Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 13 gennaio 2016

Il Giornaletto del 14 gennaio 2016 – Sauna a sessi separati, abitare efficiente, bombe buone e bombe cattive, meritocrazia e servilismo, schedatura elettronica, il fuoco di Novoli, spiritualità e laicità...



Care, cari, a proposito del rapporto fra donne europee e maschi musulmani. In Svezia hanno cambiato le regole della Sauna, non più promiscua ma sessi separati dovuto a molestie subite dalle donne e denunce; ora è impensabile che siano gli svedesi come diceva radio due (il ruggito del coniglio) facendo delle battute, ma è ovvio che è dovuto agli immigrati che non hanno avuto un percorso di rispetto della donna e disinvoltura verso corpi nudi. Ma in una sauna si tratta appunto di corpi nudi dove i testosteronici fanno fatica a controllarsi. A Colonia però non ci può essere stata questa obnuliscenza, i musulmani neanche bevono. Ricordo che a Genova la maggior parte dei black block erano ragazzetti inglesi impasticcati (da chi? E da chi pagati?)... (Pilar Castel)

Abitare efficiente e bio-sostenibile – Scrive Arpat: "Il miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici è da tempo considerato un obiettivo di intervento prioritario perché il settore immobiliare, residenziale, pubblico e commerciale, è senz'altro quello maggiormente “energivoro”, ma si tratta anche di un settore nel quale le scelte e i comportamenti dei cittadini possono fare la differenza, sia con più attenzione ai consumi, sia con l'adozione di soluzioni tecnologiche sostenibili e  innovative utili a soddisfare i fabbisogni energetici delle proprie abitazioni..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/01/abitare-efficiente-e-bio-sostenibile.html

Bombe buone e bombe cattive – Scrive Peacelink: "Mentre lo scorso anno la Corea del Nord scavava una galleria in vista del test nucleare dei giorni scorsi, osservata dai satelliti spia statunitensi e criticata dalla comunità internazionale, l'amministrazione del presidente Usa Barack Obama si preparava ad effettuare a sua volta un test nucleare nel deserto del Nevada, in maniera assai più discreta e lontano dalla grancassa dei media. Un velivolo da combattimento F-15, scrive il “New York Times”, si è sollevato in volo e ha sganciato una versione non armata della prima bomba nucleare a guida laser mai sviluppata dagli Usa: evoluzione della B61, sviluppata con un investimento di 10 miliardi di dollari, l'ordigno è stato concepito per l'impiego contro nemici come Pyongyang, con l'obiettivo di colpire in maniera chirurgica ma devastante infrastrutture sotterranee o pesantemente fortificate."

Modena. Cambiare o essere cambiati? - Scrive Carla Floriani: "Vi invito a partecipare all'evento di sabato 16 gennaio 2016, ore 18, "Cambiare od essere cambiati?", che si tiene al Teatro Tenda di Modena, per confrontarsi sulle tematiche ambientali. Certamente la Terra ringrazia. Info. fattoriagiardino.az.agricola@gmail.com"

Meritocrazia e servilismo – Scrive La Scintilla: "Da tempo il “merito” è divenuto un criterio chiave invocato dai padroni e dai loro rappresentanti di destra e di ”sinistra” per distribuire il salario, selezionare i lavoratori, gli studenti, persino i disoccupati. Ma cosa è il “merito” e qual è la sua funzione nell'attuale società? In poche parole, il merito è ciò che è utile ai borghesi per avvantaggiarsi nella concorrenza e nella competizione all’interno del mercato capitalistico. Esso ha sempre avuto il ruolo di sancire il potere unico del padrone o del governante..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/01/meritocrazia-e-servilismo-per-far.html

Bando alle illusioni – Scrive NPCI: "La crisi generale del capitalismo si aggrava in tutti i campi. A livello internazionale la guerra promossa dai gruppi e dalle potenze imperialiste si estende, il dissesto del sistema finanziario si aggrava, la crisi dell’economia reale corrode senza tregua il tessuto sociale e il sistema politico di tutti i paesi imperialisti. Il complesso finanziario-industriale-militare che governa gli USA non riesce a impedire che il caos dilaghi nel paese e ripone le sue speranze di sopravvivenza principalmente nell’estensione della guerra nel mondo. ..."

Arabia saudita. Saldi – Scrive Voltaire.Net: "L’Arabia Saudita è l’unico Stato al mondo di proprietà di un solo uomo, governato da questo autocrate con suo figlio, che rifiuta ogni dibattito ideologico, non tollera alcuna forma di opposizione e accetta solo il vassallaggio tribale. Ciò che è stato a lungo considerato come un residuo del passato, destinato ad adeguarsi al mondo moderno, si è talmente fossilizzato fino a diventare l’identità stessa di un regno anacronistico...." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/01/13/arabia-dittatura-saudita-agli-sgoccioli-ma-i-soldi-da-parte-per-la-fuga-allestero-ci-sono/

Mosul. Ancora in tempo – Scrive Peppe Sini: "E' ancora in tempo il governo italiano a recedere dalla decisione di mandare centinaia di soldati incontro alla morte a Mosul. Siamo ancora in tempo a persuaderlo a recedere da quell'insensata, tragica decisione. Ma abbiamo poche settimane per riuscirci, dopo potrebbe essere troppo tardi. Ma abbiamo fortissime ragioni per riuscirci, che occorre diventino sapere e sentire comune. Che quella decisione avrebbe come esito effettuale di far morire degli innocenti. Che quella decisione avrebbe come esito effettuale di favoreggiare l'organizzazione mafiosa e nazista dell'Isis..."

Osimo. Basta pesticidi nel piatto – Scrive Seminterrati: "Ad Osimo il 29 gennaio 2016 si avvicenderanno nel Teatro La Nuova Fenice, il Prof. Fabio Taffetani, la Dott.ssa Ilse Maria Ratch e la Dott.ssa Renata Alleva... per dire "basta ai pesticidi nel piatto" – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/01/13/osimo-29-gennaio-2016-basta-pesticidi-nel-piatto/

Schedatura elettronica – Scrive Gianni Lannes: "Un microchip per custodire tutte le informazioni personali, uno spazio sulla tessera plastificata per le impronte digitali, e per indicare le proprie preferenze, se si è maggiorenni, in materia di donazione degli organi. Sono le principali novità introdotte nel decreto del ministro dell’Interno, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 30 dicembre 2015. Nel corso del 2016 saranno chiusi gli uffici anagrafe dei Comuni, e tutte le informazioni sensibili della popolazione confluiranno in un’unica banca dati elettronica, a disposizione della NATO..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/01/il-futuro-che-ci-attende-schedatura.html

Istambul. Proteste post attentato – Scrive F.R: "Il Rolex che faceva da Timer nella bomba ne ha rivelato la paternità... Il nuovo imperatore ottomano, inferocito con i sodali pedo-petro-monarchi sauditi, rivuole le sue armi e i suoi soldi dati ai terrroristi dell'ISIS e del FSA, e pare abbia dichiarato ad Al Jazeera: "Non si fa così! I patti erano di colpire i curdi e chi è amico dei russi e dei siriani fedeli ad Assad!"

Istambul 2. Chi la fa l'aspetti – Scrive G.C.: "Come definire lo stato attuale dell'Asse Berlino-Ankara/bis, nelle figure complementari della Fuhererin-ottomanita Angela Kosher-Sauer, e del Sultano Merdogan, uniti da patto satanico una settimana prima delle elezioni turche? - Chi la fa l'aspetti!"

Istambul 3 – Scrive Marco Mazzocchi: "... a Istanbul sono stati colpiti i turisti tedeschi. Due obiettivi, Germania e Turchia, con una sola esplosione (il morto peruviano è solo un danno collaterale per le menti malate dei tagliagole). Per ora l'Italia sta approfittando della situazione, ma ora si è scoperto che l'Isis sta reclutando aspiranti terroristi che parlano italiano. A duemila euro al mese. Ed i nostri operatori turistici che ora godono delle disgrazie altrui, potrebbero ritrovarsi a godere molto meno nei prossimi mesi..."

