Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 1 febbraio 2016

Il Giornaletto di Saul del 2 febbraio 2016 – Attuazione bioregionale, ecologia senza etichette, il tamburino del NWO, Nichiren Daishonin, nascita d'Israele, coniunctio oppositorum...



Care, cari, ogni anno i membri della Rete Bioregionale Italiana si incontrano per scambiarsi le esperienze sui temi dell'ecologia profonda, bioregionalismo e spiritualità laica. Le riunioni avvengono in contesti naturali e si tengono in occasione del Solstizio Estivo, sono occasioni di condivisione collegiale del sentire e della pratica quotidiana, nello spirito conviviale e dell’avvicinamento fra amici e fratelli. Solitamente vi partecipano diversi membri della grande famiglia ecologista, nuovi e vecchi agricoltori, abitanti di ecovillaggi e di comuni agricole o spirituali, etc. Il prossimo incontro si tiene a Ronciglione (Vt) dal 25 al 26 giugno 2016.. - Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/02/rete-bioregionale-italiana-e-prossimo.html

Proposto una legge popolare sulla NATO – Scrive Geraldina Colotti: "«Non più sudditi, ma paese sovrano». Così Alessandro Di Battista, deputato del Movimento 5S alla commissione Affari esteri, spiega al Manifesto il senso del convegno tenuto il 29 gennaio 2016 «Se non fosse Nato», alla Nuova aula dei gruppi parlamentari. Di Battista è intervenuto insieme ad altri due deputati 5S, Manlio Di Stefano e Luca Frusone, e due ospiti internazionali, Mairead Corrigan, premio Nobel per la pace, e André Vltchek, reporter di guerra e autore con Noam Chomsky del volume Terrorismo occidentale. Al centro, la proposta di legge di iniziativa popolare su basi e trattati militari, illustrata dal suo redattore, l’avvocato Claudio Giangiacomo..."

Ecologia senza etichette... quando non c'era il consumismo – Scrive Paolo Mario Buttiglieri: "...la vecchia signora fa osservare che all'epoca restituivamo le bottiglie di vetro registrate al negozio. Il negozio le rimandava in fabbrica per essere lavate, sterilizzate e utilizzate nuovamente: le bottiglie erano riciclate. La carta e i sacchetti di carta si usavano più volte e quando erano ormai inutilizzabili si usavano per accendere il fuoco. Non c’era il “residuo” e l’umido si dava da mangiare agli animali. Ma noi non conoscevamo il movimento ecologista..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/02/quando-non-cera-il-movimento-ecologista.html

Commento di A.N.: "...purtroppo il consumismo imperversa, nutrito dalla falsa informazione buonista, le menti sono ovattate e preferiscono andare in qualsiasi iper o supermarket, leggono ecologico-solidale e comprano, senza considerare che per arrivare sugli scaffali e produrre quelle cose hanno deforestato, costruito capannoni con operai sottopagati, trasportato su camion ed aerei e navi che inquinano, facendo viaggi di giorni per arrivare da noi scaricare ancora su camion per poi andare in capannoni e ripartire su camion... ma la gente non pensa..."

Il tamburino del NWO: renzie! - Scrive Fabrizio Belloni: "Gli ordini impartiti a Renzi sono chiari: "In Italia fate quello che volete, purché siate ubbidienti e a 90 gradi sulle questioni che contano: banche, politica estera, disponibilità alla svendita, non politica industriale, apertura all’invasione, forze armate ausiliarie dell’impero". (N.B.: Dopo gli Stati Uniti siamo lo Stato con il maggior numero di militari impiegati all’estero in missioni … di pace). E Renzi ubbidisce per mantenere la poltrona!.." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/02/altro-che-rottamatore-renzie-il.html

Commento di Claudio Messora : "Dopo Apple, Cisco e Amazon, ora è la volta di General Electric, che investe 600 milioni in Toscana per la realizzazione di un polo che produrrà turbine. Tutte grosse multinazionali USA, che iniziano ad arrivare (o a investire massicciamente) poco prima che il TTIP venga siglato. Prima hanno portato a termine la vendita del nostro settore produttivo all'estero, liberalizzando e privatizzando, distruggendo la domanda interna e i diritti dei lavoratori allo scopo di creare una piccola Cina in Italia, e adesso la fase due: la colonizzazione. È diventato talmente evidente da essere ormai perfino imbarazzante negarlo. Buon terreno di coltura a tutti!"

