Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 26 febbraio 2016

Il Giornaletto di Saul del 27 febbraio 2016 – Hamer, espianto/trapianto = omicidio legalizzato, balletti verdini, Vespro Romano del 1798, canna del gas, Bergoglio il massificatore...



Care, cari, la sera del 25 febbraio 2016 sono stata ad una conferenza sulla Nuova medicina germanica del dott. Hamer. Molto interessante... anche se alcune cose mi hanno lasciato alquanto dubbiosa (come è giusto). Anche il relatore, spiegando le varie teorie ci teneva a sottolineare sempre "se questo è vero", ma lui evidentemente, ci crede. Anch'io credo, come ha detto anche l'amica Silvia, che molte malattie, anche gravi, siano il risultato di uno squilibrio o di un vero e proprio conflitto, anche se non capisco come mai, a volte, il "tumore" insorge, secondo le teorie di Hamer, almeno per quel che ne ho capito, in concomitanza dello sviluppo del conflitto e a volte, a seconda del foglietto embrionale dell'organo o del tessuto colpito, in concomitanza della sua risoluzione (reale? Inconscia?).... - Caterina Regazzi – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/02/26/nuova-medicina-germanica-un-parere/

Commento di Giorgio Vitali: “Hamer aveva percepito che il collegamento fra la malattia e la psiche avviene attraverso connessioni che coinvolgono strettamente l’endocrinologia e la creatività. infatti, in questi casi si riflette il concetto di SINCRONICITA’ studiato da Jung, Pauli e Chopra (vedi: Massimo Teodorani: SINCRONICITA’ Macro Edizioni. Un altro testo forse ancora reperibile è: Le cause Psichiche del Cancro, di Jacomine Landman-Kasper, Ed. Hermes, 1982, Roma.)”

Espianto/trapianto = omicidio legalizzato – Scrisse Ida Magli: “L'Uomo ha perduto il diritto a questa definizione e si è consegnato al potere di una commissione di pochi sostituti della onnipotenza di chi governa... Le conseguenze della perdita del sapere sulla morte sono devastanti e comportano l'annientamento dell'individuo. Annientamento di fronte ai medici, di fronte allo Stato, di fronte al possesso di se stesso e della sicurezza di poter vivere in mezzo agli altri...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/02/26/espiantotrapianto-omicidio-legalizzato/

Commento di G. S.: ”Sono d'accordissimo con te Saul, anni fa lavoravo a Ginevra e ho conosciuto diverse persone che lavoravano all'ONU. Tutti mi hanno detto la stessa cosa: che erano preoccupatissimi per quest'orrendo fenomeno in continuo aumento del rapimento di giovani, bambini per prenderne gli organi, soprattutto nelle zone di guerra, ma non solo..”

Commento di Alfredo Stirati: ”credo che la tecnica dei trapianti sia inficiata da ipocrisia ed ignoranza; infatti, si effettua quando il cuore del donatore ancora batte, quando c'è ancora vita. Insomma, si uccide una persona per salvarne un'altra; non può essere valido l'alibi della morte cerebrale. Inoltre, si va ad interferire con leggi di Natura che prevedono la formazione di organi "su misura" per ciascuno di noi; pertanto, occorre superare il problema con l'uso di pratiche antirigetto; il che dovrebbe far riflettere. Per sfatare ogni obiezione al riguardo ed accuse di insensibilità, dico che rifiuterei il trapianto per me stesso e non darei il consenso anche se riguardasse un membro della mia famiglia...”

