Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 8 marzo 2014

Il Giornaletto di Saul del 9 marzo 2014 – Dedicato alle donne, Viterbo varia, Proci economici, risparmiare sull'agnello pasquale, “democrazia” liberista, Buddha e la sua storia



Care, cari,

Alle mie donne – Scrive Teodoro Margarita: “Alle mie donne, a quelle vere, a quelle che ho conosciuto, a mia madre. Non ho tempo, purtroppo, per consentire alla cascata d'amore che verso di voi di fluire, al debito di immensa gratitudine che vi devo. L'affanno della giornata mi obbliga a fuggire, mi costringe a congelare le cose che, donne, pur, oggi, vi devo dire. Senza di voi non c'è partenza. Senza di voi è vano il dolore, il colore, ogni coraggio. Senza di voi fiorisce vana, la rosa in maggio. Io vi ho amato, vi amo ancora. Ognuna, ciascuna, in epoche diverse. Vi ho amate streghe e vi ho amato regine, sguattere, dotte e popolane. Vi ho amato more, bionde, rosse e castane. Donne della mia vita, donne d'ogni annata. Donne tenere, sempre accoglienti, dalla lingua graffiante. Mi porto nelle rughe il ricordo, il rammarico ed il rimpianto, per avervi trascurato, tralasciato, tradite. Perché sono un po' donna anch'io e...” - Continua:

Commento di Osho: “L'uomo e la donna devono giungere a un accordo. Devono perdonare ciò che è accaduto nel passato e allo stesso tempo dimenticarlo. Ed entrambi devono ricominciare da capo fondandosi sulle nuove scoperte, ricordandosi però una cosa: la donna non deve imitare l'uomo, poiché la sua capacità di attrazione, la sua bellezza, hanno una dimensione diversa. Se imita gli uomini, la donna non sarà altro se non una "brutta copia" dell'uomo e perderà così la sua identità...”

Genova. Templari - Scrive Claudio: "Il 28 Marzo s'inaugura la mostra "TEMPLARI Storia e leggenda dei Cavalieri del Tempio" presso il Museoteatro della Commenda di Prè a Genova. Info. claudio@gc-colibri.com"

Shakti. L'energia creatrice dell'Universo – Scrive : “Il più antico termine applicato al divino femminile, che ancora mantiene il suo uso popolare, è Shakti. La parola Shakti è usata in una sconcertante varietà di modi che variano il suo uso dal significare il primordiale potere creativo assoluto, ad esprimere la capacità o il potere delle parole che danno il significato. Essa deriva etimologicamente dalla radice 'shak', che significa ‘potenza’ o potenziale, atto a produrre, un'asserzione della sua inerente attitudine creativa..” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/03/lenergia-femminile-shakti-immagine.html

Trento. Discorso sull'eterofobia – Scrive Partito Democratico: “Martedì 11 marzo 2014 - ore 20.30: OMOFOBIA O ETEROFOBIA? Intervengono Avv. Gianfranco Amato Giuristi per la Vita; Cons. Mattia Civico Partito Democratico del Trentino. Sala Falconetto del Palazzo Geremia, Via Belenzani 20 - Trento”

Pasqua senza stragi di sangue – Testimonianza della battaglia animalista del circolo vegetariano VV.TT. in un articolo del Corriere della Sera del 1994: “L' agnello da latte, a Pasqua, di solito finisce prima in forno e poi sulle tavole imbandite. I vegetariani del circolo di Calcata (Viterbo), però, lo vogliono vivo. Così hanno lanciato la campagna "lo sciopero della carne morta" e hanno allestito un ostello per capre, pecore, oche, coniglietti, galline e capponi. Un centro di prima accoglienza, insomma, con prati e recinti per tutti gli animali erbivori abituati a cadere in pentola la domenica della Resurrezione. "L'agnello - dice Paolo D' Arpini, presidente del circolo che da dieci anni ha la sede sulle pendici della rupe di Calcata - è il simbolo cristiano della Pasqua. Vivo, però, non morto. Basta ricordare le immagini di santi dell'iconografia religiosa, pensare a Gesù o a San Francesco con l'agnello sulle spalle. I vegetariani vogliono tornare al messaggio originario cristiano di pace e chiedono una Pasqua senza stragi di sangue" – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/03/08/pasqua-senza-stragi-di-sangue-memoria-della-battaglia-per-il-salvataggio-degli-agnelli-in-un-vecchio-articolo-del-corriere-della-sera/

Israele non grato - Scrive Dago: "La visita storica di papa Francesco in "Terra Santa" (leggasi israele ndr), prevista dal 24 al 26 maggio, ha incontrato un'inaspettata difficoltà: uno sciopero dei diplomatici israeliani. Da martedì scorso, infatti, i funzionari del ministero degli Esteri non assicurano più la loro assistenza in caso di rappresentanze straniere in arrivo, né di visite in Israele o fuori, né rilasciano più visti o altri servizi. E il portavoce del ministero degli Esteri, Yigal Palmor, ripete alla stampa israeliana e straniera che la visita del Pontefice verrà annullata, perché «non vedo proprio come possa avvenire senza la nostra cooperazione»..."

Ancona. Manifesti pro agnelli – Scrive Leonardo: “Non mangiare agnello a Pasqua! Non mangiare nessun animale! Solo così la tua Pasqua sarà davvero buona! Stiamo organizzando l'affissione in Ancona dei manifesti distribuiti da Agire Ora relativi alla campagna pasquale 'salva agnelli'. Saranno affissi in tutto il territorio della città, dal Centro alla periferia, a partire dal giorno 28 marzo, per un periodo di 15 giorni, 60 manifesti formato 100X70 e 50 manifesti formato 100 X 140...” continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/03/ancona-manifesti-per-salvare-gli.html

Viterbo. Dei rifiuti – Scrive Stefano Fiori: “Il Movimento 5 stelle di Viterbo ha dato il via ad una raccolta firme contro il conferimento dei rifiuti romani e reatini a Viterbo e contro qualsiasi eventuale progetto di realizzazione di inceneritori all’interno del territorio comunale. Un atto dovuto vista l’inefficacia delle poche azioni intraprese dalla giunta Michelini nei confronti della Regione Lazio in merito ad una questione che rischia di portare in emergenza rifiuti il comune di Viterbo”

Viterbo. Dei pupazzetti – Scrive Michele Bonatesta: “Non sono pochi, purtroppo, i nostri concittadini che - mi è stato detto - vanno a rovistare quotidianamente nei cassonetti delle mense nel capoluogo per trovare qualcosa da portare anche sulle loro tavole. Ed i nostri amministratori comunali, anziché occuparsi dei problemi di chi rovista nei cassonetti per trovare qualcosa da mangiare, cosa fanno? I nostri amministratori si divertono, carissimo sindaco di Viterbo, ing. Leonardo Michelini. Epproprio: i nostri consiglieri comunali si divertono a giocare con i pupazzi...”

La “resistibile” ascesa della democrazia liberista – Scrive Fabrizio Belloni: “Cosa strana la democrazia. Mi ricorda uno di quei tessuti fasulli che si allargano, si restringono, si tirano da una parte e dall'altra..... secondo necessità e pinguedine del corpo. I democratici patentati doc hanno ululato e sbavato per far approvare il trattato di Helsinky: ma era in funzione anti bolscevica, dato che la monade "libertà" era la chiave, il grimaldello con il quale il capitalismo voleva e riuscì a distruggere il socialismo, promettendo libertà che si tirava dietro consumismo e plutocrazia. Dare la gioia effimera per fregarti la felicità dell'essere. Poi, una volta azzerato il viscido mostro comunista, anche la libertà e l'autodeterminazione hanno smesso di essere politicamente corrette: ora si rivolgono contro i padroni di Whashington-Tel Aviv. Ora torna loro sui denti l'autodeterminazione.” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/03/la-resistibile-ascesa-della-democrazia.html

Ucraina. Giochi geopolitici – Scrive Sons of Malcolm: “Vladimir Jakunin, ex-diplomatico e direttore delle Ferrovie Russe, ha sostenuto che gli Stati Uniti hanno da decenni intenzione di separare l’Ucraina dalla Russia e sottoporla all’occidente: “Assistiamo al grande gioco geopolitico il cui obiettivo è la distruzione della Russia quale avversario geopolitico degli Stati Uniti. Un’analisi della CIA… descrive tre possibili scenari per la situazione geopolitica. Lo scenario più verosimile è quello in cui viene creato un governo mondiale e la sua realizzazione è in linea con il concetto di dominio globale adottato dagli Stati Uniti. L’abbiamo visto in Iraq, Afghanistan, Jugoslavia e Nord Africa. Oggi i limiti di questa dottrina arrivano in Ucraina.”

Venezia. Il dubbio di Cacciari – Scrive I.O.: “L’ex sindaco di Venezia dubita della “democraticità” della protesta ucraina. Si augura quindi che la crisi venga ricomposta da una diplomazia intelligente in grado di tenere conto delle esigenze russe in Crimea...”

Superare la tortura a fini sanitari – Scrive Riccardo Oliva: “Il superamento della Sperimentazione Animale: possibile, necessario, dovuto! Se ne parla a Roma, il 10 Marzo 2014, all'Università Roma Tre - Dipartimento di Scienze. Io ci partecipo veramente, dal momento che l'evento in questione vedrà per la prima volta nella storia la partecipazione in una aula universitaria del Tavolo Ministeriale sui Metodi Alternativi che l'attuale ministro Beatrice Lorenzin sta cercando di far passare nel dimenticatoio per accontentare il Potere Medico e l'AIFA...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/03/roma-10-marzo-2014-il-superamento-della.html

Si nasce senza una meta – Scrive Roberto Anastagi a commento dell'articolo http://retedellereti.blogspot.it/2014/03/si-nasce-senza-una-meta.html -: “ Caro Anthony, il quadro che fai è veramente molto molto complicato e sono convinto che la verità è sempre semplicissima, più è semplice e più è vera. Il nostro futuro è già previsto da sempre e gli umani a forza di "sbattere il grugno" seguiteranno ad evolvere come è accaduto a tutti gli esseri viventi fin dall'inizio della loro esistenza..” - Continua in calce al link segnalato

Montesilvano. La salute olistica – Scrive Michele Meomartino: “La Roa, convinta dell’importanza che riveste il tema della salute, sta organizzando un convegno nazionale a Pescara. Precisamente a Montesilvano presso il Palacongressi d’Abruzzo il 16 Marzo 2014. Gli interventi previsti in questa occasione sono molto significativi della cultura olistica: In principio era la salute di Gabriele Lombardozzi; Il risveglio del energia kundalini come chiave del benessere interiore di Cristina Hreniuc; Medicina Integrativa Unificante. Un nuovo modello di medicina preventiva di Nader Butto; Le basi scientifiche della coscienza globale....” - Continua: http://retebioregionale.ilcannocchiale.it/2014/03/08/roa_la_salute_olistica.html

Previsioni intergalattiche – Scrive Andrea Pacera: “...i Pleiadiani e gli Arturiani saranno i primi ad atterrare sul Pianeta e portare le tecnologie che cambieranno tutto. LO VEDRETE accadere fisicamente quest’anno. L’Ascensione della Terra sta influenzando direttamente migliaia di pianeti in questa Galassia per la loro Ascensione, nonché per l’evoluzione del Cosmo Intero. La Terra, come Pianeta pacifico, guadagnerà il suo posto come il 33° Pianeta nella Confederazione Intergalattica dei Mondi.....”

Economia dei Proci o del saccheggio di Stato – Scrive Nereo Villa: “All'economia di Stato lo schiavo fa comodo così: scientificamente persuaso del nichilismo relativistico in cui tutto non può che essere opinione, perfino la stessa matematica. Oggi è il tempo dell'imbecillità in cui lo schiavo, anche se morto di fame, afferma con certezza che non può esservi certezza alcuna, e che anche la matematica è un'opinione. Avendo smarrito i punti di vista universali, abbiamo raggiunto il punto zero dell'efficacia della politica, e vogliamo perseverare nell'errore, dato che, credendo che non esista verità, non si può neanche credere che vi sia una non verità..” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/03/economia-dei-proci-o-del-saccheggio-di.html

Valdodabbiene (TV). La storia dell'Osteria senza oste – Scrive L'Indipendenza: “La porta è sempre aperta e chi vi entra trova sempre prosecco e salumi. Quello che manca è l’oste, perché la “taverna degli onesti” è aperta a tutti, e il conto ognuno lo fa da sé. Prima di uscire si lascia qualche euro nella cassetta, che qualche volta è stata svuotata dei pochi spiccioli lasciati sul tavolo. La particolarità è proprio questa: l’offerta per ciò che si è gustato è lasciata all’onestà degli avventori che possono depositare in una cassetta sul tavolo della cucina il denaro. Ma per il fisco, questa è un’ attività “in nero” che è stata scoperta, facendo emergere un’evasione stimata in 62 mila euro. “Azione aberrante” da parte del fisco, è il commento del presidente della Provincia Leonardo Muraro. E il presidente della Regione Luca Zaia ha commentato: «È il segno del disfacimento dell’Italia»...”

Buddha e buddismo storico – Scrive Roberto Anastagi: “Quando le falangi macedoni con il loro seguito di filosofi, storiografi, e letterati fecero il loro ingresso nella pianura dell'Indo tra il 327 e il 326 a.C, i greci entrarono in diretto contatto con l'antichissima civiltà indiana, che già parecchi secoli prima della nascita della filosofia ellenica aveva elaborato idee filosofiche di una profondità ed astrattezza del tutto sconosciute ai popoli del Mediterraneo. Buddha aveva fondato la sua comunità da circa due secoli mentre la memoria dei "Veda" i libri sacri dell'induismo era già millenaria. Il buddismo si fonda sulla convinzione che la sofferenza e il mal-di-esistere derivano proprio dall'attaccamento alla vita e dall'illusione individuale e collettiva di poter padroneggiare la realtà...” - Continua:

Grazie per l'ascolto ed a risentirci domani (se la Dea vuole). Ciao, Paolo/Saul

…........................................


Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“La donna uscì dalla costola dell’uomo, non dai piedi per essere calpestata, né dalla testa per essere superiore. Ma dal lato per essere uguale, sotto il braccio per essere protetta e accanto al cuore per essere amata.” (W. Shakespeare )

Nessun commento:

Posta un commento