Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 3 aprile 2016

Il Giornaletto di Saul del 4 aprile 2016 – I Ching pieno, trivelle amare 2, Guidi o non guidi?, “Gomorranius”, gli uliveti salveranno il mondo, viaggio nell'infinito presente



Care, cari, giornata piena quella del 3 aprile 2016, soprattutto il pomeriggio, in cui accompagnato da Sandro Capponi sono andato alla Mole Vanvitelliana di Ancona a tenere una conferenza sull'I Ching. Per la prima volta, da diversi anni che mi occupo di I Ching e di zodiaco cinese, ho parlato davanti ad un pubblico numerosissimo ed attento. C'era gente seduta ovunque anche per terra e non restava un angolo libero, diverse persone stavano in piedi davanti all'ingresso e faceva un caldo tremendo che mi ha costretto a togliermi un paio di maglioni e ciò malgrado quasi sudavo. Non provo nemmeno a ripetere quel che ho detto, molta parte del discorso era “a braccio” anche se mi ero preparato una traccia scritta. Ma dopo l'ora che mi era stata concessa, da Michele Meomartino, ho dovuto interrompere quasi a metà... Poi sono stato letteralmente preso d'assalto da un nugolo di persone che volevano ragguagli ed ai quali mi sono limitato a dare un volantino del prossimo Forum del Lavoro bioregionale e Festa dei Precursori di Treia (dal 23 al 25 aprile). Per fortuna il buon Sandro mi ha aiutato a reggere le mie cose, impicciato com'ero con i volantini, e poi mi ha riportato sano e salvo a Treia. Dev'essere stata la grande forza del Drago, l'archetipo preposto a questo periodo (dal 21 marzo al 19 aprile) che mi ha dato una scossa elettrica e trasmesso tutta la sua potenza per la buona riuscita dell'evento. Quindi, in suo onore, leggetevi le valenze di questa stagione a lui dedicata:

Ferrara. Lasciate che le pecore bruchino l'erba – Scrive Marco Contini: “Ecologico, silenzioso, efficiente. E soprattutto, gratuito. E’ il “nuovo” sistema di tosatura dell’erba adottato dal Comune di Ferrara per l’area verde che costeggia le antiche mura cittadine. L’appalto, se così lo si può chiamare, è frutto dell’accordo tra l’amministrazione e un pastore bresciano, in transito col suo gregge di pecore (e qualche capra) nel Ferrarese: “Noi ti diamo un luogo dove pascolare, e tu ci garantisci la manutenzione dell’area”. Una classica “win-win situation”, in cui ci guadagnano tutti: Massimo Freddi, il pastore, avrà foraggio di buona qualità per le 800 anime della sua comunità viandante; mentre il sindaco, Tiziano Tagliani, non spenderà un centesimo per ripulire un’area.”

Turchia. Affidare le pecore al lupo, conviene? - Scrive Roberto Tumbarello: “Davvero vogliamo regalare ai turchi tre miliardi di euro subito e altri tre tra qualche mese perché si prendano carico dei profughi che transitano dalla Grecia? Come controlleremo che spenderanno quei soldi davvero per i soccorsi?” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/04/turchi-custodi-dei-profughi-lue-affida.html

Figli di Troika – Scrive V.D.V: “'Se non parlassimo di cose serie, ci sarebbe da sorridere sulle dichiarazioni del ministro Boschi (''poteri forti contro il Governo'') nella sua intervista a La Stampa''. Lo afferma in una nota Daniele Capezzone, deputato Conservatori e Riformisti. ''Sono sempre stato garantista (anche verso la Boschi, ci mancherebbe) - aggiunge - e non intendo mutare un approccio culturale, prim'ancora che politico. E tengo ben separati i giudizi politici (assolutamente negativi verso il Governo) dalle questioni giudiziarie''. ''Ma qui si abbatte la frontiera del ridicolo - conclude -: il Governo Renzi in due anni ha occupato tutto l'occupabile, ha lottizzato tutto il lottizzabile, dispone di una Rai alla venezuelana e ora osa anche lamentarsi? E' un po' troppo...”

Trivelle amare a Treia – Ieri ho trovato pubblicato uno stralcio del mio articolo sulle trivelle amare” nella rubrica della Posta del Resto del Carlino di Macerata, con un commento positivo da parte della curatrice Paola Pagnanelli, al che le ho risposto: “...grazie per aver pubblicato la mia lettera sulle trivelle. Ho avuto la bella sorpresa di leggere su Il Resto del Carlino di oggi diversi articoli, anche nelle pagine nazionali, sul tema referendum, ciò è bene poiché le persone sono all'oscuro di questo appuntamento elettorale. Sul perché il Referendum non è stato accorpato alle amministrative alcuni "esperti" mi hanno obiettato che è la legge che stabilisce che i referendum non possono svolgersi con altre elezioni, ma forse il Presidente Mattarella avrebbe potuto derogare alla norma, tant'è che all'incontro tenuto il 2 aprile a Treia la referente di Legambiente Marche ha specificato che l'associazione ambientalista aveva scritto al Presidente in tal senso senza però ricevere un riscontro positivo. Che il governo abbia in odio questo referendum lo dimostrano anche le “istruzioni” fornite dal ministro Alfano alle amministrazioni locali di non “prendere posizione in forma pubblica” addirittura arrivando alla dichiarazione della viceministra Teresa Bellanova che ha apertamente invitato (intervista sull’Unità del 27 marzo) all’astensione. Una dimostrazione di interventismo anticostituzionale che ha meritato una denuncia da parte del M5S per la trasgressione di due norme in vigore... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/04/03/treia-trivelle-amare-il-3-aprile-2016/

