si è dimessa ma rischia di trascinare con sé l'intero governo. Nel mirino anche la Maria Elena, menzionata in una intercettazione telefonica, ma sull'ipotesi di sue dimissioni pare abbia detto agli amici: “Fossi matta! Verdini dice che devo tener duro! Non mi sono dimessa quando c'ero dentro con tutta la famiglia mia e di Renzi, figuriamoci se mi dimetto ora per una marchettina ai petrolieri...”

Commento di Dielle: “Per non dimenticare – I Boschi hanno venduto le proprie azioni prima del crac di Banca Etruria. Mica come i 130.000 coglioni che ci hanno rimesso tutti i loro risparmi...”

Commento di G.B.: “È uno tsunami quello che si è abbattuto su Renzi: Ignazio Marino presenta il suo libro-vendetta, il Tar di Firenze ordina al sindaco di Firenze Nardella, di consegnare gli scontrini e di pagare le spesse processuali e Federica Guidi, che travolta da un'intercettazione telefonica si dimette trascinando nella vicenda la Boschi.”

Mio commentino: “Beh, almeno la guidi si è dimessa... ma la boschi è stata "blindata" dal suo patron: “Guai a chi la tocca, se la fate cadere ve ne andate pure voi...”. Ed inoltre la guidi si è fatta beccare per una marchetta sul petrolio italiano, che è veramente poco, e se il petrolio che abbiamo a disposizione lo bruciamo tutto subito poi non ce n'è più e se per caso non potessimo più importarlo dalla Libia o da altri paesi -per guerra o per qualsiasi altra ragione- il nostro ce lo saremo giocato per sempre. Non sarebbe quindi meglio tenerlo in serbo, visto che è così poco, e visto che adesso il costo del petrolio è così basso? Inoltre, c'è da dire che si potrebbe trovare facilmente un combustibile sostitutivo mentre il petrolio, che è una risorsa esauribile, potrebbe essere tenuto caro per tutti quegli usi per i quali è indispensabile (e qui non li nomino per non farla troppo lunga.... "

Renzie. Nel diluvio... - Scrive Ferdinando Imposimato: “...ora si capisce perché il Governo non ha mai voluto una legge ad hoc sulle lobby in Parlamento. L’Italia è uno dei pochi paesi dell’Unione Europea a non avere una minima normativa sulle lobby. Il problema non riguarda solo la Guidi, ma anche Lei, Pres Renzi e la Ministra Boschi, artefici principali della orrenda riforma della Costituzione di Aldo Moro, Piero Calamandrei e Alcide De Gasperi. Riforma che tende a mantenere le diseguaglianze , ad asservire la magistratura, a stravolgere l’equilibrio dei poteri e a creare la dittatura della maggioranza per sempre. Riforma da bocciare con un bel NO...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/04/il-governo-di-matteo-renzi-arroccato.html

Commento di Liliana Sangiovanni: "Non hanno vergogna e ritegno. Per assurdo stavamo meglio con Andreotti perché almeno si dimettevano dopo otto mesi questi si incollano alla poltrona senza voto e privandoci di ogni democrazia poi non si può parlare dire le opinioni che ti minacciano di querele insomma siamo ostaggi di questi che come in dittatura fanno ogni sorta di scandalo e crimine e non pagano mai inoltre si appropriano di soldi per fare tutto e a noi ci affamano. Loro hanno case sollazzi al bar e al sanità del Parlamento e noi paghiamo anche l'aria ci hanno tolto tutti i diritti umani...” - continua in calce al link sopsrastante

Mio commentino: “Di Maio ha proposto alla sinistra di votare assieme al M5S una mozione di sfiducia contro il governo. Questa è per il PD l'ultima opportunità per dimostrare onestà intellettuale e morale, renzie, figlioccio di berlusconi, dopo aver fregato gli italiani ed il partito che fu di Gramsci e Togliatti deve andarsene a casa...!”

Libia. La guerra si ferma senza guerra – Scrive Marco Palombo: “Ci sono anche strade senza violenza per contrastare la guerra civile libica, così come tutti gli altri conflitti che stanno devastando il Medio Oriente. Interrompere i rapporti economici con i gruppi armati, quasi tutti assolutamente irregolari, potrebbe indurre le parti combattenti a trovare soluzione pacifiche. L’Unione europea, insieme agli Stati Uniti, ha fomentato i conflitti in corso in questi anni ed ora si trova in enorme difficoltà, molto più degli USA, per i profughi e il terrorismo che questi conflitti hanno causato. Fermare i flussi finanziari verso i gruppi armati dovrebbe essere il primo passo...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/04/01/libia-excursus-su-una-guerra-civile-finanziata-anche-dalleni-e-la-situazione-non-promette-nulla-di-buono/

Ardea. Basta devastazione del territorio – Scrive No Corridoio: “4 Aprile 2016 alle ore 18,30, Assemblea Generale No Corridoio presso il "Ristorante Madime" in Via Pontina Vecchia, Km 34,200 (Loc. Caronti – Ardea). Considerata la conclusione dell'esito tecnico/economico,con la quale la Società SIS si aggiudicherà la gara d'appalto per la costruzione dell'odiosa e devastante autostrada/bretella a pedaggio. Andiamo verso la costituzione del PRESIDIO PERMANENTE! L'incontro è aperto alla partecipazione di tutte/i. Info. nocorridoio@tiscali.it

