Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 3 giugno 2016

Il Giornaletto di Saul del 4 giugno 2016 – Decreto trasparenza, la guerra mondiale a pezzi, Austria brogliona, compostaggio tecnico, riforma bioregionale, karma e sangue freddo...



Care, cari, molto grave e assolutamente da evitare che la modifica al “Decreto trasparenza” abroghi l’obbligo per le amministrazioni pubbliche di rendere note le proposte di trasformazione urbanistica prima che esse siano portate all’approvazione.. (Salviamo il Paesaggio)... - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/06/02/no-alla-abrogazione-della-lettera-b-del-comma-1-del-decreto-sulla-trasparenza-dellattivita-di-pianificazione-e-governo-del-territorio/

Una scelta alimentare – Scrive Paola Valenti: "Non mi sento di giudicare le scelte alimentari di nessuno però di fronte al trattamento riservato agli animali negli allevamenti e preso atto delle ampie possibilità che abbiamo di comperare alimenti non trovo niente di strano se, senza integralismi e rispettando la nostra sensibilità, optiamo per limitare se non escludere la carne. Ripeto, senza integralismi e senza giudizio e solo come una scelta libera di consapevolezza ....una scelta di armonia e di gentilezza verso tutti e tutto.."

Sotto la banca la capra crepa – Scrive Rosanna Spadini: "...mentre la stampa di regime è diventata una mera cinghia di trasmissione dei postulati dell’establishment e del sistema dominante, che realizza una vera operazione di distrazione di massa, dato che invece di informare le folle sul merito dei problemi, disinforma e distrae..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/06/sotto-la-banca-la-capra-crepa-la.html

L'uomo "benigno" ha detto "sì" - Commento di Dario Fo: "Sono rimasto sconvolto. Avevo letto qualche tempo fa che in un incontro, rispondendo a una domanda, aveva detto che avrebbe sicuramente votato contro. La questione non è votare questo o quello, ma lasciarsi andare alla deriva. C’è qualcosa del ‘dare e avere’. Non c’è dubbio che questa posizione favorisce il governo e il potere. Sarà ripagato. Però mi stupisce terribilmente. Lo vedo cedere davanti alle lusinghe. Ero convinto avesse ormai scelto come si deve e, soprattutto, secondo la storia della sua vita"

Prato. La guerra mondiale a pezzi – Scrive Paolo De Santis: "Cari tutti, vi segnalo un evento di grande importanza: l’incontro “Il ruolo della NATO nella guerra mondiale a pezzi” che si terrà sabato 11 giugno 2016 a Prato, presso il Complesso di S. Niccolò" – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/06/03/prato-11-giugno-2016-la-guerra-mondiale-a-pezzi/

Giravolte – Scrive Franco Rocchi: "La politica ha subito una metamorfosi: la destra europea Le Pen Orban ecc..propongono politiche Marxiste (nazionalizzare banche, moneta sovrana), invece la sinistra vuole privatizzare tutto ed è a favore delle lobby bancarie; i nostri centri sociali si comportano da squadristi..."

L'Austria imbroglia e l'Europa rifiata – Scrive Michele Rallo: "Il sollievo dell’apparato europeo e dei banchieri americani è visibile, palpabile. L’ascesa impetuosa del populismo euroscettico e anti-immigrazionista si è fermata ad un soffio dalla Presidenza della Repubblica Austriaca. Solita litania sul buonsenso che ha prevalso sulla paura, sull’egoismo, su chi vuole costruire muri, e così via coglioneggiando. Ma – a ben guardare – i poteri forti hanno ben poco da cantare vittoria..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/06/laustria-imbroglia-e-leuropa-rifiata.html

Migrazioni – Il parere del Dalai Lama: "L'Europa e la Germania non possono diventare arabe. I profughi dovrebbero tornare a casa, dopo un po'. "Moralmente" dovrebbero "restare solo temporaneamente", per poi tornare nei loro Paesi, mentre il dovere del mondo non dovrebbe essere quello di ospitarli per sempre ma di "aiutarli nella ricostruzione"

Sul referendum costituzionale – Scrive Mirko Busto: "Il 2 giugno 1946, insieme alla scelta sulla forma dello Stato, i cittadini hanno scelto anche i componenti dell'Assemblea Costituente che doveva redigere la nuova carta costituzionale... persone sagge, che hanno agito con l'appoggio del popolo per il bene del nostro Paese e che ci hanno lasciato in eredità la Costituzione più bella del mondo. Basterebbe applicarla per vivere in un Paese migliore! Invece un governo non eletto, pensa di riformarla, senza il supporto dell'opposizione, mettendo sotto il ricatto del "o così o me ne vado" un intero paese. Una violenza inconcepibile! Dobbiamo difendere l'eredità che ci hanno lasciato i padri costituenti. Ricordiamoci chi siamo! Oggi e, soprattutto, in ottobre. Quando saremo davvero chiamati a stabilire a chi vogliamo dare in mano la nostra Costituzione!"

