Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 21 maggio 2010

Il Giornaletto di Saul del 22 maggio 2010 - Biennale d'Arte Creativa a Viterbo, colazione offerta a Calcata, Nisargadatta Maharaj, carcere autogestito

Care, cari,

quando si dice il destino... chissà cosa vorranno dire gli incontri casuali fatti ieri l'altro a Viterbo? Prima ho incrociato Grattarola, l'aspirante presidente provinciale del PD, non eletto, che camminava tutto pimpante in Piazza dei Caduti, l'ho fermato e gli ho consegnato l'invito per la rappresentazione di "Agenzia Fregoli", lo spettacolo teatrale che andiamo a recitare in quel di Viterbo (il 30 maggio p.v. alle h. 19 nella Chiesa sconsacrata in piazza San Carluccio), egli mi ha detto "se ho tempo verrò a vedervi.."; poi girando alla ricerca degli uffici Siae ed altre incombenze burocratiche ho intravisto il sindaco viterbese Giulio Marini... che stazionava davanti alla stazione di Porta Romana.. Ho scoperto oggi leggendo il giornale che stava ispezionando i binari morti che vorrebbe interrare. Beh senz'altro sono segnali, ma di che...?
Intanto vi annuncio la pubblicazione del comunicato stampa con il programma generale della prima Edizione della Biennale d'Arte Creativa, promossa ed organizzata dall'Ass. per la Promozione delle Arti in Italia e dal Circolo vegetariano VV.TT., prevista a Viterbo dal 29 maggio al 6 giugno 2010:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/05/20/comunicati-stampa-per-presentare-la-prima-edizione-della-biennale-d%e2%80%99arte-creativa-di-viterbo-29-maggio-6-giugno-2010-e-calendario-degli-eventi/

Ed inoltre segnalo l'articolo (per la memoria storica futura) di Gianfranco Faperdue, che ha partecipato alla conferenza stampa tenuta il 20 maggio al Comune di Viterbo per annunciare l'iniziativa:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/05/biennale-darte-creativa-di-viterbo-dal.html

E qui ci sono i video di Mauro Galeotti e Patrizia Coppa a riprova su You Tube: www.viterbotv.it Biennale d'Arte creativa www.youtube.com - www.viterbotv.it Biennale d'Arte creativa ... www.youtube.com -"

Scrive Manu Namasivayam: "Egregio Signore, sono un devoto di Nisargadatta Maharaj e ho mantenere un piccolo sito web non commerciali esclusivamente per gli articoli relativi alla Maharaj. Si prega di visitare: http://nisargadatta.co.cc/Lo scopo del sito è quello di fornire una introduzione su Maharaj ai nuovi arrivati di spiritualità, soprattutto Vedanta Advaita. I devoti di Maharaj sarebbe anche curioso di vedere molti di loro. Le sarei grato se potesse includere un link al mio sito sul vostro a circolovegetarianocalcata.it"

Mia rispostina: "Caro Manu, ti ringrazio per avermi scritto e sono lieto che tu abbia acceso un sito sul saggio Nisargadatta Maharaj. Per quanto riguarda il link con il sito del Circolo Vegetariano, causa precedente problemi di hackers, abbiamo escluso tutti i link. Immagino che tu abbia letto gli scritti su Nisargadatta pubblicati sul nostro sito, comunque ti metto qui la URL:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/?s=nisargadatta+maharaj -"

Scrive Massimo Sega: "Caro Paolo, tu riporti delle meravigliose poesie che colpiscono, che colpiscono, come tanti dicono, il cuore, io dico il cervello. Ci sono, poi, una infinità di iniziative con cui concordo per la difesa della comunità che ci circonda. Come sai, io nel mio piccolo limite, ho operato, nella mia qualità di dirigente pubblico, come si legge in più di una sentenza, per perseguire interessi generali di chiara rilevanza sociale, il tutto nel più assoluto silenzio di tutti, il tutto nella più assoluta omertà, come sanno a Eropean Consumers. In questi giorni, dopo 15 anni ho perso la guerra che avevo condotto per i fini di cui sopra. Infatti, che cosa ho raggiunto? Ho si visto si la magistratura darmi ragione una infinità di volte, nel caso ben oltre 15 volte, sto vedendo in minima parte recuperati i danni da me subiti a causa di dette mie azioni, ma non ho incontrato una sola persona, anche quelle che si definiscono spirituali, che abbiano partecipato a questa azione concreta di difesa dei cittadini e di interesse di rilevanza sociale. A causa di quanto sopra ora l’amministrazione interessata sta subendo un primo danno di circa 700.000 euro, o per meglio dire lo sta subendo la comunità della Provincia di Roma, ed indirettamente anche te. Qualora ci dovessimo incontrare, ti offrirò una colazione, non perché ho conseguito una vittoria, in quanto da cittadino di questa me ne vergogno, ma come, diciamo, rimborso agli amici.."

Scrive la Lega antipredazione organi: "19 maggio 2010 - Il Parlamento Europeo ha approvato il regolamento per facilitare la donazione e il trapianto di organi: gli Stati Membri avranno due anni di tempo per trasporre la direttiva nella legislazione nazionale. La lotta per la difesa dei diritti umani personalissimi, diritto alla vita e alla cura e quindi opposizione alla dichiarazione autoritaria di morte cerebrale e all'espianto a cuore battente, è più che mai necessaria. Dai anche tu un contributo libero, anche minimo, cliccando su questo link: https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=_s-xclick&hosted_button_id=57QA596Y3HY7A"

Scrive Daniela sulla proposta di carcere modello cooperativa http://www.circolovegetarianocalcata.it/2008/12/24/proposta-di-carcere-auto-gestito-al-presidente-del-consiglio-al-ministro-della-giustizia-alle-commissioni-parlamentari-preposte/: "Caro Paolo, dovrebbe essere un carcere di sole persone sagge ...o quantomeno pentite/redente... assomiglia più ad una casa famiglia per chi ha bisogno di recuperare ...se stesso e non "orrori reiterabili" ...ci potremmo restare una vita a filosofare sulla questione ... però mi piace la tua buona volontà"

Nel sito di "Paolo D'Arpini" potete leggere una lettera di poche speranze sulla situazione morale e sociale in Italia, scritta da Vito De Russis:
http://paolodarpini.blogspot.com/2010/05/vito-de-russis-accadde-un-giorno-in.html

Chiudo il Giornaletto pure oggi e vi saluto, vostro Paolo/Saul

.............

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

E PIU' TI AMO

Più vedo te, più ascolto te, e più ti amo.
ogni parola che dici, t'amo un pò di più;
parole che sono per te sempre le stesse
ed io lo so che parlerai sempre così.

E vedo te, e ascolto te, e t'amo sempre
ogni parola che dici t'amo sempre di più.
Parole che sono per me sempre diverse
quando sarà la voce tua che le dirà.

E non dirai, non dirai mai parole uguali
se parlerà la voce tua per me.
E non dirai, non dirai mai parole uguali
se parlerà la voce tua per me.
(F. Battiato)

..............

"La verità è simile a Dio: non si rivela direttamente; dobbiamo indovinarla dalle sue manifestazioni"
(Goethe)

...........

"El dolor viene a mi ser, no lo puedo remediar. aay!! penas, penitas, penas de mi corazón. ..." (Zapatera)

Nessun commento:

Posta un commento