Bruxelles. “Ius soli” e morte... - Scrive Michele Rallo: “Bruxelles è la metropoli più islamica d’Europa, dove la percentuale della popolazione musulmana è già del 25%, e cresce rapidamente grazie “al ventre delle donne islamiche”. Per avere un’idea dell’incidenza del fattore demografico sulle dinamiche del popolamento, basti pensare che nella fascia d’età inferiore ai 30 anni – lo ricorda Paolo Sensini sul “Giornaletto di Saul” – gli abitanti musulmani della capitale belga sono già oggi il 40%. E si tratta ormai di cittadini belgi (e quindi europei) a tutti gli effetti di legge...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/04/01/bruxelles-ius-soli-e-morte/

Italia. Tutti muslim (a breve)? - Scrive F.O.: "Ricordiamoci che l'ISIS è una banda di criminali, non c'entra nulla con la religione, eppure da una indagine giornalistica risulta che se in Italia arriva l'Isis 23 studenti su 25 si convertono. “Test choc in una classe: il 90% dei nostri ragazzi pronto a cedere ai prepotenti. (Il Giornale)”. Ci sono le scuole perché i giovani si formino il carattere... facciamole funzionare!"

Mio commentino: "...vediamo quello che avvenne nel passato, dove ci furono invasioni musulmane la popolazione in massa si convertì... è normale, succede per un "quieto" vivere... La stessa cosa è avvenuta per il cristianesimo nelle Americhe dove le popolazioni autoctone nel giro di due generazioni divennero tutte "cristiane", che potevano fare d'altro?.."

Yemen. Sempre più nero – Scrive Vincenzo Brandi: “...la presenza di Al Qaeda e Daesh nello Yemen, è stato ricordato durante la conferenza di Amnesty tenuta a Roma il 31 marzo, è stata enormemente favorita dall'intervento della coalizione saudita. Ad esempio, nei primi mesi di guerra il grande porto industriale del sud, Aden, era stato occupato dalle milizie Houty, che poi sono state scacciate dalle truppe degli Emirati Uniti e dai loro alleati. Il risultato è che oltre la metà di Aden, e gran parte delle province del Sud (come l'Hadramaut) ora sono sotto il controllo di Al Queda. Sull'università di Aden sventolano le bandiere nere del Califfato...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/04/yemen-in-conseguenza-dellintervento.html

Integrazione dell'autore: “Volevo solo aggiungere che sulle responsabilità della coalizione a direzione saudita contro lo Yemen e sulla vendita di armi hanno fatto filtrare qualche notizia. Il pubblico, a parte la presenza positiva del senatore Cotti di 5 Stelle, era del tipo "sinistra" umanitaria radical-scic e le domande finali sono state alquanto sciocche e generiche..." - Continua in calce al link soprastante

Pianura alluvionale. Ecosistema bioregionale – Scrive Arpat: “La pianura alluvionale è l'area accanto al letto di un fiume che è più o meno frequentemente coperta di acqua quando vi è grande affluenza nei fiumi adiacenti ed è un ecosistema molto importante perché, trattenendo l’acqua, può attenuare gli effetti delle precipitazioni abbondanti e quindi proteggere le attività economiche e le comunità più a valle dai danni provocati dalle inondazioni. Tuttavia, molte pianure alluvionali naturali di antica formazione sono minacciate dall'espansione urbana..” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/04/la-pianura-alluvionale-un-ecosistema.html

Fisica quantistica – Scrive S.P.: “Buongiorno Paolo, La disturbo per un Suo autorevole chiarimento. La Fisica Quantistica sta confermando quanto la Filosofia Orientale,asseriva secoli fa. Possiamo ritenere che anche da un punto di vista scientifico, si stia comprovando la veridicità di tali insegnamenti? RingraziandoLa di Cuore, Le auguro un sereno weekend...”

Mia rispostina: “Confermare ciò che è evidente è solo una concessione alla mente (non aggiunge né toglie nulla alla Realtà)...”

Zen. L'illuminazione è alla portata di tutti – Scrisse Osho: “L’illuminazione è semplicemente il vostro stato naturale. Questo è il grande contributo dello Zen. Tutte le altre religioni vi chiedono principalmente di credere. Lo Zen no. Tutte le altre religioni vi chiedono di credere in dio, nel paradiso, nell’inferno. In tutte le altre religioni dovrete credere a un numero infinito di cose. Nello Zen non vi sarà richiesto...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/04/chiunque-e-un-illuminato-se-vuole.html

Che ne dite voi? Ciao, Paolo/Saul

…...............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L'eterno gioco tra lo yin e lo yang
tra il sole e luna
tra il maschio e la femmina
tra ieri e domani
tra il cane e il gatto
tra me e te..”
(Paolo Mario Buttiglieri)



Nessun commento:

Posta un commento