Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 2 marzo 2014

Il Giornaletto di Saul del 3 marzo 2014 – Sebastopoli ci aspetta?, 8 marzo sincretico, superior stabat lupus, maschile e femminile complementari, colpo di stato delle banche, samsara...



Care, cari,

Sebastopoli ci aspetta? – Ieri mattina il cappuccino bollente, bevuto al baretto di Treia, quasi mi andava di traverso. La ragione è semplice mentre sorseggiavo leggevo le notizie a tutta pagina, e su più pagine, della crisi in Ucraina. Pareva un bollettino di guerra. Anzi sembrava che si volesse avvertire la popolazione che la guerra è imminente. La guerra di Russia si avvicina?... – Prosegue con articolo di Vincenzo Mannello: “Arriveranno i bersaglieri in Crimea al seguito delle truppe UEiste della Nato? Eh, mica è una cavolata pensarlo..” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/03/sebastopoli-flik-e-flok-armi-e-bagagli.html

Commento di F.P.: “Ascoltando il telegiornale ho appreso che Obama intima alla Russia di fermarsi.... al di là del torto e della ragione, la frase è quantomeno curiosa, ricordando Iraq, Afghanistan, Iran, Siria, Venezuela, etc etc etc e le varie missioni 'umanitarie' degli USA..”

Commento di I.O.: “La necessità di garantire unità, sovranità, inclusività e integrità (bla, bla, bla) territoriale dell'Ucraina è stata sottolineata dal ministro (?) degli Esteri Mogherini in una "conference call" con l'Alto (cm 160) Rappresentante Ue per la politica estera Ashton e con altri colleghi. ..la Mogherini non ha ancora capito dove si trova l'Ucraina...ma, se volete seguirla....armatevi e partite, la Russia vi aspetta!”

Neosofismo di Popper – Scrive Paola Botta Beltramo a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2014/02/neo-sofismo-razionalita-di-popper-o-del.html -: “Se per sinderesi si intende aver cura del proprio sentire, del proprio capire o desiderio di intendere la realtà, si può ben comprendere come siano vere le affermazioni qui riportate  se si pensa che in medicina anatomia, fisiologia, antropologia, biologia, genetica ecc. l’anima non è più menzionata. Le scoperte del dr. R.G. Hamer sono iniziate dal...” - Continua in calce al link segnalato

Superior stabat lupus.. - Scrive Fabrizio Belloni: “Obama, il Consiglio europeo, la Nato, ma soprattutto i "poteri forti" bancari e finanziari dell'occidente levano alti lai, ululati dolorosi, scandalizzate espressioni di offesa civiltà, per la reazione di un uomo che ha gli attributi, stufo marcio di provocazioni montate ad arte. Come prevedevo e come doveroso, il "veneto" Putin (trisavolo proveniente dal vicentino) ha mostrato i muscoli e ha detto basta. Basta all'ingerenza dell'ashkenazita Soros, uomo dei sionisti Rothshild, quelli della Golman Sachs, che da tempoopera per destabilizzare l'Ukraina, giocando sulla divisione geo-etnica fra ovest, vicino all'Europa della NATO, ed est, russofono e filo Mosca. Le manifestazioni di Kiev, foraggiate e montate..” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/03/02/ucraina-%E2%80%9Csuperior-stabat-lupus-longeque-inferior-agnus%E2%80%9D/

Intervento di Vincenzo Zamboni: “Bisogna pur chiedersi, a volte: "cui prodest"? Le multinazionali di guerra (Boeing, General Electric, Looked Martin, Northomp, Monsanto), assieme alle bande armate di contractors, come le Blackwatr di Prince (erano circa 100.000 i contractors privati, metà delle forze Usa, quando entrarono a Baghdad), hanno guadagnato cifre da capogiro in questi vent'anni di guerre coloniali..” - - Continua in calce al link sopra segnalato

