Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 19 aprile 2016

Il Giornaletto di Saul del 20 aprile 2016 – Dharma o karma?, Rifiuti e risparmio energetico, HAARP chemtrail fantascienza?, Wesak acquariano, liberazione poetica, il vero Papa...



Care, cari, scrivevo nel 2010: “Paolo, tu parli spesso del “dharma”. Il tuo è agire da rompighiaccio e da seminatore. Il mio, e credo di averlo capito alcuni mesi fa, è quello, nel mio piccolo, di unire le persone, farle incontrare, dando loro l’opportunità, se lo vogliono e se io “ci ho azzeccato” di conoscersi, di scambiarsi idee, esperienze, affetto, aiuto, amore e chi più ne ha più ne metta. Credo proprio sia questo il mio compito in questa “esperienza” che è la vita. E’ come se io fossi una tessitrice, ma di quelle che fanno i tappeti persiani, o le reti da pesca (mi vengono queste due immagini) . Io faccio qualche nodo e a volte mi riesce, a volte vengono dei groppi oppure il nodo è troppo sottile e si lacera o semplicemente, non tiene. Io ci provo, ma è proprio una tendenza che non posso non considerare, anche a costo di “non farmi i fatti miei”. A me pare che viviamo in un’epoca in cui c’è molta solitudine oppure sono io che la sento così e non è facile fare da collante. Ma è questo che io mi sento di fare... (Caterina Regazzi) – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/04/scrivevo-nel-2010-paolo-tu-parlispesso.html

Mio commentino: ”Veramente bello questo articolo di Caterina, invita a sentirsi tutti parte della grande comunità umana. Mi piacciono anche le foto che sono state scattate a Calcata, quando ancora abitavo lì, nel 2009...”

Treia. Visita a Villa Spada – Scrive Giovanni: “È possibile unirsi alla vostra iniziativa della Festa dei Precursori il 25 aprile 2016 limitatamente alla visita del parco di Villa Spada? Eventualmente verso che ora sarete alla villa visto che la partenza è prevista alle 10? Se l'iniziativa fosse annullata per maltempo lo comunicherete sulla pagina Facebook?”

Mia rispostina: “Gentile Giovanni, se le condizioni meteorologiche ce lo consentono partiremo dalla Porta Montegrappa di Treia (vicino alla Fontanella delle due cannella) alle 10 del mattino circa, contiamo di essere a Villa Spada verso le 10.30. In caso di pioggia comunque potremmo visitare la sede dell'Accademia Georgica che si trova in Piazza della Repubblica, nel centro storico di Treia. Info telefoniche: 0733/216293.”

Rifiuti e risparmio energetico – Martedì, 19 aprile 2016, c'era il mercato settimanale in piazza ed io dovevo fare un po' di provviste per il fine settimana, in cui inizieranno ad arrivare i nostri ospiti, per i festeggiamenti attesi del 23, 24 e 25 aprile. Mentre mi avviavo verso la bancarella di “Caprì”, il contadino e capraro a kilometri zero, dal quale di solito faccio rifornimento (oggi ho preso pane lievitato al naturale e cotto al forno a legna, cicorione, caprino primo sale, uova e insalata di campo) ho visto che al Comune c'era il portone aperto... Sono entrato nell'androne ed ho scoperto che l'ingresso per il pubblico era già in funzione, così ne ho approfittato per salire all'ufficio tributi ad informarmi sulle bollette della raccolta rifiuti che non avevo ancora ricevuto. Il fatto è che, siccome conto di trascorrere un po' di tempo a Spilamberto, da Caterina, non volevo risultare in mora con i pagamenti... - Continua:

Spoleto. Ezra Pound – Scrive Giovanni Perez: “Sabato 23 aprile 2016, ore 17 – Spoleto , Palazzo Mauri, Paola Ghini presenta il volume di Antonio Pantano "Verona - Amore Sacro nell'opera di Ezra Pound", con la partecipazione dell'autore. Saranno ricordati anche Olga Rudge, compagna di Ezra Pound, e l'eccelso storico della musica Piero Buscaroli. Info. pantanoantonio@ymail.com”