L'irrisolvibile puzzle libico – Scrive Lothar Bartolo a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/01/31/la-libia-e-a-pezzi-di-difficile-ricomposizione/ -: "La libia è abitata esclusivamente lungo la costa a parte alcuni insediamenti nel Fezzan petrolifero. Questo la rende diversa dal lraq o dall'Afganistan. Gheddafi usava i Tuaregh accolti dal Chad come polizia di frontiera per la grande distesa disabitata del paese. Un'invenzione di Gheddafi? Mah. Bisognerebbe fare un'indagine storica.

Il buddismo di Nichiren Daishonin – Scrive A.A.: "Il buddismo di Nichiren Daishonin conta 8 maggiori scuole formate da otre 40 sette o scuole più piccole... il tutto per un 50 milioni di fedeli circa o forse più.... 750 anni di storia. Nichiren non voleva fondare nessuna scuola, lo dice chiaro e tondo nei gosho, d’altronde dovette farlo per motivi legali, anche se i suoi meriti e riconoscimenti sono stati decretati dopo la sua morte e lui ed i suoi seguaci han praticato come dei banditi eretici per tutta la vita... La scuola Tendai era irriformabile, non scordiamoci per chi non lo sa che Nichiren è santo protettore della nazione in Giappone, e che è insignito di vari nomi, quali grande bodhisatva, mahasatva ed altri termini importanti..." - Continua:

Bugie turche su un ulteriore sconfinamento da parte di un aereo russo – Scrive Sputnik: "Il ministero della Difesa russo con attenzione e discrezione ha seguito gli sviluppi intorno alle accuse turche, così come la sua solidarietà espressa ad Ankara dai rappresentanti ufficiali della NATO e del Pentagono in merito alla presunta violazione di un caccia russo Su-34 al confine turco-siriano. - "Voglio attirare la vostra attenzione sulla velocità e sul sistema di diffusione delle dichiarazioni a sostegno di Ankara realizzato a riguardo di questo argomento. Per tutti i rappresentanti della NATO e del Pentagono era tutto chiaro. Anche senza mostrare alcuna prova o dato: l'area, l'altezza, la velocità del velivolo in aria; Ankara non ha reso pubblico, niente..."- ha detto il generale Konashenkov..."

Sefarditi, ashkenaziti, sionisti e la nascita d'Israele - Gli ebrei del nostro tempo appartengono a due gruppi principali: 1) I SEFARDITI (ebrei pressappoco “semiti”) discendenti degli ebrei che dall’antichità erano vissuti in Spagna, sino a quando alla fine del quindicesimo secolo, vennero espulsi e si insediarono nei Paesi costieri del Mediterraneo, nei Balcani e in misura minore nell’Europa occidentale. 2) Gli ASHKENAZITI (ebrei non-semiti) da “Ashkenaz” termine che nel testo biblico indica un popolo che viveva da qualche parte nelle vicinanze del monte Ararat e dell’Armenia...." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/02/nascita-dello-stato-di-israele.html

Cinisello Balsamo. Campane di cristallo – Scrive Flavio: "Il 10/02/2016, h 20.45. Celebriamo insieme con le campane di cristallo, in un viaggio nelle infinite vibrazioni armoniche, con un effetto rigenerante, riequilibrante e risonante. All'Osteria Barbagianni Via M. Mariani 11, Cinisello Balsamo (Mi). Occorrono coperta e tappetino propri. Info. 3403324217"

Trovare il proprio ruolo nel mondo – Scrive Renato Tittarelli: "Jung suggerisce di porre maggiore attenzione nella realizzazione interiore invece che in quella esclusivamente esteriore, grazie all’ascolto e al riconoscimento delle motivazioni con le quali siamo venuti su questo pianeta e di far incontrare tutto ciò con la realtà esterna, “ricostruita” nel pensiero e rielaborata nella profondità da noi stessi attraverso la “coniunctio oppositorum”. Se applicheremo la strategia del “percorso d’individuazione dell’anima” non necessariamente ci sentiremo allineati con i valori che la società attuale vuole imporre attraverso il mito della “personalità”.." - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/02/01/trovare-il-proprio-ruolo-nel-mondo-senza-cadere-nella-trappola-dellego/

E con ciò vi saluto. Ciao, Paolo/Saul

...................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Cos'è l'uomo senza libertà
O! Mariana dimmi ...
Dimmi come posso amarti ...
Se io non sono libero, dimmi!
Come posso offrirti il mio cuore
se lui non è mio."


(Federico Garcia Lorca)

Nessun commento:

Posta un commento