A proposito di “ebrei” ashkenaziti, menzionati nell'articolo di Fabrizio Belloni, debbo ancora una volta precisare che non si tratta di “ebrei originari” bensì di conversi di origine khazara, leggere l'articolo esplicativo:

Vaticano. Requiem – Scrive Incontri Mediterranei: “In commemorazione delle vittime del terremoto e dello tsunami del Giappone: REQUIEM di W. A. Mozart. Orchestra Sinfonica Gioacchino Rossini; Coro San Carlo di Pesaro, Coro degli studenti giapponesi provenienti dalle zone colpite; Daniele Agiman, Direttore; Masahiro Shimba, Tenore. Martedì 11 marzo 2014, ore 20.00, Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura. Ingresso libero. Info. incontrimediterranei@cittadiorte.it”

Agricoltura familiare in atto – Scrive Agribio E.R.: “Da una proposta del CISA (Comitato Italiano per la Sovranità Alimentare), si è avviata la costituzione del Comitato Italiano per l’Anno Internazionale dell’Agricoltura Familiare (AIAF), lanciato dall’ONU e che si svolge nel 2014. Il Comitato può essere composto da un gruppo di organizzazioni della società civile (agricole, pastori, organizzazioni contadine, ONG, indigeni, pescatori, etc.) che decidono di organizzarsi per promuovere l'AIAF e i suoi obiettivi nel proprio paese, dando priorità e protagonismo alle organizzazioni contadine. L’agricoltura familiare è gestita da una famiglia e dipende prevalentemente dal lavoro familiare non stipendiato, sia femminile che maschile...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/03/costituzione-comitato-per-lagricoltura.html

Verona. Cemento e tangenti – Scrive Salviamo il Paesaggio: “L’arresto di Vito Giacino, ex assessore alla pianificazione, ex vicesindaco e soprattutto ex braccio destro del primo cittadino del Comune di Verona, Flavio Tosi, per circa sette anni, impone una seria riflessione sull’attendibilità degli strumenti urbanistici approvati durante il periodo in cui ha operato”

Maschile e femminile sono complementari – Scrive Franca Oberti: “Da che esiste la Terra, tutte le sue creature sono divise a metà: femminili e maschili. In certe culture è prevalsa la figura femminile, in altre quella maschile. Ciò non faccia pensare che si è uguali, anzi! Si è complementari, questo sì, ma occorre anche l'umiltà di ammetterlo e spesso, in certe società e in certi secoli, questa umiltà è mancata al genere maschile, mettendo a repentaglio l'equilibrio della natura. L'uomo, definito creatura pensante, ha completamente travisato i compiti che ha nei confronti della sua specie, nei confronti della Terra e delle altre creature. L'uomo, come genere maschile, da duemila anni sta conducendo una battaglia nei confronti del suo genere complementare e sta arrivando allo stravolgimento epocale di Madre Terra. ..” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/03/il-maschile-ed-il-femminile-sono.html

Savignano. Teatro e finanza – Scrive Monica: “Domenica 9 marzo 2014 alle ore 20,45 al Teatro La Venere di Savignano lo spettacolo “Finanza Killer” con Fabrizio De Giovanni della compagnia teatrale Itineraria. Info. 331.1203333"

Il colpo di stato di banche e governi – Scrive Alessandro De Maio: “Il libro di Luciano Gallini Questo libro tenta di risvegliare l'attenzione di chi ha distolto lo sguardo dai suoi beni, permettendo ad una organizzazione di borseggiatori di depredarlo. Il sistema economico infatti si è "evoluto" in finanziario, somigliando sempre di più alle organizzazioni criminali che, inquietanti anche nel loro modo di agire alla luce del sole, si muovono prepotenti per il raggiungimento del loro scopo di sopravvivenza, soldi per fare soldi, cercando di allontanarci dalla realtà. La missione di questo nuovo ordine mondiale è quindi diretta a modificare il senso della vita esclusivamente a vantaggio di chi controlla e gestisce il potere condizionando, fino a "commissariarne" i governi e "democraticamente" depredarne le loro sovranità....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/03/il-colpo-di-stato-di-banche-e-governi.html