Fantascienza? - Scrive James Barthley: “Sempre più persone si stanno risvegliando davanti a questa realtà nascosta e al fatto che tutto è informazione, informazione energetica. Mi azzardo a dire che siamo in una guerra di frequenze. Mi piace moltissimo come David Icke parla della coscienza e il silenziamento intenzionale della coscienza, perché questo è ciò che sta succedendo. Però, una cosa ho enfatizzato più volte e che, nonostante i controllori utilizzino tutto il loro impegno, che siano chemtrails o tutto il resto come la tecnologia scalare HAARP e ora il CERN, non possono fermare quest’affluenza di alta energia che scaturisce dal centro galattico...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/04/stupefacenti-dichiarazioni-su-una.html

Treia. Wesak acquariano - Ricordiamo ai partecipanti che la sera del 23 aprile 2016, al termine del Forum del Lavoro Bioregionale che si tiene nella Sala Consiliare del Comune, con inizio alle ore 16 (la manifestazione comprende la presentazione del libro di Marica Di Pierri “Riconversione: un'utopia concreta” e vari interventi culturali, con musica popolare e poesie, etc.) si terrà alle ore 21, nella sede del Circolo Vegetariano di Treia, la celebrazione del Wesak Acquariano (luna piena in Toro) con il gruppo Aria di Stelle ed il solista anglo-indiano Upahar Anand. Posti limitatissimi occorre prenotare in tempo utile scrivendo a: circolovegetariano@gmail.com – A chi non potesse trovar posto nella celebrazione della sera del 23 aprile, ricordiamo che la cerimonia si ripete il 24 aprile 2016 durante la condivisione Olistica che si tiene alla Talea Onlus di Passo Treia”

Casa Val di Sasso. Liberazione poetica – Scrive Maria Bignami: “Ciao, sono una nonna di 71 anni, da qualche tempo mi sento spinta a scrivere poesie e alcune di esse le ho definite “Poesie del Cuore“. Ho iniziato a proporne la lettura in vari luoghi. Il 25 aprile, qua a Casa Val Di Sasso propongo il primo incontro....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/04/19/casa-val-di-sasso-25-aprile-2016-liberarsi-con-le-poesie-del-cuore/

Italia. Addio alla birra – Scrive Umberto Calabrese: “Anche l'italianissima birra Peroni ci lascia da ieri è giapponese! Matteo Renzi dice che c'è crescita, io l'unica crescita che vedo sono i marchi italiani che cambiano bandiera. AB InBev ha accettato l'offerta vincolante da 2,55 miliardi di euro in contanti presentata dal gruppo giapponese Asahi per alcuni brand europei di SabMiller come Peroni, Grolsch e Meantime. Lo comunica AB InBev in una nota...”

Italia. La ricerca scientifica in via di estinzione? – Scrive Luigi Campanella: “Ho di recente letto sulla stampa scientifica che i giornalisti scientifici sono specie in estinzione: dovendo risparmiare e quindi tagliare si preferisce da parte delle redazioni tagliare sulla scienza lasciandone la diffusione delle notizie al giornalista generico. Pur comprendendo questo atteggiamento da ricercatore non lo condivido e ne temo le conseguenze...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/04/la-ricerca-scientifica-in-italia-e-in.html

Post scriptum: “Siamo bombardati continuamente da informazioni che non sempre divengono conoscenza, che è certamente livello superiore della informazione. E' necessario invece in modo semplice di promuovere la conoscenza su scoperte e problematiche che la scienza nel mondo cerca di affrontare per migliorare la qualità della nostra vita e dell'ambiente che ci circonda...”

Il vero Papa. Quello dei Tarocchi – Scrive Simon Smeraldo: “Una delle lamine più significative e cariche di significati dei Tarocchi è il numero 5 degli Arcani: Il Papa. Vediamo innanzitutto in quest'uomo un insegnante spirituale, però bisogna sganciarsi dalla gabbia concettuale che rappresenti realmente un papa, perché il simbolismo dei tarocchi è universale e adotta immagini familiari alla cultura in seno alla quale questa antichissima scienza si è affermata, cioè quella giudeo-cristiana...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/04/un-vero-papa-quello-dei-tarocchi.html

Un vero “pontefice” è colui che crea un ponte fra il mondo esterno e quello interno. Ciao, Paolo/Saul

…..........................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"L’ego è un puzzle. E’ come l’oscurità – la puoi vedere, la puoi percepire, può ostruire la tua strada ma che in realtà non esiste. Non ha positività. E’ semplicemente assenza, assenza di luce. L’ego non esiste – come puoi arrenderti ad esso? L’ego è solamente assenza di consapevolezza...” (Osho)




Nessun commento:

Posta un commento