Verona. Libraria – Scrive Libreria: “Mercoledì 27 aprile – ore 18.30 – Feltrinelli Libri e Musica - via Quattro Spade, 2 Verona Presentazione de Il sogno di Cassiodoro. di Uberto Tommasi. Pregi, vizi, amori e intrighi di un grande protagonista dell’alto medioevo (DamolGraf) è il nuovo romanzo storico dello scrittore veronese Uberto Tommasi. L'autore ne parla con Lucia Vesentini. Il racconto è ambientato nel 500 d.C., un periodo bellissimo e terribile. Non si è infatti ancora spento l’eco della caduta di Roma che, alla corte di Teodorico, il letterato e storico Cassiodoro ottiene incarichi di grande prestigio...”

Esortazione a liberare l'Italia dai barbari – Scrisse Niccolò Machiavelli: “...se oggi in Italia sono maturi i tempi per onorare un nuovo Principe e se ci sono le condizioni necessarie per dare a un uomo prudente e saggio l’occasione di introdurre un ordinamento nuovo, tale che desse onore a lui e benefici alla maggioranza dei suoi abitanti, mi pare che tanti elementi concorrano a favore di un Principe nuovo, e non so quale altro periodo di tempo potrebbe essere più favorevole di questo...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/04/03/esortazione-a-pigliare-la-italia-e-liberarla-dalle-mani-de%E2%80%99-barbari-di-niccolo-machiavelli/

Treia. Il governo dei nostri suoli – Scrive Anna Casini: “Come Assessore all’Agricoltura della Regione Marche ho il piacere di annunciare un importante convegno che si terrà a Treia il prossimo 8 aprile 2016 con inizio alle ore 9,00 sul tema “IL GOVERNO DEI NOSTRI SUOLI – una sfida planetaria”. Con il contributo di esperti di prestigiose Istituzioni come la FAO, il JRC della Commissione EU, il MIPAAF e la partecipazione di personalità del mondo della ricerca, della produzione e delle amministrazioni locali che potranno offrire informazione in tema di uso sostenibile del suolo e governo del territorio. Info. infosuoli@regione.marche.it

“Gomorranius” – Scrive Luigi Caroli: “Pier di Damiano, il protagonista del ventunesimo canto del Paradiso, nacque a Ravenna nel 1007 e morì a Faenza nel 1072. Monaco camaldolese dal 1035 e poi priore (eremo di Santa Croce) a Fonte Avellana sul monte Catria (fra Pergola e Gubbio), collaborò con Leone IX alla riforma della Chiesa. Scrisse il “Gomorranius” (Gomorra fu celebre nell’antichità per la dissolutezza dei costumi) contro le colpe che inquinavano la vita del clero nel suo tempo...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/04/memoria-su-pier-di-damiano-monaco-di.html

Guidi o non guidi? Federica o Claudio?- Scrive Pierangelo: “Non mi convince la canea contro Federica Guidi che ha riferito una banalità già nota e decisa da tutto il Governo, senza affatto favorire attivamente il compagno; e viceversa il silenzio su Claudio De Vincenti, intercettato mentre suggeriva come eludere le leggi in difesa dei savonesi dall'inquinamento micidiale di Tirrena Power, cioè Sorgenia, cioè De Benedetti...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/04/guidi-o-non-guidi-le-diverse-vicende-di.html

Gli uliveti salveranno il mondo – Scrive R.T.: “Gli uliveti, ancor più che boschi e foreste, potrebbero salvare il mondo dall'effetto serra. L'attuale metodo di calcolo del sequestro di carbonio, secondo una ricerca delle Università di Cordoba e Jaen, infatti sopravvaluta l'effetto sequestrante nel terreno operato dalle specie boschive mentre è grandemente sottovalutato quello operato dall'ecosistema oliveto...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/04/botanica-ed-ecologia-gli-uliveti.html

Olio di ricino per sempre – Scrive Spiritual: “L'olio di ricino è un classico rimedio "della nonna" per parecchie cose. Ma sarebbe il caso di toglierlo dallo scaffale polveroso dei ricordi per metterlo in quello delle medicine che funzionano. Sono gli acidi grassi che contiene a renderlo particolare tra tutti gli oli vegetali. Le sue capacità antibatteriche e antinfiammatorie lo rendono un toccasana non solo per le bruciature della pelle e le irritazioni, ma anche per i problemi causati da funghi.”

Viaggio nell'infinito presente – Scrive P.B.B.: “Dall’intervista al fisico Vittorio Marchi: "Che cosa è il tempo? Esiste veramente o è una illusione mentale? Con l’osservazione l’onda diventa corpuscolo. L’energia del Campo Unificato (intelligente) diventa materia. La materia si trasforma e produce il tempo e lo spazio (il momento e la posizione). Dunque il tempo nasce dalla trasformazione dell’energia in materia.” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/04/tempo-spazio-viaggio-nel-continuo.html

Ci siamo e ci saremo, forse... Ciao, Paolo/Saul

…...............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ci sarò sempre
mi sentirai come frescura d'estate
e caldo d'inverno”
(Paolo Mario Buttiglieri) 



Nessun commento:

Posta un commento