Commento di Patrizia Principi: “Ottantacinque persone su questo affascinante e confortevole (per loro di sicuro) pianetino posseggono una ricchezza pari a quella di 3 miliardi e mezzo di persone, cioè lo 0-virgola-moltissimi-zeri-virgola-uno della popolazione ha un reddito pari a quello del 50 per cento più povero. La cifra, diffusa dall’Oxfam, è al di là di ogni immaginazione, provoca una specie di vertigine. In ogni paese del mondo c’è un grafico con due linee ben distinte: uno schizza verso l’alto, ed è la quota di ricchezza dei pochissimi super-ricchi, l’altra precipita verso il basso, ed è l’aumento della povertà dei moltissimi più poveri. Negli ultimi trent’anni la parte di ricchezza detenuta da pochi è aumentata ovunque e la quota di povertà distribuita tra gli altri è aumentata anche quella. Ovunque.”

Commento di J.R.: “Ma chi lo spiega a tutti quelli che non leggono ma seguono solo la tv ed i quotidiani peni di giornalisti disonesti intellettualmente e quindi votano sempre gli stessi e che sono stati e sono i responsabili ?”

Mia rispostina: “Facciamo del nostro meglio con i mezzi che abbiamo a disposizione. Forse i deputati e senatori del M5S potrebbero aiutare denunciando i fatti”

Il nucleare che incombe - Mentre la situazione politica diventa incandescente, con rischio di guerra... in cui il nucleare tattico e strategico potrebbe giocare la sua parte vediamo che anche sul fronte dell'energia nucleare civile i danni sono evidenti... Un solo esempio su tutti: il disastro di Fukushima. Senza considerare la pericolosità dei depositi di scorie delle centrali cosiddette "sicure" ed altre facezie. Scrive Emilio Del Giudice: “…Ma allora perché c’è la corsa al nucleare? il nucleare è anche militare e allora, siccome le società non democratiche si basano sulla violenza, e le società democratiche si basano sulla truffa e sull’inganno, bisogna convincere le persone che lo Stato opera solo a fin di bene, non prepara la guerra e se c’è una guerra è solo in risposta ad un’aggressione esterna. Il nucleare civile è un modo per occultare il nucleare militare..” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/03/02/la-ricerca-sul-nucleare-civile-e-parte-dellinganno-del-nucleare-militare/

Viterbo. Consulta culturale - Scrive M5S: "Presentata in Consiglio da M5S la mozione avente per oggetto l’istituzione della Consulta comunale per la cultura.Le Consulte Comunali sono previste dal Comune di Viterbo, con “Regolamento per l’istituzione delle consulte comunali” e formate da tutte le forze cittadine che ne vogliano far parte per ciascun settore di interesse. Info. grilliviterbesi@gmail.com"

La farsa di Avaaz – Scrive F.P.: “Non firmate le petizioni di AVAAZ! E' tutto una falsa! Guardiamoci bene da questi lavaggi del cervello e prendiamo le distanze da questi specchietti per le allodole, volti a salvaguardare gli interessi del pianeta solo quando questi non collidono con quelli dei paesi amici. Guardiamoci bene da chi profetizza la pace e permette l’invasione della Siria o il mantenimento delle truppe occidentali in Afghanistan. Perché di questo si tratta. Non facciamoci fregare!”


