Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 16 febbraio 2016

Il Giornaletto di Saul del 16 febbraio 2016 – “Il potere non può riformare il potere”, memoria di Giordano Bruno, la matrix di USA e UE, droni a Sigonella, post-Fukushima, come il Titanic...



Care, cari, era il 17 febbraio del 1600: “Che mortificazione chiedere al potere di riformare il potere. Sono trascorsi 416 anni da che è morto Giordano Bruno: non pare ieri, pare oggi. Quanta violenza accompagnò la sua morte al rogo? … non si scorda e non si separa il coraggio del genere femminile e maschile nell’affrontare il tema della laicità, del libero pensiero, malgrado tutto:  le rimozioni, la toponomastica sollecita nel variare i nomi a piazze, vie e circonvallazioni, la pletora di servitrici e servitori del pensiero unico nell’Informazione… (Doriana Goracci)...- Continua:

E nella ricorrenza del suo martirio, il 17 febbraio 2016, a Treia, ricorderemo la figura di Giordano Bruno, tenendo a mente il suo fulgido esempio di laicità morale e di libertà del pensiero. Lo faremo durante l'incontro del Comitato Treia Comunità Ideale che si tiene alla Valle del Vento in località Vallonica, appuntamento alle ore 20. Info. 0733/216293

Una memoria su Giordano Bruno - Appresi della filosofia avveniristica ed apparentemente fantascientifica del “pensatore” di Nola attraverso il libro: “La futura scienza di Giordano Bruno” di Giuliana Conforto, una professoressa di astrofisica che conobbi a Roma tanti anni fa. Affascinato dalle sue idee la invitai a vari incontri presso il Circolo Vegetariano VV.TT. e ad un convegno sulla Spiritualità Laica... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/02/la-futura-scienza-di-giordano-bruno.html

Sardegna. Francesi padroni – Scrive G.C.: “Interrogazione del M5S, in seguito all’arresto di una imbarcazione sarda a nord della Sardegna, da parte della Guardia costiera francese, in acque fino a poco fa italiane, cedute alla Francia nel totale silenzio, anche la Comunità Europea sembra non saperne nulla. Il peschereccio sarebbe stato rilasciato dietro pagamento di una cauzione...”

USA e UE sognano Matrix – Scrive Daniele Chicca: “..un diplomatico britannico lo ha detto chiaramente: “il paradosso è che la determinazione dei russi a evitare un conflitto militare, sta portando proprio alla guerra”. Alastair Crooke, che ha fatto parte dell’intelligence inglese, è arrivato alla stessa conclusione del politologo Roberts: “Le risposte diplomatiche e attentamente strutturate della Russia alle provocazioni come quella turca in Siria e la calma retorica di Putin sono usate da Washington e Londra per dipingere una personalità che non è da temere”, malgrado la nomea di uomo duro. Alla Russia non viene data scelta. Il Cremlino si trova davanti a un bivio: accettare di buon grado l’egemonia Usa o prepararsi alla guerra”...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/02/15/usa-e-ue-sognano-un-matrix-ed-odiano-la-vita-organica/

Siberia. Una storia diversa – Scrive Marco a integrazione dell'articolo di Valeria http://saul-arpino.blogspot.it/2016/02/il-giornaletto-di-saul-del-14-febbraio.html -: “A me risulta che diversi mammut siano stati trovati in Siberia congelati e con ancora del cibo non digerito nello stomaco. Il cibo era composto di erbe tipiche delle aree temperate, segno che i mammut non vivevano al freddo. E per essere morti congelati nel giro di pochi minuti, vuol dire che il congelamento è stato velocissimo, quale solo può avvenire se la crosta terrestre ruota attorno al centro della Terra in modo tale che le aree, che erano in zone temperate, improvvisamente si sono trovate in zone freddissime. E questo è spiegato con la caduta di un grosso meteorite, che ha colpito la Terra, a quel tempo, in modo così forte da far ruotare la crosta..”

Tutti i droni NATO a Sigonella – Scrive Vincenzo Mannello: “...L'arroganza di BombObama non conosce limiti nel voler imporre alle nazioni governi e diktat di ogni genere in nome della "democrazia".... le basi in Turchia non bastano per accerchiare il Nemico. Che, per quanti ancora non lo avessero capito, non sono il Califfo od il coraggioso Assad.... ma Putin e la Russia. Lo scontro militare convenzionale è previsto dalle nostre parti,nell'area tra Libia e Siria... gli aerei della Air Force servono il più vicino possibile al teatro di guerra, dove piazzarli se non a Sigonella?...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/02/tutti-i-droni-militari-sigonella-e-pure.html

Integrazione dell'autore: “Grazie a Vox per le ulteriori informazioni... La base di Sigonella, in Sicilia, sarà la terza struttura al mondo per il comando, il controllo satellitare e la manutenzione di tutti i droni delle forze armate statunitensi...” - Continua in calce al link segnalato

Notizie gravitazionali, NAFTA e TTIP – Scrive Adriano Colafrancesco: “L’osservazione delle notizie gravitazionali offre una nuova finestra per scrutare l’universo e per la prima volta ci ha fatto “vedere” cosa nascondono i buchi neri del disservizio pubblico televisivo. Leggere,vedere e ascoltare per credere:
https://www.youtube.com/watch?v=BnRZB8W7Jc4 -” - “Con il NAFTA, trattato di libero scambio firmato nel 1994 tra Usa, Canada e Messico, modello del TTIP in preparazione tra Usa ed Europa, il Messico ha svenduto la sua sovranità, l'ambiente, i diritti dei lavoratori, la legalità repubblicana. Il TTIP prepara un destino ancora più nefasto all'Europa”.

Siria. Manca poco alla guerra aperta – Scrive Agostino Alciator: “ L’ENTRATA IN TERRITOTIO SIRIANO DI TRUPPE TURCHE E’ QUESTIONE DI ORE, ED E’ FINALIZZATA AD ASSICURARSI UNA STRISCIA DI TERRITORIO DAL MEDITERRANEO AL CONFINE CON L’IRAK. IL MINISTRO DEGLI ESTERI IRANIANO HA DICHIARATO (il 14 febbraio 2016) CHE SE TRUPPE STRANIERE INVADONO LA SIRIA, TEHERAN....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/02/15/siria-manca-poco-alla-guerra-aperta-turchia-arabia-saudita-e-compari-pronti-allintervento-militare-diretto/

Commento di Teodoro Margarita: “Dobbiamo scendere in piazza. Anche in pochi. Dobbiamo farlo, ora. Dobbiamo autocostruire, forbici e stoffa, pennarelli, colori e portare nei nostri luoghi di lavoro questi segni, questi simboli. Il regime di Erdogan scopertamente sta attaccando le Forze di autodifesa popolare, le YPG curde!...” - Continua in calce al link soprastante

Commento di Marinella Correggia: “Spero davvero che il 12 marzo e il 4 aprile saranno giornate di azione contro la guerra in tanti punti d'Italia. I tre punti fermi e operativi e ineludibili dovrebbero essere:1) il governo si dissoci dall'invasione della Siria da parte saudita e turca & compari vari, e operi per la fine delle sanzioni; 2) il governo non intraprenda azioni militari sconsiderate in Libia; 3) il governo rompa i rapporti con i sauditi a norma della legge 185...”

Giappone. In aumento i casi di cancro – Scrive Nexus: “Un nuovo rapporto scioccante di Fairewinds Energy Education dal titolo “L’aumento del cancro nel Giappone del post-Fukushima”, rivela che la fusione di vari noccioli dei reattori nucleari della centrale Fukushima Daiichi, innescata nel marzo 2011 e tuttora in corso, ha fatto impennare l’incidenza del cancro alla tiroide a cifre di circa 230 volte superiori alla norma nella prefettura di Fukushima: ciò potrebbe significare fino a un milione di casi di cancro in più in Giappone in futuro...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/02/giappone-il-cancro-di-fukushima.html

Palmoli. Uccelli – Scrive Francesco: “Qui da noi il bosco pullula di uccellini, ma ahinoi, vengono sempre a fare il nido negli angoli protetti della casa. Allora perché non prepariamo insieme delle casettine di legno per permettere loro di nidificare in tranquillità? Laboratorio per bambini/e. Costruiamo una casetta per gli uccellini il 21 febbraio 2016, dalle 10 in poi, a Palmoli (Chieti). Info. figliodelnibbio@gmail.com”

Cristiani uniti contro gli infedeli – Scrive Gianni Caroli: “Potrà sembrare strano, ma il quotidiano AVVENIRE del 12 febbraio 2016 ha relegato solo in terza pagina il commento 'editoriale' all'incontro', tra Papa Francesco, Vescovo di Roma, ed il suo omologo Kirill, Patriarca di Mosca e di Tutte Le Russie, svoltosi a La Habana. Nell'articolo si affermava che l'incontro fra i due Padri, non avrebbe in alcun modo asseverato..” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/02/cristiani-doriente-e-di-occidente-uniti.html

Grecia. Polizia democratica – Scrive Marco Mori: “Sempre più tesa la situazione in Grecia, oltre la violenta recessione, anche uno sciopero generale lanciato dagli agricoltori, ma rapidamente esteso alle altre categorie, sta paralizzando il Paese. Ma la notizia più importante è certamente questa: i vertici del POASY, uno dei sindacati di polizia greco, hanno affermato che la troika starebbe tentando con le sue richieste di ribaltare l’ordine democratico, di scalfire la sovranità nazionale e di depredare il popolo greco di importanti beni...”

Roma. Come il Titanic – Scrive AK: “Quale cammino ha intrapreso questa società? Quanto è simile la vicenda dell’“inaffondabile” Titanic agli eventi che stanno caratterizzando la nostra epoca? Guido Bissanti, agronomo, ricercatore, , si è posto questa domanda, ed ha riunito le sue idee in una pubblicazione dal titolo “Come il Titanic?”, mettendo le sue competenze tecniche e scientifiche a disposizione di tutti. Il testo viene presentato a Roma il 26 febbraio 2016...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/02/roma-26-febbraio-2016-pianeta-terra.html

Attenti alle falle... Ciao, Paolo/Saul
….................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ieri ho scritto:
e che faccio insegno flauto alle cicale!
intro entro dentro verso giusto opposto
cerco il vero all'interno del surreale
un bel po' più asciutto nel giro ics
giusto mi mantengo a galla
è tutto!
Andiamo a vedere il tramonto!”
(Ferdinando Renzetti)


Nessun commento:

Posta un commento