Roma. Balletti verdini (di fatto) - Scrive Adriano Colafrancesco: “Ancorché “ferita”, con l’adozione del verdastro al posto di quella del figliastro (inconveniente tutto sommato banale, in quanto modifica solo per una vocale la sostanza delle cose: da step a stopchild adoption), benché “minorata” dalla privazione dell’obbligo di fedeltà coniugale – vincolo spesso insopportabile per le coppie eterosessuali (laiche e non), d’improvviso divenuto “dolce e auspicabile fardello” per quelle omosessuali – sia pur “sacrificata” sull’altare della coerenza, la tanto attesa legge sulle unioni civili...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/02/26/verdastro-il-colore-del-governo-renzi/

Mio commentino: "L'inciucio fra renzie e Verdini, al fine di approvare la legge sulle "unioni civili", e per i pari diritti dei "diversamente sessuati", è stato consumato con "fiducia" nella camera (da letto) alta del parlamento. Ora è cosa fatta! Il governo (con qualche sofferenza dovuta alla mancanza di lubrificanti) ha definitivamente adottato l'usum dei "balletti verdini", dopo un lungo e tribolato iter iniziato tanti anni fa a Brescia... Sia gloria alla Leonessa d'Italia!"

Firenze. Olismo – Scrive Valerio Sgalambro: “Il giorno 3 Marzo 2016 dalle10.00 alle 18.00 in Via Gabriele D’Annunzio 182 a Firenze, si terrà l'incontro “Il professionista olistico”. L’appuntamento, sebbene pensato per fornire un supporto legislativo e procedurale a tutti i Referenti e i Direttori Didattici dell’UNI-PRO, è esteso a tutti i professionisti che operano nel settore Olistico...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/02/firenze-3-marzo-2016-il-professionista.html

Trivelle a mare. Vota si per dire no – Scrive Gloria Germani a commento dell'articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/02/17-aprile-2016-il-95-degli-italiani.html -: “...il 17 aprile 2016 abbiamo la possibilità di scegliere che futuro dare al Paese! Votiamo “sì” al Referendum per dire al governo di abbandonare i piani di trivellazione dei nostri mari. Come si può giustificare tale scempio in nome del DIO denaro (che per altro va quasi tutto nelle tasche delle multinazionali del petrolio)?”

Azioni da svolgere per la qualità dell'ambiente urbano – Scrive Arpat: “L’ultimo capitolo del Rapporto “Qualità dell’ambiente urbano”, curato annualmente da ISPRA, è dedicato alle azioni intraprese a favore della sostenibilità urbana da parte delle amministrazione comunali di 85 città campione. Il contributo è suddiviso in 6 sezioni che illustrano gli strumenti volontari e le politiche di mitigazione direttamente connessi alla vita sociale adottati..” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/02/azioni-da-intraprendere-per-la-qualita.html

Milano. Decarbonizzare – Scrive Amalia Navoni: “Incontro: Tra il dire e il decarbonizzare”, dalle 18 alle 21, Giovedì 3 Marzo 2016, Centro San Fedele via Hoepli, 3/b – Milano. Un bilancio dopo le conclusioni della conferenza di Parigi. Solo una fiammata profetica e uno sgravio di coscienza dei governanti o l’avvio di una svolta irreversibile nel piano regolatore? Info. amalia.navoni@fastwebnet.it”

Jesi. Per le donne – Scrive Patrizia Cavallo: “Jesi, 7 marzo 2016, ore 17:30, in Via Gola della Rossa , 13 - Un nuovo appuntamento con le donne e per le donne: un momento dedicato alla sfera del femminile, alla riscoperta delle potenzialità che ognuna di noi cela nel suo intimo. Info. patrizia.pegaso@live.it

San Benedetto del Tronto. Basta leggere – Scrive Sara Di Giuseppe: “ San Benedetto del Tronto, è noto, si nutre di delitti. Uccise anni fa i due ultimi affettuosi centralissimi Cinema. Sulle rovine del primo innalzarono un deserto bubbone cementizio di presunto extra-lusso e il cinema emigrò nel lunare non-luogo di una periferica multisala (miserando lacerto del misfatto edilizio Panettone-Palacongressi). Ed ora chiude anche la libreria Nuovi Orizzonti. Tanto, ormai, chi legge più....? - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/02/26/san-benedetto-del-tronto-la-lettura-non-e-piu-di-moda-nuovi-orizzonti-chiude/

Turchia. Preparativi di guerra – Scrive V.D.V.: “Turchia ed Arabia Saudita continuano con i preparativi di guerra... Malgrado lo scoccare della tregua in Siria, firmata da Russia e USA, l'Arabia Saudita e la Turchia schierano i loro aerei militati in Turchia meridionale, vicino al confine siriano....”

