Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 28 gennaio 2016

Il Giornaletto di Saul del 28 gennaio 2016 – Italia velata, No agli F35 con bombe nucleari, CGIL e diritti del lavoro, finti ebrei dominano il mondo, la meditazione come affare...



Care, cari, cosa cambia? Il berlusca da Arcore, ai suoi tempi d'oro, baciava le mani a Gheddafi in visita a Roma, poi appena gli USA scomunicano il Rais ordina agli aerei di bombardare la Libia, dichiarando: "Sic transit gloria mundi". Finalmente il trombatore viene spodestato e sale sul trono il ducetto fiorentino, renzie. Ligio a seguire i dettami USA egli osteggia l'Iran in tutti i modi durante le sanzioni economiche, poi gli USA cambiano idea ed immantinenti il renzie ordina accoglienze tronfiali a Rohani in visita a Roma. Addirittura, per non offendere la sua "suscettibilità", si velano le statue nude. Poi scoppia la polemica. L'Iran: "Noi non abbiamo mai chiesto di coprire le statue". Il renzie ed il ministro competente negano di aver impartito disposizioni in merito. La soprintendenza avvia una indagine e punta il dito su una funzionaria, la funzionaria fa ricadere la responsabilità su un usciere di turno, l'usciere accusa del fattaccio la ditta delle pulizie, la quale a sua volta licenzia una precaria che materialmente aveva posto i parallelepipedi attorno ai nudi. Giustizia è fatta! Voi vedete la differenza fra il berlusca ed il renzie?

Ahi serva Italia, di dolore ostello, 
nave sanza nocchiere in gran tempesta, 
non donna di province, ma bordello! 
Quell'anima gentil fu così presta, 
sol per lo dolce suon de la sua terra, 
di fare al cittadin suo quivi festa; 
e ora in te non stanno sanza guerra 
li vivi tuoi, e l'un l'altro si rode 
di quei ch'un muro e una fossa serra. 
(Dante Alighieri)

Roma. Il Rouhani censurato – Scrive Stefano B.: "Mi piace immaginare che pure Rouhani sotto la folta barba abbia riso dell'ipocrita zelo italico. Oppure no: di sera, in camera sua, ha pianto: anni e anni di rapporti diplomatici con l'Italia intessuti pazientemente per vedere finalmente un po' di donne ignude, almeno in effigie, e gli coprono tutto. Pover'uomo, dovrà rimanere con la curiosità, alla sua età: "Ma come
saranno 'ste femmine sotto panni?" Sognerà di lacerare con le unghie e con i denti quei parallelepipedi bianchi... Voleva i décolleté, gli han dato i separé!.." - Continua:

Commento di Carlo Migani: "Tonino Guerra raccontava che da bambino andava spesso in chiesa, una piccola chiesa di Rimini vicino al fiume Marecchia. Non perchè fosse religioso ma per vedere le sante nude del Cagnacci , un artista riminese del '600. Diciamo che Rouhani potrebbe sempre leggersi un'edizione illustrata e non censurata delle "Mille e una notte"...."

Commento di Pina Nuzzo: "Se noi andiamo là per rispetto della loro cultura ci mettiamo il velo in testa, se loro vengono qua per rispetto della loro cultura veliamo le statue. Il vetero femminismo diceva che la cultura in cui viviamo è omosessuale, cioè fondata sul riconoscimento reciproco dei maschi, sull'amore dei maschi per il proprio genere. Le nostre erano analisi lucide e abbiamo fatto il possibile per cambiare la società e i rapporti. In parte ci siamo riuscite, ma persistono figlie etero rivolte, che guardano ai padri e si alleano con i fratelli. Tutte, però, ci indignamo su Facebook. Andare in piazza da sole, magari quattro gatte con un po' di creatività, non è di moda, per delle statue poi. E l'alleanza tra maschi, tra culture, si rinsalda, trova i suoi aggiustamenti; tacendo su quanto accade di là, mortificando la nostra cultura di qua."

