Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 11 marzo 2014

Il Giornaletto di Saul del 12 marzo 2014 - Fukushima, quote rosa, vongole felici, Russia fatti più in là, Fiscal Compact, agricoltura responsabile, emisferi cerebrali...



Care, cari,

oggi, 12 marzo, occorre il terzo anniversario della catastrofe di Fukushima. Incidente gravissimo, tutt’ora sottaciuto secondo l’omertà delle corporation del nucleare. Quali siano gli effetti a breve e a lunga distanza della fusione del nucleo nella centrale giapponese continuano ad essere nascosti all’opinione pubblica, in base ad una reazione scontata in ogni incidente nucleare: in Russia, in Inghilterra, negli Stati Uniti, in Francia. Anche sotto questo profilo si ritrova una continuità tra atomo militare e atomo civile: un controllo totale dell’informazione a cui sfugge soltanto qualche nicchia di scienziati democratici, intellettuali responsabili, movimenti insubordinati. Per l'occasione l’associazione “Energiafelice” pubblicherà in questi giorni con Ediesse un libro di Hessel sul disarmo nucleare.

Donne che vedono le donne – Scrive Annamaria Campogrande: “Cari Amici, permettetemi di dire che non sono d’accordo né con Laura Boldrini, né con questi gruppuscoli di deputate-donnicciole che invece di puntare sul merito, autorevolezza e competenza pretendono di riuscire a farsi avanti con il genere. Tutto ciò è antidemocratico e mi stupisce che la cosa non sia evidente neanche alla Presidente della Camera dei Deputati. In questo modo non si fa che celebrare l’esecrabile ruolo del «sesso debole». Teniamoci alla larga da questo femminismo sfruttatore, primitivo, di bassa lega, esoso, all’americana, che vuol far prevalere il sesso a discapito della persona, dei suoi valori universali, della competenza e credibilità....” - Continua:

Nati senza meta – Scrive Franca Oberti a commento dell'articolo http://retedellereti.blogspot.it/2014/03/si-nasce-senza-una-meta.html -: “..ammetto che talvolta mi perdevo, ma in linea di massima, trovavo, nel tuo racconto, una certa attinenza con un incubo. Forse in questa vita stiamo vivendo quell'incubo, dobbiamo solo svegliarci. Il risveglio sappiamo bene quale sarà, basti pensare che non siamo in questo incubo per caso e che se siamo veramente creature terrestri, entriamo nel ciclo della vita e prima o poi ritorneremo... proviamo a immaginare un cerchio, anzi, una sfera, piuttosto che un segmento ai cui punti terminali c'è solo VITA-MORTE”

Ronciglione. Educazione ambientale – Scrive Filippo Mariani: “Presso la sede di Ronciglione (VT) di Accademia Kronos, per il quarto anno consecutivo, sono riprese le giornate d'educazione ambientale per le scuole del Lazio. Due volte alla settimana giungono pullman di studenti di ogni ordine e grado per partecipare alla giornata "del clima che sta cambiando". Lo scopo è quello di fornire agli insegnanti e agli studenti informazioni dettagliate sul fenomeno del riscaldamento della pianeta, sul cambiamento climatico e sugli effetti negativi sugli ecosistemi naturali, nonché sulla salute degli uomini e degli animali.” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/03/lazio-accademia-kronos-impartisce.html

Cosa mangiare? Scrive Paola Maugeri: "Mangiare carne è considerato "giusto" e "normale" solo perché socialmente condiviso. Tutto qui. Non c'è niente di intelligente, di normale, di morale e di nutriente nell'uccidere cinquanta miliardi di animali l'anno, 665.000 l'ora solo negli stati uniti solo per cibarcene e soprattutto non più nel ventunesimo secolo. Non possiamo definirci ambientalisti e con a cuore le sorti dell'ambiente se consumiamo carne e cibo di origine animale. Non possiamo appendere la bandiera della pace alle nostre finestre se attraverso le nostre abitudini alimentari permettiamo che l'88% delle foreste del nostro pianeta venga disboscato per fare posto al pascolo creando così desertificazione e cambiamenti climatici."

Vongole Felici – Libro – Scrive Stampa Alternativa: “Si può mangiare leggero, con gusto, riducendo al minimo i consumi? La cucina ecozoica ci è riuscita. Accanto alla motivazione salutista gourmet ed ecologista ci sono altrettanto forti la motivazione etica e quella antispecista. Amica dello slow food in chiave cruelty free, rispetta i cicli naturali e segue le stagioni nel piatto con fantasia, colore e sperimentazione. Ama ispirarsi a tutte le tradizioni culinarie del mondo in nome della biodiversità. Dalla copertina del libro “Vongole Felici” di Mavi – Edizioni Stampa Alternativa.”

Russia. Fatti più in là.... Scrive Nico Macce: “Dalle conversazioni telefoniche tra funzionari USA ed elementi dell'opposizione ucraina oggi al potere, emerge chiaramente che tutta questa operazione è stata voluta, creata e finanziata dagli Stati Uniti. Hanno usato metodi da guerra psicologica e terroristica impiegati in altri scenari: dalla Lituania alla Libia. Come l'utilizzo di cecchini che sparano sui manifestanti per far cadere la colpa sulla polizia di Yanukovich. Hanno investito 5 miliardi di dollari dalla "rivoluzione arancione" ad oggi. Ora si capisce come siano stati utilizzati quei soldi...” - Continua con le ultime info sull'oro ucraino “trasferito” all'estero: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/03/russia-fatti-piu-in-la-che-arrivano-i.html

Commento di F.F.: “La situazione in Ucraina sta sfuggendo di mano a tutti. Nascono perfino alleanze bizzarre, come quella tra Russia e Turchia. Sembra un film già visto in Iraq, Libia e Siria. Jidahisti, nazisti, russi, nazionalisti ucraini, tatari, mercenari americani, soldati inviati da Mosca. Le porte dell’inferno stanno per aprirsi?”

Abruzzo. Antichi mestieri – Scrive Francesco D'Ingiullo: “Ciao, ricordo che domenica prossima 16 marzo a Rosciano (Pescara) si svolgerà una giornata dedicata agli antichi mestieri e tra questi vi sarà un laboratorio introduttivo alle tecniche d'intreccio. Inoltre a breve chiudono le iscrizioni per il laboratorio di cesteria a San Salvo (Chieti), mentre a maggio sarò ad Isernia, sempre con un laboratorio di cesteria. Info. figliodelnibbio@gmail.com”

Golpe elettorale veniente – Scrive Massimo Marino: “La Corte Costituzionale ci ha messo una decina di anni per dirlo: “mio Dio, come siamo caduti in basso”. Ha liquidato il porcellum lasciando qualcosa di simile ad un sistema proporzionale imperfetto, che solo con alcuni indispensabili ritocchi (ad esempio soglia al 5% per tutti, reintroduzione almeno parziale delle preferenze, magari lasciando al partito la designazione dei soli capilista), si riconcilierebbe con la democrazia rappresentativa. Ma il partito a due poli della cosiddetta casta, che alcuni chiamano centrodestrasinistra, è terrorizzato dal sistema proporzionale limitato da un quorum"

Cose di pseudo-sinistra – Scrive Fernando Rossi: “Vendola, nonostante il rinvio a giudizio, fa l'accordo con Tsipras, voluto da chi ha influenza (molta) su entrambi, ma chiarisce che sta "con Tsipras ...ma non contro Schulz" (?!) Intanto sono già cominciate le fughe di chi aveva creduto che Tsipras fosse davvero fuori dal sistema come avevano detto tutti i media italiani. Gli ultimi nomi famosi a lasciare la barca di Tsipras (ancor prima del varo ) sono stati lo scrittore Camilleri e Flores D'Arcais. Resta al suo posto, imperterrita, Barbara Spinelli, ...se molla Tsipras, Pacifici si incazza di brutto ..”

Italia. Fine corsa – Scrive Django: “Qualcuno lo sa che l’Italia finirà di esistere tra un anno e cinque mesi? Quasi che fosse stata una notizia da giornale di provincia, tutta la grande stampa nazionale e va da sé anche la grande informazione televisiva, hanno bellamente trascurato il fatto che la Commissione europea abbia ricordato all’Italia che a partire dal 2015 il trattato denominato Fiscal Compact entrerà in vigore e quindi da quell’anno e per i successivi 20 anni l’Italia dovrà tagliare la spesa pubblica di 45 miliardi di euro ogni 12 mesi, in modo da riportare alla soglia del 60% il rapporto debito-pil” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/03/fiscal-compact-fine-corsa-dalla-ue.html

Pro consolatio afflictorum – Notizia d'agenzia: “Per avere un orgasmo basta premere un bottone. E' stato brevettato un dispositivo che consente di raggiungere la vetta del piacere senza la "scocciatura" del sesso. Un po' come nella commedia Il dormiglione di Woody Allen dove per raggiungere lo scopo c'era l'"Orgasmatron". Ebbene, la fantasia è diventata realtà a patto di andare sotto i ferri. Sì, perché il macchinario è progettato per essere impiantato e si serve di elettrodi nel midollo spinale per far giungere all'acme del godimento. Il congegno è stato messo a punto dalla Concordia University di Montreal e descritto su New Scientist...”