Compostaggio e riciclaggio organico – Scrive Luigi Campanella: "Il compostaggio basato su processi assai diffusi in natura, sfrutta le reazioni prevalentemente ossidative ed esotermiche promosse da microrganismi aerobi, trasformando la frazione organica presente nel materiale di partenza, in un prodotto ricco di nutrienti, biologicamente stabile, privo di odori e di facile impiego, il compost..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/06/compostaggio-per-un-riciclaggio-utile.html

Bergamo Alta. Espone Farina – Scrive Farina: "Buongiorno circolo.vegetariano, come va? Una primavera un po' strana vero? Sole, temporali, la temperatura sale e poi scende, almeno parlo qui a Lecco e dintorni. Comunque domenica esporrò a Bergamo Alta in Piazza della cittadella, dalle ore 9.00 alle 19.00. Porterò i miei quadri, litografie e libretti con fiabe e poesie ed acquerello. Info. artefarina@alice.it"

Proposta di riforma bioregionale per il riassetto amministrativo e territoriale della Regione Lazio - Negli ultimi anni è andata maturando una coscienza ecologica e sociale, una considerazione delle diverse necessità delle varie realtà urbane e suburbane, che richiede una revisione generale degli attuali modelli e confini regionali. Tanto per cominciare esiste la realtà dei grandi agglomerati metropolitani, come ad esempio Roma, Milano, Napoli, etc. ed esiste poi la realtà delle piccole città, dei villaggi e del territorio agricolo e boschivo. Va da sé che l’amministrazione  di entità che manifestano differenze così sostanziali non può essere gestita in modo “centralistico”, che altrimenti gli interessi dei grossi agglomerati porterebbero alla fagocitazione e rovina dei centri meno popolosi ed al loro snaturamento...." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/06/proposta-di-riforma-bioregionale-per-il.html

Bagnaia. La strega di Montecchio - Scrive Fefè: " il 12 giugno 2016 a Bagnaia (Viterbo) con Pier Isa della Rupe. Il percorso partirà alle 9.15 dalla piazza principale del delizioso paese alle porte di Viterbo e risalirà il colle di Montecchio,  fino al culmine della Piana Sacra. E' una passeggiata lieve in luoghi dedicati alla tradizione esoterica del Montecchio: la Capanna di Bianca e Andrea, il Masso della Fertilità (dove si praticherà il rito della fertilità). Info. fefe.editore@tiscali.it"

Karma e sangue freddo – Scriveva Alberto Mengoni: "…nel nostro mondo di manifestazione esiste la legge del Karma… E tutto quello che (ci) accade dipende da questa legge… Una persona fa (dice, o pensa) una certa cosa e questo fatto mette in moto tutta una serie di eventi e circostanze in linea con quella azione… Se l’azione è buona crea effetti buoni, se invece è meno buona, ovviamente creerà effetti spiacevoli. Il punto è che noi non abbiamo il controllo dei nostri pensieri..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/12/karma-e-sangue-freddo.html

Il karma è karma! Ciao, Paolo/Saul

.........................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

«La differenza importante fra il Tao e l’abituale idea di Dio è che, mentre Dio manifesta il mondo col farlo (wei), il Tao lo manifesta “senza farlo” (wu-wei), il che approssimativamente corrisponde a ciò che noi intendiamo con la parola “crescita”. Difatti le cose fatte sono costituite di pezzi separati messi insieme, come le macchine, o sono cose modellate dall’esterno verso l’interno, come le sculture. Invece le cose sviluppate si dividono in parti, dall’interno verso l’esterno […] un universo che si sviluppa esclude totalmente la possibilità di conoscere il modo della sua evoluzione nei termini imperfetti di pensiero e linguaggio» [Alan W. Watts]

........................

"Pace.
Quando ci sei
nessuno si accorge di te.
Eppure sei indispensabile
come il sole e l'acqua.
Sei l' elemento fondamentale
che consente la vita.
La tua bellezza è sovrastata dal rumore,
dai cannoni, dai bombardamenti.
La tua spontaneità
offesa da odio e speculazione.
Non fai notizia
e non spaventi nessuno.
Nell'orrore pianificato
non sei per niente considerata.
Quando ci sei
nessuno si accorge di te.
Ma quando vieni a mancare
quasi tutti pensano
che sei la cosa essenziale."
(Pierluigi Verrua)

............


Nessun commento:

Posta un commento