Italia milionaria – Scrive Sen. Roberto Cotti: "...il governo spende milioni di euro per ristrutturare i depositi che sul territorio italiano, in palese violazione del Trattato di non proliferazione nucleare (Tnp), custodiscono bombe nucleari sotto la giurisdizione statunitense. Bombe che è previsto siano caricate sugli F35. Lo scopriamo a più di un anno dalla stipula del contratto a firma della nostra Difesa, un atto tenuto secretato fino ad oggi. Giovedì 28 gennaio 2016, ore 15:30 - Sala Caduti di Nassirya, Senato della Repubblica, conferenza stampa su F-35 con armamento nucleare... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/01/27/roma-28-gennaio-2016-senato-della-repubblica-conferenza-stampa-m5s-per-dire-no-agli-f35-con-armamento-nucleari/

Sentirsi buoni e conoscere – Scrive Caterina Regazzi: "...per sentirsi buoni e sentirsi bene.... bisogna occuparsi solo di cose buone e belle? Ma se nella realtà che viviamo c'è anche del male, che dobbiamo fare? Ignorarlo? E diffondere le notizie negative (guerre, sfruttamento sull'uomo e sulla natura, malattie, egoismi, ecc.) è un bene o un male? Ne abbiamo parlato a lungo ieri, con Paolo... Viviamo in questa composita realtà, della quale non possiamo ignorare gli aspetti che non ci piacciono. E allora accettiamoli, conosciamoli, lavoriamoci sopra, prima di tutto dentro di noi..."

CGIL. Consultazione con gli iscritti per la Carta dei Diritti Universali del Lavoro – Scrive Tania Scacchetti: "....la CGIL ha preso una decisione straordinaria. Proporre alla consultazione degli iscritti una Carta dei Diritti Universali del Lavoro. La nostra organizzazione affronta questa nuova sfida procedendo ad una consultazione preventiva degli iscritti per ottenere un mandato pieno alla proposta di legge di iniziativa popolare volta alla realizzazione di una Carta dei Diritti Universali del Lavoro..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/01/la-cgil-propone-la-carta-dei-diritti.html

Attenti ai finti ebrei che dominano il mondo – Scrive F.B.: "I Rothschild non sono ebrei originali e non hanno linee di sangue con altri Ebrei. I Rothschild sono delinquenti Khazarian comuni, ma gli piace nascondersi dietro la parola Ebreo quando depreda le ricchezze delle persone. I veri ebrei discendenti di Sem, cioè i Sefarditi purtroppo sono solo il 7% di coloro che si fanno chiamare ebrei. Tutti gli altri sono gli Ashkenaziti, che poi sono i sionisti, e che nulla hanno a che fare con la razza ebrea. Pertanto questi abusivi non possono chiamare la Palestina come la loro terra promessa ne' parlare di antisemitismo perché loro non sono semiti..."


Commento di S.A.: "Un mio carissimo e fidato amico ungherese che si interessa ed approfondisce temi storici rilevanti mi dice che questi temono molto i magiari perché i magiari li conoscono bene e sanno chi siano i Kazari in realtà ..."

Commento di N.V.: "Mi dispiace molto che dei pazzi bellici banchieri abbiano ucciso e stiano ancora uccidendo . La comunità ebraica e tutti i rabbini onesti dovrebbero dire la verità. Gli ebrei semiti sono stati uccisi dagli ebrei sionisti. Gli ebrei sionisti hanno armato e finanziato ogni ideologia ed ogni rivoluzione armata perché armi e denaro sono di loro esclusiva proprietà mondiale. Non gli darei pena di morte o tortura ma per me sono e restano dei malati criminali..."