Farsa emiliana - Stop al consumo di suolo (per finta) - Scrive green Report: "E' ormai pubblico il disegno di legge regionale della Giunta Errani, denominata “Riduzione del consumo di suolo, riuso del suolo edificato e tutela delle aree agricole” e si rivela una grandissima delusione. Una proposta che testimonia la volontà di non cambiare nulla facendo un regalo alla parte meno innovativa del mondo produttivo regionale, che vive sulla speculazione edilizia. - non si mette alcun limite numerico al consumo di suolo - non si individuano strumenti per rendere più costoso l’utilizzo del suolo vergine, e togliere quindi spinta alla speculazione derivante dal cambio di destinazione d’uso dei terreni - non si pone l'obiettivo temporale di arrivare al consumo di suolo netto zero, in tempi ragionevoli"

Roma. Agricoltura responsabile – Scrive ISDE: “Si è svolta a Roma, mercoledì 5 marzo 2014, nell'ambito di una indagine conoscitiva volta alla valorizzazione delle produzioni agroalimentari nazionali, con particolare riferimento all'Esposizione universale in programma a Milano il prossimo anno (Expo 2015) , una audizione presso la XIII Commissione (Agricoltura) della Camera dei Deputati. La dottoressa Antonella Litta, referente dell'Isde, nella sua premessa ha evidenziato come acqua, aria, energia, terra, agricoltura e cibo siano connessi da un rapporto indissolubile, dinamico e naturale e che è proprio nel rispetto di questo legame che si misurano nel concreto anche le scelte in favore di un ambiente sano, della salute e il vivere secondo dignità, democrazia e pace dell’intera umanità...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/03/isde-per-una-agricoltura-responsabile-e.html

Caldarola. Lettura - Scrive Chicca: "Lo lessi in un giorno e da allora non sono più lo stessa. E ogni volta che lo rileggo scopro cose nuove... Forse il mondo si divide in due categorie: chi ha letto “Il Piccolo principe” di A. De Saint-Exupéry e chi non l’ha ancora letto. Serenata al piccolo principe al Teatro Comunale di Caldarola (MC). Sabato 15 marzo alle 21,30. Info. chicca.o@email.it"

Guardie per l'ambiente – Scrive Vigilanza Ambientale: “L'Ass. Nazionale Guardie per l'Ambiente organizza in tutta Italia corsi gratuiti di formazione per guardie da destinare al proprio servizio di vigilanza nazionale. Alla "Guardia per l'Ambiente" è attribuito il compito di informazione e intervento in caso di calamità naturali e di protezione civile. In particolari aree tematiche, se nominata guardia particolare giurata, svolge anche attività di vigilanza. L'iscrizione al corso è gratuita e aperta a tutti i soci, previa domanda di iscrizione. Info. admin@vigilanzambientale.it”

Emisferi cerebrali. Destra/sinistra – Scrive Ciro Aurigemma: “Vediamo cosa dicono i recenti studi scientifici basati su tecnologie, dette ‘Brain imaging’, che permettono di vedere quali parti del cervello si mettono in funzione maggiormente durante certi pensieri, parole e azioni. Da queste ‘mappe del cervello’ risulta che il pensiero razionale e il linguaggio attivano nella maggior parte dei casi l’emisfero sinistro, che e’ simile a un computer, in quanto accumula i dati delle esperienze in memoria e li ripete su richiesta. La parte destra del cervello e’ attivata dalla musica, dal linguaggio non-verbale, che e’ fatto di intonazioni della voce, sguardi, gesti, mimica facciale, ecc. e dalla creatività, che e’ la combinazione originale di elementi presenti in natura...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/03/emisferi-cerebrali-uomodonna.html

Destra.. sinistra... la differenza sta nell'uso che se ne fa. Ciao, Paolo/Saul
…............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando si parla di persone definite come 'dèmoni' (o streghe e stregoni), non si intende riferirsi alla loro 'natura ultima'... ma solo al loro stato temporaneo... così come qualcuno può riferirsi ai 'buddha' (o esseri illuminati) e agli 'individui ordinari'... Nella Verità Ultima non ci sono differenze... Ma su questo 'piano ordinario della manifestazione samsarica', è ciò che uno dice e fa che lo rende un santo o un diavolo... Quando c'è avversione, acredine, rabbia, volontà di ferire e offendere, malalingua, non si può certo dire che una simile persona stia praticando il Dharma (sia esso Chan, Zen, o qualunque altra forma spirituale).... E' l'intenzione, quella che conta... Se non c'è la minima volontà di danneggiare chicchessia... anche se l'altro può sentirsi danneggiato, questo è un SUO problema karmico... una interpretazione del SUO EGO personale..” (Aliberth Mengoni)




Nessun commento:

Posta un commento