Novoli. Il grande focarone – Scrive Ferdinando Renzetti: "...sono arrivato in serata a Novoli, a casa di Mariagrazia, per tre giorni dentro la festa di Sant'Antonio, lei vive in un luminoso appartamento al primo piano di un fabbricato parte di una distilleria ormai in disuso. Dalla finestra si vedono una torre e grandi canne fumarie. Giriamo per il paese, il fruttivendolo Claudio ci racconta la storia della focara di Sant'Antonio..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/01/santantonio-novoli-dove-brucia-il-fuoco.html

Donbass martoriato – Scrive Marcello Berera: "Gli accordi di Minsk non sono mai stati rispettati. Apprendiamo quotidianamente delle violazioni del cessate il fuoco da parte ucraina. L’esercito di Kiev bombarda indiscriminatamente obiettivi militari e civili come case e scuole, ma televisioni e giornali non ne parlano. Non credo che il silenzio dei media sia dovuto al fatto che i riflettori siano puntati altrove, il loro è un vero e proprio modus operandi: gettano sistematicamente fango sui “nemici” dell’Occidente come la Russia e la Siria e tacciono i crimini dei suoi alleati, siano essi Poroshenko, Erdogan o la dinastia dei Saud in Arabia Saudita..."

Lettera a Barack – Scrive Miko Peled: "Signor presidente Barack Obama, quando l'America la votò per la prima volta, molti erano davvero ottimisti. Un uomo con un padre musulmano africano, un nome musulmano africano e quello che sembrava come un cuore premuroso e una mente brillante. Tutto questo era rinfrescante e promettente. Lei si è insediato nel suo ufficio con grandi promesse, il suo primo discorso inaugurale è stato sentito in tutto il mondo con orecchie che anticipavano il cambiamento, ma a quanto pare era solo un crescendo di retorica..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/01/13/lettera-aperta-al-presidente-usa-barack-obama/

Spilamberto. Accorpato o accoppato? - Scrivono cittadini: "14 gennaio 2016, incontro pubblico, alle ore 20.45, presso Spazio Famigli: "Raccolta di firme per evitare la liquidazione e l'accorpamento di Spilamberto con altri comuni." Intervengono Maurizio Tedeschi e Simone Rimondi"

Spiritualità e laicità - Torno sul binomio, secondo me inscindibile, di "laicità e spiritualità". Se ci si basa sul significato delle parole stabilito nelle enciclopedie e nei vocabolari, o nell'uso corrente, sovente si perde il significato originario. Ogni lingua parlata si adatta ai cambiamenti, anche strumentali, apportati nei secoli dalle diverse culture e religioni. Per questo preciso che per me spirito significa "sintesi fra intelligenza e coscienza". E cosa sono l'intelligenza e la coscienza? Di un uomo dotato di queste virtù non si dice forse che ha "spirito"? ... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/01/laicita-e-spiritualita-binomio.html

Commento di Susanna Bazzurri: "We are all connected. È per questo che a nessuno è permesso diventare un pianista che gestisce l'universo a proprio piacere come se fosse un domino estraneo alle regole che da sempre garantiscono la continuità nella vita. Può cessare la razza umana o esplodere il pianeta terra se non siamo in grado di preservare noi stessi e la vita che ci sostenta ma mai l'universo potrà cessare di tutelare la vita cambiando le regole per farle a nostro piacimento..."

In piena connessione, vi lascio, ciao, Paolo/Saul

.........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Solo quando interpreto ciò che avviene nella mente divento felice o infelice. Se la mente non lavora e non dà interpretazioni, il problema della felicità o dell' infelicità non si pone. Ciò che considerate felicità o infelicità, merito o colpa, cielo o inferno, dipende totalmente dal significato delle parole. Così è la parola, così è il pensiero, e così è la mente." (Nisargadatta Maharaj)

Nessun commento:

Posta un commento