Siria. Ennesima giovane donna vittima della furia turca – Scrive Louis Mazza: “Ieri durante bombardamenti turchi del territorio siriano liberato da califfato e ribelli ad opera dai curdi è morta Fayiza Neaso combattente del YPG, aveva 22 anni. Se fosse nata e morta francese o italiana sarebbe su tutti i media d'Occidente. Ma è nata curdo-siriana ed è stata uccisa in silenzio dal principale alleato dell'Occidente”

Vespro Romano. 1798 – Scrive Britesco: “Il 25 Febbraio del 1798 fu il giorno del Vespro Romano, in cui il popolo di Roma si rivoltò all’oppressore giacobino ed agli “immortali principi” della rivoluzione borghese da cui questi erano mossi. Ma facciamo un passo indietro. I francesi si erano instaurati a Roma, con la c.d. Repubblica Romana, a seguito dell’uccisione del Generale Duphot...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/02/giacobini-invisi-nella-roma-papalina.html

Germania. Glisofato, non solo nella birra – Scrive M.B.: “Il glisofato è un prodotto (della Monsanto) ritenuto fra i più potenti cancerogeni attuali, come documentato anche dal video-inchiesta https://www.youtube.com/watch?v=rVECkZzErX0 - E’ utilizzato in un numero inimmaginabile di prodotti industriali a fini eugenetici...”

Viterbo. Canna del gas – Scrivono Grilli Viterbesi: “Non ci resta nemmeno la canna del gas. Su segnalazione di alcuni cittadini abbiamo constatato che nelle recenti bollette del gas compare una voce aggiuntiva con la dicitura: “canone comunale”...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/02/viterbo-sovrattassa-comunale-sulla.html

Marche. Incontri - Scrive Alessandro Di Battista: “Sabato 27 febbraio, alle 11.00 sarò ad Urbino (Collegio Raffaello) e alle 16.00 a Macerata (all'hotel Claudiani, vicolo Ulissi, 8), anche per spiegare la vicenda delle unioni civili: ci hanno accusato di non aver votato un canguro che non è mai stato messo in votazione o di aver affossato una legge della quale non ci hanno fatto votate neppure un articolo...”

Bergoglio, il massificatore. Pro NWO politico e religioso – Scrive Michele Rallo: “...è evidente che papa Bergoglio vuole abolire il concetto di Stato e soppiantarlo con quello di Universalità. Non più soltanto di Cristianità – si badi bene – perché il suo pensiero teologico sembra muoversi verso l’idea di un Dio “unificato” e per molti versi indistinto, in cui tutti gli uomini possano credere a prescindere dalle rispettive confessioni religiose. Ciò spiega – anche – la sua totale mancanza di difese psicologiche nei confronti del mondo islamico, del quale almeno una parte ha intrapreso la migrazione in Europa con il dichiarato proposito di “convertirla”, cioè di sottometterla. Numerosissime – ormai – sono le prese di posizione del Bergoglio...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/02/il-progetto-di-bergoglio-il.html

Un po' di qua, un po' di là... Il fatto è che tutte le religioni sono state inventate per andare contro l'uomo e non a favore dell'uomo. Ciao, Paolo/Saul

…..............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“As soon as the living entity becomes situated in his constitutional glory and begins to enjoy the transcendence beyond time and material energy, he at once gives up the two misconceptions of life [I and mine] and thus becomes fully manifested as the pure self.” (Srimad Bhagwatam)





Nessun commento:

Posta un commento