Il terrorismo conviene... a chi lo manipola – Scrive A.C.: "Per fortuna c’è chi ci aiuta a capire che sta succedendo nel mondo. Dalla Francia… “L’estremismo islamico non è un caso. E’ una organizzazione che esiste da molto tempo…si mette l’odio nei quartieri in difficoltà: è intenzionale, è una politica. Si mette l’odio, si selezionano questi giovani socialmente e psicologicamente sfavoriti, gli si offrono corsi d’addestramento militare. E cos’è questa organizzazione? Dei gruppi politici. Utilizzano il terrorismo come un’arma perché è efficace ed economica. Non è costosa.." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/01/il-terrorismo-conviene-chi-lo-manipola.html

Commento di Fulvietta: "Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, ha accusato il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, di "incoraggiare il terrorismo", dopo le parole di Ban sulla frustrazione dei palestinesi causata dall'occupazione israeliana, alla quale è "naturale resistere"...."

Basta con l'olocausto quotidiano – Scrive Marco Bracci a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/01/26/27-gennaio-e-lolocausto-quotidiano/ -: "Mi hai fatto commuovere. D’altra parte, gli olocausti di tutti i tempi, secondo me, sono dovuti proprio all’olocausto maggiore e sconosciuto, quello degli animali innocenti e indifesi....” - Continua in calce al link segnalato

Roma. Giornalismo ambientale – Scrive A Sud: "Scade il 31 gennaio il termine massimo per l'iscrizione al Master universitario di I Livello in Studi del territorio - Environmental humanities dell'Università Roma Tre. A Sud sta curando in particolare un Corso di giornalismo ambientale inserito nel programma didattico: Rappresentare narrare proporre l'ambiente e il territorio..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/01/a-sud-rappresentare-narrare-proporre.html

Sull'anarchia – Scrive Livio Cech: "Si, vabbe', ma all'atto pratico che fai gestisci singolarmente ogni situazione che una legge, o convenzione legale, ne consentirebbe millanta senza confusione?"

Mia rispostina: "...l'autogestione richiede maturità, infatti l'uomo non è ancora pronto per l'anarchia, magari si potrebbe cominciare con la democrazia diretta"

Pescara. Radici 2.0 – Scrive Ferdinando Renzetti: "Ciao Paulo, ti mando la locandina e la presentazione dell'evento "Radici" che si tiene domenica 31 gennaio 2016 a Pescara. Per presentare un po il luogo la situazione e il gruppo di lavoro ho raccolto tutti gli articoli usciti su diversi blog locali, sull'orto e sul laboratorio, li ho decontestualizzati per risaltare e riassumere quel che si è fatto in questi anni.." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/01/pescara-31-gennaio-2016-radici-nellorto.html

RAI. Canone in bolletta. La soluzione – Scrive Pierluigi Sabbatini: "Il governo vuole far pagare il canone tv con la bolletta dell’elettricità. Ma è una soluzione che separa imposta e fruizione del servizio. Per risolvere il problema dell’evasione basterebbe invece criptare le trasmissioni Rai. E si potrebbero così abolire anche i tetti pubblicitari.” Nel dettaglio si tratterebbe di riconferire “al canone Tv la natura di imposta associata all’effettiva fruizione del servizio”. Come? Utilizzando la tecnologia digitale e rendendo il servizio televisivo “escludibile”.."

La meditazione come affare – Scrive Mariana Caplan: "Negli ultimi 40 anni, l’Occidente è stato invaso da una marea di informazioni spirituali che ormai riempiono le pagine dei quotidiani, gli spettacoli televisivi e le riviste patinate a larga tiratura. Classi di meditazione sono offerte alle Nazioni Unite, perfino Hillary Clinton usa tecniche di visualizzazione e rilassamento, lo yoga è insegnato in molte grandi aziende e la vita di celebrità spirituali come Richard Gere, John Travolta e Tom Cruise è frequentemente oggetto della curiosità del pubblico. La spiritualità è diventata non solo popolare, ma anche un grande affare..." - Continua:

Un po' lunghetto questo Giornalettooo, ma merita! Ciao, Paolo/Saul

.......................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Guarderò tutte le terre come se fossero mie e le mie come fossero di tutti." (Lucio Anneo Seneca)




2 commenti: