Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 21 marzo 2014

Il Giornaletto di Saul del 22 marzo 2014 – Acqua santa, Nicoletta incatenata contro gli OGM, Homo Americanus, pubblica insicurezza, caro ci costa il caro estinto, meditazione e pranayama...



Care, cari,

oggi è la "Giornata Mondiale dell'acqua" indetta dall'ONU per sensibilizzare sull'importanza dell'acqua per tutti i popoli, contro lo spreco e contro l'inquinamento. Risulta che almeno un miliardo di persone soffrono per la scarsità d'acqua. La risorsa vitale “Acqua”.. che pur non aumentando né decrescendo sin da quando il pianeta è abitabile ed ospita la vita.. viene ridotta sempre più nella sua forma utilizzabile... Ovvero l’acqua non manca quel che manca è l’acqua potabile.. Ed è con questo meccanismo diabolico che le multinazionali si preparano a sfruttare l’oro blu, l’elemento di cui nessun essere umano e vivente può fare a meno. Ed anche in Italia, malgrado il referendum, in modi striscianti la privatizzazione procede.. in forma di nuove licenze minerarie per acqua minerale, in forma di aumento delle tariffe dell’acqua pubblica, in forma di sfruttamento inconsiderato delle falde e delle sorgenti, in forma di inquinamento di tutte le acque di superficie, etc. etc. Si arriverà al punto che l’acqua potabile residua sarà talmente poca che per forza di cose sarà venduta a peso d’oro….. e perciò di fatto “privatizzata”… Se non si opera per il riuso delle acque bianche, per la depurazione delle nere e per il risparmio idrico.. quel momento si avvicinerà sempre più.. in barba alla volontà popolare che ha stabilito che l’acqua è un bene comune. Rispettiamola dunque!

Udine. Resoconto di un incatenamento – Scrive Nicoletta Doro: “Il 17 marzo 2014 ho manifestato la contrarietà alla coltivazione, commercializzazione e legalizzazione degli Ogm-organismi geneticamente modificati, incatenandomi davanti alla sede di Udine della Regione Friuli. Non è stata una scelta facile. Ho riflettuto molto, prima di compiere questo gesto, ad ogni effetto e ripercussione che avrebbe potuto avere, ma le motivazioni erano talmente importanti da mettere in secondo piano ogni perplessità su un gesto così forte. Nei giorni precedenti ho fatto richiesta alla Questura di Udine per poter manifestare, comunicandone tutti i dati attraverso due fax...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/03/21/udine-doro-nicoletta-incatenata-davanti-alla-regione-friuli-per-protesta-contro-gli-ogm/

Milano. Lavoro creativo – Scrive Silvia: “Vi segnalo che il 5 e 6 aprile io e Francesca Bascialli faremo un Seminario di Lavoro Emotivo e Corporeo a Milano. Venerdì sera, 4 aprile, ci sarà la proiezione gratuita del dvd di Willi Maurer Imprinting-La fonte della pace con cerchio di condivisione finale. Info. silvia@lacasotta.org

Malano. M5S in difesa dei ruderi antichi – Scrive Stefano Fiori: “Il Movimento 5 stelle, a seguito di una serie di segnalazioni da parte di cittadini sull’intervento di “restauro” realizzato nel Monastero Benedettino di San Nicolao (XII sec.) sito nella Selva di Malano (Soriano nel Cimino) e sulla sua definitiva chiusura al pubblico tramite la realizzazione di una rete elettro saldata con tanto di cartello affisso di proprietà privata, ha depositato in data 19/03/2014 alla camera dei deputati una interrogazione...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/03/soriano-nel-cimino-m5s-in-difesa.html

Audience forzata – Scrive G.M.: “Non è assolutamente vero che “Nell'attuale regime di "plebiscito dell'audience" il leader carismatico, si chiami esso Berlusconi, Obama o Renzi, parla direttamente al popolo bypassando il rapporto con le istituzioni e con l’elezione rappresentativa, gestita non dai partiti, ma dai tecnici dell’audience" Renzi è transitato grazie ad una campagna a tutto tondo, in cui da Linea Notte a Rete 4 hanno tutti spinto per la sua leadership. Anche solo un 50% di dissenso avrebbe ribaltato i risultati. E' vero un altro elemento: quando vogliono far transitare un leader sono molto accorti a non presentare nessuno in grado di offuscarlo ! Sfido chiunque a trovare due cessi meno capaci di Cuperlo e Civati per il fiorentino che non ha nulla, tranne la lisca nel parlare e il passato da boy scout e da quizzaiolo: un vero FALLITO, che svolgerà il suo ruolo con una fedeltà assoluta, visto che non vale un cazzo (altra caratteristica tipica dei leader prescelti al giorno d'oggi - che non valgano un cazzo e che siano anche frustrati: pensate a Sarkozy ... o alla Merkel!)”

Homo Americanus – Scrive Uriel Fanelli: “Lo spettro dell'americanità attualmente copre quasi tutto lo spettro caucasico, comprende qualcosa di afroamericano, e riesce ad inglobare i tratti caratteristici di qualsiasi immigrato di seconda, terza generazione. Tutto il resto è già fuori, e sono pronto a scommettere sul comportamento della curva di Gini americana riguardo a chi sta fuori dalla definizione estetica di "homo americanus". Ovviamente, quello verso il nazismo -o un suo equivalente americano- è un cammino lungo. Sino a quando non ci sono crisi economiche evidenti, la nazione non si mette mai nelle condizioni di compiere scelte che richiedano una rinuncia, così non si pone mai nelle nelle condizioni di decidere chi sia americano e chi no, ovvero chi meriti di vivere in USA e chi no, ed in seguito, chi meriti di vivere in generale e chi no....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/03/21/uno-spettro-si-aggira-nel-mondo-degli-spettri-homo-americanus/

Sull'orlo del precipizio – Scrive WSI: “La nostra civiltà ha le ore contate. Secondo un nuovo studio promosso dal Goddard Space Flight Center della Nasa, ci restano solo alcuni decenni prima che tutto quello che conosciamo e possediamo collassi. Il report sconvolgente, scritto dalla matematica Safa Motesharrei del National Socio-Environmental Synthesis Center insieme a una squadra di esperti di scienze sociali, dice chiaramente che la civiltà moderna sta volgendo al termine.”

Commento di Mirella S.: “...a chi pensa che l'umanità non abbia futuro. Ricordo le nostre nonne che facevano figli sotto i bombardamenti dei tedeschi. Così agisce una umanità non schiava. Invece ora, pur stando mille volte meglio di quella generazione ci siamo facendo condizionare dai disastri annunciati. Niente di peggio per vivere una vita orribile. Io non ci sto...”

Pubblica insicurezza. Tagli alle forze dell'ordine – Scrive Carlo Mercuri: “...questa riduzione di risorse significa per la Polizia già oggi avere duemila agenti in meno a Roma, mille a Milano, Napoli e Palermo, e via diminuendo. L'equazione è *meno risorse meno sicurezza.* Si pensi al taglio del 44 per cento dei fondi destinati all'acquisto di benzina per le volanti! Ha spiegato il capo della Polizia, Alessandro Pansa: «Ogni tanto qualcuno mi chiede di aumentare i livelli dei controlli in alcune città. Voglio essere chiaro: oggi non siamo in grado di accrescere la sicurezza in nessuna parte del territorio. Non è pensabile che noi possiamo offrire lo stesso servizio di sicurezza al cittadino che offrivamo qualche anno fa»... “ - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/03/pubblica-insicurezza-forze-dellordine.html

Disinteresse verso la conoscenza dei fatti – Scrive Nadia: “Io sono stata con mio marito a qualche conferenza (Emilia, Piemonte) e comunque ci teniamo sempre informati e divulghiamo sempre e comunque. Non siamo noi che dobbiamo sapere, ma bisogna far sapere in modo concreto agli altri (alla massa, che a prendergli il viso e alzarglielo al cielo non vede ugualmente) e come ripeto non ne ho le capacità purtroppo, ci ho provato ma non sono abbastanza credibile forse perché non sono così preparata in tutti i campi. Quei pochi che apprendono e capiscono a loro volta divulgano, ma alla fine le risposte di quelli che ci ascoltano sono sempre le stesse: che dobbiamo fare? Perché chi potrebbe fare veramente qualcosa non lo fa? Perché si parla e basta? Sono solo convinta di una cosa, la soluzione è tutta nella TV, se lo dice la TV la gente crede e si muove altrimenti niente, la gente guarda la TV e ascolta e crede alla TV…purtroppo. Vuoi un esempio concreto? Abbiamo un caro amico agricoltore al quale abbiamo spiegato per filo e per segno la situazione meteo (diciamo così) e tutte le conseguenze, OGM e non; alla fine di tutto il discorso quando ci ha detto la marca di semenze che usa e noi gli abbiamo detto che fa parte della “lista”, lui ci ha risposto che non ci crede e che non è vero (con sguardo e sorrisino come per dirci: ma voi siete fuori di testa). Che dire? Buona giornata”

Mia rispostina: “Cara Nadia, il convincimento che sorgesse da interventi fatti in TV sarebbe una forma passiva esattamente come tutto il resto della “cultura” imperante che passa dai media e quindi non comporterebbe un reale cambiamento ma solo aggiunta di ignoranza all'ignoranza. La via migliore è quella del coinvolgimento diretto. In questo caso è vero che i “numeri” sarebbero piccoli e magari ci esponiamo all'irrisione. Il risultato dipende dalla onestà e sincerità con la quale trasmettiamo il messaggio e dalla maturazione del nostro interlocutore. L'intelligenza non può essere imposta è il risultato di un processo di crescita individuale. Però se un messaggio è sincero lascia sempre una traccia anche se lì per lì non viene accettato, perché la nostra tendenza come primati è quella dell'imitazione...”

Tantra Cosmico Stellare – Scrive Tullia Turazzi: “Esistono mondi e dimensioni che fanno parte, come ogni cosa visibile ed invisibile della Coscienza Unica Cosmica. In questi mondi altri, che noi chiamiamo extraterrestri o loka paradisiaci o in mille altri modi, ci si ama e unisce in modo molto diverso da ciò che conosciamo e facciamo qui sulla terra di terza dimensione. In queste altre frequenze più elevate, le anime si incontrano in modo sacro e totale e la dualità e’ molto meno delineata, solo veli sottili separano il tu dall’io...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/03/tantra-cosmico-stellare-di-tullia.html

Scie in Gallura - Scrive Olbianova: “Spettacolari scie chimiche nei cieli galluresi, il fenomeno è apparso ben visibile. Chi non crede che si tratti di normali scie di condensazione provocate da gas di scarico degli aerei, ieri pomeriggio ha assistito ad un inquietante spettacolo che si è manifestato nei cieli galluresi. Un reticolato di linee bianche, a forma si stella di Davide, si è materializzato poco prima del tramonto”

Il caro estinto. Gli affari sono affari - ...che resti una traccia del nostro percorso è certo. Sia nella psiche collettiva che nella materia. Ma siccome il messaggio è di carattere "energetico" non c'è necessità che la Terra lo conservi per mezzo del cadavere. Il messaggio è già presente, E' presente prima come dopo... Dai tempi più remoti, da quando cioè ci si illuse che è possibile “ingannarsi” sulla scomparsa dell’io individuale o sulla procrastinazione della vita corporale, l’uomo ha continuato a seguire il mito della lunga vita o della vita oltre la vita. Pian piano offuscato il miraggio della immortalità fisica (ma ancora ci si prova con i trapianti, etc.) ecco che l’uomo si è adattato a credere nella continuazione dell’io in un aldilà.…- Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/03/il-caro-estinto-la-morte-e-il-piu.html

Castelfidardo. Passeggiata notturna – Scrive Riccardo Mencarelli: “Vi invito per domeniica 30 marzo ad una escursione notturna nella Selva di Castelfidardo. Appuntamento alle 20,30 davanti alla chiesa di Crocette di Castelfidardo. Il percorso è di circa 2 chilometri (poco più di un'ora di cammino); venite con scarpe robuste dalla suola in gomma artigliata; abbigliamento possibilmente chiaro; una piccola torcia da usare solo in caso di emergenza. Non essendo presente la luna e fidando nel cielo sereno, nel fitto della vegetazione del bosco ci confronteremo con il buio quasi completo; superati irrazionali timori e preoccupazioni pretestuose, come freddo, umidità, animali feroci, briganti ed ogni altra giustificazione assurda, cammineremo sereni, i nostri sensi si raffineranno e verremo pervasi da sensazioni insolite e gradevoli. Quando usciremo dalla volta alberata del bosco, quella del cielo ci apparirà così fulgida che ne verremo commossi. Info. mencarelliriccardo2@libero.it

Meditazione e pranayama - ...la capacità di mantenere “stabile” l’energia vitale è legata alla volontà. Una proiezione di pensiero fortemente concentrata compie diversi miracoli e questo lo osserviamo anche attraverso gli studi sempre più evoluti sulla forza del pensiero: telecinesi, telepatia, teleforesi, etc. Il fatto è che già secondo il sistema yoga classico, quello di Patanjali, si collegavano tali poteri mentali alla pratica del controllo del respiro. Soprattutto nella fase prolungata di “kumbaka” (ritenzione) in cui lo stato di coscienza è forte e determinato, per la pressione percepita allo stato vitale in sospensione. Ma dal punto di vista della quiete mentale i santi, come Ramana Maharshi, raccomandano una respirazione regolare, con ritenzione limitata alla consapevolezza del “Soham (io sono questo)”. Infatti nel respiro affannoso, sia nel piacere che nella paura od in altri stati mentali alterati, la mente non è mai serena ed il corpo sussulta in agonia parossistica... - Continua:

Pronti.... via! Ciao, Paolo/Saul

…............................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"Lo scopo della vita è vivere,
e vivere significa essere consci,
gioiosamente,
ebbramente,
serenamente,
divinamente consci."
(Henry Miller)

….................................

"Your mistake lies in your belief that you are born. You were never born nor will you ever die. Everything must be scrutinised and the unnecessary ruthlessly destroyed. Believe me, there cannot be too much destruction. For in reality nothing is of value. Be passionately dispassionate" (Nisargadatta Maharaj)


..........................................


Commento di Antonio Pantano: "Caro Paolo, leggo  l'amenità espressa da Mirella S. "le donne che facevano figli sotto i bombardamenti dei tedeschi". La poverina ha NOZIONI confuse! Chiedile dettagli! Quali "bombardamenti" furono effettuati dai "tedeschi"?
Nella prima guerra mondiale alcuni, su Verona, per esempio, dagli austriaci.
Nella seconda guerra mondiale i tedeschi effettuarono qualche bombardamento a Bari nel 1944, colpendo navi americane cariche di gas proibiti che procurò migliaia di morti, dei quali mille italiani, a causa dei contenuti (certamente per uso "liberatorio") di quelle navi destinati alla parte d'Italia da INVADERE [l'espressione INVASIONE dell'Italia, la pubblicò nel 1947 Myron C. Taylor, ambasciatore personale di Roosevelt presso Pio XII, in un suo testo che possiedo, edito in italiano da Garzanti nel 1948 - gli Alleati hanno SEMPRE definito la guerra in Italia di "INVASIONE e OCCUPAZIONE", e MAI altrimenti!]. Altri bombardamenti (pochissimi!) al sud.
Ma io ch'ero bambino, e vissi tra Brescia, Alessandria, Valenza, Verona, posso testimoniare - senza essere smentito - che l'Italia settentrionale, ove vigeva la Repubblica Sociale Italiana (quella che gli IGNORANTI chiamano impropriamente "di Salò", luogo ove non era alcun ministero!), fu bombardata da aerei britannici ed americani per migliaia di volte in due anni, con oltre 90.000 vittime civili. Oltre le "dosi" di bombe elargite sulla penisola prima del 23 settembre 1943."

...............................................


Commento di Marco Bracci: "Un’osservazione sul comportamento in generale degli esseri umani. Di fronte agli avvertimenti su imminenti eventi catastrofici, l’uomo fa poco o nulla, forse per scaramanzia, forse per paura di perdere quel che ha raggiunto, forse perché è talmente preso dai suoi problemi personali che non vuole aggiungere ad essi anche i problemi che ha in comune con i suoi simili, e quindi gli appelli degli scienziati o di altri autorevoli personaggi finiscono sempre o quasi nell’oblio.
Ma ancor più non vengono ascoltati gli appelli e le raccomandazioni divine, si, divine: già negli anni ‘80 del XX secolo il Cristo, tramite la Sua profetessa per la nostra epoca, disse, quando ancora la scienza non si sognava nemmeno di parlare di clima, che continuando come stavamo facendo avremmo presto raggiunto la soglia di massima sopportazione dell’organismo Terra e che il cambiamento climatico e il salto dei poli sarebbero stati conseguenze inevitabili, con tutte le problematiche del caso. Che il cambiamento climatico è un problema e non uno scherzo lo stiamo constatando, il salto dei poli lo vedremo a breve. Ma il menefreghismo generale continua a trionfare ancora. Siamo proprio “de coccio”.

Nessun commento:

Posta un commento