Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 13 febbraio 2016

Il Giornaletto di Saul del 14 febbraio 2016 – Treia: One Billion Rising, l'io arabo, cristiani perseguitati, Monaco: accordo stonato, fibrillazione atriale, capelvenere a Passo di Treia...



Care, cari, oggi, 14 febbraio 2016, dalle ore 17 circa, alcune donne ed uomini di Treia e dei luoghi vicini si ritrovano in piazza della Repubblica con qualcosa di rosso indosso e con cartelli e/o volantini da distribuire per sensibilizzare l’opinione pubblica sul NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE, sul rispetto, l’amore e la fratellanza fra i generi… Si potrà fare un girotondo attorno alla fontana della Piazza della Repubblica, ma se ci fossero donne danzatrici a proporre una danza anche senza musica sarebbe bello… Con voce e con volto di donna, con passo lieve di danza, con cuore pensante, per amore del mondo, l'amore universale è in cammino... Di seguito uno scritto di Eve Ensler, la fondatrice del movimento One Billion Rising:

La donna non è una incubatrice – Scrive Movimento d'Amore: “Il Senato della Repubblica ha rigettato mercoledì 10 febbraio la proposta di non passare all'esame degli articoli sul disegno di legge Cirinnà e, dopo che sono stati illustrati gli emendamenti, questi saranno votati nei prossimi giorni. Se condividete che una donna non può essere usata come incubatrice, inviate un’email ai Senatori italiani per chiedere di votare contro il disegno di legge...”

L'Io Arabo – Scrive Daniela Lombardi: “... «È possibile convivere?» Questa la domanda che dopo l’11 settembre invoca la nostra riflessione sulla contrapposizione tra Occidente e Mondo Arabo, che ha conquistato con la forza le cronache quotidiane. L’Io Arabo, di Mhd Houssam Mouazin, è una risposta che passa attraverso l’analisi delle complesse dinamiche che oggi sembrano rendere incompatibili questi due mondi...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/02/lio-arabo-di-mhd-houssam-mouazin.html

Città di Castello. Presentazione de “L'io arabo”: “Il libro viene presentato a Città di Castello il 20 febbraio 2016, ore 17, nella Sala degli Specchi dell'Accademia degli Illuminati. Sarà presente l'autore. Info. 339-4590927”

Siria ed Iraq. Cristiani perseguitati – Scrive Silvio Dalla Valle: “..il Parlamento Europeo questa volta ha avuto il coraggio di chiamare con il giusto nome quello che decine di migliaia di cristiani stanno subendo in medio oriente per mano dell’ISIS...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/02/siria-ed-iraq-persecuzione-di-cristiani.html

Siberia. Una storia diversa – Scrive Marina Costa: “L’homo sapiens abitava il Polo nord 45 mila anni fa, prima della glaciazione: hanno trovato le prove. Sono gli iperborei di Evola? Lo scrive la rivista Science nel suo numero 351 del 15 gennaio scorso. La prova provata è nella forma di una carcassa di mammut, congelata da qualche millennio, che porta molti segni di ferite d’arma da punta e da taglio inflitte sia pre sia post-mortem, unita ai resti di un lupo braccato posto in una posizione separata, di età simile. Entrambi i ritrovamenti indicano che esseri umani sapiens, capaci di cacciare e sezionare una preda, potevano essersi ampiamente diffusi in tutta la Siberia artica almeno dieci millenni prima di quanto si pensasse...”

Monaco. Accordo stonato – Scrive Marco Palombo: “L'accordo di Monaco prevede corridoi umanitari e l'inizio di una tregua, che non fermerà però i combattimenti russi e della Coalizione contro l'Isis e Al Nusra. Ma subito dopo l'intesa si è scatenata una guerra di propaganda dalle dimensioni inconsuete, che sembra preparare, come è stato detto esplicitamente come minaccia o perché probabile, una possibile invasione della Siria da parte di truppe dell'Arabia saudita e della Turchia...” - Continua:

Il commento di Assad: “In un'intervista con "France Presse", Assad ha affermato di "non escludere" un'invasione armata da parte di Turchia ed Arabia Saudita, aggiungendo che le forze armate del suo Paese saranno certamente in grado di resistere, riporta RIA Novosti..."