Le primarie di Spilamberto – Intervento di Franca Oberti sull'articolo http://retedellereti.blogspot.it/2014/03/spilamberto-2-marzo-2014-primarie-pd-e.html -: “Carissima Caterina, ho letto tutto il tuo articolo sulle primarie di Spilamberto. Ti ho percepita proprio come una persona tenera, obiettiva e pronta a “dare una mano”, cosa che anch’io ho fatto tanti anni fa. Non ero nella posizione di Daniela, ero in quella dei suoi sostenitori e ho creduto che, una volta saliti sugli scranni, avremmo avuto ognuno qualcosa da fare...” - Continua in calce con risposta di Caterina e mio commentino

Il nuovo che avanza... ed il renzie mascherato – Scrive Luigi Caroli: “...arriva baldanzoso il giovane messia. Piddino con ascendenze forzitaliote? Conferma l'uomo sceso a Roma dopo aver dato prove a Milano d’aver la corruzione come ragione di vita. Chiama a riempire – almeno parzialmente – fabbriche inoperose una signora che ha svuotato o venduto o portato all’estero le sue per accrescere i gruzzoli nei paradisi fiscali. Nomina signore di bell’aspetto che hanno appreso la politica razzolando nei talami delle mansarde romane con insegnanti solo apparentemente austeri. Chiama a occuparsi dell’economia il consulente dell’uomo che voleva rottamare ma da cui verrà – non ci vorrà molto – rottamato. E i ministri giovinotti? Sono in evidente conflitto d’interessi. Per alcuni è palese il conflitto con la materia che dovrebbero amministrare ma di cui hanno solo un vago sentore. Stanno affilando i forchettoni una cinquantina di sottosegretari. Il messia twitterà il verbo: RUBARE. Per sé e per gli amici..” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/03/il-nuovo-che-avanza-e-il-renzie.html

Commento di Paolo Danieli: "...non era giusto dare un giudizio su Renzi prima che cominciasse a fare il capo del governo. Però come non notare che ai primi quattro passi che ha fatto ha pestato quattro merde?"

Mio commentino: “Sono un po' a disagio quando debbo parlare di renzie, non so da che parte prendere il “pesce”, dalla testa o dalla coda?..”

Treia. 8 marzo sincretico - Nell'antica Roma l'8 marzo era guardato come giorno fasto: "ottavo giorno prima delle idi, sorge la Corona (Ovidio) - "sorgono i Pesci dalla parte ove soffia Coro, il vento del settentrione" (Plinio). Nell'antico calendario lunare cinese questo è il momento degli "insetti eccitati", in cui la vita risorge vigorosa ma dolce, come un brulichio sussurrante d'insetti. In questo periodo armonioso della prima fioritura l'animo si scioglie e la mente si predispone al buongusto ed alla innocente meraviglia, ognuno si sente portato a prediligere la persuasione (come appunto in sintonia con l'aspetto benevolo e paterno di Marte) piuttosto che la forza. Quindi non è necessario seguire le norme alla lettera ma intuirne il senso adeguandovisi. Questo è un momento perciò altamente educativo ed è importante che la predisposizione comportamentale sia adeguatamente percepita e realizzata... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/03/treia-8-marzo-2014-alla-ricerca-del.html

Meglio pensare positivo... Ciao, Paolo/Saul

….......................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“Perché tutto è per sua natura vuota, infinite manifestazioni del naturale potenziale creativo della vacuità di tutti i fenomeni del samsara e nirvana può manifestarsi come un display infinito. Anche se tutte queste manifestazioni nascono, non è come se fossero permanenti quando sono lì e impermanenti, quando non ci sono più. Tutto nasce, come in un sogno o un come un illusione magica. E 'come un arcobaleno, che, anche se appare chiaramente in cielo, non è solido. E 'evidente ancora vuota. Ma la sua vacuità e l'aspetto non sono due aspetti distinti. Non è che l'arcobaleno essere presenti è un aspetto ed il suo essere vuota è un altro. L'arcobaleno è allo stesso tempo evidente e vuota, e non c'è altra vacuità che l'arcobaleno stessa. Lo stesso vale per tutti i fenomeni del samsara e nirvana: sono vuoti fin dal momento in cui appaiono.” (Dilgo Khyentse) 

Nessun commento:

Posta un commento