Ladispoli. La questione Gender – Scrive G,V. a proposito del convegno che si tiene al comune di Ladispoli, il 25 febbraio alle ore 16, sulla questione gender: “..per quanto mi riguarda leggerò in sala brani del libro dedicato al progetto di fine anni sessanta dedicato alla desiderabilità della guerra in cui si dice tutto quel che sta avvenendo oggi, dai preparativi di guerra all'imposizione del transgender, fa tutto parte dello stesso piano elaborato ad Iron Mountain. Se ne deduce che tutte le chiacchiere sull'esistenza o meno di diritti omosex sono invenzioni elaborate da tempo per ottenere l'asservimento delle masse (leggi Huxley e Orwell)”

Roma. Fibrillazione atriale – Scrive Ass. Giuseppe Dossetti: “Fibrillazione Atriale e Ictus Cardioembolico: Prevenire e/è Risparmiare. Lunedì, 15 febbraio 2016, ore 08.30 – 14.00, Senato della Repubblica Biblioteca del Senato "Giovanni Spadolini" - Sala degli Atti Parlamentari, Roma. La Fibrillazione Atriale rappresenta oggi una patologia estremamente pericolosa che va riconosciuta tempestivamente e conseguentemente trattata per le sue complicanze, in modo particolare per l’ictus. Oltre 3 milioni di persone al mondo vengono colpite, ogni anno..” - Continua:

Mattarella. Strane dichiarazioni – Scrive G.V.: “Mattarella l'11 febbraio in una conferenza, con alcuni giovani della Columbus University, ha detto che L'ATTUALE PARLAMENTO è NULLO, come ha sentenziato a suo tempo la Corte Costituzionale di cui anch'egli faceva parte. MA NON VALE PER ADESSO MA PER LA PROSSIMA VOLTA. Ora è palese che se il parlamento è nullo lo è proprio per adesso, visto che è stato eletto l'ultima volta con Legge Elettorale incostituzionale. Anzi, la costituzione in questi casi prevede proprio la nullità IMMEDIATA dal giorno dopo la promulgazione della sentenza della Corte...”

Caprafico. San Valentino bioregionale – Scrive Ferdinando Renzetti: “..oggi vi propongo il racconto di questo breve viaggio a Caprafico nella bioregione della Majella orientale di qualche anno fa, ad assaggiare per san valentino le sise delle monache dolce tipico di Guardiagrele...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/02/caprafico-14-febbraio-san-valentino.html

La politica di Bergoglio non piace ai sinistrati – Scrive V.B.: “ L'Espresso attacca la politica "filorussa"del papa. Veramente impressionante e virulento l'attacco dell'Espresso al papa "filorusso", condito con le solite menzogne sulla Siria, su Cuba e sull'Ucraina. Alla faccia della "libertà di stampa". Questa è stampa di regime”

Assoluzione dai peccati di “religione” - Scrive Vito De Russis a commento dell'editoriale del http://saul-arpino.blogspot.it/2016/02/il-giornaletto-di-saul-del-13-febbraio.html -: “Quando la Giustizia trionfa viene confermata la regola della mala giustizia. Sono molto contento (per te, con te e Caterina e tanti altri) ma, anche, penso alle tante persone - in questo momento - detenute nelle patrie galere che attendono il loro primo interrogatorio: persone dimenticate...”

Passo di Treia e Treia unite dalla storia e dal capelvenere – Scrive Caterina Regazzi: “Il 12 febbraio 2016, io e Paolo, che non eravamo mai stati al Mulino di Passo Treia, abbiamo girato un po’ a vuoto per trovarlo. Ecco a questo proposito, se non è stato ancora previsto e programmato consiglio di mettere qualche indicazione di come raggiungerlo… Trattasi di un'antica struttura fortificata, composta di un edificio, che era il mulino, affiancato da una torre per la conservazione dei raccolti di grano e della farina. Ho sentito che nel 1215 da San Lorenzo c’era stata una scorribanda di personaggi che avevano “rubato” farina e donne di Passo di Treia. La saletta riservata agli incontri piano piano si è riempita di persone del comitato “per la Torre”, altri cittadini come noi, anche dei paesi vicini (Pollenza per esempio), persone dell’amministrazione: sindaco, vicesindaco, un assessore, e i principali rappresentanti dell’opposizione. La discussione è stata partecipata ed a tratti anche accesa...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/02/13/passo-di-treia-non-estirpate-il-capelvenere-da-quella-torre-mulino/

Ed anche questa è fatta... Ciao, Paolo/Saul

…........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“La sensazione di essere , non è ciò che sei ! la sensazione di essere è la qualità del corpo-cibo. Capisci questo pienamente.” (Nisargadatta Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento